FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Altri disturbi di personalità
Rispondi
 
Vecchio 05-11-2019, 16:39   #21
Esperto
L'avatar di Angus
 

Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio

In psichiatria (come anche nelle altre branche della medicina) può accadere che lo stesso caso clinico venga valutato diversamente da diversi specialisti.
Ciò è dovuto al limite intrinseco della psichiatria: la ristrettezza delle conoscenze in ambito psichiatrico.
Può accadere. A me sembra che in psichiatria accada piuttosto di frequente.

Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio

Cosa ne penso?
Penso che non hai risposto alla mia domanda, e sarei curioso di sapere anche il parere di Insel e Mosher a riguardo.
Sono d'accordo con Insel quando dice di non considerare il DSM come la bibbia della psichiatria.
Il parere di Insel, come scritto nel suo articolo, è che si dovrebbero abbandonare le categorie diagnostiche del DSM e orientare l'impegno di ricerca in altre direzioni.

Il mio è che ognuno cura quello che vuole nel modo che vuole, entro certi limiti. Sarebbe però il caso (ma questo è in effetti incidentale in questo discorso) che ogni curante fosse chiaro e onesto in merito ai fondamenti e ai limiti dell'approccio che adotta, e nella pratica psichiatrica questo non avviene, se non in casi rari.

Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio

Per quanto riguarda la seconda parte, sbagli.
Esistono degli esami strumentali e di laboratorio: il problema è che i risultati non sono né sensibili né specifici, quindi non possono essere considerati di rilevanza nella diagnosi.
Dove sbaglio? Non ci sono marcatori che permettono di identificare in modo chiaro e univoco l'una o l'altra delle entità nosografiche ipotizzate. Il loro valore differenziale dunque non è di fatto avvalorato da nulla di oggettivo.
Vecchio 05-11-2019, 16:58   #22
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Angus Visualizza il messaggio
Può accadere. A me sembra che in psichiatria accada piuttosto di frequente.



Il parere di Insel, come scritto nel suo articolo, è che si dovrebbero abbandonare le categorie diagnostiche del DSM e orientare l'impegno di ricerca in altre direzioni.

Il mio è che ognuno cura quello che vuole nel modo che vuole, entro certi limiti. Sarebbe però il caso (ma questo è in effetti incidentale in questo discorso) che ogni curante fosse chiaro e onesto in merito ai fondamenti e ai limiti dell'approccio che adotta, e nella pratica psichiatrica questo non avviene, se non in casi rari.



Dove sbaglio? Non ci sono marcatori che permettono di identificare in modo chiaro e univoco l'una o l'altra delle entità nosografiche ipotizzate. Il loro valore differenziale dunque non è di fatto avvalorato da nulla di oggettivo.
In psichiatria accade più di frequente per i motivi che ho già detto.

Ok, ma se non puoi inquadrare la patologia, come fai a curarla?
I criteri diagnostici del DSM (come anche del ICD-sezione F) sono spesso abusati e/o malinterpretati dallo specialista, ma secondo me la soluzione non è abolire qualsiasi riferimento nosografico. Piuttosto sarebbe utile intensificare gli sforzi della ricerca sugli esami che possono essere considerati validi (specifici e sensibili) nell'inquadramento diagnostico: tecniche di neuroimaging (MRI, PET, SPECT, fMRI, MRS, per citarne alcune), screening ematologici completi per individuare biomarcatori, screening del liquido cefalorachidiano (sempre per biomarcatori), fenotipizzazione digitale delle patologie, ricerca di correlazioni genetiche.

Sbagli nel dire che non esistono esami.
Quello che non esiste è la conoscenza necessaria per validare questi esami in modo che abbiano rilevanza nella diagnosi e nella cura.
Vecchio 05-11-2019, 17:18   #23
Esperto
L'avatar di varykino
 



Vecchio 05-11-2019, 21:00   #24
Esperto
 

Mi chiedo perche' voler sempre dar giudizi, perche' dare per scontato che siano in torto e comunque alla fine che ti importa. Ccredo che sia giusto che chi ha una teoria alternativa e crede di poterla dimostrare non venga silenziato, non debba a priori dover star zitto perche' "chi si crede di essere e di certo non puo' contestare Newton e gli altri".
Che poi dopotutto non ci sono neanche certezze assolute che cio' che dicano sia sbagliato... cioe' tu pensi lo sia, la maggior parte della gente anche e tutto va bene, alla fine vedo positivamente che esista il pensiero critico.
Penso che te lo raccontino perche' ti credano interessato non perche' intanto pensi a che diagnosi puoi affibiargli.
E dopotutto nella scienza di colpo arriva un paradigma che fa crollare molto del precedente. Per poter emergere occorre che tali persone pensino che l'attuale e' sbagliata, se no staremmo ancora a pensare che e' il Sole che ci ruota intorno. C'e' anche si sa una certa difficolta' nella scienza a accettare nuovi paradigmi che rivoluzionino tutto e creino scompiglio, quindi in se' potrebbe anche essere vero che e' per quello che trovano difficolta' (magari non son cosi' geni, magari se in 3 che conosci non concordano con una certa cosa magari vuol dire che li' ci sta qualcosina che non torna che un certo numero nota- oppure va be' e' banalmente solo qualcosa di poco intuitivo e difficile) ... tu dici le loro son chiaramente sciocchezze, anche il tuo mi pare sia un giudizio un po' dall'alto (insomma presupponendo che come capacita' tu e loro siate sullo stesso piano, tipo stessi studi con voti simili ).

Ultima modifica di ila82; 05-11-2019 a 21:27.
Ringraziamenti da
XL (05-11-2019), zoe666 (06-11-2019)
Vecchio 05-11-2019, 21:21   #25
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da ila82 Visualizza il messaggio
Mi chiedo perche' voler sempre dar giudizi, perche' dare per scontato che siano in torto e comunque alla fine che ti importa.
Non e' il mio caso perche' io su calcoloni ammetto di esser carente e le mie modalita' di indagine sono di altro tipo (limitate da questo, certo, ma di calcoli son pochi a intendersi).
Pero' credo che sia giusto che chi ha una teoria alternativa e crede di poterla dimostrare non venga silenziato, non debba a priori dover star zitto perche' "chi si crede di essere e di certo non puo' contestare Newton e gli altri".
Non capisco perche' si debba partire dal presupposto che i loro son deliri da smontare[...]
La scienza non funziona così, come se fossero opinioni. Quando questi personaggi postano qualcosa di sbagliato all'inizio gli si dice che sono cose che non stanno in piedi. Allora si alterano e chiedono di dimostrare perché non stanno in piedi. Ecco, il punto è questo. Sta a chi propone una teoria dimostrare che regge, non il contrario. Un fisico o ingegnere che sia in casi come questo lo capisce subito se la teoria è plausibile ma comunque è sempre stato chiesto di dimostrare le asserzioni. Come dice il motto "asserzioni eccezionali richiedono dimostrazioni eccezionali". Ma gli "alternativi" si sottraggono sempre all'onere della prova e testardamente affermano che siccome non sono stati smentiti allora hanno ragione. Ma non sono smentiti perché non vale la pena smontare cose che non stanno in piedi.

Inoltre queste discussioni sono sempre avvenute in sedi non censurabili. Prima che esistessero i forum esisteva un sistema di comunicazione collettiva chiamato Usenet, una specie di mailing list a prova di censura; la sua stessa infrastruttura tecnica rendeva e tuttora rende impossibile mettere a tacere qualcuno. E difatti quando questi personaggi cercano di postare in normali forum come questo, vengono immediatamente bannati, perché qualsiasi forum scientifico ha nel regolamento il fatto che le tesi proposte devono essere dimostrabili. Alla terza o quarta volta che questa gente si ostina a dire che non è così, ma che sono gli altri a dover dimostrare che sbagliano, vengono giustamente bannati.

La grande differenza tra la scienza e le opinioni è questa; voler forzare questo modo di procedere ha portato a credere ai guaritori del cancro con i pendolini o le diete, ai terrapiattisti, agli antivaccinisti, eccetera. Io non ho niente contro chi decide di non vaccinarsi o crede che la terra sia piatta. Ma divento intransigente quando queste persone cercano di far passare le loro tesi come un'opinione altrettanto valida di fatti accertati.

Sul fatto di dare giudizi è questione personale. Io queste persone le ho già "giudicate", ma in senso tecnico: giudico che non siano utili, che non è utile parlarci e che non possano combinare niente di buono. Lo penso dagli oltre 15 anni che li leggo. Ma ho solo chiesto che tipo di disturbo possono avere, come si chiama e come si può inquadrare nella medicina. Persone che sostengono che Einstein ha sbagliato tutto non sono normali. Non si può invocare la stupidità, perché una persona di intelligenza mediocre ma coi piedi per terra e senso della realtà, lo capisce che non può saper tutto e che bisogna fidarsi di chi si occupa di qualcosa professionalmente. Queste sono malattie vere e proprie che crescono sull'ignoranza e la incapacità di autocritica.

Ultima modifica di pokorny; 05-11-2019 a 21:24.
Vecchio 05-11-2019, 22:16   #26
Esperto
 

Bisogna tenere conto dell'ambiente, sembra più o meno il disturbo di personalità media, con la differenza che invece di mettersi a dialogare (fare monologhi alternati in cui implicitamente ci si ignora e disprezza a vicenda, cioè lo si fa esplicitamente, ma quando lo spirito critico è sospeso tutto diventa implicito) fra di loro continuano a provare a parlare con le persone serie, con il risultato di apparire anche più matti di quanto sono effettivamente.
Ringraziamenti da
brisbian (06-11-2019), cancellato21179 (06-11-2019)
Vecchio 05-11-2019, 23:03   #27
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Dal comportamento che ho potuto notare da alcuni video sembra che proprio manchino del rapporto con sé stessi, ciò di introspezione, come se fuggono da sé percio sono usciti fuori di sé e quindi di senno e quindi di senso critico.
Praticamente so scappati di casa
Mi chiedo pure cosa c era di così spaventoso in quella casa per essere fuggiti senza manco una volta volerci tornare.
Vecchio 05-11-2019, 23:09   #28
Esperto
L'avatar di varykino
 

Cmq se li sentite , certi fanno pure pena , albino pare il classico beone che ha sbattuto la testa in osteria XD.
Cioe'nn c e'manco da infierire XD

Manco se vai in overdose da lsd dici ste robe
Vecchio 06-11-2019, 08:11   #29
Esperto
L'avatar di varykino
 

" i giganti hanno creato il colosseo"

" perchè? i giganti?"

" nn vedi quanto è grande? come fa una persona a costruirlo?"


, cioè da rotolarsi giu dalle scale
Vecchio 06-11-2019, 08:15   #30
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio
Disturbo schizotipico di personalità/Disturbo delirante.
Eventualmente altri disturbi in comorbilità che però sono secondari.
Non mi ricordo se ti ho già ringraziato, risposta precisa, pertinente e puntuale (apprezzo anche le altre fin qui s'intende).
Ringraziamenti da
cancellato21179 (06-11-2019)
Vecchio 06-11-2019, 10:33   #31
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da ila82 Visualizza il messaggio
Mi chiedo perche' voler sempre dar giudizi, perche' dare per scontato che siano in torto e comunque alla fine che ti importa. Ccredo che sia giusto che chi ha una teoria alternativa e crede di poterla dimostrare non venga silenziato, non debba a priori dover star zitto perche' "chi si crede di essere e di certo non puo' contestare Newton e gli altri".
Che poi dopotutto non ci sono neanche certezze assolute che cio' che dicano sia sbagliato... cioe' tu pensi lo sia, la maggior parte della gente anche e tutto va bene, alla fine vedo positivamente che esista il pensiero critico.
Penso che te lo raccontino perche' ti credano interessato non perche' intanto pensi a che diagnosi puoi affibiargli.
E dopotutto nella scienza di colpo arriva un paradigma che fa crollare molto del precedente. Per poter emergere occorre che tali persone pensino che l'attuale e' sbagliata, se no staremmo ancora a pensare che e' il Sole che ci ruota intorno. C'e' anche si sa una certa difficolta' nella scienza a accettare nuovi paradigmi che rivoluzionino tutto e creino scompiglio, quindi in se' potrebbe anche essere vero che e' per quello che trovano difficolta' (magari non son cosi' geni, magari se in 3 che conosci non concordano con una certa cosa magari vuol dire che li' ci sta qualcosina che non torna che un certo numero nota- oppure va be' e' banalmente solo qualcosa di poco intuitivo e difficile) ... tu dici le loro son chiaramente sciocchezze, anche il tuo mi pare sia un giudizio un po' dall'alto (insomma presupponendo che come capacita' tu e loro siate sullo stesso piano, tipo stessi studi con voti simili ).
La questione è molto più semplice, prendiamo esempio la Terra piatta.
Sei in grado di fornire prove che smentiscano quelle esistenti secondo cui la Terra non è piatta?
No? Ripassa quando le avrai. Non vedo cos'altro ci sia da tirare in ballo.
E sì, il giudizio della Terra non piatta parla dall'alto delle prove, quello della Terra piatta dal basso dell'assenza di prove. Tutto qui.
La libertà è la libertà di dire che 2 + 2 = 4 e che 2 + 2 non è 5 (cit.)

E invece no, parte lo gnegnegne dell' "Eh, ma io ho visto cose che voi umani" "Le prove ci sono ma la Spectre le nasconde" e boiate del genere.
Ringraziamenti da
pokorny (06-11-2019)
Vecchio 06-11-2019, 10:43   #32
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da ila82 Visualizza il messaggio
anche il tuo mi pare sia un giudizio un po' dall'alto (insomma presupponendo che come capacita' tu e loro siate sullo stesso piano, tipo stessi studi con voti simili ).
Questa mi era sfuggita... Non c'è tutta questa simmetria Un paio sono laureati in ingegneria come me; potrei anche dire che a quanto ne so non hanno il PdD come è il mio caso ma tanto si possono avere anche tre lauree, due dottorati ed essere lo stesso "fuori di testa" (EDIT: Linus Pauling, due premi Nobel ci arrivò molto vicino, consigliava di curare il cancro con la vitamina C tentando di occuparsi di una professione non sua). Gli altri credo abbiano il diploma di maturità e come sopra, sono lo stesso fuori di testa.

C'è poi una valutazione più importante del titolo di studio che è quella del buon senso, e in questa ottica penso di aver dettagliato a sufficienza come la penso. Conosco diversi liceali che già ora invidio e che so che arriveranno molto lontano, penso che se mi ci mettessi a discutere potrei anche uscirne un po' bastonato. Non è un problema, c'è chi a quattro anni di età suona meglio di tanti pianisti professionisti. Giusto per divagare un secondo, trovo affascinante quanto sia estesa la scala dell'intelligenza e delle capacità. Si va da quelli che arrivano a suicidarsi involontariamente per tentare un furto a geni come Bach, Fermi e tanti altri. Però tornando a bomba è il buon senso a contare. La capacità di partire da premesse condivise e trarne ragionamenti logici. Questo non ha niente a che fare con le capacità e il titolo di studio.

Ultima modifica di pokorny; 06-11-2019 a 11:43.
Vecchio 06-11-2019, 10:49   #33
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
Questa mi era sfuggita... Non c'è tutta questa simmetria Un paio sono laureati in ingegneria come me; potrei anche dire che a quanto ne so non hanno il PdD come è il mio caso ma tanto si possono avere anche tre lauree, due dottorati ed essere lo stesso "fuori di testa". Gli altri credo abbiano il diploma di maturità e come sopra, sono lo stesso fuori di testa.

C'è poi una valutazione più importante del titolo di studio che è quella del buon senso, e in questa ottica penso di aver dettagliato a sufficienza come la penso. Conosco diversi liceali che già ora invidio e che so che arriveranno molto lontano, penso che se mi ci mettessi a discutere potrei anche uscirne un po' bastonato. Non è un problema, c'è chi a quattro anni di età suona meglio di tanti pianisti professionisti. Giusto per divagare un secondo, trovo affascinante quanto sia estesa la scala dell'intelligenza e delle capacità. Si va da quelli che arrivano a suicidarsi involontariamente per tentare un furto a geni come Bach, Fermi e tanti altri. Però tornando a bomba è il buon senso a contare. La capacità di partire da premesse condivise e trarne ragionamenti logici. Questo non ha niente a che fare con le capacità e il titolo di studio.
La stessa cosa che sostengo da sempre.
Quoto in pieno.
Vecchio 06-11-2019, 10:51   #34
Banned
 

Comunque non ho ancora ricevuto una risposta a questa domanda.
Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio

Ok, ma se non puoi inquadrare la patologia, come fai a curarla?
Vecchio 06-11-2019, 11:40   #35
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio
Comunque non ho ancora ricevuto una risposta a questa domanda.
C'entra zero ma ci tenevo che tu sapessi che ho preso sul serio i suggerimenti bibliografici. Intanto il primo è arrivato

https://www.dropbox.com/s/viw38sp3x0...98423.jpg?dl=0
Vecchio 06-11-2019, 12:45   #36
Esperto
L'avatar di Angus
 

Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio
Comunque non ho ancora ricevuto una risposta a questa domanda.
Non volevo alimentare ulteriormente la digressione.

Sì, certo, senza concettualizzare un problema non è possibile affrontarlo in modo sistematico. Su quale concettualizzazione adottare, in assenza di basi forti, ognuno fa le proprie scelte, peraltro non criticabili (per quanto mi riguarda).

Personalmente, non ho una grande fiducia nell'approccio medico/farmacologico o, meglio, non ne condivido i presupposti. Posto che non nego che a qualcuno potrebbe giovare, magari me incluso.

Ultima modifica di Angus; 06-11-2019 a 13:00.
Vecchio 06-11-2019, 12:49   #37
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Angus Visualizza il messaggio
Non volevo alimentare ulteriormente la digressione.

Sì, certo, senza concettualizzare un problema non è possibile affrontarlo in modo sistematico.
Perché no? E' attinente e sei una persona tranquilla, credo sia naturale che un argomento si espanda e prenda altre strade, ovviamente se la cosa è spontanea.
Vecchio 06-11-2019, 12:51   #38
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
C'entra zero ma ci tenevo che tu sapessi che ho preso sul serio i suggerimenti bibliografici. Intanto il primo è arrivato

https://www.dropbox.com/s/viw38sp3x0...98423.jpg?dl=0
Bene. Buono studio.
Poi vorrei un tuo parere sul manuale di neuropsicofarmacologia, più avanti.
Grazie.
Vecchio 06-11-2019, 12:53   #39
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Angus Visualizza il messaggio
Non volevo alimentare ulteriormente la digressione.

Sì, certo, senza concettualizzare un problema non è possibile affrontarlo in modo sistematico.
Ok.
Per me si può chiudere qui.
Grazie per aver risposto.
Vecchio 06-11-2019, 13:02   #40
Esperto
L'avatar di Angus
 

Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio
Ok.
Per me si può chiudere qui.
Grazie per aver risposto.
Grazie a te, ho apprezzato lo scambio.
Ringraziamenti da
cancellato21179 (06-11-2019)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Quale diagnosi per i crackpots?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Diagnosi Azadi Trattamenti e Terapie 0 02-08-2018 10:21
dsm e diagnosi cancellato14662 Amore e Amicizia 1 05-06-2014 16:05
Diagnosi paule SocioFobia Forum Generale 54 17-01-2013 20:48
diagnosi severn SocioFobia Forum Generale 4 11-12-2007 01:52
Diagnosi Limbo1 Timidezza Forum 9 25-11-2007 14:51



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:51.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2