FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Sondaggi
Rispondi
 
Vecchio 20-09-2018, 08:47   #1
Principiante
 

Salve,
tempo fa mi sono fatta coraggio e ho richiesto una consulenza da uno psicologo, il quale mi ha diagnosticato un disturbo di ansia sociale e mi ha consigliato di intraprendere un percorso di psicoterapia (sebbene fosse in dubbio se questa o la terapia cognitivo-comportamentale, TCC).
Non oso sindacare il giudizio di un esperto, ma non posso neanche nascondere la mia titubanza: è un percorso tanto difficile quanto faticoso e in vista dell'inizio dell'università non so quanto sia ideale per me e la mia sanità mentale (letteralmente). Tuttavia so anche che ragionare in questo modo mi porterà a procrastinarlo continuamente (perché, conoscendomi, ci sarà sempre qualcosa di più "urgente" da fare), correndo il rischio di peggiorare la situazione e di ritornare sempre al punto di partenza.
Voi avete dei consigli? Avete già intrapreso un percorso di psicoterapia o vorreste/dovreste farlo? Mi scuso se ho trascinato la problematica un po' troppo sul tragico, ma sono davvero indecisa e non riesco ad essere critica e obiettiva con me stessa per come vorrei.
V.

Ultima modifica di Ropuntoze; 21-09-2018 a 14:19.
Ringraziamenti da
Cris96 (21-09-2018)
Vecchio 20-09-2018, 11:22   #2
Avanzato
L'avatar di Edwin
 

Psicoterapia non ti occupa tanto tempo, a meno che tu non sia una persona con problemi particolarmente gravi o incombenti.
Ti si dirà che non serve: a me è servita, è una cosa che puoi valutare solo te facendola (e dalle capacità del terapeuta) e di certo male non può farti.
Per questo ti dico, prova. Al massimo la abbandoni.
Ringraziamenti da
Ropuntoze (20-09-2018)
Vecchio 20-09-2018, 17:37   #3
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Quote:
Originariamente inviata da Edwin Visualizza il messaggio
Psicoterapia non ti occupa tanto tempo, a meno che tu non sia una persona con problemi particolarmente gravi o incombenti.
Infatti, bisogna essere esente da problemi gravi, per avere la sicurezza che la psicoterapia sia sufficientemente utile o priva di effetti collaterali.
Ringraziamenti da
Masterplan92 (20-09-2018), Palladipelo (20-09-2018)
Vecchio 20-09-2018, 20:38   #4
Avanzato
L'avatar di Edwin
 

Quote:
Originariamente inviata da Noriko Visualizza il messaggio
priva di effetti collaterali.
Se non consideriamo il dispendio economico, non ne colgo gli effetti collaterali. Poi ovvio gli incompetenti accade ci siano, ma li trovo casi limite
Vecchio 20-09-2018, 20:53   #5
Esperto
L'avatar di Palladipelo
 

Quote:
Originariamente inviata da Edwin Visualizza il messaggio
Se non consideriamo il dispendio economico, non ne colgo gli effetti collaterali. Poi ovvio gli incompetenti accade ci siano, ma li trovo casi limite
Qualunque cosa che può aver effetto curativo può avere effetti collaterali, anche gravi. La psicoterapia non è da meno

Cmq indirizzato all'autore del topic, se hai il pensiero di poter iniziare una psicoterapia , provaci.. almeno ti togli qualche dubbio... Per mia esperienza, più aspetti, più si creano aspettative, che può essere siano illusorie o troppo grandi...

Ultima modifica di Palladipelo; 20-09-2018 a 20:59.
Ringraziamenti da
Ropuntoze (21-09-2018)
Vecchio 20-09-2018, 21:20   #6
Esperto
L'avatar di Dorian Gray
 

Quote:
Originariamente inviata da Edwin Visualizza il messaggio
Se non consideriamo il dispendio economico, non ne colgo gli effetti collaterali. Poi ovvio gli incompetenti accade ci siano, ma li trovo casi limite
Io ne ho colti nel rapporto col terapeuta.

Comunque consiglio di provare, non per tutti è uguale. Dipende sia dal paziente che dal terapeuta.
Ringraziamenti da
Ropuntoze (21-09-2018)
Vecchio 21-09-2018, 10:06   #7
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Quote:
Originariamente inviata da Edwin Visualizza il messaggio
Se non consideriamo il dispendio economico, non ne colgo gli effetti collaterali. Poi ovvio gli incompetenti accade ci siano, ma li trovo casi limite
Effetti collaterali: ti assicuro che ci possono essere anche se il terapeuta è mediamente bravo.

Hai scritto bene il titolo, bisogna essere pronti e maturi per affrontare un percorso di psicoterapia. Questo ultimo discorso vale soprattutto per la psicoanalisi un po' meno per la terapia cognitivo-comportamentale.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Psicoterapia: quando si è realmente pronti?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Cosa vi aspettavate dallo psicologo quando avete iniziato la psicoterapia ?... gwynplaine87 Trattamenti e Terapie 24 07-04-2016 21:03
Attendere quando si è pronti maury Forum Sessualità (solo adulti) 11 06-01-2013 19:49
Quando serve realmente un antidepressivo? vampyr Medicine 0 30-08-2011 10:45
Dialogo realmente avvenuto emilio-uahlim SocioFobia Forum Generale 0 25-12-2008 19:10



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:07.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2