FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 12-10-2017, 17:14   #1
Banned
 

Riflettevo che alcune persone hanno vari punti di appoggio, degli appigli a cui attaccarsi a seconda dei casi, a volte ogni settimana escono e fanno cose socialone con persone diverse. Credo che tanti come me qui è già tanto se hanno uno sfogo singolo settimanale-mensile fuori dalle quattro mura di casa o del lavoro, scuola, università, ecc. Unito poi alle esperienze e all'abilità sociali pari a zero si innesca un vero cortocircuito, non è raro trovarsi a fare la ruota di scorta - personalmente è una situazione che mi provoca enorme frustrazione.
Vecchio 12-10-2017, 20:51   #2
Esperto
L'avatar di Svers0
 

Posto giusto per non lasciarti il topic senza risposte, ecco a che servono gli amici virtuali.


Sinceramente non so cosa rispondere visto che non ho proprio una compagnia quindi non sono nemmeno la ruota di scorta.
Vecchio 13-10-2017, 09:06   #3
Banned
 

Faccio solo proseliti quando parlo di immigrati e nazionalsocialismo
Ringraziamenti da
Inosservato (13-10-2017)
Vecchio 13-10-2017, 12:15   #4
Esperto
L'avatar di MeStessa93
 

Io ultimamente non mi sento più nemmeno la ruota di scorta ma direttamente quella bucata e gettata via.

Ultima modifica di MeStessa93; 13-10-2017 a 12:19.
Ringraziamenti da
Harold Finch (13-10-2017), SamueleMitomane (14-10-2017)
Vecchio 13-10-2017, 12:38   #5
Esperto
L'avatar di FitterHappier
 

Personalmente sono una bella ruota di scorta, infatti esco quando ho "amici" che non sanno dove sbattere la testa.
Trovo tutto ciò molto scomodo e in generale mi disgusta uscire e ridere (con sforzo) con persone che ti considerano la quarta/quinta scelta, ma lo faccio lo stesso per mettere almeno una volta ogni due settimane la testa fuori dalla mia stanza (università a parte).
Vecchio 13-10-2017, 14:11   #6
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da Harold Finch Visualizza il messaggio
Faccio solo proseliti quando parlo di immigrati e nazionalsocialismo
era un ringraziamento ironico eh



secondo me potrebbe essere che non ci siano tante risposte perchè quello che dici ha meno attinenza con il very phobic ® e più con i timidi.
mi spiego, è un problema che riguarda quelli che non prendono l'iniziativa ma seguono ben volentieri le situazioni sociali anche più scomode, i timidi appunto

l'evitante e il fobico è difficile che si uniscano volontariamente a gruppi, amaggior ragione a gruppi ostici, nei quali è sopportato o peggio
Vecchio 13-10-2017, 14:32   #7
Banned
 

Capisco, eh ma allora qui ci stanno un sacco di fobici checché se ne dica
Vecchio 13-10-2017, 14:51   #8
Esperto
L'avatar di redone
 

Mi sono ritrovata da sola proprio perché mi sono rifiutata di essere una ruota di scorta o il terzo incomodo o quella che regge il moccolo,il risultato non c'è nessuno con cui mi possa sfogare!
Vecchio 13-10-2017, 15:01   #9
Esperto
L'avatar di Gp6991
 

La mancanza di un qualsiasi appiglio sociale è la cosa che più mi fa guardare al futuro in maniera pessimistica. Non mi viene in mente nessuna persona che potrebbe eventualmente aiutarmi ad uscire da questa situazione. Non mi è rimasto nessuno fuori dalle mura domestiche. Alcune volte fatico pure a concepire come abbia fatto a raggiungere un simile livello di isolamento. Senza appigli sociali mi sento impossibilitato nel fare esperienze di qualunque tipo e per piacere non ditemi che si possono fare anche un sacco di cose da soli. Quindi altro che ultima ruota del carro, la situazione è ben peggiore nel mio caso, l'unica cosa che potrei fare sarebbe cambiare totalmente stile di vita, cercare un lavoro al di fuori della famiglia o andare all'università (cosa che però non ho intenzione di fare), obbligarmi ad uscire la sera (anche se dove vivo è molto più complicato uscire in solitaria rispetto che in città). Non ho comunque la forza mentale per affrontare tutto ciò.
Ringraziamenti da
An.dream (14-10-2017), Mars TX (13-10-2017)
Vecchio 13-10-2017, 15:31   #10
Esperto
L'avatar di Wolferstein
 

Per quanto mi riguarda diciamo che mi vedo con delle persone a seconda del tipo di attività: c'è il gruppo delle gite della domenica, quello del locale dove vado ad ascoltare musica live (ogni tanto si va a sentire qualche concerto fuori della mia città) e ogni tanto mi vedo con degli utenti del forum.
C'è da dire che frequento queste persone solo nei contesti descritti anche per il fatto che non disdegno affatto anche andare per conto mio a fare qualche gita o vedere dei concerti.
Vecchio 13-10-2017, 21:26   #11
Principiante
L'avatar di Mugalari?Magari
 

Bè il problema è quello del gatto che si morde la coda,essere molto timido porta a non avere quei punti d'appoggio che ti aiutano ad essere meno timido e così la timidezza(con tutta la m.erda che si porta dietro aumenta),mentre per gli estroversi avviene il contrario.Mi pare siano tipici meccanismi di retroazione autorafforzativa in entrambi i sensi,in cui chi parte bene migliora sempre più e chi parte male peggiora in continuazione.
Vecchio 14-10-2017, 12:42   #12
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Bisogna avere punti d'appoggio per stare bene, che sia l'amicizia , la famiglia o il lavoro.
Vecchio 14-10-2017, 14:41   #13
Esperto
L'avatar di Abuela
 

per me quella della ruota di scorta è una stronzata grande come una casa.
pure chi si lamenta di essere ruota di scorta di qualcuno significa che non vive l'amicizia in maniera giusta e che la prende come "ruota di scorta" rispetto a migliori possibilità che gli mancano.

se vivete le uscite sentendovi come ruotini di scorta allora la scelta potrebbe essere quella di non uscire, cosa che potrebbero fare pure quelli che escono con voi. invece di uscire con voi - ruote di scorta - potrebbero starsene a casa. eppure vi chiamano. come mai??
e voi ci uscite anche se pensate che vi stiano usando. come mai??

Ultima modifica di Abuela; 14-10-2017 a 14:46.
Vecchio 14-10-2017, 15:43   #14
Esperto
L'avatar di zucchina
 

Quote:
Originariamente inviata da Abuela Visualizza il messaggio
per me quella della ruota di scorta è una stronzata grande come una casa.
pure chi si lamenta di essere ruota di scorta di qualcuno significa che non vive l'amicizia in maniera giusta e che la prende come "ruota di scorta" rispetto a migliori possibilità che gli mancano.

se vivete le uscite sentendovi come ruotini di scorta allora la scelta potrebbe essere quella di non uscire, cosa che potrebbero fare pure quelli che escono con voi. invece di uscire con voi - ruote di scorta - potrebbero starsene a casa. eppure vi chiamano. come mai??
e voi ci uscite anche se pensate che vi stiano usando. come mai??
"ruota di scorta" non significa che non si apprezza una persona ma che la si va a cercare solo quando non c'e' disponibilita' di qualcun altro considerato piu' importante. Questo puo' far sentire male e sviliti se per la "ruota di scorta" l'altra persona e' il suo punto di riferimento per stare in compagnia, la piu' importante per lei. Potrebbe anche avere una reazione emotiva che a un certo punto la porta a prender le distanze per esempio per questione di orgoglio o frustrazione ..oppure razionalizzare stabilendo che e' meglio uscire quel poco con una compagnia piacevole che non uscire affatto...cosi come potrebbe esser dipendente ecc..
Vecchio 14-10-2017, 16:06   #15
Esperto
L'avatar di Abuela
 

Quote:
Originariamente inviata da zucchina Visualizza il messaggio
"ruota di scorta" non significa che non si apprezza una persona ma che la si va a cercare solo quando non c'e' disponibilita' di qualcun altro considerato piu' importante. Questo puo' far sentire male e sviliti se per la "ruota di scorta" l'altra persona e' il suo punto di riferimento per stare in compagnia, la piu' importante per lei. Potrebbe anche avere una reazione emotiva che a un certo punto la porta a prender le distanze per esempio per questione di orgoglio o frustrazione ..oppure razionalizzare stabilendo che e' meglio uscire quel poco con una compagnia piacevole che non uscire affatto...cosi come potrebbe esser dipendente ecc..
No a me pare una tendenza a volersi sentire sempre i più importanti nella vita degli altri, (tendenza che comprendo fin troppo bene, infatti mi son ritirata socialmente) senza sapere apprezzare il fatto che le persone ancora ci cerchino. Per me non è un bene definirsi "ruote di scorta", è un non accettare la molteplicità sociale della vita degli altri, che nom significa che noi nom siamo importanti ma che nom siamo gli unici.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Riflessione socialità e punti di appoggio
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Alimentazione e socialità Moog95 Disturbi alimentari 4 29-07-2017 18:05
esercizi di socialità tersite Automiglioramento 21 21-03-2014 16:38
A-socialità paule SocioFobia Forum Generale 9 22-12-2009 20:30
Sconfiggere la socialità calinero SocioFobia Forum Generale 32 15-06-2009 08:14



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 01:06.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2