FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Sondaggi
Visualizza i risultati del sondaggio: sondaggio anonimo
sicuramente SI (meglio di niente) 1 3.13%
probabilmente SI (ci proverei) 5 15.63%
probabilmente NO (potrei starmene solo occasionalmente) 3 9.38%
assolutamente NO (non transigo) 23 71.88%
Chi ha votato: 32. Non puoi votare questo sondaggio

Rispondi
 
Vecchio 08-10-2017, 23:01   #1
Esperto
 

mi rivolgo a chi come me non ha la fortuna di avere un rapporto e mai ne ha avuto uno ma dentro ancora lo desidera, possono ovviamente essere inclusi tutti coloro che non vivono rapporti da tempo

voi accettereste di vivere un rapporto malato pur di vivere con una persona che si ama o più semplicemente perchè non si avrebbe alternativa a quella persona e lo spettro di non avere più nessuno farebbe troppa paura, non deve essere necesseriamente la donna a subire ma può essere benissimo l'uomo, alcuni esempi:

- non volere conoscere / volere a che fare con propri genitori
- sfruttamento del portafoglio
- botte e percosse varie
- disinteresse sessuale
- non condividere le uscite con amici
- tradimenti che prevedano anche l'ammissione
- essere maltrattati verbalmente
- pochissima cura dell'altra persona, quasi menefreghismo
- umiliazioni sia in privato che in pubblico
- non essere ascoltati e si fa solo quello che dice l'altra persona
- far pesare le proprie fobie e problemi
- altre situazioni sgradevoli

non devono essere necessariamente tutte insieme, anche solo alcune.

Ovviamente intendo essendo da parte della vittima.

Io essendo uomo probabilmente me ne starei su quasi tutti i punti e non mi vergogno a dirlo perchè ho un carattere debole ed ingenuo e sono cresciuto anafettivo per colpe non mie e probabilmente pur di avere un briciolo di affettività sarei disposto a subire un rapporto malato.

e voi?
Vecchio 08-10-2017, 23:05   #2
Esperto
L'avatar di claire
 

Sono sincera,non ora ma in altri periodi della vita ci sarei stata,percosse(spero)a parte.E potrebbe ricapitarmi in altri periodi,speriamo di no.
Vecchio 08-10-2017, 23:18   #3
Banned
 

- non volere conoscere / volere a che fare con propri genitori-potrei accettare,almeno all'inizio
- sfruttamento del portafoglio- non esagerato
- botte e percosse varie- no
- disinteresse sessuale- se molto frequente,no
- non condividere le uscite con amici- ma si dai
- tradimenti che prevedano anche l'ammissione- no
- essere maltrattati verbalmente- dipende se litigi normali o qualcosa di grave
- pochissima cura dell'altra persona, quasi menefreghismo- se puzza e diventa un cessoide no
- umiliazioni sia in privato che in pubblico- se capita una volta ok,se frequente no
- non essere ascoltati e si fa solo quello che dice l'altra persona- direi no,bisognerebbe discutere ed ascoltarsi
- far pesare le proprie fobie e problemi- sarei un buon ascoltatore,purché lo faccia in modo ragionevole
- altre situazioni sgradevoli-boh
Vecchio 08-10-2017, 23:32   #4
Banned
 

Ma stiamo scherzando?
Vecchio 09-10-2017, 00:05   #5
Esperto
L'avatar di The_Sleeper
 

Rapporto malato e amare non credo possano coesistere insieme se non nelle idee di chi "mi picchia perché mi ama // la controllo perché la amo e non voglio perderla"'
Vecchio 09-10-2017, 00:15   #6
Esperto
L'avatar di claire
 

Tutti funzionaloni,che bravi
Vecchio 09-10-2017, 00:23   #7
Esperto
L'avatar di Marco.Russo
 

Direi di "No" ma la verità è che ci sono stato, seppur per poco tempo, e non me ne pento, mi ha dato tanto.

Forse adesso imposterei la cosa diversamente.

Comunque non temo la solitudine, so per esperienza che un rapporto di coppia insoddisfacente è molto peggio che star soli.
Ringraziamenti da
Rainbow Veins (10-10-2017)
Vecchio 09-10-2017, 07:18   #8
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Se i rapporti ideali fossero reali allora potrebbero esistere relazioni non malate, siccome i rapporti ideali non esistono praticamente mai, tutte le relazioni sono in una certa misura malate perché risultano tossiche e producono disagio.
A qualcuno più fortunato può capitare di instaurare relazioni più vicine a quelle ideali ma la maggior parte degli altri devono, il più delle volte, adattarsi a quel che passa il convento.

Se voglio passare molto tempo con qualcuno devo subire per forza un rapporto malato (conflittuale) in qualche senso nella maggior parte dei casi. Quell'elenco si può estendere ancora.

Poi la cosa comunque è mutevole, un rapporto malato si può trasformare in sano nel momento in cui inizi a tollerare quel che prima non tolleravi.

Ultima modifica di XL; 09-10-2017 a 11:22.
Vecchio 09-10-2017, 08:03   #9
Esperto
L'avatar di Wolferstein
 

Assolutamente no...tanto più che attualmente considero una relazione un extra di lusso...ovvero come qualcosa che dà un ulteriore valore....a una condizione che però dev'essere già soddisfacente anche senza. Inutile cercare un rapporto se si ha una vita insoddisfacente con la speranza che questo la migliori. Accadrà solo in rari casi, ma la maggior parte delle volte sarà un ulteriore fonte di preoccupazione e disagio.
Ringraziamenti da
tonna12 (09-10-2017)
Vecchio 09-10-2017, 08:19   #10
Esperto
L'avatar di Demiurgo
 

Ma non vivrei un rapporto del genere nemmeno per idea!

Se c'è una cosa che sono bravo a fare è evitare le situazioni che mi fanno stress (almeno in un contesto sociale).

E poi sono anche accusato di essere "troppo selettivo" quando si parla di possibili storie romantiche... Ma solo perché per me, la giusta storia è quella che ti coinvolge e ti appassiona.

Quindi no, preferirei stare solo piuttosto di avere un rapporto del genere.
Vecchio 09-10-2017, 08:40   #11
Esperto
L'avatar di Boyyy82
 

Mai e poi mai...
capisco che per certe cose bisogna scendere anche a compromessi e che nessuno è perfetto (ogni partner avrà anche i suoi lati negativi e bene o male dobbiamo accettarli o almeno cercare di farlo) ma gli esempi elencati dall'autore del post sono fuori da ogni logica per un rapporto (intendo per me!).
A parte la storia dei genitori (ad inizio rapporto è comprensibile che non si voglia ancora conoscere o far conoscere i genitori) per il resto non tollerei nessuna delle opzioni.
Se devo stare assieme ad una persona è perchè mi piace e mi attira in tutti i sensi (cioè è un rapporto "sano", di rispetto reciproco..), una persona che mi tratta male e punta solo al portafoglio non mi interessa per nulla.
Vale sempre il detto "meglio soli che mal accompagnati", tra l'altro non devo per forza mettermi a tutti i costi con una solo per far vedere alla società e alla famiglia che sono fidanzato e per paura della solitudine (c'è anche gente, e non poca, che per queste ragioni si mette con il/la primo/a che capita..)

Ultima modifica di Boyyy82; 09-10-2017 a 09:00.
Vecchio 09-10-2017, 09:11   #12
Esperto
L'avatar di Ansiaboy
 

Quote:
Originariamente inviata da sparatemi Visualizza il messaggio
mi rivolgo a chi come me non ha la fortuna di avere un rapporto e mai ne ha avuto uno ma dentro ancora lo desidera, possono ovviamente essere inclusi tutti coloro che non vivono rapporti da tempo

voi accettereste di vivere un rapporto malato pur di vivere con una persona che si ama o più semplicemente perchè non si avrebbe alternativa a quella persona e lo spettro di non avere più nessuno farebbe troppa paura, non deve essere necesseriamente la donna a subire ma può essere benissimo l'uomo, alcuni esempi:

- non volere conoscere / volere a che fare con propri genitori
- sfruttamento del portafoglio
- botte e percosse varie
- disinteresse sessuale
- non condividere le uscite con amici
- tradimenti che prevedano anche l'ammissione
- essere maltrattati verbalmente
- pochissima cura dell'altra persona, quasi menefreghismo
- umiliazioni sia in privato che in pubblico
- non essere ascoltati e si fa solo quello che dice l'altra persona
- far pesare le proprie fobie e problemi
- altre situazioni sgradevoli

non devono essere necessariamente tutte insieme, anche solo alcune.
1. va bene
2. direi un secco No, ma se sarei molto preso forse....
3.No
4. mi va bene
5.va bene
6. va bene, potrei trovarlo intrigante
7. No
8. penso di no
9.No
10. non so
11. no

Ultima modifica di Ansiaboy; 09-10-2017 a 09:13.
Vecchio 09-10-2017, 09:42   #13
Esperto
L'avatar di Zenfone2
 

no, meglio solo
Vecchio 09-10-2017, 11:07   #14
Esperto
L'avatar di claire
 

Dedalus torniamo allo stesso discorso:quali altre scelte ci sono?
Si può scegliere di vivere single,ma scegliere di non lavorare,come si fa?Vale solo per chi ha alternative.

Io mi sono licenziata 2volte e ho rifiutato tantissimi lavori,ma avevo nel breve periodo di che vivere.E chi vive di stipendio che fa?
Vecchio 09-10-2017, 16:32   #15
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Ci sono passato, ma preferirei di no, a saperlo prima...
Vecchio 09-10-2017, 17:36   #16
Esperto
L'avatar di Sickle
 

scherziamo??... assolutamente no.
Vecchio 09-10-2017, 18:36   #17
Avanzato
L'avatar di ElsaonMars
 

Quote:
Originariamente inviata da sparatemi Visualizza il messaggio
mi rivolgo a chi come me non ha la fortuna di avere un rapporto e mai ne ha avuto uno ma dentro ancora lo desidera, possono ovviamente essere inclusi tutti coloro che non vivono rapporti da tempo

voi accettereste di vivere un rapporto malato pur di vivere con una persona che si ama o più semplicemente perchè non si avrebbe alternativa a quella persona e lo spettro di non avere più nessuno farebbe troppa paura, non deve essere necesseriamente la donna a subire ma può essere benissimo l'uomo, alcuni esempi:

- non volere conoscere / volere a che fare con propri genitori
- sfruttamento del portafoglio
- botte e percosse varie
- disinteresse sessuale
- non condividere le uscite con amici
- tradimenti che prevedano anche l'ammissione
- essere maltrattati verbalmente
- pochissima cura dell'altra persona, quasi menefreghismo
- umiliazioni sia in privato che in pubblico
- non essere ascoltati e si fa solo quello che dice l'altra persona
- far pesare le proprie fobie e problemi
- altre situazioni sgradevoli

non devono essere necessariamente tutte insieme, anche solo alcune.

Ovviamente intendo essendo da parte della vittima.

Io essendo uomo probabilmente me ne starei su quasi tutti i punti e non mi vergogno a dirlo perchè ho un carattere debole ed ingenuo e sono cresciuto anafettivo per colpe non mie e probabilmente pur di avere un briciolo di affettività sarei disposto a subire un rapporto malato.

e voi?
Io non rientro nella casistica a cui ti sei rivolto. Comunque non condividere le uscite con amici e non voler conoscere/far conoscere i genitori...sono troppo io . E non lo considero neanche uno dei miei difetti. Cosa c'è di così male?
Comunque in passato purtroppo mi è capitato sia di mettere in atto che di ricevere roba disfunzionalissima...penso che a priori non si possa mai sapere. Se psicologicamente non si sta bene si porta il proprio male e le proprie debolezze ovunque, e purtroppo spesso capita che o si fa del male o ''ci si lascia far del male'' anche a lungo. Sapendo razionalmente che è sbagliato.

Ultima modifica di ElsaonMars; 09-10-2017 a 18:42.
Vecchio 09-10-2017, 20:52   #18
Esperto
L'avatar di Marco.Russo
 

Quote:
Originariamente inviata da Dedalus Visualizza il messaggio
Rendiamo la cosa più interessante: tutto questo lo ammettereste sul lavoro?

— “non volere conoscere/volere a che fare con propri genitori” diventa “Esame curriculare della propria vita privata”;
— “sfruttamento del portafoglio” diventa “Sfruttamento e straordinari non pagati”;
— “botte e percosse varie” diventa “Mobbing”;
— “disinteresse sessuale” diventa “Disinteresse per la qualità della vostra vita”;
— “non condividere le uscite con amici” diventa “Mutilazione della possibilità di perseguire una propria vita sociale”;
— “tradimenti che prevedano anche l'ammissione” diventa “Licenziamento improvviso”;
— “essere maltrattati verbalmente” diventa niente, perché è uguale;
— “pochissima cura dell'altra persona, quasi menefreghismo” diventa niente, perché è uguale;
— “umiliazioni sia in privato che in pubblico” diventa niente, perché è uguale;
— “non essere ascoltati e si fa solo quello che dice l'altra persona” diventa niente, perché è uguale;
— “far pesare le proprie fobie e problemi” diventa niente, perché è uguale e di boss nevrotici è pieno il mondo;
— altre situazioni sgradevoli.
Mantenendo lo stesso parallelelismo, l'articolo 18 è come ritornare ai tempi del divorzio illegale?
Vecchio 09-10-2017, 21:28   #19
Principiante
L'avatar di Flood
 

Che senso ha stare con uno/a con cui non puoi condividere nulla? Credo che, paradossalmente, alla fine ci si sentirebbe molto più soli in una situazione del genere che da single!
Vecchio 09-10-2017, 22:34   #20
Esperto
L'avatar di varykino
 

no , sennò probabilmente ero già sposato con figli
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a subire un rapporto malato
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Subire i pensieri cancellato16573 Ansia e Stress Forum 24 23-01-2017 10:35
Subire la vita claire SocioFobia Forum Generale 126 30-03-2016 18:31
Subire offese gratuite phabio Amore e Amicizia 16 05-11-2013 18:46
Subire sensi di colpa Martello Ansia e Stress Forum 10 18-07-2012 17:12
Subire gli estroversi Timidone91 SocioFobia Forum Generale 58 16-11-2010 18:02



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 01:16.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2