FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 28-11-2017, 17:04   #1
Esperto
 

Ho noto che inizialmente sto in culo alle persone anche quando parlo (oddio, "parlo" Ŕ una parola grossa ) e non sono in modalitÓ autistica. Non so, oltre alla timidezza credo di emanare proprio antipatia, repulsione ecc. pur non facendo nulla di odioso. Bo, in realtÓ quando entro in confidenza questa impressione sparisce, almeno relativamente, ma ho scoperto che anche parlando e comportandomi in modo normale, in contesti per me imbarazzanti mi rimane sempre un "odore" che gli altri sentono, un qualcosa che non va in me. Mi sa che anche se ci si sforza di essere socievoli e si agisce non basta. Comunque zio bono, sto cominciando a essere dubbioso del fatto che io sia proprio odioso di mio... non so, a me sembra che questo valga per contesti nuovi e/o particolari, con le persone con cui sono sciolto credo di essere simpatico. Perˇ ormai Ŕ un continuo scoprire cose in cui faccio schifo, quindi...
Ringraziamenti da
Masterplan92 (28-11-2017)
Vecchio 28-11-2017, 17:39   #2
Avanzato
L'avatar di fobicona
 

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Ho noto che inizialmente sto in culo alle persone anche quando parlo (oddio, "parlo" Ŕ una parola grossa ) e non sono in modalitÓ autistica. Non so, oltre alla timidezza credo di emanare proprio antipatia, repulsione ecc. pur non facendo nulla di odioso. Bo, in realtÓ quando entro in confidenza questa impressione sparisce, almeno relativamente, ma ho scoperto che anche parlando e comportandomi in modo normale, in contesti per me imbarazzanti mi rimane sempre un "odore" che gli altri sentono, un qualcosa che non va in me. Mi sa che anche se ci si sforza di essere socievoli e si agisce non basta. Comunque zio bono, sto cominciando a essere dubbioso del fatto che io sia proprio odioso di mio... non so, a me sembra che questo valga per contesti nuovi e/o particolari, con le persone con cui sono sciolto credo di essere simpatico. Perˇ ormai Ŕ un continuo scoprire cose in cui faccio schifo, quindi...

Guarda, non credo si tratti di trasmettere antipatia, al massimo pu˛ trasparire la tua timidezza, il tuo imbarazzo, che a volte le persone possono scambiare per freddezza
Vecchio 28-11-2017, 18:19   #3
Esperto
L'avatar di Da'at
 

Forse non ci si rende conto di quanto ci si pone in maniera aggressiva.

Immagino che non lo facciate di proposito, ma anche considerando le interazioni che abbiamo avuto su questo forum vi posso testimoniare questo.

La maggior parte delle persone quando si sente attaccata, contrattacca, non sta a ragionare sui motivi di questa impressione. L'ho fatto anche io (con Mestessa ad esempio un sacco di volte). Grazie a questo forum ho capito quanto di sbagliato ci fosse in questo, quanto di poco costruttivo e inadatto a comprendersi.

Per˛ purtroppo la maggior parte delle persone non riesce ad andare oltre l'impressione superficiale, ed Ŕ molto faticoso farlo. Parlando per me, mi risulta a volte estenuante sentirmi attaccato ed evitare una risposta piccata, oppure cercare di buttare benzina sul fuoco (spero si siano apprezzati gli sforzi di quest'ultimo periodo).

Penso che possa aiutare avere amici fidati a cui chiedere feedback. Incoraggiandoli a segnalarvi modi di fare che possono dar adito a incomprensioni, e imparando a mettersi in discussione. Talvolta pu˛ esser anche d'aiuto migliorare il proprio linguaggio non verbale e paraverbale. Sorridere di pi¨, guardare negli occhi, ricordarsi i nomi, evitare il turpiloquio se non strettamente necessario, usare un tono di voce caldo e un volume appropriato alla situazione, non lanciare giudizi tranchant...
Vecchio 28-11-2017, 19:20   #4
Banned
 

pure io, parlo ma non succede nulla, la gente mi risponde per cortesia ma poi torna a parlare con altri
Vecchio 28-11-2017, 20:27   #5
Esperto
L'avatar di Franz86
 

La timidezza giÓ di per sŔ Ŕ spesso sufficiente per apparire "strani" alla gente, la quale percepisce un disagio che non comprende ( a meno che non l' abbia sperimentato di suo ) e a sua volta non sa come comportarsi: se poi di fronte a questo smarrimento altrui il timido si imparanoia pensando a che razza di impressione stia facendo la frittata Ŕ fatta.

Questo per dire che l' impressione di "stare in culo" agli altri potrebbe essere solo un' interpretazione farlocca.
Ringraziamenti da
Dahlilah (29-11-2017), Masterplan92 (28-11-2017)
Vecchio 29-11-2017, 07:45   #6
TM
Esperto
 

Boh, parte di questo Ŕ una visione fobica, parte di questa Ŕ una convenzione sociale dove tu come persona devi essere escluso/a, ma devi essere giÓ una persona odiata (anche ingiustamente, eh)
Vecchio 29-11-2017, 07:59   #7
Esperto
L'avatar di muttley
 

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Ho noto che inizialmente sto in culo alle persone anche quando parlo (oddio, "parlo" Ŕ una parola grossa ) e non sono in modalitÓ autistica. Non so, oltre alla timidezza credo di emanare proprio antipatia, repulsione ecc. pur non facendo nulla di odioso. Bo, in realtÓ quando entro in confidenza questa impressione sparisce, almeno relativamente, ma ho scoperto che anche parlando e comportandomi in modo normale, in contesti per me imbarazzanti mi rimane sempre un "odore" che gli altri sentono, un qualcosa che non va in me. Mi sa che anche se ci si sforza di essere socievoli e si agisce non basta. Comunque zio bono, sto cominciando a essere dubbioso del fatto che io sia proprio odioso di mio... non so, a me sembra che questo valga per contesti nuovi e/o particolari, con le persone con cui sono sciolto credo di essere simpatico. Perˇ ormai Ŕ un continuo scoprire cose in cui faccio schifo, quindi...
In realtÓ lo pensi di te, ovvero ti stai sul c**o da solo e poi trasferisci tutto nella testa degli altri, dando per scontato che sia tutto assolutamente come ti appare. Poi selezioni quello che corrisponde all'idea preconcetta e inizi a metterlo in pratica senza accorgertene...risultato? Stai davvero in c**o agli altri
Vecchio 29-11-2017, 11:36   #8
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da M.me Adelaide Visualizza il messaggio
Premesso che non avendoti mai visto dal vivo le mie sono solo supposizioni, pu˛ essere che per timidezza/diffidenza appari distaccato e quindi un po' snob, come se te la tirassi?
Credo di sÝ.
Quote:
Originariamente inviata da Marco.Russo Visualizza il messaggio
Forse non ci si rende conto di quanto ci si pone in maniera aggressiva.

Immagino che non lo facciate di proposito, ma anche considerando le interazioni che abbiamo avuto su questo forum vi posso testimoniare questo.

La maggior parte delle persone quando si sente attaccata, contrattacca, non sta a ragionare sui motivi di questa impressione. L'ho fatto anche io (con Mestessa ad esempio un sacco di volte). Grazie a questo forum ho capito quanto di sbagliato ci fosse in questo, quanto di poco costruttivo e inadatto a comprendersi.

Per˛ purtroppo la maggior parte delle persone non riesce ad andare oltre l'impressione superficiale, ed Ŕ molto faticoso farlo. Parlando per me, mi risulta a volte estenuante sentirmi attaccato ed evitare una risposta piccata, oppure cercare di buttare benzina sul fuoco (spero si siano apprezzati gli sforzi di quest'ultimo periodo).

Penso che possa aiutare avere amici fidati a cui chiedere feedback. Incoraggiandoli a segnalarvi modi di fare che possono dar adito a incomprensioni, e imparando a mettersi in discussione. Talvolta pu˛ esser anche d'aiuto migliorare il proprio linguaggio non verbale e paraverbale. Sorridere di pi¨, guardare negli occhi, ricordarsi i nomi, evitare il turpiloquio se non strettamente necessario, usare un tono di voce caldo e un volume appropriato alla situazione, non lanciare giudizi tranchant...
Io non faccio mai commenti odiosi, zero proprio. Al massimo a volte sono pi˙ che altro rigido non verbalmente e gli altri se ne accorgono.
Vecchio 29-11-2017, 11:51   #9
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

spesso pure io o lastesa sensazione, di non essere sopportato quando parlo ma a malapena tollerato
Vecchio 29-11-2017, 15:22   #10
TM
Esperto
 

O sei come gli altri o gli altri creano convenzioni per usarti come capro espiatorio mondiale, come gli armeni e gli ebrei (principalmente nell'antica) e gli immigrati (perlopi¨ oggi)
Vecchio 29-11-2017, 19:32   #11
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Al lavoro quando dico qualcosa o si azzittiscono o mi guardano con uno sguardo strano, eppure il 99% delle volte dico cose tranquille, normali.. poi non mi dicessero che mi interagisco poco
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Parlo ma sto in c**o
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Vi parlo di me sopravvissuta Presentazioni 10 17-12-2012 15:32
Vi parlo un po' di me... Dylan Storie Personali 16 10-11-2012 12:10
Parlo di me homer68 Storie Personali 7 27-03-2010 00:00



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:44.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2