FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Ansia e Stress Forum
Rispondi
 
Vecchio 01-04-2019, 07:31   #21
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da Fallen Visualizza il messaggio
Non hai capito, è ovvio che non puoi scegliere di essere attaccato (lol). Intendevo dire che in certi contesti è ovvio evitare il conflitto: se il mio professore mi sfotte perché ho dato una risposta sbagliata a una sua domanda, non ci penso nemmeno a entrare in conflitto con lui. Ed è anche ovvio che, se facendo una stima delle conseguenze che potrebbe avere reagire a un comportamento che reputo un attacco nei miei confronti, prevedo che una mia reazione possa avere degli effetti nefasti ai miei danni, ugualmente non ci penso nemmeno a reagire sconsideratamente (piuttosto cerco una strategia per farmi rispettare comunque in un altro modo).
Il problema, che forse non hai afferrato, è che la strategia dell'evitamento -giusta da adottare nei casi da me citati- è per me la prassi: non è una scelta ma un obbligo.
Ma è una prassi perché?
Se possiedi i mezzi per schiacciare una persona come una formica avresti paura di certe conseguenze?
Io di entrare in conflitto con delle formiche non ho molta paura, casomai invadessero casa le schiaccerei e poi userei degli insetticidi (difenderei territorio e vivande), già le api e vespe inizierebbero a spaventarmi un po' e il mio grado di cautela salirebbe, dovesse entrare in casa una vipera sarei molto più cauto e probabilmente chiamerei altri per occuparsi della cosa. Ovvio che mi infastidisce avere un animale infestante in casa, ma come spaventarlo o aggredirlo per farlo desistere e buttarlo fuori senza beccarmi una puntura o un morso può essere un problema.

Se è una prassi perché hai pochi mezzi, devi acquisire i mezzi per affrontare queste situazioni, non basta l'atteggiamento. In alcuni casi in cui i mezzi non sai acquisirli puoi usare al più altri (altre persone) perché si occupino della cosa.

Di entrare in conflitto con certe persone in certi contesti io ho meno paura rispetto ad altre situazioni, non è così costante la cosa per me, per questo ho l'impressione che dipende da questi fattori. In certi territori e con certi avversari mi sento più ferrato, in altri mi sento (ma credo di esserlo davvero) più debole.
Per questo torno al detto popolare "quando sei incudine stai, quando sei martello dai".

Perché alcune persone nella vita di tutti i giorni non aggrediscono in certi modi altri ed in rete si trasformano?
Perché in rete si sentono più sicure e protette nei confronti di certe conseguenze (rispetto alle quali si sentono deboli nell'altro contesto), e spostando lo scontro e il conflitto su un altro piano le stesse persone che in certi contesti risultano indifese, siccome le armi per colpire e reagire le possiedono in quest'altro ambito, non evitano più il conflitto. Certe persone da difensive e poco assertive potrebbero trasformarsi addirittura in offensive.

Adesso non stai entrando in conflitto col mio modo di interpretare la cosa? Se era una prassi probabilmente non saresti intervenuto proprio.

Ultima modifica di XL; 01-04-2019 a 08:50.
Vecchio 01-04-2019, 08:57   #22
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
Perché alcune persone nella vita di tutti i giorni non aggrediscono in certi modi altri ed in rete si trasformano?
Perché in rete si sentono più sicure e protette nei confronti di certe conseguenze, e spostando lo scontro su questo piano le stesse persone che in altri contesti risultano indifese siccome le armi per colpire e reagire le possiedono non evitano più il conflitto. Anzi da difensive potrebbero trasformarsi addirittura in offensive.
Ti sei risposto da solo dall'ultima domanda che mi hai posto. È una prassi perché non è una scelta: il fatto che tu non abbia problemi in certi contesti a schiacciare chi hai dinanzi non significa che ciò valga per tutti: non riesci a metterti nei miei panni e in quelli di chi è nella mia stessa situazione, non puoi capire.
La questione non si riduce a un mero bilancio delle forze delle parti contrapposte e, dunque, a una stima delle conseguenze che il conflitto possa avere: indipendentemente da chi ho davanti il conflitto genera in me reazioni fisiche devastanti (tachicardia, nausea ecc..) che non riesco a gestire e il sapere il perché di tali reazioni (come avere avuto genitori tirannici o possedere una bassa autostima) non ha alcun effetto su di esse, al pari di chi ha la fobia sociale: sapere che in certi contesti è palesemente irrazionale avere paura (tipo mangiare in pubblico) non risolve il problema, come pure sapere da cosa è causata.
E comunque nell'altro 3d avevo ragione: le persone come te tendono ad approfittare se vedono che possono, come parecchie che ho incontrato nella mia vita: il mio non era pessimismo od ossessione era realismo.

Ultima modifica di Fallen; 01-04-2019 a 13:01.
Vecchio 14-05-2019, 21:33   #23
Principiante
 

Sì capisco bene... E si collega con il non voler ferire l'altro, da sempre è così. Odio litigare, odio discutere e se ci penso mi vengono in mente troppi brutti ricordi ed è anche per questo che ormai mi isolo da tempo e non riesco/voglio conoscere gente. Quando coetanei mi prendevano in giro o attaccavano io non reagivo, che senso ha? Ok posso rispondere, difendermi... Ma con molta probabilità anzi al 100% la persona che ha attaccato risponderá con ancora più convinzione e cattiveria e io proprio non ce la faccio non mi interessa continuare... Mi farei del male incredibile. Non ne ho più voglia, gente che ti manipola, persone cattive che magari si reputano pure come "empatiche" ecco io non sopporto più nessuno... Il cercare sempre un confilitto, il giudicare e parlare parlare... Ma basta.... Basta..
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Paura del conflitto
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Conflitto generazionale sul gusto/umorismo Headache94 Off Topic Generale 8 31-03-2019 20:52
Evito un conflitto, ma... cancellato16573 Timidezza Forum 0 17-12-2016 23:54
Conflitto interno StacyFreak SocioFobia Forum Generale 6 11-08-2016 14:28
Costante conflitto tra asocialità e solitudine Heisenberg SocioFobia Forum Generale 12 21-07-2014 18:10
conflitto interiore pazzesco jack10 SocioFobia Forum Generale 4 23-02-2009 14:54



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 13:59.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2