FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 02-09-2019, 00:15   #21
Esperto
L'avatar di varykino
 

bah secondo me ognuno dovrebbe fare quello che gli piace fare , se ti piace fare 100 figli li fai sennò no , le conseguenze tanto bene o male tutti le subiscono e nn finisce mai bene in ogni caso .... l importante è fare quello che si vuole fare , sti pensieri " per il bene del mondo" , per "preservare" lasciano il tempo che trovano , sembrano scuse per giustificare un qualcosa di irrisolto .... fai quello che vuoi , tanto c è poco da pianificare

Ultima modifica di varykino; 02-09-2019 a 00:18.
Vecchio 02-09-2019, 00:16   #22
idk
Esperto
L'avatar di idk
 

Un figlio è l'unica ragione per cui vale la pena alzarsi dal divano
Vecchio 02-09-2019, 00:27   #23
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da The_Sleeper Visualizza il messaggio
Vedi la natalità del meridione italiano nel Dopoguerra; è la povertà, e non l'etnia, a far cacare fuori figli da ogni dove.
sì, era per dire che da altre parti in questo momento si fanno più figli... cioè nei posti in cui la qualità di vita è più bassa e c'è più povertà (non volevo dire che ci sono etnie peggiori di altre). Che poi se si vede la storia c'è sempre stato un ricambio di popoli. Si vede che l'umanità funziona in questo modo e non ci possiamo fare molto. Popoli che lasciano il posto ad altri popoli
Vecchio 02-09-2019, 01:31   #24
Banned
 

Ci tengo a dire la mia su questo argomento, sul quale ci aprii un thread secoli fa. Quoto i post della discussione appena fatta con claire e altri.

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Un figlio è l'ultima cosa che vorrei.
Sono fatta in modo da non poterne avere nè desiderare, ma l'egoismo che vedo in chi li fa, mascherato da "amore", mi fa ridere.
Se hai tanto amore dentro che non sai a chi dare, guardati intorno.Dallo a chi è già nato ed è senza.Che senso ha creare una persona nuova per attaccarci addosso il tuo amore, che amore è quello che riesci a dare solo a chi "è tuo"?A chi nasce apposta perchè TU hai un bisogno da soddisfare?
Eh...
Figliare è di per se un atto egoistico, senza eccezioni. Anzi, se proprio vogliamo, si è ancora una volta sottomessi dalla nostra condizione: non è altro che l'espressione e il mezzo con il quale il dna si riproduce. È quella la vera volontà che si segue ciecamente. La ragione, nonostante sia stata sviluppata dalla natura stessa tramite l'evoluzione, può osare di andare oltre quello che non può comprendere (e quindi trova insensato), e creare situazioni che contrastano il normale processo naturale. Questo però potrebbe essere un progresso solo per noi, nelle nostre singole vite, in questo poco tempo che abbiamo, ma non lo è per nostra Madre: è uno dei tanti incidenti di percorso, inevitabili e necessari, del lento processo evolutivo. Del resto le probabilità di provare un sentimento del genere e di tradurlo in ragionamento si abbassano drasticamente se non avessi mai provato sofferenza, o almeno esserne venuta a conoscenza (nonostante il ragionamento è sempre valido). Questo vuol dire che se ci sentiamo e la pensiamo così, in termini evolutivi sei, siamo, individui rotti, andati a male. Siamo abbastanza fortunati oggi che la cultura umana (occidentale) non "obbliga" di seguire questi paradigmi in maniera rigida ed esplicita. Prima se non volevi finire con dei pargoletti l'unica soluzione era farsi suore e preti/monaci.
Tant'è, più tempo per noi... ammesso che lo si sappia sfruttare, altrimenti non cambia molto

Quote:
Originariamente inviata da Headache94 Visualizza il messaggio
Ammazziamoci tutti tanto respirare è un comportamento egoistico,che discorsi del cazzo
Lo è, ma almeno non mettiamo in mezzo altre persone. Persone che non esistono.
Nessuno sta dicendo che l'egoismo è il male, parliamo solo di ipocrisia, che può essere anche inevitabile agli occhi dei più, perché chiaramente sono in pochi a pensarla in questo modo.
-------------------------------------------
Il succo del discorso sta proprio nel secondo paragrafo.
Il Niente, i non-nati, non hanno nessuna necessità. Non possono gioire, ma nemmeno soffrire, e sappiamo bene che è soprattutto l'ultima a plasmarci. Io non vedo nessunissimo motivo per cui uno dovrebbe portare al mondo un nuovo essere. Siamo animali certo, ma abbiamo la facoltà di andare tanto oltre quello che ci compete, da animali non ci compete andare sulla luna, eppure...
A noi ci hanno spinto nel campo, e va bene così, ma perché dovrei fare la stessa cosa ad un altro individuo?
Io penso a quanto contrasto c'è tra il mondo materiale e l'atto di far nascere un figlio. Mi fa rabbrividire. Come ho già detto prima, e questo mi sa che non posso sottolinearlo abbastanza per far capire cosa provo, le persone (e in questo caso l'assolutismo ci sta, le eccezioni sono ovvie) non capiscono la gravità, la pesantezza, l'importanza di questo gesto: formare dal nulla una vita. Tutti lo trattano come fosse cosa da niente, lo chiamano "fare bambini". Io li adoro i bambini, e proprio per questo gli risparmio questo mondo. Non faccio del bene ma soprattutto non faccio del male. È un "altruismo" al negativo.
Ed io non posso pensare altrimenti: è una cosa che non riesco a levarmi dalla testa ne sono troppo certo perché per me non fa una piega. E non è solo un ragionamento, è una cosa che sento esatta istintivamente, molto improbabile cambierò idea in futuro. Questo non significa che disprezzo l'umanità, ma la compatisco, come compatisco me stesso.

I preservativi raga, i preservativi... L'invenzione più importante dell'umanità, e ce la abbiamo a portata di mano.
E nonostante questo ho una specie di istinto paterno, mi ci vedo a prendere cura di una persona, forse in un futuro remotissimo se sarò migliorato e non mi sarò ammazzato, se avrò un lavoro e eventualmente una compagna (seh, non esagerare Sam ), potrei dare una casa ad un bambino che ne ha bisogno. Un individuo già esistente, già fregato da genitori inevitabilmente inconsapevoli. Chiaramente non posso certo impartirgli il "verbo" dell'antinatalismo, la sua psicologia ne risentirebbe gravemente, sarei un mostro. Quindi il figlio che ho cresciuto molto probabilmente farà figli, e questa specie di squallido attivismo al negativo che compio non varrà mai a niente. Ma, come detto prima, questa è una filosofia che non posso non seguire, non ci riesco, quindi per forza di cose non farò figli; inoltre, l'importante è fare la "propria parte", risparmiare le anime in potenza che si raccolgono nella loro forma materiale più primitiva in quella strana sacca, tal volte grinzosa, che ci ciondola fra le cosce. Non mi sento di fare un peccato mortale, non sono certo il primo che alza il dito medio al cielo.
Ora che siamo qui però, non ha senso morire nell'apatia. Come tutti voglio anch'io provare il l'esperienza umana, a patto che questo vitalismo si limiti solo alla mia vita.



*Mi scuso per eventuali errori grammaticali e di ogni sorta.
Ringraziamenti da
claire (02-09-2019)
Vecchio 02-09-2019, 04:39   #25
Esperto
L'avatar di JR_Reloaded
 

Quote:
Originariamente inviata da varykino Visualizza il messaggio
bah secondo me ognuno dovrebbe fare quello che gli piace fare , se ti piace fare 100 figli li fai sennò no , le conseguenze tanto bene o male tutti le subiscono e nn finisce mai bene in ogni caso .... l importante è fare quello che si vuole fare , sti pensieri " per il bene del mondo" , per "preservare" lasciano il tempo che trovano , sembrano scuse per giustificare un qualcosa di irrisolto .... fai quello che vuoi , tanto c è poco da pianificare
C'è anche a chi piace avere delle ideologie, non c'è solo chi trae piacere dal "vivere alla giornata", io ad esempio ho una mia ideologia secondo la quale sarebbe anche ora di smettere di figliare, e non parlo solo di me ma di tutto il pianeta, sarebbe ora di porre un freno in qualche modo, non lo so, lo stato dovrebbe fare qualcosa in tal senso, ci siamo riprodotti, anche troppo, ora basta...l'essere umano è un essere distruttivo, il pianeta è ormai distrutto a causa sua, entro trentanni collasserà, eventi climatici catastrofici, risorse terminate, l'ecosistema si altererà inevitabilmente e probabilmente non saremo più in grado di produrre cibo per "vie naturali", a cosa serve figliare se poi ci si riduce così? Non è una cosa così fuori dal nostro vivere quotidiano, se si è tanto egoisti da pensare che una cosa non ci riguardi finchè non la viviamo in prima persona tranquilli che questione di pochi anni e la vivremo. Questo caldo insopportabile ad esempio che rompe le palle a tutti noi (e di cui ci lamentiamo sui social) è conseguenza di quello di cui parlavo sopra, già iniziamo a sentirle le conseguenze nel nostro vivere quotidiano, voglio vedervi poi quando diventeranno qualcosa di più a lamentarvi su fb "irritato, queste tempeste tropicali in pieno centro a milano hanno anche rotto..." "questa nuova carne sintetica fa cagare, mi mancano le vecchie bistecche di una volta" ecc ecc.

personalmente non vedo utilità nel figliare, se io faccio un figlio al mondo non cambia niente anzi, un'altro essere in più che , mangerà e produrrà rifiuti, ma a me invece cambia, cambia che avrò una responsabilità enorme, chi me lo fa fare? già faccio fatica a badare a me stessa, chi me lo fa fare di aggiungermi un carico da 100 di preoccupazioni e rotture di scatole creando un'altro essere vivente di cui il mondo non ha bisogno? Non c'è una logica in questo.Tanto alla fine i figli se ne vanno, si fanno la loro vita e tu ti sei sacrificato per nulla. L'istinto materno c'è l'ho devo essere sincera, a volte mi tormenta, ma mi rendo conto che è appunto un istinto animale e io non voglio farmi controllare dagli istinti animali, è disgustoso farsi controllare dai propri istinti tutti pensano che sia un istinto positivo perchè i bambini sono una cosa bella ecc(ma i bambini purtroppo rimangono bambini, esseri piccoli e puri, solo per pochi anni, poi diventano adulti con la panza da birra che cagano quanto elefanti, gli umani sono adulti per molto più tempo di quanto sono bambini, 14/15 anni contro circa 60, quando si immagina di avere un figlio si immagina sempre piccolo e adorabile, e no, in breve tempo diventerà un energumeno anche lui) ma è pur sempre un istinto, non tanto lontano dal desiderio di accoppiarsi promiscuamente ad esempio.

Ultima modifica di JR_Reloaded; 02-09-2019 a 05:24.
Vecchio 02-09-2019, 05:25   #26
Esperto
L'avatar di varykino
 

Quote:
Originariamente inviata da JR_Reloaded Visualizza il messaggio
C'è anche a chi piace avere delle ideologie, non c'è solo chi trae piacere dal "vivere alla giornata", io ad esempio ho una mia ideologia secondo la quale sarebbe anche ora di smettere di figliare, e non parlo solo di me ma di tutto il pianeta, sarebbe ora di porre un freno in qualche modo, non lo so, lo stato dovrebbe fare qualcosa in tal senso, ci siamo riprodotti, anche troppo, ora basta...l'essere umano è un essere distruttivo, il pianeta è ormai distrutto a causa sua, entro trentanni collasserà, eventi climatici catastrofici, risorse terminate, l'ecosistema si altererà inevitabilmente e probabilmente non saremo più in grado di produrre cibo per "vie naturali", a cosa serve figliare se poi ci si riduce così? Non è una cosa così fuori dal nostro vivere quotidiano, se si è tanto egoisti da pensare che una cosa non ci riguardi finchè non la viviamo in prima persona tranquilli che questione di pochi anni e la vivremo. Questo caldo insopportabile ad esempio che rompe le palle a tutti noi (e di cui ci lamentiamo sui social) è conseguenza di quello di cui parlavo sopra, già iniziamo a sentirle le conseguenze nel nostro vivere quotidiano, voglio vedervi poi quando diventeranno qualcosa di più.

personalmente non vedo utilità nel figliare, se io faccio un figlio al mondo non cambia niente anzi, un'altro essere in più che , mangerà e produrrà rifiuti, ma a me invece cambia, cambia che avrò una responsabilità enorme, chi me lo fa fare? già faccio fatica a badare a me stessa, chi me lo fa fare di aggiungermi un carico da 100 di preoccupazioni e rotture di scatole creando un'altro essere vivente di cui il mondo non ha bisogno? Non c'è una logica in questo.Tanto alla fine i figli se ne vanno, si fanno la loro vita e tu ti sei sacrificato per nulla. L'istinto materno c'è l'ho devo essere sincera, a volte mi tormenta, ma mi rendo conto che è appunto un istinto animale e io non voglio farmi controllare dagli istinti animali, è disgustoso farsi controllare dai propri istinti tutti pensano che sia un istinto positivo perchè i bambini sono una cosa bella ecc(ma i bambini purtroppo rimangono bambini, esseri piccoli e puri, solo per pochi anni, poi diventano adulti con la panza da birra che cagano quanto elefanti, gli umani sono adulti per molto più tempo di quanto sono bambini, 14/15 anni contro circa 60, quando si immagina di avere un figlio si immagina sempre piccolo e adorabile, e no, in breve tempo diventerà un energumeno anche lui) ma è pur sempre un istinto, non tanto lontano dal desiderio di accoppiarsi promiscuamente ad esempio.
Bah per quanto uno puo essere d accordo o in disaccordo con qualsiasi posizione a riguardo , trovo che proprio nn spetta a me decidere per gli altri , per quello mi sento di abbracciare l ideologia del , facesse un po come azzo gli pare chiunque , le conseguenze mondiali saranno quel che saranno , trovo piu importante la liberta' di decisione , rispetto al destino ultimo della terra che poi e' un destino inevitabile ,quindi chissene come e quando finira' la terra
Vecchio 02-09-2019, 05:56   #27
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Quote:
Originariamente inviata da idk Visualizza il messaggio
Un figlio è l'unica ragione per cui vale la pena alzarsi dal divano
Non è il contrario? Vammi a prendere la birra, fammi un panino, portami le sigarette...
Ringraziamenti da
claire (02-09-2019)
Vecchio 02-09-2019, 06:07   #28
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Lucernario Visualizza il messaggio
Se scrivo cosa penso del concepire mi bannano in modo permanente.
Ma no dai, al massimo ti pigliano per zitellaccia acida senza ammore nel kuore!1!1
Vecchio 02-09-2019, 06:22   #29
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da varykino Visualizza il messaggio
Bah per quanto uno puo essere d accordo o in disaccordo con qualsiasi posizione a riguardo , trovo che proprio nn spetta a me decidere per gli altri , per quello mi sento di abbracciare l ideologia del , facesse un po come azzo gli pare chiunque , le conseguenze mondiali saranno quel che saranno , trovo piu importante la liberta' di decisione , rispetto al destino ultimo della terra che poi e' un destino inevitabile ,quindi chissene come e quando finira' la terra
Posso anche essere d'accordo sulla fine del pianeta.

Ma di solito il ragionamento è che la propria libertà finisce dove inizia quella altrui, per questo al mondo si fanno le regole.Al fine di non recare danno agli altri e non farli soffrire.
Fare tutto quello che ci pare non è consentito.
Fare figli rientra nelle cose consentite.
Adottarli, meno, e giá questa è abbastanza una cagata perchè per adottare,mille regole, mentre quelli naturali li può fare chiunque.
Boh.
Vecchio 02-09-2019, 06:24   #30
Esperto
L'avatar di Milo
 

Credo si facciano figli per far sopravvivere una parte di se alla morte.
Vecchio 02-09-2019, 06:43   #31
Esperto
L'avatar di redone
 

Siamo animali con la parola,l'istinto riproduttivo è in noi che lo vogliamo o no,per quanto mi riguarda i bambini non mi fanno nessun effetto,sarà che mentalmente sono rimasta a 15 anni infatti i miei interessi sono quelli che avevo da adolescente è come se non mi fossi tramutata in una donna se penso che le mie coetanee magari tengono famiglia già da più di una decade....
Cmq la cosa che non sopporto il la gogna sociale che devi subire "ma come non hai figli?" .......
Vecchio 02-09-2019, 06:50   #32
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da redone Visualizza il messaggio
Siamo animali con la parola,l'istinto riproduttivo è in noi che lo vogliamo o no,per quanto mi riguarda i bambini non mi fanno nessun effetto,sarà che mentalmente sono rimasta a 15 anni infatti i miei interessi sono quelli che avevo da adolescente è come se non mi fossi tramutata in una donna se penso che le mie coetanee magari tengono famiglia già da più di una decade....
Cmq la cosa che non sopporto il la gogna sociale che devi subire "ma come non hai figli?" .......
Non c'è da sentirsi sbagliate se non si ha quell'istinto, è molto sopravvalutato, è piú un condizionamento culturale che porta alla voglia di figliare, e non si è meno donne per questo.
Vecchio 02-09-2019, 06:56   #33
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Penso che la risposta corretta sia quella di SamueleM, probabilmente il corpo e le sue capacità sono l'espressione di una volontà cieca di esistere a qualsiasi costo. L'ho visto in famiglia. Finché mio fratello e io non abbiamo avuto figli ci hanno trattato quasi ugualmente (ovvero "investo su entrambi per diversificare").

Quando mio fratello ha iniziato a sfornarne in cospicuo numero, tutte le risorse di famiglia gli sono state regalate (e parliamo di bei soldi) mentre a me aiuto zero; 3/4 delle sue entrate economiche erano regali a fondo perduto di mio padre, casa comprata mentre a me zero, ho vissuto con loro fino a oltre 50 anni di età. Mi era diventato chiaro che ero diventato quasi solo un fastidio ma da tenere a casa per fare eventualmente da badante. Questa cosa ha assunto una dimensione così sfacciatamente assurda, così chiara nel suo progetto diabolico, che non riesco nemmeno più a vedere i miei come persone ma come macchine che obbediscono a un impulso cieco di esistere e far esistere.

Tuttora mio padre non mi manca nemmeno un filo; vi posso assicurare che lo vedo come una macchina che aveva messo al mondo figli solo per perpetuare sé stessa. Ma non accontentandosi di una generazione voleva proiettarsi ancora oltre. Sono sicuro che se fosse vissuto abbastanza per avere pronipoti avrebbe messo i nipoti in un angolo esattamente come aveva fatto con me, per dedicarsi ai pronipoti perché "loro hanno bisogno, tu/voi no" (il mantra che usava sempre per giustificare le sue malefatte morali e materiali). Anzi, appena una delle nipoti è entrata nell'età giusta è iniziata la lagna "quando mi dai dei nipotini"? Una follia assoluta, non trovo altre parole per descrivere tutto questo e le dinamiche familiari.
Vecchio 02-09-2019, 07:34   #34
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da redone Visualizza il messaggio
Cmq la cosa che non sopporto il la gogna sociale che devi subire "ma come non hai figli?" .......
Ma tu ne vuoi? Ti mancano? Se la risposta è no che ti importa. Se una donna non vuole avere figli per me non è da biasimare.

Comunque tante donne hanno desideri del genere fortissimi, son sempre stati così forti da riuscire anche a far sopportare a queste l'idea che poi dovrà passare da un buchetto un bambino intero.

Ma vi rendete conto di quanto la natura sia fatta davvero una merda? Instilla nell'animo umano desideri del genere e permette poi di soddisfarli in modi assurdi.

Le condizioni di soddisfazione sono assurde e poco sopportabili, l insoddisfazione pone gli stessi problemi, ed ecco costruita la trappola in cui si è schiacciati dal sistema vita stesso.

Ultima modifica di XL; 02-09-2019 a 07:48.
Vecchio 02-09-2019, 07:46   #35
Principiante
 

Fare dei figli dovrebbe essere un atto d'amore, per la creatura che si mette al mondo e per se stessi. Pensare che nella vita dell'umanità (come genere umano nel suo complesso), ci possa essere una progressione ed un'evoluzione, che avviene attraverso, la nascita di generazione e generazioni, è anche un modo per dare un senso alla propria esistenza. Purtroppo, molto spesso non è così, si pensi ad esempio a tutte le guerre, del passato o del presente, agli individualismi, alla propensione al male, che l'essere umano porta dentro di se.
Al contrario però ci sono eroi ed eroine (molti dei quali sconosciuti), che pur nelle loro fragilità e contraddizioni hanno saputo dare un esempio e un modello per vivere, tramandato ai loro figli, che dopo la loro morte li ricordano con affetto e amore. Forse è proprio questo il senso di fare figli, non essere passati in vano, ma aver dato qualcosa loro (e non parlo di bene materiali) per mantenere un ricordo positivo, anche quando non ci saremo più.
Vecchio 02-09-2019, 07:51   #36
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da celebro Visualizza il messaggio
Fare dei figli dovrebbe essere un atto d'amore, per la creatura che si mette al mondo e per se stessi. Pensare che nella vita dell'umanità (come genere umano nel suo complesso), ci possa essere una progressione ed un'evoluzione, che avviene attraverso, la nascita di generazione e generazioni, è anche un modo per dare un senso alla propria esistenza. Purtroppo, molto spesso non è così, si pensi ad esempio a tutte le guerre, del passato o del presente, agli individualismi, alla propensione al male, che l'essere umano porta dentro di se.
Al contrario però ci sono eroi ed eroine (molti dei quali sconosciuti), che pur nelle loro fragilità e contraddizioni hanno saputo dare un esempio e un modello per vivere, tramandato ai loro figli, che dopo la loro morte li ricordano con affetto e amore. Forse è proprio questo il senso di fare figli, non essere passati in vano, ma aver dato qualcosa loro (e non parlo di bene materiali) per mantenere un ricordo positivo, anche quando non ci saremo più.
E tutto questo non si può dare a chi è giá vivo?

Perchè per dare quello che di buono hai dentro, devi crearti un altro essere affinchè lo riceva?

Rita Levi Montalcini non aveva figli, eppure ha lasciato tanto al mondo.

Non è necessario mettere al mondo qualcuno di nuovo per dare.
Ci sono mille modi per lasciare traccia di sè.
Ringraziamenti da
pokorny (02-09-2019)
Vecchio 02-09-2019, 07:56   #37
Esperto
L'avatar di redone
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
Ma tu ne vuoi? Ti mancano? Se la risposta è no che ti importa. Se una donna non vuole avere figli per me non è da biasimare.

Comunque tante donne hanno desideri del genere fortissimi, son sempre stati così forti da riuscire anche a far sopportare a queste l'idea che poi dovrà passare da un buchetto un bambino intero.

Ma vi rendete conto di quanto la natura sia fatta davvero una merda? Instilla nell'animo umano desideri del genere e permette poi di soddisfarli in modi assurdi.

Le condizioni di soddisfazione sono assurde e poco sopportabili, l insoddisfazione pone gli stessi problemi, ed ecco costruita la trappola in cui si è schiacciati dal sistema vita stesso.
No non li voglio,ma lo collego al fatto di non essermi evoluta come persona,ho saltato l'ordine naturale delle cose,anzi non ho mai iniziato!
Ringraziamenti da
XL (02-09-2019)
Vecchio 02-09-2019, 08:06   #38
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
E tutto questo non si può dare a chi è giá vivo?

Perchè per dare quello che di buono hai dentro, devi crearti un altro essere affinchè lo riceva?

Rita Levi Montalcini non aveva figli, eppure ha lasciato tanto al mondo.

Non è necessario mettere al mondo qualcuno di nuovo per dare.
Ci sono mille modi per lasciare traccia di sè.
Certamente, quello che dici tu è verissimo, forse è un atto di amore ancora più grande, come quelle persone, che aiutano i poveri, i medici che vanno nelle zone di guerra a curare i feriti, gratuitamente, invece di intraprendere una carriera dopo tanti anni di studio... non basterebbe, un libro di 10.000 pagine, per fare l'elenco... Sono esempi straordinari, ma la società è fatta di tanti piccoli eroi, che nessuno conosce, che con amore e dedizione crescono gli individui di domani... non per fare cose straordinarie, ma per essere straordinarie, nell'ordinario. Purtroppo non tutti sanno essere genitori, questo è vero, e spesso creano dei mostri.
Il senso della vita nessuno lo conosce, ma un senso ci deve essere per forza, la natura, non crea niente, senza un motivo e ogni volta che fa qualcosa, lo fa sempre con il minor sforzo possibile. Lo scopo della vita, forse, e dico forse, è quello di vivere, sapendo che da morti, almeno una persona ci ricordi con amore e affetto... sicuramente, uno dei tanti modi, è quello di essere dei bravi genitori.
Vecchio 02-09-2019, 08:59   #39
Banned
 

Atto di amore, bah...
Io vorrei sapere da dove si va a prendere tutto questo romanticismo, dove lo si vede nella realtà che ci circonda. Sembra non si abbia la minima idea dell'orrore che ci circonda. Non il "male", no no, proprio l'orrore.
Ringraziamenti da
nattydread (03-09-2019), pokorny (02-09-2019), The_Sleeper (02-09-2019), XL (02-09-2019)
Vecchio 02-09-2019, 09:12   #40
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da SamueleMitomane Visualizza il messaggio
Atto di amore, bah...
Io vorrei sapere da dove si va a prendere tutto questo romanticismo, dove lo si vede nella realtà che ci circonda. Sembra non si abbia la minima idea dell'orrore che ci circonda. Non il "male", no no, proprio l'orrore.
Apocalypse now.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Quale è il senso di fare i figli?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Avere figli da senso all'esistenza Giuseppe79 Off Topic Generale 89 17-02-2019 21:54
fare figli è mostruoso Atlas Forum Altri Temi per Adulti 22 01-02-2019 18:12
Quale può essere il senso? Strange Man SocioFobia Forum Generale 0 18-12-2015 00:18
quale è il vostro senso della vita? Serotonino2 SocioFobia Forum Generale 44 03-10-2011 23:01
andate a fare inc..... figli di p...... Triplalien Off Topic Generale 43 26-06-2011 23:06



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 05:35.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2