FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Timidezza Forum
Rispondi
 
Vecchio 03-10-2017, 20:09   #1
Principiante
 

Sono nuovo e non so se qualcuno ha aperto un discussione prima cosi ma mi chiedevo come è possibile che non mi viene niente in mente di parlare con le altre persone. Se c'è stato qualcuno così come l'ha superato? Che è una cosa mi uccide.. Perché c***o vivere così non si può!
Ringraziamenti da
Bulbasaur (03-10-2017), ocelot83 (03-10-2017)
Vecchio 03-10-2017, 20:32   #2
Avanzato
 

Non aver niente da dire, non saper cosa dire, però se ci si pensa il nocciolo della questione non è che non si sappia effettivamente cosa dire, ma è "non voler" dire niente. Da un lato si DEVE dire qualcosa perché NON SI PUO' non dire niente.
Quindi viene "dato per scontato" che si cominci a parla di qualcosa, di qualsiasi cosa, a comando. Questo viene detto: socializzare.
Purtroppo gli esseri umani hanno sviluppato un sistema di comunicazione in cui per esprimere le informazioni occorre fare appositi suoni gutturali. Forse con il linguaggio dei segni dei sordomuti non avremmo le stesse difficoltà.
Ringraziamenti da
lifeisnow (03-10-2017)
Vecchio 03-10-2017, 22:03   #3
Banned
 

È un dramma,un handicap serio.
Una volta mi sembrava di averlo risolto,ma quando mi trovo con sconosciuti ripiombo nella medesima situazione,poi ultimamente mi sembra di avere proprio esaurito le cose da dire,ma anche gli altri dicono sempre le stesse.
Non è tanto cosa si dice o quanto si parla,ma quello che si è e la propria reputazione.
Certo che ci sono situazioni dove sei obligato,un viaggio,un lavoro in cui devi rapportarti...

Ultima modifica di lifeisnow; 04-10-2017 a 13:05.
Vecchio 03-10-2017, 23:03   #4
Esperto
L'avatar di Jacksparrow
 

È successo pure a me.. è una sorta di lutto interiore.
Direi che non si ha voglia di parlare, perché con i giusti stimoli è normale parlare di tutto e di niente anche solo cazzate o riflessioni metafisiche sulla vita e la morte.
Anche un dialogo da soli a voce alta a volte è difficile.
Sicuramente in giro la gente parla troppo, ma anche in TV o sui social, spesso ho voglia di silenzio e basta.
Vecchio 04-10-2017, 09:14   #5
Esperto
L'avatar di JericoRose
 

Capita anche a me di non avere molti argomenti di cui parlare, credo che sia perchè non sono stata abituata a farlo fin da piccola, i primi anni della mia vita sono stata molto sola, (perchè i miei famigliari avevano tanti impegni e preoccupazioni) sola con miei giocattoli, poi con miei i libri, con i film, con la musica, la mia chitarra, il mio telescopio, i videogiochi e il computer più che con le persone, ho sviluppato maggiormente la capacità e l'abilità di fantasticare e pensare tra me e me più che quella di parlare, il mio cervello non è abituato a pensare parlando, a parole, ma è abituato a pensare per astrazioni, è una cosa che gli viene più semplice e naturale. Un bambino che fin da piccolo sta in un ambiente in cui gli parlano in continuazione sviluppa meglio l'abilità di parlare, l'altro giorno ero in posta ed ho visto una bambina di non so un'anno e mezzo credo, che giocava con il telefono della madre e la imitava, faceva finta di parlare (anche se non sapeva ancora parlare,lo faceva a modo suo) come probabilmente fa lei al telefono, ne imitava anche il modo concitato di parlare, probabilmente questa litiga spesso al telefono e la bambina la imitava .

Ultima modifica di JericoRose; 04-10-2017 a 09:29.
Vecchio 04-10-2017, 10:10   #6
Principiante
 

Io per esempio non riesco a parlare perchè oltre alla fs, dato l'impazienza e il bisogno di stupore delle persone, non c'è mai verso fare discorsi seri e gli unici che colpiscono sono quelli banali.
Il problema è che ogni argomento è diventato vuoto, conta più come lo dici che ciò che dici. Giuro c'è un mio amico che dice cazzate assurde su cose che non conosce per niente, ma dato che lo dice in modo convincente la gente gli da filo sempre e comunque. Insomma in poche parole "La capacità di parlare non fa di te un essere intelligente", sembra però che le persone siano convinte del contrario. Per socializzare più facilmente bisognerebbe avere le capacità "retore" che ingigantisce i discorsi per guadagnarsi la fama.
Vecchio 04-10-2017, 10:24   #7
Esperto
 

Di solito cerco di aggregarmi agli argomenti di conversazione altrui, o più di rado ne propongo alcuni "a prova di bomba" (es. lavoro, calcio).
Vecchio 04-10-2017, 10:41   #8
Esperto
L'avatar di redone
 

Parlo di cose su cui mi sento sicura come il lavoro,di me parlo niente perché non ho nulla da raccontare,evito la socialità soprattutto per questo le domande tipo che hai fatto sabato sera mi danno il mal di testa!
Ringraziamenti da
Vertigo (04-10-2017)
Vecchio 04-10-2017, 12:09   #9
Principiante
 

Capita anche a me di pensarci spesso. Non comincio a parlare quasi mai con gli altri e quando lo faccio me ne pento poi spesso in seguito, perché penso di aver sparato cavolate tali da farmi vergognare sia quando le dico sia quando ci ripenso. Per farlo quindi devo forzarmi e probabilmente risulto falso. In realtà argomenti di cui parlare ne avrei, ma di questi generalmente non frega a nessuno, anzi spesso li si evita perché pesanti. Vorrei che non interessassero nemmeno a me sinceramente, sto provando in questo periodo a staccarmene o quantomeno ad arginarli. Penso che, almeno per me, approfondire altre cose sia l'unico mezzo per cambiare un po' questa tendenza radicata sin da quando ero bambino. Comunque penso che per me a volte tacere rimanga la scelta migliore, come anche il non assentire di continuo con la testa quando ascolto gli altri (alla giapponese lol)
Ringraziamenti da
lifeisnow (04-10-2017), SkywalkerJR (04-10-2017)
Vecchio 04-10-2017, 13:00   #10
Esperto
L'avatar di Abuela
 

anche per me è molto difficile.
spesso mi vengono in mente poche cose da dire e in questi casi o che lascio parlare gli altri o che faccio domande di un qualche tipo. devo dire che gli altri a me non fanno quasi mai domande, forse poi è meglio così

le rare volte in cui mi viene qualcosa da dire di più articolato è una tale pena, non so se per via dell'agitazione o della mancanza di allenamento, ma non riesco mai ad articolare il discorso come si deve.
ho sempre invidiato quelle persone che ti risucchiano nei loro racconti, prendendosi le giuste pause e facendoti pure ridere, io invece sono un farfugliamento veloce di parole perchè non vedo l'ora di togliermi il peso del monologo.

diciamo che sono più tipa da battute brevi.

poi aggiungiamoci che ogni cosa che dico è coronata da una risatina isterica finale.

devo dire poi che la mia quotidianità non è mai fatta di dialoghi veri e propri, le cose che si dicono sul lavoro o in casa sono sempre le stesse, sul lavoro le solite formalità e in casa le solite battutine, insomma non è che sia molto allenata al dialogo, tanto che quando capita mi pare di avere i sensi in delirio, 1000 telecamere puntate addosso e di sprigionare dalla mia testa radiazioni elettromagnhetiche.
Ringraziamenti da
Vertigo (04-10-2017)
Vecchio 09-10-2017, 11:00   #11
Intermedio
L'avatar di maralgiu
 

Winston_Smith credo abbia indicato una buona strategia. Bisogna, però, superare alcune difficoltà. Provo a farne un elenco che potreste allungare:
  • Sentirsi in obbligo di dover dire qualcosa
  • Pensare di dover dire cose interessanti, profonde o divertenti
  • Considerare superflui o banali i temi in discussione
  • Pensare di non aver nulla da dire
  • Sentire il vuoto nella propria mente
  • Non sentirsi all'altezza nella situazione
  • Temere di dire cazzate
  • Temere di finire sotto il fuoco incrociato e non saper ribattere
  • Sentirsi inferiore ai presenti
  • Non provare interesse per i temi trattati
  • Trovarsi già in uno stato mentale di "assenza"
  • Temere di essere giudicati negativamente
  • Non sentirsi preparati sull'argomento trattato
  • Pensare di non sapersi esprimere
Molto dipende anche dalle abitudini e dal non esercizio.È chiaro che in queste situazioni la nostra mente tende a focalizzarsi sul fatto di avere un problema, piuttosto che vivere la situazione e così si resta in una condizione di stallo: la mente non ha risorse per andare oltre perché queste sono assorbite dai pensieri focalizzati sul problema.
Il disagio che si prova può anche indurre ad estraniarsi dalla discussione. Credo che sia importante, in primo luogo, ascoltare per davvero ma senza partire con l'idea di intervenire.
Dopo di ché, possono esserci alcuni modi per agganciarsi alla discussione. Per esempio:
  • A cosa mi fa pensare quest'argomento o le cose che sta dicendo chi parla? (associazioni di idee, ricordi, paralleli, ecc)
  • Ci sono mie esperienze personali inerenti il tema trattato?
  • C'è qualche aspetto più specifico di cui parlare?
  • L'argomento trattato rientra in un tema più generale?
  • Ci sono cose che mi piacciono o che mi danno fastidio riguardo al tema trattato?
  • Mi viene in mente qualche episodio cui ho assistito?
  • Ma davvero sono d'accordo con ciò che afferma chi sta parlando?
  • Io la vedo così
  • Fantasticare, immaginarsi delle scene che possono anche essere demenziali
  • C'è qualche film o romanzo ecc in cui si parla di ciò?
Vecchio 09-10-2017, 11:06   #12
Esperto
L'avatar di zucchina
 

a me non viene niente da dire se mi porto una maschera e non sono me stessa perché ho paura di dire cose di me

se invece sento di poter essere me stessa discòro molto più facilmente, spesso comincio a parlare proprio delle mie difficoltà, ma con una certa leggerezza, solo per far capire all'altra persona e non per farle pesare, e una volta superato quello ci son tante cose di cui si può parlare senza paura di incappare in un mio tasto dolente
Vecchio 09-10-2017, 11:12   #13
Intermedio
L'avatar di maralgiu
 

Quote:
Originariamente inviata da SkywalkerJR Visualizza il messaggio
Io per esempio non riesco a parlare perchè oltre alla fs, dato l'impazienza e il bisogno di stupore delle persone, non c'è mai verso fare discorsi seri e gli unici che colpiscono sono quelli banali.
Il problema è che ogni argomento è diventato vuoto, conta più come lo dici che ciò che dici. Giuro c'è un mio amico che dice cazzate assurde su cose che non conosce per niente, ma dato che lo dice in modo convincente la gente gli da filo sempre e comunque. Insomma in poche parole "La capacità di parlare non fa di te un essere intelligente", sembra però che le persone siano convinte del contrario. Per socializzare più facilmente bisognerebbe avere le capacità "retore" che ingigantisce i discorsi per guadagnarsi la fama.
Bisogna anche tener presente che il parlare tra persone essendo comunicazione, svolge diverse funzioni, la principale è l'affermare e rinforzare una relazione interpersonale e quindi i contenuti possono anche non essere importanti un po' come dire "io ci sto e mi fa piacere stare in tua (o vostra) compagnia". In certi casi funge come un gioco di ruoli. La cosa più importante della comunicazione tra amici e conoscenti è lo stare insieme.
Vecchio 09-10-2017, 13:26   #14
Intermedio
L'avatar di Annie
 

Condivido l'esperienza di JericoRose, sono stata abituata fin da bambina a vivere in un mondo del tutto interiore, complesso, molto spesso ho pensieri articolati che fatico a esporre quando mi scontro con la realtà. Questo perché ho passato molto tempo da sola e sono abituata poco a parlare con gli altri, e l'incubo del silenzio con le persone nuove non mi abbandona mai.
Io ho un po' risolto guardando cosa dicono gli altri: a volte hanno solo il coraggio di dire cosa passa loro per la testa, raccontare qualcosa di buffo che gli è successo, osservazioni sull'ambiente circostante, su un programma che hanno visto, un concerto a cui hanno assistito...non è necessario sentirsi obbligati a parlare delle proprie esperienze sentimentali o delle vacanze: chi parla solo di queste cose molto spesso non va al di là di questo. Molte persone per fortuna non sono così invadenti da fare domande indiscrete.
A volte se proprio non so cosa dire su un argomento mi limito a fare domande: alle persone spesso fa molto piacere parlare di sé e che qualcuno ascolti tutti i loro problemi;a volte provo a dare consigli.
Comunque il risultato migliore l'ho avuto facendomi meno paranoie e dicendo di più cosa mi passa per la testa.

Ultima modifica di Annie; 09-10-2017 a 13:30.
Vecchio 09-10-2017, 15:46   #15
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

secondo me non dovresti vivere la conversazione sentendoti obbligato a parlare

te lo dice uno che la vive così, la differenza è che io quando mi trovo impelagato in una conversazione parlo parlo parlo parlo, il costo è quello di un consumo esagerato di energie

se riesci ad accettare il fatto che anche tacere qualche secondo non è peccato mortale vedrai che ti rilassi e sarà anche più facile che gli argomenti arrivino...

in alternativa io consiglio di pensare ad una scaletta di argomenti:
1 - meteo, sembra scontato, un vecchio clichè, invece è un'ottimo spunto di partenza, si può raccontare un'esperienza (quella volta che il temporale ti ha allagato casa oppure il terremoto che hai visto in tv)

2 - mezzi pubblici (il tal treno fa schifo, oppure come è possibile che ogni 2 settimane ci sia uno sciopero?)

3 - le domande, in pratica fai un'intervista (discreta, mai troppo personale)
che ne so, state passeggiando, vedete un cane e allora chiedi: "tu hai cani o gatti?" "a me sarebbe piaciuto averli" e da lì il discorso nasce e si sviluppa
Vecchio 09-10-2017, 16:13   #16
Intermedio
L'avatar di SingleHeroine
 

Io ho una paura folle di parlare agli altri per i seguenti motivi:
-Non so mai cosa dire, ho troppa paura che qualunque cosa dirò, agli altri risulterà stupido, quindi preferisco rimanere in silenzio totale (a parte dire "Ciao" o "Prego, fa pure";
-Ho la strana e radicata sensazione che, anche il solo star vicino a una persona, a questa gli dia un grande fastidio.
Insomma, preferirei mille volte che siano gli altri ad approcciarsi per primi a me, almeno non risulterei fastidiosa o invadente; so benissimo che non posso stare sempre ad aspettare che siano gli altri a farsi avanti per primi, ma credetemi: io non so proprio approcciarmi alle persone!
Poi, io le delusioni e i fallimenti non li reggo, ci rimarrei troppo male se, una volta aver provato ad approcciarmi per prima, anche nella maniera più gentile e dignitosa possibile, dall'altra parte ricevessi un secco rifiuto...
Infatti, ora che ho iniziato da poco a frequentare l'accademia, me ne sto sempre per i fatti miei e apro la bocca solo per dire "Ciao" o "Prego, fa pure", non riesco ad avere il coraggio di parlare con gli altri!

Ultima modifica di SingleHeroine; 09-10-2017 a 16:18.
Vecchio 09-10-2017, 18:35   #17
Esperto
L'avatar di Boyyy82
 

Da questo punto di vista me la cavo abbastanza bene, soprattutto con quelle persone con le quali si puo' parlare un po' di tutto e che non si soffermano solo su determinati argomenti (in quest'ultimo caso ovviamente faccio più fatica, soprattutto con chi non trovo nulla in comune e quindi relativi argomenti di discussione)
Vecchio 09-10-2017, 18:52   #18
Banned
 

a me piace molto parlare con la gente, prima parlavo con tutti senza mai però essere invadente o fastidioso. Da quando ho perso i capelli ho perso anche la voglia di parlare, anche perchè spesso se discuti con qualcuno e lo metti a corto di argomenti ti rinfaccia di essere pelato.
Vecchio 09-10-2017, 19:01   #19
Esperto
L'avatar di Heisenberg
 

Anche io ho lo stesso problema, parlo molto poco, ormai chi mi conosce lo sa

Non sono riuscito a trovare un modo per risolvere il problema, credo che certe volte dobbiamo sforzarci semplicemente un po'
Vecchio 09-10-2017, 19:07   #20
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Parlo poco, non so mai cosa dire, il motivo è perchè ho poche esperienze di vita esteriore, mentre interiormente mi muovo benissimo ma non serve per relazionarmi.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Parlare poco o niente
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Accettereste un lavoro facile, poco stressante ma socialmente poco stimato? Labocania Forum Scuola e Lavoro 51 23-08-2016 18:19
Come mai parlare di morte non spaventa ma parlare di malattie sì? Iacopo Forum Altri Temi per Adulti 4 21-02-2014 17:50
Differenza tra parlare 1on1 e parlare in gruppo Alfie Timidezza Forum 74 07-10-2012 16:58
Niente amici quindi niente ragazza Nothing87 Amore e Amicizia 32 17-07-2010 09:16
ma niente niente anche forrest gump... calinero Forum Cinema e TV 7 27-05-2009 22:12



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03:24.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2