FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Trattamenti e Terapie
Rispondi
 
Vecchio 23-09-2020, 16:15   #1
Intermedio
 

Il nuovo terapeuta da cui sono andato è di orientamento gestaltico e pratica EMDR, inoltre è anche psichiatra. Gli ho illustrato il mio caso, spiegandogli che vivo in una famiglia iperprotettiva, che mia madre mi tratta come un bambino, che di conseguenza mi sento incapace in ambito sentimentale e, cosa più invalidante, quando devo uscire con una ragazza che mi piace mi si chiude lo stomaco e non posso mangiare. Se devo uscirci di sera chiaramente è tragica la cosa perchè vuol dire 1 giorno senza mangiare, altrimenti vomito. Gli ho spiegato anche che dipende dalla ragazza, perchè se non mi piace o se non mi sento inadeguato posso provare una normale ansia ma non arriva a chiudersi lo stomaco. Lui mi ha detto che lavoreremo sul rompere il cordone ombelicale con la mia famiglia e quindi cercando di aumentare la mia sicurezza e utilizzando anche l'EMDR per tutte quelle esperienze passate che possono aver lasciato traccia. Essendo anche uno psichiatra, mi ha detto che volendo potrei assumere qualche psicofarmaco blando per contrastare la sensazione di stomaco chiuso e poter fare maggiormente esperienza in ambito sentimentale, ma ha detto che comunque se non voglio possiamo lavorare anche senza. Cosa dovrei fare secondo voi? Io volevo evitarli perchè a mio avviso si può lavorare tranquillamente su quello che c'è dietro la nausea, magari per adesso non posso uscire con qualche ragazza che mi piace tanto, ma anche senza nausea cosa cambierebbe se mi sento comunque inadeguato? Per quello vorrei risolvere la causa prima che in teoria consisterebbe nel rendermi più autonomo e indipendente visto che come già detto è questo che mi fa sentire inadeguato. Inoltre ho paura 1. Che lo psicofarmaco non avrà effetto sulla nausea e magari mi causerà sonnolenza 2. Di diventarne dipendente

Ultima modifica di Luca97ct; 23-09-2020 a 16:30.
Vecchio 23-09-2020, 17:01   #2
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Puoi provare prima un periodo senza farmaci e vedere come va, e allora, se vedrai che i rimedî "convenzionali" (non farmacologici) non funzionano, provare coi farmaci.
Comunque non tutti i farmaci danno dipendenza.
E infine un consiglio: prima di decidere se passare all'assunzione di farmaci, fatti spiegare bene dal terapeuta gli effetti collaterali.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Psicofarmaci o no?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
psicofarmaci cancellato14662 SocioFobia Forum Generale 3 23-03-2014 16:38
Valeriana e psicofarmaci Aurora Borealis Medicine 23 18-04-2012 14:08
Psicofarmaci e sport Pertugio Medicine 12 31-03-2012 18:01
Gli psicofarmaci EdgarAllanPoe Medicine 1 17-05-2011 11:21



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 21:04.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2