FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Timidezza Forum
Rispondi
 
Vecchio 29-10-2007, 14:44   #1
Esperto
L'avatar di Vento_del_Sud
 

......la timidezza ha maggiormente condizionato la vostra esistenza?Ovvero, quand'è stato che l'apatia, il blocco muscolare, la difficoltà nell'esprimersi, il non savoir faire che la timidezza comporta vi hanno procurato più danni, specialmente in presenza di altre persone?

Per quanto mi riguarda ho vissuto i momenti più bassi in occasione delle feste di 18 anni dei miei compagni di classe a cui ho presenziato ormai tre anni orsono...Uno strazio, soprattutto per la cornice, i locali pieni di fumo e caldissimi, il dover essere forzatamente adulti, giacche per i ragazzi, abiti succinti per le ragazze, alcol in quantità industriale...Insomma, momenti di vita totalizzanti...Io me ne andavo nel pallone quando "iniziavano le danze"...Come avrei potuto reggere il confronto con tutti gli altri se non avevo mai messo piede in una discoteca, se a stento da piccolo accennavo i passi della macarena, se quella musica la reputavo di pessima qualità e idiota?Risultato...per tutta la durata della festa rimanevo seduto ai tavoli (non avrei mai provato ad azzardare una sgambata), assumendo, immagino, un'espressione poco intelligente facendo così crollare le azioni, peraltro già assai malandate, della mia credibilità sociale.
E a voi cos'è capitato?
Vecchio 29-10-2007, 15:09   #2
Esperto
L'avatar di vetro
 

Stessa identica cosa.Quando facevo incursioni alle feste ,sembrava stessi andando in guerra.All'apertura delle danze ovviamente stavo rigorosamente seduto pero' ricordo che ballai alla festa di fine liceo.
In effeti a 18 anni si è maggiorenni solo che li' sembrava di essere diventati adulti navigati.
Vecchio 29-10-2007, 18:54   #3
Esperto
L'avatar di Vento_del_Sud
 

Quote:
Originariamente inviata da cristina
Ciao Vento_del_Sud
il mio blocco muscolare, mentale, emotivo,
devastastante sotto ogni punto di vista ....
è accaduto dopo che ho subito 3 lutti,di persone per me fondamentali,non sono riuscita ad elaborarli,e mi sono rimasti dentro,distruggendo la mia vita.
Ciao cristina,
il tuo caso non fa testo, sei ampiamente giustificata...
Noi altri forse no perchè ci buttiamo giù anche per la più piccola sciocchezza, a volte basta solo uno sguardo per farci deprimere...
Un forte abbraccio
Vecchio 29-10-2007, 21:19   #4
Esperto
L'avatar di Lyra
 

Quote:
Originariamente inviata da harvest
La tattica migliore è fare i disertatori . Le feste con quegli scemi vanno sradicate .
strano ma vero, per una volta concordo con te.

Feste del genere non mi attirano nemmeno un pò, per cui non vedo perchè dovrei subirmi ore e ore di noia assurda con gente che non stimo una cippa. Generalmente tento di tirarmene fuori con una scusa gentile ed elegante per non offendere il festeggiato nè passare da bischera.
Vecchio 29-10-2007, 22:18   #5
Principiante
L'avatar di mario
 

Quote:
Originariamente inviata da Lyra
strano ma vero, per una volta concordo con te.

Feste del genere non mi attirano nemmeno un pò, per cui non vedo perchè dovrei subirmi ore e ore di noia assurda con gente che non stimo una cippa. Generalmente tento di tirarmene fuori con una scusa gentile ed elegante per non offendere il festeggiato nè passare da bischera.
Ciao, se permettete vorrei dire la mia. E' un po' che non scrivo nel forum, qualche mese fa ero un po' più attivo.
Non è detto che tutte le feste siano noiose, tutto sta nel trovare la compagnia giusta. A volte ho anch'io gli stessi pensieri, però ricordo delle feste, ai tempi dell'università, in cui mi divertivo davvero!
Certo se vai lì col pensiero che tutti ti stanno a guardare con occhio critico non potrai mai divertirti.
Secondo me quello che ce le fa diventare noiose è più che altro il nostro disagio sociale. Da un po' di tempo sto migliorando, come ho detto in un altro post, e ora apprezzo molto di più queste situazioni sociali.

Tornando all'argomento del post, per quel che mi riguarda, la cosa più umiliante del fatto di essere timido è il non avere il coraggio di rompere il ghiaccio con le ragazze. Ma sono sicuro che ce la farò :wink:
Vecchio 29-10-2007, 23:43   #6
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quando (cosa che non mi era mai successa e mai mi ricapiterà)una ragazza mi ha chiesto di baciarla e per la timidezza non l'ho fatto...Che SFIGATO! :x

Le ragazze mi sa non saranno mai il mio forte.

P.S:Andate alle feste che a volte capita (anche se raramente)di divertirsi.
Vecchio 30-10-2007, 18:56   #7
Esperto
L'avatar di jackal
 

Fortunatamente (o sfortunatamente) ho sapientemente evitato tutte le feste per i 18 anni dei miei conoscenti (me compreso), tuttavia credo che tutto dipenda dalle persone e dall'ambiente, se le persone che sono presenti alla festa ti sono simpatiche (e viceversa) può darsi che la serata non sia proprio da buttare via....
Vecchio 30-10-2007, 23:40   #8
Esperto
L'avatar di Milo
 

A me nessuno mi invitava alle feste dei 18 anni. :cry:
Vecchio 03-11-2007, 10:18   #9
Esperto
 

I capodanni senza dubbio...ne ricordo un in particolare passato in camera mia al buio cercando di non fare rumore perchè nell'altra stanza c'erano mia sorella e i suoi amici (tra cui alcuni miei ex compagni di classe) che facevano il cenone e mi terrorizzava l'idea che mi invitassero di là o che venissero a sapere della mia condizione. Se ci ripenso mi viene una rabbia...quanto tempo buttato.
Vecchio 03-11-2007, 12:03   #10
Esperto
L'avatar di pain
 

Quote:
Originariamente inviata da Milo
A me nessuno mi invitava alle feste dei 18 anni. :cry:

mai stato invitato a un compleanno e mai avuto nessuno da invitare ai miei :cry:
Vecchio 03-11-2007, 13:42   #11
Esperto
L'avatar di Vento_del_Sud
 

Quote:
Originariamente inviata da bardamu
I capodanni senza dubbio...ne ricordo un in particolare passato in camera mia al buio cercando di non fare rumore perchè nell'altra stanza c'erano mia sorella e i suoi amici (tra cui alcuni miei ex compagni di classe) che facevano il cenone e mi terrorizzava l'idea che mi invitassero di là o che venissero a sapere della mia condizione. Se ci ripenso mi viene una rabbia...quanto tempo buttato.
Il capodanno è un momentaccio per tutti noi...
Vecchio 03-11-2007, 14:08   #12
Intermedio
L'avatar di Claudia89
 

Ma allora non sono coincidenze queste... per molti vale il discorso delle feste. Io mi sento a disagio in quelle di persone che non sono miei amici, infatti, a parte a non ricevere granchè inviti, decido sempre di non andare. Lo scorso anno alla festa di 18 anni di una compagna di classe sono stata tutta la serata in un angolo muta. Muta perchè non avevo con chi parlare perchè le mie amiche erano al centro della pista a ballare e muta perchè anche volendo la musica a palla non permetteva di scambiare neppure due parole con gli altri. Secondo me per le persone timide le feste sono distruttive... Se hai una buona compagnia con cui ti senti a tuo agio puoi andare benissimo, altrimenti meglio restare a casa. Molto spesso vediamo il dover stare a casa come una cosa brutta, negativa, e ci sentiamo troppo diversi dagli altri, ma in realtà ognuno ha il suo carattere e non si possono dettare regole generalizzate per il divertimento dei giovani: io mi diverto in un modo e l'altro si diverte in un altro modo. Perchè trascorrere una serata nel più totale silenzio mentre la nostra mente pensa a mille e più cose, come ad esempio che gli altri ci guardano perchè stiamo in disparte oppure non ci filano per niente? A casa saremmo più sereni - salvo problemi personali che solo il diretto interessato può conoscere. E se le persone non ci invitano vuol dire che non hanno capito come siamo ( visto che non gradiscono la nostra compagnia ), quindi meglio così... invece che dover tener conto a qualcuno che ride alle nostre spalle.
Vecchio 03-11-2007, 14:31   #13
Esperto
L'avatar di Vento_del_Sud
 

Hai ragione claudia, ma a quanto pare si divertono tutti allo stesso modo, le eccezioni ci sono, ma son rare...
Vecchio 03-11-2007, 15:15   #14
Esperto
L'avatar di Milo
 

Si Claudia in parte hai ragione,però se stai a casa non cambirà mai niente,mentre se vai a qualche festa chissà che la non farei una conoscenza che ti possa cambiare veramente la vita?

Chiudersi in casa non è una brutta cosa o da sfigati però stando sempre in casa secondo me non si va avanti,e per me è importante andare sempre avanti e cercare di migliorarsi.
Vecchio 03-11-2007, 16:01   #15
Intermedio
L'avatar di Norma
 

Nessuno è obbligato ad andare alle feste; sono gli altri che ti vogliono estroverso a tutti i costi perchè secondo la mentalità corrente è l' unico modo di essere felice, mentre io me ne sto così bene a zonzo per le strade da sola... il fatto è che la gente ha paura di restare sola...

Io non ho nessun problema, anzi, mi diverto quasi a respingere gli inviti a cene di classe, raduni di parenti, feste di compleanno, di capodanno, non-compleanni, giri in centro, pizzate, sballate e menate varie che la gente si inventa in ogni occasione pur di stare in gruppo, e poi mi piace stare a guardare le reazioni indignate... e di quello che potrebbe dire me sbatto alla grande. 8)

p.s.: la mia neuropsichiatra però la frecciatina sul fatto che il giorno di Halloween non avrei dovuto essere lì, bensì a preparami per una parata grottesca se la poteva anche risparmiare, però... :evil:
Vecchio 03-11-2007, 16:04   #16
Esperto
L'avatar di vetro
 

Quote:
Nessuno è obbligato ad andare alle feste; sono gli altri che ti vogliono estroverso a tutti i costi perchè secondo la mentalità corrente è l' unico modo di essere felice, mentre io me ne sto così bene a zonzo per le strade da sola... il fatto è che la gente ha paura di restare sola...

Io non ho nessun problema, anzi, mi diverto quasi a respingere gli inviti a cene di classe, raduni di parenti, pizzate, feste di compleanno, di capodanno, non-compleanni, giri in centro e tutto, e poi mi piace stare a guardare le reazioni della gente... e di quello che potrebbe dire me sbatto alla grande
Daccordo norma,pero' piu' avanti e ti assicuro succedera' ripenserai a quei no.Avrai un'eta' diversa e molte di quelle cose probabilmente non ci saranno piu' perche' diventeranno fuori tempo.Pensaci e ogni tanto non ti fare scappare queste occasioni.
Vecchio 03-11-2007, 16:08   #17
Avanzato
L'avatar di Pride4
 

Quote:
Originariamente inviata da Norma
p.s.: la mia neuropsichiatra però la frecciatina sul fatto che il giorno di Halloween non avrei dovuto essere lì, bensì a preparami per una parata grottesca se la poteva anche risparmiare, però... :evil:
Infatti.Ma loro stanno di solito dalla parte degli estroversi.
Vecchio 03-11-2007, 16:10   #18
Intermedio
L'avatar di Norma
 

Ma se io sto bene così? Che bosogno c' è di essere per forza uguale agli altri? Di costringersi a fare cose che non si vogliono fare? è contro-natura e, senza offesa, ma secondo me anche un po' contro-melone... Poi fate vobis. :roll:

"Disegneremo sogni in serie
per chi sogni non vuole avere..." 8)
Vecchio 03-11-2007, 16:21   #19
Avanzato
 

sono d'accordo con norma.lo sempre pensata cosi anchio.anche se la solitudine e il non trovare nessuno che e come te.spesso costringe molti ad adeguarsi alla massa e a fare scelte contronatura pur di sentirsi inserito e dentro al guscio della normalità e rispettabilità.gli psichitri/e e ovvio che considerano l'asocialità un problema che devono aiutarti a risolvere.basta fargli capire che non e certo quello che ti pesa , e tutto si risolve.non c'è bisogno di essere troppo cazzuti con loro.alla fine fanno il loro lavoro.anche se non mi sono mai piaciuti.
Vecchio 03-11-2007, 17:05   #20
Intermedio
L'avatar di Claudia89
 

Anch'io concordo con te Milo, infatti credo più che altro che una persona debba andare ad una festa solo se se la sente di stare in disparte. Se va, è perchè ha la speranza che lì possa fare nuove amicizie e questo è senza dubbio un bene per tutti. Se invece preferisce evitare è perchè è stufa di stare sempre sola, di sentirsi osservata e tutto il resto che voi conoscete già... Se non va secondo me è da capire e comunque non c'è nulla di male ( perchè è una sua decisione e ognuno sceglie se seguire la massa o meno, come dice Norma ), se invece va è da apprezzare molto perchè si sta sforzando di andare contro quello che la fa star poco bene. In entrambi i casi la decisione va accettata per quello che è e questo credo sia la cosa più importante, ma purtroppo non ci arriva quasi nessuno infatti il più delle volte se rifiuti un invito ti fanno una smorfia in faccia.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Ragazzi/e qual è stato il momento in cui...
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Il Vostro Pensiero in Questo Momento... jaded Off Topic Generale 123503 02-09-2020 20:55
Come vi sentite in questo momento? ilpatacca86 Amore e Amicizia 23 19-02-2013 22:47
Ricordate un momento di felicità????? Janethy SocioFobia Forum Generale 28 22-12-2012 06:45
E' giunto il momento dei saluti... Eutimil SocioFobia Forum Generale 25 05-12-2008 13:58



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 10:16.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2