FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Depressione Forum
Chiudi la discussione
 
Vecchio 13-11-2008, 12:28   #1
Banned
 

Ho letto su una rivista che la gente depressa e sfiduciata e' puntualmente gente priva d'interessi o comunque con pochi interessi..
ineffetti io nel periodo in cui s stata male male ero priva d'interessi - le ore e iminuti passavano e mi sentivo vuota e annoiata - mentre ora che ho fatto dei piccoli passi in avanti - sto riiniziando a ritrovare interessi e ad aprire parecchie porte .. ma non basta e' insufficiente a stare bene .. devo fare molto di piu' - ci sono periodi della giornata in cui mi dico e adesso che faccio .. quando ci sarebbero 3000 cose che potrei fare - e quando penso .. bene adesso faccio quello poi quello e poi anche quello , ecco che la giornata prende forma e il morale magicamente va su - dopo averle fatte mi sento soddisfatta - appagata .

Voi che interessi avete ???? Cosa fate durante la giornata per distrarvi????
Io ho la lettura , il cinema , su internet ci sono molti articoli interessanti da leggere - poi e' interessante fare ginnastica - rillassamento - insomma si possono fare tante cose per non deprimersi - e' il tempo passa diversamente .. e tante cose le devo ancora scoprire - ci sono persone che non hanno problemi di ansia e depressione che fanno collezioni - o fanno cose banali .. tipo collezionare francobolli .. pero' loro stanno bene .. quindi mi viene in mente che la strada giusta da seguire e' quella ..

voi che ne pensate .. spero di non avere aperto un topic inutile
Vecchio 13-11-2008, 13:39   #2
Intermedio
L'avatar di Viaggiatore
 

Mah... son depresso da praticamente sempre eppure di interessi ne son sempre stato pieno... francamente non vedo la connessione fra le cose

poi per carità è vero che se hai più interessi hai più cose da fare e quindi pensi meno ai problemi e alla depressione ma non credo ci fosse bisogno di uno studio per appurare una simile banaleria
Vecchio 13-11-2008, 14:03   #3
Banned
 

si infatti l'hanno solo detto - non l'anno messa come grande scoperta - era un articolo sulle donne - cosa devono fare le donne single che tendono a deprimersi e hanno ricordato questo .. certo che se parti negativo - che malinconia .. tirati su un po ragagazzo - mado000' - comunque voglio dire una cosa e spero la legga tutto il forum - qua se non dici cretinate o cose che non fanno deprimere - non ti calcola nessuno - fanno successo i topic deprimenti che ti fanno angosciare o quelli che parlano di come siamo sfigati perche' siamo single - o contro gli estroversi. Vabe lasciamo spazio a quei topic - ovviamente chi e' un po' piu positivo nella vita piano piano si stufa d sentire le persone lagnarsi e piangersi addosso - capisco che vengano esposti tutti i problemi e le situazioni piu estreme - ma poi quando si parla di andare oltre qsti problemi e uscirne a nessuno interessa - mah .. che mentalita' stupida che gira qua dentro
Vecchio 13-11-2008, 14:13   #4
Zed
Avanzato
L'avatar di Zed
 

Quote:
Io ho la lettura , il cinema , su internet ci sono molti articoli interessanti da leggere - poi e' interessante fare ginnastica - rillassamento - insomma si possono fare tante cose per non deprimersi - e' il tempo passa diversamente .. e tante cose le devo ancora scoprire
Ottimo!

Quote:
- ci sono persone che non hanno problemi di ansia e depressione che fanno collezioni - o fanno cose banali .. tipo collezionare francobolli .. pero' loro stanno bene .. quindi mi viene in mente che la strada giusta da seguire e' quella ..

voi che ne pensate .. spero di non avere aperto un topic inutile
Penso che tenersi occupati e pensare ad altro piuttosto che rimuginare sulla vita sia ottimo. Si riposa la mente e piano piano si vede il mondo un pò meno nero.
Questo da solo non basta, ma fa molto!
Io ti consiglio di continuare su questa via.. conta che se hai hobby che implicano un certo rapporto sociale è più facile conoscere gente, visto che avete già un punto in comune
Vecchio 13-11-2008, 15:09   #5
Intermedio
L'avatar di Viaggiatore
 

Quote:
Originariamente inviata da meryoc
si infatti l'hanno solo detto - non l'anno messa come grande scoperta - era un articolo sulle donne - cosa devono fare le donne single che tendono a deprimersi e hanno ricordato questo .. certo che se parti negativo - che malinconia .. tirati su un po ragagazzo - mado000' - comunque voglio dire una cosa e spero la legga tutto il forum - qua se non dici cretinate o cose che non fanno deprimere - non ti calcola nessuno - fanno successo i topic deprimenti che ti fanno angosciare o quelli che parlano di come siamo sfigati perche' siamo single - o contro gli estroversi. Vabe lasciamo spazio a quei topic - ovviamente chi e' un po' piu positivo nella vita piano piano si stufa d sentire le persone lagnarsi e piangersi addosso - capisco che vengano esposti tutti i problemi e le situazioni piu estreme - ma poi quando si parla di andare oltre qsti problemi e uscirne a nessuno interessa - mah .. che mentalita' stupida che gira qua dentro
Guarda, ci tengo a chiarire che non volevo sminuire il tuo post :wink: ; il fatto, è che non è un discorso di partire negativo, è che depressione e mancanza di interessi secondo me non sono così legati a doppio filo. Poi mi sbaglierò pure

Certo, per carità, il tuo post è cmq un messaggio positivo (tenere la mente occupata al posto di deprimersi è cosa buona e giusta, anche se ovviamente non ci si può riuscire tutto il tempo) e come tale merita tutto il rispetto possibile, sempre meglio il post costruttivo che quello atto solo a buttarsi ancora più giu (anche se capisco perfettamente e rispetto pure questi ultimi, utilissimi come valvole di sfogo, insomma: servono in modo diverso entrambe le categorie!)
Vecchio 13-11-2008, 19:19   #6
Intermedio
L'avatar di Change
 

Io vedo un sacco di persone felici che parlano di calcio e poco altro, insomma sempre i soliti argomenti da maschi. Mi sembra una conclusione di chi depresso non lo è mai stato...
Vecchio 13-11-2008, 19:22   #7
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Change
Io vedo un sacco di persone felici che parlano di calcio e poco altro, insomma sempre i soliti argomenti da maschi. Mi sembra una conclusione di chi depresso non lo è mai stato...
concordo ,ma di musica si parla sisi
Vecchio 13-11-2008, 19:56   #8
Avanzato
L'avatar di VeryFobic
 

ho tanti interessi che non ho quasi mai il tempo per deprimermi
Vecchio 13-11-2008, 19:57   #9
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da VeryFobic
ho tanti interessi che non ho quasi mai il tempo per deprimermi
questa me la scrivo :lol:
Vecchio 13-11-2008, 22:29   #10
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da meryoc
Ho letto su una rivista che la gente depressa e sfiduciata e' puntualmente gente priva d'interessi o comunque con pochi interessi..
ineffetti io nel periodo in cui s stata male male ero priva d'interessi - le ore e iminuti passavano e mi sentivo vuota e annoiata - mentre ora che ho fatto dei piccoli passi in avanti - sto riiniziando a ritrovare interessi e ad aprire parecchie porte .. ma non basta e' insufficiente a stare bene .. devo fare molto di piu' - ci sono periodi della giornata in cui mi dico e adesso che faccio .. quando ci sarebbero 3000 cose che potrei fare - e quando penso .. bene adesso faccio quello poi quello e poi anche quello , ecco che la giornata prende forma e il morale magicamente va su - dopo averle fatte mi sento soddisfatta - appagata .

Voi che interessi avete ???? Cosa fate durante la giornata per distrarvi????
Io ho la lettura , il cinema , su internet ci sono molti articoli interessanti da leggere - poi e' interessante fare ginnastica - rillassamento - insomma si possono fare tante cose per non deprimersi - e' il tempo passa diversamente .. e tante cose le devo ancora scoprire - ci sono persone che non hanno problemi di ansia e depressione che fanno collezioni - o fanno cose banali .. tipo collezionare francobolli .. pero' loro stanno bene .. quindi mi viene in mente che la strada giusta da seguire e' quella ..

voi che ne pensate .. spero di non avere aperto un topic inutile
credo sia vero....
e credo che il mio malessere sia creato proprio dal non avere interessi...è un circolo vizioso.

Inizi a non estroversare più per prima cosa....poi ti dici "beh ma che bisogno ho di aprire bocca e parlare? in fondo se sto muto nel mio angolino campo comunque....se nessuno mi cerca perchè devo sforzarmi e parlare?"...poi inevitabilmente inizi a perdere contatto con il mondo esterno...inizi a non avere più conoscenze con cui uscire...inizi a smettere di appassionarti alle cose....ed ecco che il circolo vizioso si è CREATO.
Sembra banale, ma la gente cosa ha di così importante da dirsi? come fa a parlare x ore e ore? semplice...perchè quando parla SI RACCONTA e vuole sentire gli altri che si raccontano...
e tra un "sabato sera ho fatto questo", "quest'estate quello", "non ci crederai ma a quella festa c'era un ragazzo che non mi toglieva gli occhi di dosso....io mi sono avvicinata e lui m'ha detto spudoratamente "perchè non me la dai"" la gente si racconta, impara a conoscersi e impara a creare intimità con l'altra persona.

raccontandoti inizia a diventare naturale anche scherzare,ridere e creare una certa intimità...

e infatti il mio problema di questo periodo credo sia il fatto che non vivo da parecchio tempo...poca vita all'esterno (e quei sabati sera che faccio fuori sono tutti uguali, opachi....)....il resto del tmepo non ho nulla da fare...e non avendo nulla da fare è ovvi oche non trovi nessuna persona con cui far eil "nulla"...di conseguenza il giorno dopo non hai quasi mai nulla da raccontare...ergo inizi a stare sempre più nel tuo angoletto e sempre più zitto fino ad escluderti definitivamente quasi da ogni rapporto umano...

purtroppo uscire da questo circolo vizioso sembra facile a parole, ma in realtà è dura...perchè ripartire da 0 a 19anni come a 40 è difficile...
è difficile andare da una persona e dirle "piacere...sai da oggi ho deciso di ripartire da 0...gli ultimi 2-3 anni vissuti m'hanno fatt oschifo a lunghi tratti, ho vissuto con persone introverse e esattamente contrarie a me....ho perso ogni passione per la vita...sto provando a rifarmela partendo da 0....sto provando a ritornare l'estroversone vincete di un tempo....che ne dici ti prenderesti un caffè con me...almeno così da 0 faccio già il primo scalino".
Ed è DIFFICILE NON PERCHè SIA DIFFICILE DIRE QUESTE FRASI (queste parole non ho problemi nel dirle a nessuno...anzi è probabile che in altro modo queste frasi le ho fatte intendere diverse volte).
Il problema è che dopo che le hai dette NON HAI + NULLA DA DIRE...
non è facile...magari un giorno sei di buon umore e ti ricordi una marachella che hai fatto a 15 anni e la racconti, poi ti ricordi dell'incontro che hai fatto in biblioteca venerdì e lo racconti...ma non vivi da così tanto tempo che ormai la maggior parte delle tue esperienze te le sei quasi dimenticate (ormai sono quasi tutte sbiadite nella tua memoria e nemmeno riesci a ricordatele).
Il problema di ripartire da 0 è questo.
Puoi costruire una casa partendo da 0...ma se non hai qualche mattone in mano (qualcosa da dire) diventa complicato...
Vecchio 14-11-2008, 09:12   #11
Banned
 

giova88
Il problema è che dopo che le hai dette NON HAI + NULLA DA DIRE...
non è facile...magari un giorno sei di buon umore e ti ricordi una marachella che hai fatto a 15 anni e la racconti, poi ti ricordi dell'incontro che hai fatto in biblioteca venerdì e lo racconti...ma non vivi da così tanto tempo che ormai la maggior parte delle tue esperienze te le sei quasi dimenticate (ormai sono quasi tutte sbiadite nella tua memoria e nemmeno riesci a ricordatele).
Il problema di ripartire da 0 è questo.
Puoi costruire una casa partendo da 0...ma se non hai qualche mattone in mano (qualcosa da dire) diventa complicato...[/quote]
------------------------------------------------------------
si ma se mai inizi a fare belle esperienze mai puoi raccontare niente e poi chi lo dice che quando esci devi per forza raccontare le tue esperienze - puoi uscire e andare c la persona in un bel posto e goderti la giornata cosi la prossima volta avrai da commentare qualcosa poi man mano segui sempre qsto filo .. poi magari una sera vai al cinema - un giorno vai in un centro commerciale - un giorno a fare un giro nel centro d duomo e poi le esperienze belle da raccontare vengono da se - le case si costruiscono poco alla volta - un mattone alla volta magari in 20 anni hai vissuto nel buio totale ma poi dovrai pur iniziare da qualcosa-
Vecchio 14-11-2008, 13:30   #12
Esperto
L'avatar di gattasilvestra
 

quindi io devo:

1) avere qualcosa da dire
2) avere qualcuno cui dirlo
3) avere l'energia, la voglia, l'entusiasmo necessari a dirlo
4) saperlo dire con il "tono giusto" (?)
5) non imparanoiarmi se quello che ho detto non è tecnicamente perfetto

ecc ecc.

Quote:
ed è una cosa così assurda che la gente non ci crede
(calimero_altri7mex)
Vecchio 14-11-2008, 13:55   #13
Esperto
L'avatar di uahlim
 

Quote:
Originariamente inviata da gattasilvestra
quindi io devo:

1) avere qualcosa da dire
od avere qualcosa da chiedere, avere il coraggio di dimostrare di essere ignoranti su una cosa ed ammetterlo e chiedere lumi (o si dice numi?)

L'altro giorno mi ha colpito molto la confessione di un tale al gruppo di autoaiuto che diceva che lui conosceva 2 album dei pink-floyd e solo quelli e nella discussione sui Pink Floyd con altre persone sperava che si rimanesse a parlare solo di quelli per paura di non aver nulla da dire se si fosse parlato anche degli altri...

Invece esordire ammettendo di conoscere solo quei due, e chiedendo lumi o numi sugli altri? Secondo me se avesse agito così si sarebbe divertito di più, sia lui che gli altri, lusingati di poter dire la loro...

:wink:
Vecchio 14-11-2008, 14:18   #14
Esperto
L'avatar di gattasilvestra
 

sono d'accordo con te, però capisco il punto di vista da "insicuro"...

mi sorprendo io stessa di vivere con tanto timore addosso, e non penso sia il modo giusto di accostarsi agli altri... :roll:
Vecchio 14-11-2008, 17:07   #15
Banned
 

ammazza UAHLIM ti 6 messo in societa' con EMILIO - faiparte anche tu del club ????
Vecchio 14-11-2008, 23:34   #16
Esperto
L'avatar di BadDream
 

Quote:
Originariamente inviata da meryoc
Ho letto su una rivista che la gente depressa e sfiduciata e' puntualmente gente priva d'interessi o comunque con pochi interessi..
ineffetti io nel periodo in cui s stata male male ero priva d'interessi - le ore e iminuti passavano e mi sentivo vuota e annoiata - mentre ora che ho fatto dei piccoli passi in avanti - sto riiniziando a ritrovare interessi e ad aprire parecchie porte .. ma non basta e' insufficiente a stare bene .. devo fare molto di piu' - ci sono periodi della giornata in cui mi dico e adesso che faccio .. quando ci sarebbero 3000 cose che potrei fare - e quando penso .. bene adesso faccio quello poi quello e poi anche quello , ecco che la giornata prende forma e il morale magicamente va su - dopo averle fatte mi sento soddisfatta - appagata .

Voi che interessi avete ???? Cosa fate durante la giornata per distrarvi????
Io ho la lettura , il cinema , su internet ci sono molti articoli interessanti da leggere - poi e' interessante fare ginnastica - rillassamento - insomma si possono fare tante cose per non deprimersi - e' il tempo passa diversamente .. e tante cose le devo ancora scoprire - ci sono persone che non hanno problemi di ansia e depressione che fanno collezioni - o fanno cose banali .. tipo collezionare francobolli .. pero' loro stanno bene .. quindi mi viene in mente che la strada giusta da seguire e' quella ..

voi che ne pensate .. spero di non avere aperto un topic inutile
Sarà soggettiva, ma almeno nel mio caso corrisponde certamente al vero.

In queste ultime settimane mi sono trovato catapultato in una crisi esistenziale con i fiocchi, depressione da routine o qualcosa del genere. Facevo sempre le stesse cose, tutto il giorno, tutti i giorni e mi sembrava di impazzire! Giorno e notte si susseguivano vorticosamente, mi sembrava di sprecare e buttare via ogni giornata senza fare nulla di produttivo o valido.

Non uscivo praticamente mai di casa e mi sentivo agitato, insofferente, nervoso come un leone in gabbia.
E non riuscivo a fare nulla! Non avevo le energie per studiare, non avevo la voglia nemmeno di mettermi a guardare un film, ascoltare musica, navigare su internet o leggere un libro. Non avevo le "forze" nemmeno di sfogliare il mio amato Dylan Dog!

Ero apatico, nauseato e annoiato da tutto. Ogni cosa mi sembrava priva di senso. Mi svegliavo la mattina ("grazie" al fracasso infernale degli operai nell'abitazione a fianco) e sentivo il bisogno/desiderio di un'unica cosa: restare a letto, dormire, riposare, magari anche tutto il giorno!

Non sentivo nè la voglia nè le forze per affrontare una nuova giornata... un periodo davvero orrendo.
Vecchio 18-11-2008, 11:09   #17
Principiante
L'avatar di Apatico86
 

Quote:
Originariamente inviata da BadDream
Quote:
Originariamente inviata da meryoc
Ho letto su una rivista che la gente depressa e sfiduciata e' puntualmente gente priva d'interessi o comunque con pochi interessi..
ineffetti io nel periodo in cui s stata male male ero priva d'interessi - le ore e iminuti passavano e mi sentivo vuota e annoiata - mentre ora che ho fatto dei piccoli passi in avanti - sto riiniziando a ritrovare interessi e ad aprire parecchie porte .. ma non basta e' insufficiente a stare bene .. devo fare molto di piu' - ci sono periodi della giornata in cui mi dico e adesso che faccio .. quando ci sarebbero 3000 cose che potrei fare - e quando penso .. bene adesso faccio quello poi quello e poi anche quello , ecco che la giornata prende forma e il morale magicamente va su - dopo averle fatte mi sento soddisfatta - appagata .

Voi che interessi avete ???? Cosa fate durante la giornata per distrarvi????
Io ho la lettura , il cinema , su internet ci sono molti articoli interessanti da leggere - poi e' interessante fare ginnastica - rillassamento - insomma si possono fare tante cose per non deprimersi - e' il tempo passa diversamente .. e tante cose le devo ancora scoprire - ci sono persone che non hanno problemi di ansia e depressione che fanno collezioni - o fanno cose banali .. tipo collezionare francobolli .. pero' loro stanno bene .. quindi mi viene in mente che la strada giusta da seguire e' quella ..

voi che ne pensate .. spero di non avere aperto un topic inutile
Sarà soggettiva, ma almeno nel mio caso corrisponde certamente al vero.

In queste ultime settimane mi sono trovato catapultato in una crisi esistenziale con i fiocchi, depressione da routine o qualcosa del genere. Facevo sempre le stesse cose, tutto il giorno, tutti i giorni e mi sembrava di impazzire! Giorno e notte si susseguivano vorticosamente, mi sembrava di sprecare e buttare via ogni giornata senza fare nulla di produttivo o valido.

Non uscivo praticamente mai di casa e mi sentivo agitato, insofferente, nervoso come un leone in gabbia.
E non riuscivo a fare nulla! Non avevo le energie per studiare, non avevo la voglia nemmeno di mettermi a guardare un film, ascoltare musica, navigare su internet o leggere un libro. Non avevo le "forze" nemmeno di sfogliare il mio amato Dylan Dog!

Ero apatico, nauseato e annoiato da tutto. Ogni cosa mi sembrava priva di senso. Mi svegliavo la mattina ("grazie" al fracasso infernale degli operai nell'abitazione a fianco) e sentivo il bisogno/desiderio di un'unica cosa: restare a letto, dormire, riposare, magari anche tutto il giorno!

Non sentivo nè la voglia nè le forze per affrontare una nuova giornata... un periodo davvero orrendo.
Mi sembra di averlo scritto io il tuo post. Mi sto trovando nella stessa situazione, che in quest' ultimo mese e mezzo si è aggravata sino a raggiungere livelli insostenibili. Prima di Ottobre riempivo le giornate studiando, correndo, giocando ai videogames, guardando film ed uscendo ogni tanto ma cmq il tutto pervaso dalla noia e da un grande senso di vuoto. Ora mi ritrovo a non fare niente o quasi.
Ho sempre avuto problemi a relazionarmi, ad interessarmi alle cose, ma cmq sino alle superiori ho avuto una vita in cui riuscivo a divertirmi ed a fare qualcosa. Avevo passioni, quali lo sport (in special modo il calcio) amatoriale, i videogiochi, il cinema ed anche se non ho mai provato qualcosa come l' affetto verso qualcuno mi piaceva anche il semplice stare in compagnia.
Poi col passare degli anni, notando come io viva in un altro mondo rispetto a quello in cui vivono gli altri mi sono gradualmente, senza quasi accorgermene, sempre più distaccato da questo sino ad arrivare al vuoto ed alla noia totale. Ora ho abbandonato totalmente l' attività fisica, la passione non so più cosa sia, passo le giornate chiuso in casa a non fare praticamente niente. Sono arrivato alla fine del trienno universitario e mi mancano un esame e la prova finale, ma faccio una fatica immensa a prendere un libro in mano poichè non ho alcun interesse verso la cosa. Il problema è che sono arrivato ad un punto in cui trovo tutto vuoto e privo di senso. Le cose che facevo prima non mi danno più niente e per questo evito di farle. Anche se cercassi qualcosa di nuovo non mi darebbe più niente, provo solo noia e penso che tutto sia una perdita di tempo. IL non fare niente mi porta a diventare sempre più apatico, ma il fare qualcosa rendendomi conto del vuoto che c' è in me mi fa sentire ancora peggio e mi porta a non fare niente, quindi è un circolo vizioso.
Non riesco più a stare bene in compagnia ed anzi mi trovo in continuo disagio perchè mi rendo conto di quanto io non appartenga a questo mondo. Tutti ormai alla mia età stanno finendo di costruirsi le fondamenta per il loro futuro per l' adulto che saranno un domani, tutti aspirano a qualcosa, hanno una passione che sperino diventi il loro lavoro, hanno scelto l' università proprio in base a questo, nella mia compagnia quasi tutti si sono accoppiati e spesso mi ritrovo ad uscire con le coppiette, ma di quest' ultima cosa ormai me ne sono fatto una ragione e la cosa non mi crea più problemi come in passato. Io invece non ho aspirazioni, non ho desideri, di ragazze manco a parlarne, sono morto dentro. Il fatto che non abbia avuto vere passioni, veri interessi, che non abbia scelto una strada da intraprendere mi ha reso anche molto ignorante. C' è chi si intende di motori, chi di storia e politica, chi di informatica ed invece io non so assolutamente niente e spesso non ho niente di cui parlare. Quel poco che ho studiato mi è scivolato addosso.
Ho scelto l' università (naturalmente la più vicina a casa così almeno ci potevo andare a piedi risparmiando benzina e la rottura di usare la macchina) solo per procrastinare perchè, con la poca autostima che mi ritrovo (ed in verità anche molta pigrizia), ho paura di lavorare e di cercarmi un lavoro. Gli altri ed il mondo la fuori non mi suscitano emozioni mentre storie inventate, tipo i film, riescono a farmi provare qualcosa, anche se in quest' ultimo periodo sto perdendo anche questo.
Quando scoprii questo forum mi ritrovavo in alcune delle situazioni descritte, in special modo in quelle in cui si descrive cosa si prova al non aver mai avuto una ragazza ed al non aver provato l' amore o gli anni dell' adolescenza ormai buttatti e che non riavremo mai indietro, e ciò riusciva a suscitarmi qualcosa, anche se erano tristezza e malinconia, almeno era qualcosa, ma ora sto perdendo persino queste emozioni. Addirittura, nonostante stia passando forse il periodo peggiore della mia vita soffro molto meno che in passato ed in alcuni casi il nulla mi piace pure.
Ora sono arrivato a 22 anni senza un perchè, senza un dove andare, e soprattutto senza un chi, un qualcuno per il quale provare affetto e condividere qualcosa, senza una luce in fondo al tunnel, affornando la prova più difficile della giornata quando cerco un motivo per mettere piede giù dal letto.
Poi è incredibile come per me il tempo voli. Questi ultimi 2 mesi mi sembrano essere stati una settimana. E nonostante non faccia niente mi sembra sempre di non avere tempo per fare le cose.
L' unica probabile soluzione che credo possa risolvere in parte la situazione sia mettermi a lavorare, sia perchè così avrei modo di riempire le giornate e sentirmi realizzato sia per levare questo continuo ed estuenante senso di colpa che pervade ogni istante delle mie giornate dovuto al fatto che non faccio niente e mi faccio mantere dai miei.

Cmq, non so se nel mio caso si possa parlare di depressione, ma secondo me non si può generalizzare. Uno può essere depresso ma affrontare la cosa in maniera diversa rispetto agli altri. C' è chi, come me, arriva all' apatia totale e chi riuscendo a mantenere vivi gli interessi cerca di riempire le giornate anche per non pensare al problema. Non tutti affrontano le cose allo stesso modo.
Vecchio 19-11-2008, 14:32   #18
Principiante
L'avatar di Incubus
 

in effetti leggendo le tue parole la somiglianza è impressionante... condividiamo anche lo stesso anno di nascita

Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
Poi col passare degli anni, notando come io viva in un altro mondo rispetto a quello in cui vivono gli altri mi sono gradualmente, senza quasi accorgermene, sempre più distaccato da questo sino ad arrivare al vuoto ed alla noia totale.
idem, adesso sto correndo ai ripari cercando di "re-inserirmi" all'interno di questo mondo che sento così lontano, così estraneo, così diverso dalla mia natura... mi sento proprio come un alieno venuto da un altro pianeta o teletrasportato in questa da un'altra epoca

Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
Sono arrivato alla fine del trienno universitario e mi mancano un esame e la prova finale, ma faccio una fatica immensa a prendere un libro in mano poichè non ho alcun interesse verso la cosa.
idem, con l'unica differenza che di esami a me ne mancano 2

Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
Il problema è che sono arrivato ad un punto in cui trovo tutto vuoto e privo di senso.
identico pensiero fino a due settimane fa... mi sembrava di essere affondato nell'assurdo e non trovavo senso in nulla

Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
IL non fare niente mi porta a diventare sempre più apatico, ma il fare qualcosa rendendomi conto del vuoto che c' è in me mi fa sentire ancora peggio e mi porta a non fare niente, quindi è un circolo vizioso.
esatto, è proprio questo l'abisso in cui si finisce... sembra un tunnel senza uscita

Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
Non riesco più a stare bene in compagnia ed anzi mi trovo in continuo disagio perchè mi rendo conto di quanto io non appartenga a questo mondo.
sensazione estremamente famigliare... in particolare ho provato spesso la sensazione di non avere, in fondo, nulla a che spartire con quelli che consideravo "amici", di non poter realmente esprimere me stesso con loro, di non poter essere capito, di stare insieme a loro giusto per non rimanere completamente solo e isolato, di essere costretto ad una perpetua "farsa" indossando una maschera che non mi rappresentava veramente

Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
Tutti ormai alla mia età stanno finendo di costruirsi le fondamenta per il loro futuro per l' adulto che saranno un domani, tutti aspirano a qualcosa, hanno una passione che sperino diventi il loro lavoro, hanno scelto l' università proprio in base a questo, nella mia compagnia quasi tutti si sono accoppiati e spesso mi ritrovo ad uscire con le coppiette, ma di quest' ultima cosa ormai me ne sono fatto una ragione e la cosa non mi crea più problemi come in passato. Io invece non ho aspirazioni, non ho desideri, di ragazze manco a parlarne, sono morto dentro.
anche in queste parole ritrovo una certa somiglianza, ma nel mio caso si tratta piuttosto di non sapere chi sono e cosa voglio dalla vita, non avere idea di quale sia il lavoro adatto a me, quello che più mi valorizzerebbe e gratificherebbe... la buona volontà ce la metterei pure, ma non so in cosa dovrei metterla... spesso mi chiedono: "ma tu sai cosa vuoi dalla vita?" e la risposta è ovviamente no... vivo nella frustrante condizione di non avere un'idea chiara di chi sono, di chi sarò, di cosa desidero davvero...

in particolare, mi rispecchio completamente in queste parole... :
Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
Ora sono arrivato a 22 anni senza un perchè, senza un dove andare, e soprattutto senza un chi, un qualcuno per il quale provare affetto e condividere qualcosa, senza una luce in fondo al tunnel, affornando la prova più difficile della giornata quando cerco un motivo per mettere piede giù dal letto.
Poi è incredibile come per me il tempo voli. Questi ultimi 2 mesi mi sembrano essere stati una settimana. E nonostante non faccia niente mi sembra sempre di non avere tempo per fare le cose.
...stessa IDENTICA sensazione, punto per punto.

Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
Gli altri ed il mondo la fuori non mi suscitano emozioni mentre storie inventate, tipo i film, riescono a farmi provare qualcosa
anche in questo caso ti capisco fin troppo bene, perché anche io nelle scorse settimane mi ero letteralmente barricato in casa, il mondo esterno non mi riguardava più, me ne stavo "al sicuro" fra le 4 mura domestiche e vivevo attraverso film, letture, e quanto di più virtuale potesse esserci... la fantasia e l'immaginazione che sbaraglia completamente l'esperienza concreta...


Quote:
Originariamente inviata da Apatico86
L' unica probabile soluzione che credo possa risolvere in parte la situazione sia mettermi a lavorare, sia perchè così avrei modo di riempire le giornate e sentirmi realizzato sia per levare questo continuo ed estuenante senso di colpa che pervade ogni istante delle mie giornate dovuto al fatto che non faccio niente e mi faccio mantere dai miei.
penso che non sia un'idea malvagia, potrebbe aiutarti in un certo senso a "cambiare vita", a spezzare la routine degli ultimi anni, a chiudere un capitolo della tua vita e aprirne un altro (ti auguro naturalmente diverso e più appagante)... la mia routine è stata spezzata da un paio di discorsi con persone care e da un incontro "accidentale"... in ogni caso hai tutta la mia solidarietà, spero che anche tu possa vedere uno spiraglio di luce in fondo a questo dannato tunnel... nn demordere... buona fortuna! : )
Vecchio 19-11-2008, 23:37   #19
Bri
Principiante
L'avatar di Bri
 

Bà, io la depressione più che alla mancanza di interessi l'ho sempre associata a una momentanea incapacità di uscire dalla routine quotidiana.

Quando si passano alcuni giorni di fila ( e a me ne bastano 3 o 4) a fare sempre le stesse 2 o 3 cose sono sicuro che o si finisce per esplodere o si finisce per collassare (depressione). In sostanza ho notato che variando un pò la propria vita, non imporsi regole troppo rigide, inserendo nelle proprie giornate anche solo piccole variazioni o progetti da realizzare(che occupano anche solo 15 minuti!) si vive meglio.

Saluti, bri.
Vecchio 09-12-2008, 11:42   #20
Banned
 

mi ritrovo perfettamente in quanto detto da apatico86 e incubus (anche io condivido il vostro stesso anno di nascita... interessante )

con la differenza che non mi sto neppure laureando... un pò perchè sono stato uno studente mediocre, un pò perchè proprio non saprei che fare e molto anche perchè i miei non mi ci avrebbero mantenuto all università.. non sono portato per nulla e le facoltà che mi avrebbero dato sbocchi lavorativi decenti si basano sulla matematica, la fisica e la chimica, 3 materie con cui ho sempre fatto a botte..... ma molto è anche dovuto al fatto che non ho sogni o ambizioni o desideri.. non mi interessa guadagnare decine di migliaia di euro (che tanto non saprei proprio come spendere..), proprio perchè, per riallacciarmi al tema del topic, non ho passioni o hobby particolari o ambizioni, non voglio famiglia e non ho sogni particolari o desideri, il che è una cosa orribile..
ciò che spezzerebbe la routine sarebbe lavorare di nuovo, ma nonostante i miei sforzi non trovo niente.. decine di curriculum lasciati etc etc (nonostante i disagi che la mia infinita timidezza mi crea) ma niente.. e la cosa mi deprime ancora di più.. perchè capirei quando uno non lo cerca il lavoro.. ma quando lo cerchi e non lo trovi è, se possibile, ancora peggio..

non che il lavoro sarebbe la soluzione dei miei problemi.. ma almeno farei qualcosa e un poco la mia autostima migliorerebbe..
comunque non riesco + ad appassionarmi a nulla... ho anche avuto ragazze si.. ma la cosa non mi esalta.. ne risolve assolutamente niente come molti sperano.. Boh non vedo vie d uscita..
Chiudi la discussione
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a persone depresse , persone prive d'interessi
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
I due tipi di persone. Leggero SocioFobia Forum Generale 8 22-03-2009 22:24
inibizione a 2 o a più persone cancellato2671 Amore e Amicizia 7 26-01-2009 18:24
Persone sole enrike45 Timidezza Forum 2 21-09-2008 20:12
Persone sbagliate SocioFobia Forum Generale 45 09-09-2005 20:32
Persone sbagliate SocioFobia Forum Generale 17 18-08-2005 07:40



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03:36.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2