FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Ansia e Stress Forum
Rispondi
 
Vecchio 22-01-2020, 12:16   #1
Principiante
 

Ammetto che ho un mia chiusura a prescindere. Il fatto è che non m'interessano principalmente le persone. O parlano di sé, e, se non parlano di sé parlano di cazzate in generale.
Nella mia sociofobia so essere di compagnia, ma se c'è qualcuno che non m'interessa non partecipo alla discussione, e finisci per apparire chiuso e mutanghero. Il fatto è che non me ne fotte proprio. L'arroganza comune pretende che tu debba partecipare sempre e comunque, ma non so mentire a me stesso sino a quel punto...
Ringraziamenti da
gaucho (22-01-2020)
Vecchio 22-01-2020, 13:11   #2
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Melkor84 Visualizza il messaggio
Ammetto che ho un mia chiusura a prescindere. Il fatto è che non m'interessano principalmente le persone. O parlano di sé, e, se non parlano di sé parlano di cazzate in generale.
Nella mia sociofobia so essere di compagnia, ma se c'è qualcuno che non m'interessa non partecipo alla discussione, e finisci per apparire chiuso e mutanghero. Il fatto è che non me ne fotte proprio. L'arroganza comune pretende che tu debba partecipare sempre e comunque, ma non so mentire a me stesso sino a quel punto...
Su molti aspetti sono come te. A me onestamente di molte cose che fanno i cosiddetti normaloni, come spesso vengono identificati, non è mai fregato niente. Non mi ha mai detto nulla neanche quando avevo 20 anni andare in discoteca a fumare spinelli e bere e fare risse, non mi ha mai detto nulla andare a concerti dove ti schiacciano come una sardina, non sono mai riuscito ad entrare negli ingranaggi di una società che vuole che per essere figo devi fare parte di gruppi e compagnie, mi sono sempre chiesto come sia possibile che una persona non venga accettata anche senza tutte ste menate, sti pseudo divertimenti che a me personalmente non hanno mai provocato nessun piacere.
Ho provato sia locali che discoteche, ma mentre gli altri ci sguazzavano io mi rompevo maledettamente i coglioni dopo 2 minuti e volevo andare via.
Possibile che per chi è di carattere chiuso e introverso non ci sia spazio di trovare una persona normale con cui uscire a mangiare una semplice pizza senza tutte ste menate di viaggi, palestre, soldi, auto bella,apericena con 4000 persone???
Ringraziamenti da
arruz (22-01-2020)
Vecchio 22-01-2020, 13:15   #3
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Su molti aspetti sono come te. A me onestamente di molte cose che fanno i cosiddetti normaloni, come spesso vengono identificati, non è mai fregato niente. Non mi ha mai detto nulla neanche quando avevo 20 anni andare in discoteca a fumare spinelli e bere e fare risse, non mi ha mai detto nulla andare a concerti dove ti schiacciano come una sardina, non sono mai riuscito ad entrare negli ingranaggi di una società che vuole che per essere figo devi fare parte di gruppi e compagnie, mi sono sempre chiesto come sia possibile che una persona non venga accettata anche senza tutte ste menate, sti pseudo divertimenti che a me personalmente non hanno mai provocato nessun piacere.
Ho provato sia locali che discoteche, ma mentre gli altri ci sguazzavano io mi rompevo maledettamente i coglioni dopo 2 minuti e volevo andare via.
Possibile che per chi è di carattere chiuso e introverso non ci sia spazio di trovare una persona normale con cui uscire a mangiare una semplice pizza senza tutte ste menate di viaggi, palestre, soldi, auto bella,apericena con 4000 persone???
É possibile ma è molto molto complicato...
Ringraziamenti da
cancellato21344 (24-01-2020)
Vecchio 22-01-2020, 13:48   #4
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Quote:
Originariamente inviata da Melkor84 Visualizza il messaggio
Ammetto che ho un mia chiusura a prescindere. Il fatto è che non m'interessano principalmente le persone. O parlano di sé, e, se non parlano di sé parlano di cazzate in generale.
Nella mia sociofobia so essere di compagnia, ma se c'è qualcuno che non m'interessa non partecipo alla discussione, e finisci per apparire chiuso e mutanghero. Il fatto è che non me ne fotte proprio. L'arroganza comune pretende che tu debba partecipare sempre e comunque, ma non so mentire a me stesso sino a quel punto...
Anche a me, ma però è più che nn mi interessa molto quello che hanno da dire ma mi interessa più farci qualcosa insieme, tipo giocare.
Vecchio 22-01-2020, 13:54   #5
Esperto
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Ti capisco perfettamente. Anche io ho sempre avuto enormi difficoltà ad entrare nei discorsi in un contesto nel quale ci sono più persone. E' come se avessi un credito limitato di argomenti, una volta esaurito questo credito rimango in silenzio. Quello che proprio non sono mai riuscito a capire è come fanno la gran parte delle persone a parlare e parlare per ore consecutivamente senza restare a corto di argomenti, io dopo un po mi rompo le palle e ho solo voglio starmene per i fatti miei. Un po è anche perché sono abbastanza "settoriale" negli argomenti di discussione, ho determinate passione delle quali starei a parlare per giorni senza fermarmi, ma posso farlo solo se sto con persone che hanno le stesse inclinazioni. I discorsi del più e del meno fatti giusto perché "devi stare in compagnia" non li reggo, alla fine tutto si riduce a ognuno che vuole far prevalere le proprie argomentazioni su quelle degli altri, questo tipo di competizione non solo non mi interessa ma mi deprime. Eppure la gran parte della gente ci riesce, sicuramente è uno dei miei tanti limiti ma ormai come dici tu giustamente, non me frega più niente. Poi da sempre per queste ragione sono etichettato come asociale e strano, se sto in silenzio per più di 5 minuti mi chiedono se ho qualche cosa che non va. Non riescono a capire che semplicemente non sono interessato a certe discussioni e non riesco a fingere di esserlo.

Ultima modifica di Black_Hole_Sun; 22-01-2020 a 13:57.
Ringraziamenti da
Melkor84 (22-01-2020)
Vecchio 22-01-2020, 15:31   #6
Principiante
L'avatar di USER1
 

Quote:
Originariamente inviata da Melkor84 Visualizza il messaggio
Ammetto che ho un mia chiusura a prescindere. Il fatto è che non m'interessano principalmente le persone. O parlano di sé, e, se non parlano di sé parlano di cazzate in generale.
Nella mia sociofobia so essere di compagnia, ma se c'è qualcuno che non m'interessa non partecipo alla discussione, e finisci per apparire chiuso e mutanghero. Il fatto è che non me ne fotte proprio. L'arroganza comune pretende che tu debba partecipare sempre e comunque, ma non so mentire a me stesso sino a quel punto...
concordo in pieno il disinteresse per la stragrande maggioranza delle persone !
il 75% delle volte io abbozzo più che altro per educazione ....
un po perchè sono fatto così io ma a mia discolpa devo ammettere che il tasso di banalità dei discorsi che sento mi fanno cadere le braccia , per non dire altro.....
Vecchio 22-01-2020, 16:23   #7
Intermedio
 

Credo che dipenda dalla situazione in cui ci si trova, anche parlare di "cazzate" fa bene, ed è forse il miglior modo per fare amicizia.
Vecchio 22-01-2020, 16:30   #8
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da intruder Visualizza il messaggio
Credo che dipenda dalla situazione in cui ci si trova, anche parlare di "cazzate" fa bene, ed è forse il miglior modo per fare amicizia.
Esatto. E anche per scrollarsi di dosso un po' di ansie e malumori.. quando riesco a ridere e scherzare sul lavoro mi sento come un senso di benessere.. quindi ci vuole pure questo. Loro apprezzano il mio lato fanciullesco e un po' pazzo.. però poi ci vai a parlare e ti cascano le braccia.. descrizioni di pranzi fuori.. descrizione di quanto e come cagano i figli.. innumerevoli ex o attuali ragazzi tutti fighi, intraprendenti e dottorati.. resisti 30 secondi e ti estranei nel tuo mondo fantastico.
Vecchio 22-01-2020, 16:33   #9
Esperto
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Possibile che per chi è di carattere chiuso e introverso non ci sia spazio di trovare una persona normale con cui uscire a mangiare una semplice pizza senza tutte ste menate di viaggi, palestre, soldi, auto bella,apericena con 4000 persone???
Se ti riferisci agli amici, si è assolutamente possibile. Trovi tranquillamente persone che vogliono fare uscite senza pretese, magari non sempre ma si trovano.

Se invece parliamo di relazione è difficile, quasi impossibile. Ma la ragione non è necessariamente perché alle donne interessano queste cose. Le donne si preoccupano molto più degli uomini del giudizio altrui, di fare bella figura e sentirsi socialmente accettate e integrate. Questo perché un tessuto sociale intenso ed esteso da loro quel senso di protezione di cui hanno estremamente bisogno, noi riusciamo a fregarcene di più e sopportiamo meglio la solitudine . Penso sia un istinto primordiale che non e sradicabile.
Vecchio 22-01-2020, 16:49   #10
Principiante
L'avatar di USER1
 

Quote:
Originariamente inviata da intruder Visualizza il messaggio
Credo che dipenda dalla situazione in cui ci si trova, anche parlare di "cazzate" fa bene, ed è forse il miglior modo per fare amicizia.
si si
io sono un grande sostenitore sia delle cazzate che dello humor demenziale ... ma la banalità e lo spirito di patate mi mettono le mani nel sangue
Vecchio 22-01-2020, 16:52   #11
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da intruder Visualizza il messaggio
Credo che dipenda dalla situazione in cui ci si trova, anche parlare di "cazzate" fa bene, ed è forse il miglior modo per fare amicizia.
Credo di si. Il problema è che ha parlare continuamente di cazzate si alimenta il cinismo, e io di cinismo ne ho subito troppo...
Vecchio 22-01-2020, 19:53   #12
Esperto
L'avatar di SamueleMitomane
 

Capisco cosa intendi.
La frase del titolo la dicevo così spesso a scuola che gli altri mi precedevano prima che la pronunciassi lol. Ma non è una buona psicologia. Cioè, ci sono cose delle quali inevitabilmente non me ne frega, e per questo motivo sono muto, ma altre volte è colpa nostra della presenza di questo menefreghismo. Può anche essere un sintomo di un malessere più profondo piuttosto che il mero "non me ne frega".
Vecchio 22-01-2020, 19:59   #13
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da SamueleMitomane Visualizza il messaggio
Capisco cosa intendi.
La frase del titolo la dicevo così spesso a scuola che gli altri mi precedevano prima che la pronunciassi lol. Ma non è una buona psicologia. Cioè, ci sono cose delle quali inevitabilmente non me ne frega, e per questo motivo sono muto, ma altre volte è colpa nostra della presenza di questo menefreghismo. Può anche essere un sintomo di un malessere più profondo piuttosto che il mero "non me ne frega".
Si, il "che me ne frega", significa anche " non voglio affrontare". È una fuga. Siamo troppo sfiduciati ormai per affrontare e confrontarci. Avendo poca autostima, confrontarci? Come faccio a confrontarmi se mi sento da meno in partenza... Sempre pensieri negativi... Siamo sempre li
Vecchio 22-01-2020, 21:08   #14
Principiante
 

Sono completamente disinteressato alle relazioni sociali perchè trovo che le persone siano tutte uguali. Tutti che ascoltano le stesse canzoni, vanno negli stessi posti, hanno quel solito stile di vita basato su alcol e disco, ecc.
Vecchio 22-01-2020, 21:32   #15
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
Sono completamente disinteressato alle relazioni sociali perchè trovo che le persone siano tutte uguali. Tutti che ascoltano le stesse canzoni, vanno negli stessi posti, hanno quel solito stile di vita basato su alcol e disco, ecc.
È questo il punto, e se a uno quelle cose non interessano, viene fatto fuori se poi si hanno anche problemi di fobia ciao...
Vecchio 23-01-2020, 12:23   #16
Banned
 

Esatto, a me piacerebbe parlare ma gli argomenti comuni non mi piacciono e preferisco stare solo. Quando sono solo non mi annoio mai mentre con le persone si
Vecchio 23-01-2020, 12:39   #17
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Max87 Visualizza il messaggio
Esatto, a me piacerebbe parlare ma gli argomenti comuni non mi piacciono e preferisco stare solo. Quando sono solo non mi annoio mai mentre con le persone si
Non facendo una vita " normale" non abbiamo argomenti comuni da affrontare
Vecchio 23-01-2020, 14:06   #18
Banned
 

A me piace leggere tutto economia, sociologia fisica ecc... con i miei colleghi potrei parlare solo di donne e motori. Ok ci sta ma dopo un po stanca
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a non me ne frega
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
ma solo a me non frega un c****? S.Marco91 SocioFobia Forum Generale 83 06-12-2017 23:39
La frase che ti frega Bluevelvet93 SocioFobia Forum Generale 22 08-08-2016 15:04
E' la seconda impressione che mi frega Aree Amore e Amicizia 14 29-07-2014 22:38
A noi ci frega il non verbale? milton erickson Off Topic Generale 5 08-05-2014 17:17
Il coraggio c'è l'ho, è la paura che mi frega luposolitario SocioFobia Forum Generale 6 07-11-2010 12:55



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:09.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2