FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 25-06-2022, 00:32   #1
Banned
 

Questa è la mia prima discussione aperta, sicuramente non il modo migliore per presentarsi a tutto il forum, ma dopotutto siamo qui per sfogarci e cercare di uscire dalla nostra situazione dico bene?
Tornando al motivo della discussione che ho appena aperto, come avete letto dal titolo non ho la minima idea di come comportarmi e cosa fare per uscire dalla mia situazione.
Tra poco compio 23 anni e intorno a me non ho praticamente nulla.
Non ho realizzato nemmeno le azioni più basilari che si dovrebbero svolgere durante il proprio percorso.
Mi ritrovo con ZERO amicizie e ZERO conoscenze.
Non parlo con nessuno al di fuori dei miei genitori.
Non ho la patente.
Non ho un euro in tasca, letteralmente.
Non ho nemmeno un conto corrente o una semplice carta delle poste, poiché non ho entrate e non saprei cosa farne.
Non ho mai lavorato, mai fatto corsi dopo il diploma o semplice volontariato.
Mi sono letteralmente isolato per 5 anni e oggi mi ritrovo in tale situazione.
Ovviamente in una situazione simile una figura femminile che non sia mia madre nemmeno l’ombra.
Posso dire che saranno più o meno 6/7 anni che non parlo con una ragazza che non sia la cassiera del supermercato per dirle il classico “grazie, arrivederci”
Sono veramente indietro rispetto a tutti.
Mi sento veramente un quindicenne che deve imparare le BASI per entrare in società.
La mia età anagrafica è totalmente un miraggio rispetto a quella in cui mi sento intrappolato.
Passo le giornate tra videogiochi, anime e film.
Qualche giorno alla settimana mi alleno a corpo libero.
Una vita insulsa.
Come avevo scritto in un topic di un utente poco fa, quando esco a camminare mentre ascolto musica, mi sento completamente alienato con il resto delle persone che incontro dinanzi a me.
Non ho la minima idea di come facciano a svolgere anche le azioni più basilari, come salutarsi, parlarsi, mangiare fuori, guidare un auto.
Per me tutto questo lo trovo letteralmente impossibile.
Non riesco a trovare la luce infondo al tunnel onestamente.

Ultima modifica di Kameo; 25-06-2022 a 00:35.
Vecchio 25-06-2022, 00:56   #2
Esperto
L'avatar di Dark97
 

L' unica soluzione é buttarsi, tanto indietro nel tempo non si torna.
Magari procedere per piccoli passi, qualche figuraccia all' inizio sarà inevitabile purtroppo...

Ho due anni piú di te, dopo il diploma ho fatto solo lavori in nero (a parte un lavoretto di tre mesi, ero assicurato, ma é trascurabile), zero esperienza documentabile sul curriculum.

Ho iniziato l' università l' anno scorso, ricordo che il primo giorno eravamo tutti fuori aspettando che il tizio aprisse la porta...avevo l' ansia a mille, non riuscivo neanche a parlare. Era da tempo che non mi trovavo in mezzo a coetanei (piú o meno....), In due settimane non ho parlato con nessuno....zero proprio, tornavo a casa e scoppiavo a piangere in preda alla disperazione.

Dopo qualche mese sono riuscito a fare qualche conoscenza...molto superficiale, alla fine non ho concluso niente, ma comunque un leggero miglioramento c é stato. Ricordo che non riuscivo nemmeno ad aggiungere un contatto su WhatsApp, non l'avevo mai utilizzato prima.
Bisogna avere molta pazienza e soprattutto fare qualcosa...
Con le ragazze zero ovviamente, in quel caso non sono riuscito a combinare niente.
Ringraziamenti da
Kameo (25-06-2022), Varano (25-06-2022)
Vecchio 25-06-2022, 11:01   #3
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Kameo Visualizza il messaggio
Questa è la mia prima discussione aperta, sicuramente non il modo migliore per presentarsi a tutto il forum, ma dopotutto siamo qui per sfogarci e cercare di uscire dalla nostra situazione dico bene?
Tornando al motivo della discussione che ho appena aperto, come avete letto dal titolo non ho la minima idea di come comportarmi e cosa fare per uscire dalla mia situazione.
Tra poco compio 23 anni e intorno a me non ho praticamente nulla.
Non ho realizzato nemmeno le azioni più basilari che si dovrebbero svolgere durante il proprio percorso.
Mi ritrovo con ZERO amicizie e ZERO conoscenze.
Non parlo con nessuno al di fuori dei miei genitori.
Non ho la patente.
Non ho un euro in tasca, letteralmente.
Non ho nemmeno un conto corrente o una semplice carta delle poste, poiché non ho entrate e non saprei cosa farne.
Non ho mai lavorato, mai fatto corsi dopo il diploma o semplice volontariato.
Mi sono letteralmente isolato per 5 anni e oggi mi ritrovo in tale situazione.
Ovviamente in una situazione simile una figura femminile che non sia mia madre nemmeno l’ombra.
Posso dire che saranno più o meno 6/7 anni che non parlo con una ragazza che non sia la cassiera del supermercato per dirle il classico “grazie, arrivederci”
Sono veramente indietro rispetto a tutti.
Mi sento veramente un quindicenne che deve imparare le BASI per entrare in società.
La mia età anagrafica è totalmente un miraggio rispetto a quella in cui mi sento intrappolato.
Passo le giornate tra videogiochi, anime e film.
Qualche giorno alla settimana mi alleno a corpo libero.
Una vita insulsa.
Come avevo scritto in un topic di un utente poco fa, quando esco a camminare mentre ascolto musica, mi sento completamente alienato con il resto delle persone che incontro dinanzi a me.
Non ho la minima idea di come facciano a svolgere anche le azioni più basilari, come salutarsi, parlarsi, mangiare fuori, guidare un auto.
Per me tutto questo lo trovo letteralmente impossibile.
Non riesco a trovare la luce infondo al tunnel onestamente.
Abbiamo la stessa etá, anche io non ho amici nè esperienze con ragazze.
Io ho avuto la fortuna di avere dei genitori che mi hanno spronato a fare le cose, per esempio mi hanno convinto ad iscrivermi a scuola guida quando ero in quinto superiore, anche se io volevo prenderla con più calma, quando non avrei avuto un esame di stato da fare.
Per il lavoro uguale, finita la scuola provai l'universitá e non andò bene, passai un anno a non fare nulla, non sapevo cosa fare, da una parte volevo riprendere gli studi, magari con un altro indirizzo e dall'altra però avevo paura di fallire di nuovo e far buttare altri soldi ai miei, avevo anche paura di lavorare, mi sentivo un bimbo in mezzo ai grandi e quindi rimasi nel limbo per oltre un anno, finchè aiutato dai miei alla fine ne sono uscito, ho iniziato con lavoretti e piano piano mi sono costruito una base, ora ho un buon lavoro, ci ho messo del mio ovviamente, ma senza quell'aiuto iniziale io sarei rimasto dov'ero, sarei nella tua stessa situazione attualmente.
Hai solo bisogno di qualcuno che ti sproni a fare le cose, se sei di Roma o dintorni a me farebbe piacere conoscersi, magari ti do una mano dato che ci sono passato, mi farebbe molto piacere, ho visto che abbiamo anche interessi in comune, anche a me piace allenarmi, videogiocare e guardare anime, fammi sapere in privato.
Ringraziamenti da
Kameo (25-06-2022)
Vecchio 25-06-2022, 11:19   #4
Esperto
L'avatar di vikingo
 

Non illudete si può migliorare ma la natura e quella,dipende sempre dagli obiettivi,io ormai mi sono abituato alla solitudine..
Vecchio 25-06-2022, 11:33   #5
Avanzato
L'avatar di Broken Mirror
 

Quote:
Originariamente inviata da vikingo Visualizza il messaggio
Non illudete si può migliorare ma la natura e quella,dipende sempre dagli obiettivi,io ormai mi sono abituato alla solitudine..
Non stanno illudendo e no, non si è scientificamente sicuri che ci sia una "natura" dietro inesorabilmente incorreggibile.
Vecchio 25-06-2022, 12:22   #6
Principiante
 

Pensa che io a 30 anni sono uguale a te, in più ho solo lavoro e patente, ma ultimamente mi causano più problemi che altro.

Il lavoro perché sono costretto a confrontarmi con la bella gente che va al mare, a ballare, a fare le abbuffate e io mi devo inventare qualcosa per non restare in silenzio e incoraggiare ancora di più il bullismo che ricevo.

La patente perché l'unica via di fuga che ho dall'ansia è fare lunghi percorsi in macchina senza meta, ma con i prezzi della benzina di oggi sarebbe più economico iniziare a fumare e usare le banconote come cartine.

Non voglio essere negativo, ma chi nasce con qualche sinapsi sbagliata come me non ha speranza di farsi strada in un mondo fatto di gente attiva, veloce di pensiero, piena di energia.

Sono la persona meno indicata a dare consigli, ma secondo me potresti piano piano provare ad imparare a guidare. Magari chiedi ai tuoi o a qualche parente, preparati ad essere preso in giro ma butta giù l'orgoglio e vedrai che può essere la spinta giusta.
Ringraziamenti da
Kameo (25-06-2022)
Vecchio 25-06-2022, 17:49   #7
Esperto
L'avatar di Ezp97
 

Guarda io ho 25 anni e ti dico avendo un po' più di esperienza di te perché diversi anni fa facevo tanta vita sociale, una volta si veniva accettati più facilmente nei gruppi, non era facile lo stesso eh trovare amici, non lo è mai stato, però adesso è una giungla veramente, o ti butti se sei però così disperato e accetti il fatto di prendere tanti, tanti calci nel culo e prese per il culo o te ne stai a casa o fai qualche sport o corso per non pensare più di tanto alla situazione in cui ti trovi.
Io sto. Messo uguale ma lavoro in nero e ho la macchina, vivo in mezzo al nulla e a parte casa e lavoro non faccio nulla, vorrei andarmene in palestra per dimagrire perché sono un po' sovrappeso e magari conoscere qualcuno.
La solitudine comunque di estate è atroce, in inverno un po' tutti fanno letargo ma vedere tutta sta figa in giro, ragazzi, eventi e tu a casa è veramente una martellata sulle palle.

Ultima modifica di Ezp97; 25-06-2022 a 17:51.
Ringraziamenti da
Kameo (25-06-2022)
Vecchio 29-06-2022, 15:43   #8
Esperto
 

Io ho 25 anni e sono bloccato, ormai le tappe son volate, mi sento intrappolato tra adolescenza e vita adulta senza le basi, mi curo perchè ho la depressione, ma il mio carattere si è formato di merda, sono cresciuto male senza skills sociali, mi devo immettere nella giungla della società dove probabilmente sarò deriso per l'ennesima volta...Ma che ci si deve fare? In qualche modo bisogna vivere e dovrò accettare questa vita schifosa.
Vecchio 29-06-2022, 15:53   #9
Esperto
L'avatar di Trinacria
 

Hai mai provato a cercare un lavoro? Anche una cosa banale, magari part-time. Almeno esci di casa, vedi gente, scambi due parole con qualcuno.
Vecchio 29-06-2022, 15:55   #10
Banned
 

Hai descritto benissimo la situazione ma non hai descritto le cause.
Perchè ti sei fermato dopo il diploma? Di solito finita la scuola, o si cerca un lavoro, o si inizia l'università. Cosa ti ha impedito di intraprendere un percorso professionale, o di formarti?
Patente, perchè non ti sei iscritto a scuola guida in questi anni? E perchè non lo fai adesso che sei consapevole di essere in ritardo? Cosa ti trattiene?
Vecchio 05-08-2022, 00:55   #11
Principiante
L'avatar di Endless
 

Mi sono ritrovato nella tua stessa situazione ma con qualche anno in più. Per problemi di salute avevo addirittura abbandonato gli studi e mi ritrovavo senza uno straccio di diploma a 26 anni. Poi ad un tratto un giorno è scattato in me qualcosa e dopo letteralmente anni di nulla (il mio mondo era solo ed unicamente quello che hai descritto tu) ho fatto scuola serale, preso il diploma, ripreso in qualche modo a vivere e, con il giusto tempo, trovato un lavoro stabile. Ora di anni ne ho 30. È vero però che tuttora conduco una vita di certo non all’altezza di molti conoscenti o colleghi. Il tempo perso lo paghi caro, molto caro. Per recuperare, per quanto possibile, quelle che vengono definite “skill sociali” ci vuole una grande forza di volontà e soprattutto non bisogna aver paura di fare brutte figure o di esporsi al giudizio altrui.
Tuttora fatico tremendamente a parlare, confrontarmi o aprirmi con la gente, tranne per quelle (poche) persone che conosco in maniera più approfondita. Solo loro vedono la mia vera personalità. Forse perché con loro non ho il terrore di mostrarla.
Eppure, nonostante sia tutt’altro che soddisfatto, riconosco di essere migliore rispetto a 5 anni fa. Per nessun motivo tornerei a quella vita, anche se spesso il confronto col mondo esterno e con chi ha vissuto appieno tutti gli anni della sua vita fa molto male.

Ultima modifica di Endless; 05-08-2022 a 00:58. Motivo: Refuso
Vecchio 05-08-2022, 07:19   #12
Principiante
L'avatar di OfftheMind_
 

Ho la tua stessa età, anch'io sono stato e in parte sono tutt'ora fuori dal mondo. Insomma mi è sembrato di rivedere perfettamente me nella descrizione che hai fornito. Per quanto mi riguarda una soluzione può essere esporsi lentamente alle cose che mettono più ansia, anche se io stesso non ci riesco mai.
Vecchio 05-08-2022, 12:46   #13
Avanzato
 

Quote:
Originariamente inviata da Kameo Visualizza il messaggio
Questa è la mia prima discussione aperta, sicuramente non il modo migliore per presentarsi a tutto il forum, ma dopotutto siamo qui per sfogarci e cercare di uscire dalla nostra situazione dico bene?
Tornando al motivo della discussione che ho appena aperto, come avete letto dal titolo non ho la minima idea di come comportarmi e cosa fare per uscire dalla mia situazione.
Tra poco compio 23 anni e intorno a me non ho praticamente nulla.
Non ho realizzato nemmeno le azioni più basilari che si dovrebbero svolgere durante il proprio percorso.
Mi ritrovo con ZERO amicizie e ZERO conoscenze.
Non parlo con nessuno al di fuori dei miei genitori.
Non ho la patente.
Non ho un euro in tasca, letteralmente.
Non ho nemmeno un conto corrente o una semplice carta delle poste, poiché non ho entrate e non saprei cosa farne.
Non ho mai lavorato, mai fatto corsi dopo il diploma o semplice volontariato.
Mi sono letteralmente isolato per 5 anni e oggi mi ritrovo in tale situazione.
Ovviamente in una situazione simile una figura femminile che non sia mia madre nemmeno l’ombra.
Posso dire che saranno più o meno 6/7 anni che non parlo con una ragazza che non sia la cassiera del supermercato per dirle il classico “grazie, arrivederci”
Sono veramente indietro rispetto a tutti.
Mi sento veramente un quindicenne che deve imparare le BASI per entrare in società.
La mia età anagrafica è totalmente un miraggio rispetto a quella in cui mi sento intrappolato.
Passo le giornate tra videogiochi, anime e film.
Qualche giorno alla settimana mi alleno a corpo libero.
Una vita insulsa.
Come avevo scritto in un topic di un utente poco fa, quando esco a camminare mentre ascolto musica, mi sento completamente alienato con il resto delle persone che incontro dinanzi a me.
Non ho la minima idea di come facciano a svolgere anche le azioni più basilari, come salutarsi, parlarsi, mangiare fuori, guidare un auto.
Per me tutto questo lo trovo letteralmente impossibile.
Non riesco a trovare la luce infondo al tunnel onestamente.
Conosco un mio amico identico a come ti sei descritto. Solo che lui ha 27 anni e mi sembra molto più tranquillo di quanto lo sei tu. L'unica differenza è che lui studia (o fa finta) visto che ha fatto 4 anni di giurisprudenza per poi mollare tutto e iscriversi a lettere dando un esame qua e là, che sicuramente non gli darà una professione se in qualche modo la finisce l'università. Il resto uguale.
Sono molto di più di quanto pensi le persone che a causa di ansia e problemi finiscono per escludersi da molte esperienze di vita. Io ti consiglierei quello che ha sempre funzionato nella mia vita... fare un bel respiro e iniziare a fare cose, senza aspettative, senza pensare, senza crearsi obiettivi, senza niente. Fare respirando e non pensando, iniziando dalle cose semplici, pulire casa, lavare i piatti, fare la lavatrice, stendere, stirare, cucinare. Alle più importanti come cercare corsi online di programmazione o di qualsiasi altra professione (in cui non serve per forza una laurea). Su Udemy o youtube ci sono molti corsi da fare comodamente a casa. Seguire un video al giorno ed imparare qualcosa può darti un grosso boost di autostima. O più importante di tutte fare tutto quello che ti senti di fare, ma pensi sia impossibile per questioni sociali o perchè non si fa cosí o altro.....
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Non so come uscirne, non mi sento pronto ad affrontare la vita.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Sarò pronto ? Usuaroo Ipocondria Forum 1 05-11-2017 11:15
Come affrontare l'insignificanza della vita? QuantumGravity SocioFobia Forum Generale 60 07-08-2015 16:22
ragazzi la mia vita e triste perche mi sento inferiore agli altri e non accettato simone87 Storie Personali 4 02-09-2014 17:51
Come affrontare i "tiri mancini" della vita? Hal86 Amore e Amicizia 4 10-10-2013 19:04
Mi sento una cacca (about... gli uomini della mia vita) magenta Amore e Amicizia 198 12-03-2011 18:19



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 07:14.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2