FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Storie Personali
Rispondi
 
Vecchio 17-02-2023, 20:40   #41
Esperto
 

Mi dispiace leggere certe considerazioni e il questo senso di solitudine di molti utenti. Io spero che in qualche modo le cose possano cambiare e trovare la persona giusta con cui rapportarsi e creare un legame forte. Ovvio, nonostante io non abbia mai avuto rapporti occasionali in tutta la mia vita, non ci vedo comunque niente di male ad avere un rapporto sessuale privo sentimento e compatibilità. Non è sempre necessario, dopotutto ( per come la vedo io) sono esperienze come altre e se si ha il carattere per farlo , mi chiedo, why not ? ( vale per donne e uomini, non riesco a dividere in maniera così rigida categoria-genere e comportamento. Perché ognuno ha il suo carattere e una visione personale della vita e il rapportarsi agli altri.

Per quanto riguarda le relazioni invece credo che l'assenza di esse non vi preclude in maniera automatica la possibilità di poterne avere in futuro.
Non tutti vivono e affrontano le stesse "tappe". Magari alcuni di voi fanno parte di quel gruppo di persone che per queste cose, prende delle strade diverse, posticipa .....questo non significa che non potete avere una relazione , semplicemente magari arriverà ad un momento diverso rispetto agli altri.

Es. Io spesso rifletto sulla scelta di non essermi iscritta e non aver fatto un percorso universitario nei tempi canonici. E chiaramente penso al fatto che se dovessi pensare di iniziare un percorso alla mia età, sicuramente ci sarebbe qualche (imbecille) che farebbe qualche commento inopportuno. Mi devo seriamente piegare al giudizio dell'altro ?.

Ok, non aver mai avuto una relazione per alcuni potrà sembrare anomalo o strano. Ma non demordete, non chiudetevi a riccio per paura del rifiuto.
Questo secondo me.
Vecchio 17-02-2023, 20:57   #42
Banned
 

In amore e altri rimedi parte tutto dal sesso sta cosa di andare per gradi,non esistono leggi scritte..sono fisime mentali,bisogna avere visioni meno rigide..
Vecchio 17-02-2023, 21:11   #43
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da CongaBlicoti_96 Visualizza il messaggio
Ok, non aver mai avuto una relazione per alcuni potrà sembrare anomalo o strano. Ma non demordete, non chiudetevi a riccio per paura del rifiuto.
Io a 35 comincio a non avere più voglia di andare in cerca, devo essere sincero. Non è per paura ma è proprio che manca la motivazione, la curiosità. Perché sei cresciuto in un certo modo, ti sei assestato a vivere in una certa maniera, il carattere tuo si è formato in un certo modo, insomma 3000 fattori tali per cui hai la sensazione che hai preso quel binario e non lo riesci più a cambiare.
Sei tipo in un altra dimensione non so se riesco a spiegarmi...


Inviato dal mio SM-A137F utilizzando Tapatalk
Vecchio 17-02-2023, 21:14   #44
Banned
 

Gli uomini con poca esperienza rischiano di incappare in donne più navigate che li prendono per il culo usano o scroccano attenzioni
Vecchio 17-02-2023, 21:18   #45
Esperto
L'avatar di Xchénnpossoreg?
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
.. nel vedere 900 ospiti a navigare questo genere di forum a qualsiasi ora del giorno.
.. per la maggior parte bot
Vecchio 17-02-2023, 21:19   #46
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da vikingo Visualizza il messaggio
Gli uomini con poca esperienza rischiano di incappare in donne più navigate che li prendono per il culo usano o scroccano attenzioni
Pure quella ho vissuto. Ora sono stanco vik perché mi sono rotto i coglioni che è un esame continuo, messi alla prova, studiati, psicanalizzati.
Già vieni messo alla prove per 8 ore al giorno pure fuori anche no.
Ogni singolo modo di fare, gesto, per loro vuol dire qualcos'altro, che hai un carattere così, colá...sembra di stare in seduta dell'analista...che due coglioni...non ho più tanta voglia..

Ultima modifica di Nightlights; 17-02-2023 a 21:22.
Vecchio 17-02-2023, 21:22   #47
Esperto
L'avatar di Varano
 

Mi stanno crescendo i capelli bianchi, questa attesa sembra quella del romanzo il deserto dei tartari.


Inviato dal mio moto g32 utilizzando Tapatalk
Vecchio 17-02-2023, 21:32   #48
Esperto
L'avatar di cosechenonho
 

25 e ti lamenti?! Aspetta di arrivare alla soglia degli anta (o oltre), poi ne riparliamo! Non sei l’unico utente giovane e sfiduciato, mi chiedo quanti anni vi sentiate addosso per fare certi discorsi e trincerarvi dietro l’assioma “ormai è troppo tardi, fanc**o tutti”… non è un’offesa, solo tutto sto pessimismo cosmico non me lo spiego, e non capisco a che vantaggi possa portare nel lungo termine… lungi da me offrire risposte facili o positività tossica, ma i pro quali sarebbero? A che serve fare constatazioni di questo tipo?
Vecchio 17-02-2023, 21:32   #49
Banned
 

Probabilmente sei fottuto. Però potrebbe pure presentarsi l'occasione se esci da casa.
Vecchio 17-02-2023, 21:34   #50
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Nightlights Visualizza il messaggio
Io a 35 comincio a non avere più voglia di andare in cerca, devo essere sincero. Non è per paura ma è proprio che manca la motivazione, la curiosità. Perché sei cresciuto in un certo modo, ti sei assestato a vivere in una certa maniera, il carattere tuo si è formato in un certo modo, insomma 3000 fattori tali per cui hai la sensazione che hai preso quel binario e non lo riesci più a cambiare.
Sei tipo in un altra dimensione non so se riesco a spiegarmi...


Inviato dal mio SM-A137F utilizzando Tapatalk
Puo' darsi che mi stia sbagliando, anzi le probabilità sono altine perché comunque è vero che il nostro passato in qualche modo condiziona anche il nostro presente/futuro. Sarebbe ipocrita sostenere il contrario, ma molte degli eventi che ci accadono, dipendono per un 60% anche dalle nostre scelte e da come decidiamo di comportarci. Tu dici di avere un atteggiamento quasi annichilito arrivato a questa età e capisco che dipenda da esperienze e traumi passiti. Ma se ti fa stare male la situazione attuale non è controproducente ? La motivazione la devi avere se si tratta di questioni serie e importanti. Non per le conoscenze. vikingo ha ragione quando dice di essere meno schematici. Almeno per quanto riguarda i rapporti umani genuini, lasciamo perdere i calcoli e le statistiche. Se sei nel mood giusto e incontri la persona che ti incuriosisce e ti attrare, se ci sono le circostanze , c si prova e ci si butta. E se va male... eh cadi e ti rialzi. E magari ci vorrà del tempo e ti sentirai stupido ad aver sprecato (ancora una volta) il tuo tempo per la persona sbagliata, ma amen. Oh è la vita. Fortunati quelli che al primo colpo trovano subito l'anima gemella (se esiste, io non credo). Per gli altri , me compresa se arriverà bene, se no me ne farò una ragione. Uguale per chi ha ritardato con le "prime uscite " e relazioni.


Ah e poi un altra cosa. Obbiettivamente. Anch'io per darmi un tono dico che ormai sono arrivata ad un età in cui ho un piede nella fossa, ma sappiamo tutti che non è oggettivamente vero. Così come 35. Oh poi io sto ragionamento lo faccio per qualsiasi età, ma comprendo le motivazioni di chi la pensa diversamente
Ringraziamenti da
Nightlights (17-02-2023)
Vecchio 17-02-2023, 21:36   #51
Esperto
L'avatar di Sheev Palpatine
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
Hai detto che non esiste una controparte femminile, adesso stai facendo un passo indietro dicendo che numericamente sono meno.
L'impossibilità indiretta la vedo simile alla depressione, una persona può anche piacerti ma tu non hai la possibilità di ricambiare.
Mi fanno veramente pena, per questo credo sia più sofferta del rifiuto attivo.
Tu invece lo sai quello che ti piace e non hai problemi a dimostrarlo, non devi vivere con la morte nel cuore e puoi permetterti di incolpare il prossimo dicendo che ti ha rifiutato per motivi di gusto o piacere.
Se invece fossi obbligato tu a rifiutare chiunque perché non provi niente?
Per esempio sei intollerante al lattosio e ogni giorno ti offrono un gelato al latte, tu devi continuamente dire di no.
E ti ricordi ancora quella volta che hai detto di si e ti sei cagato nelle mutande.
Capisco la prospettiva, di certo non è piacevole nè è l'ideale. Fai l'esempio del gelato e dell'intolleranza al lattosio. Beh essenzialmente la prospettiva maschile è non mangiarne mai, non avere possibilità di farlo, metaforicamente morire di fame in questo senso. Per me continua ad essere migliore la posizione di chi una scelta la ha, rispetto a chi è completamente impotente, nonostante gli sforzi.

Quote:
Originariamente inviata da Artemis_90 Visualizza il messaggio
Se fossi una donna e gli uomini ti approcciassero solo per il sesso ti farebbe piacere? Tu sei uomo e dunque immagino risponderai di si, ma se fossi donna non avresti lo stesso istinto sessuale di un'uomo e quello che ti capiterebbe sarebbe demoralizzarti rendendoti conto di essere ricercata solo per soddisfare sessualmente persone che poi magari si andranno a fare una famiglia con un'altra.

Io parlo molto con gli uomini, perchè mi sento più affine al mondo maschile (però comunque essendo biologicamente donna sono lo stesso vicina ai problemi che vivono le donne quotidianamente e solidale nei loro confronti) e loro mi confidano cose come le confiderebbero ad un amico in uno spogliatoio di una palestra, sai quanti uomini ho sentito parlare in termini veramente spregevoli delle loro partner sessuali "mi faceva schifo, era un cesso, ma ci ho fatto sesso comunque" "mi sembrava una rana, aveva le gambine corte e il corpo tozzo quando lo abbiamo fatto aveva le gambe all'aria e mi sembrava proprio una rana, ho dovuto scoparmela con gli occhi chiusi" queste sono cose che ho sentito dire ad alcuni uomini, vi farebbe piacere essere oggetto "d'interesse" per persone che poi vanno a parlare così di voi ad altra persone?

L'interesse che un uomo prova per una donna spesso è semplicemente dettato dal suo istinto, non è un vantaggio per una donna, è motivo di delusioni, amarezza, vergogna, traumi. è raro che un uomo nella sua vita provi il sentimento di amarezza e vergogna di essere stati con una donna a letto e poi venire a sapere di essere stato definito una rana perchè molto spesso a quello non ci arrivano, non arrivano al momento in cui si trovano a letto con una tizia che li vuole solo usare, fortunatamente per loro gli viene risparmiato questo genere di traumi la maggior parte delle volte.

Ci vuole una "potenza psicologica" non indifferente per essere donna e gestire la marea di trogloditi che nella maggior parte dei casi ti approcciano e magari trarne anche soddisfazione, divertimento e beneficio (non è che sono tutte femme fatale che sanno giocare, dominare, prendere in giro, sfruttare e usare i trogloditi, sono poche le donne del genere). Una donna "normale" non trae alcun beneficio dall'essere approcciata in continuazione da gente del genere, solo dispiacere.
Più che altro, mi urta il fatto di non avere scelta sulla questione. Il fatto che, indipendentemente da quello che faccio, non ho la possibilità né di avere una relazione di sesso occasionale nè una relazione seria.

Ho ben compreso poi il discorso che fai sull'istinto sessuale, di certo l'istinto sessuale lo avverto verso tutte le donne anche quando non mi piacciono particolarmente. Ma non proseguo né manipolo, di certo avrei potuto (come so per certo che hanno fatto e fanno tutt'ora molti ragazzi di certi gruppi telegram) manipolare e sfruttare ragazze problematiche per farci sesso occasionale per poi scaricarle e disprezzarle. Ma questo va contro il mio modo di pensare, contro il mio sistema di valori ecc. I manipolatori, sono parecchi ma non mi pento di essere sempre rimasto fedele ai miei principi.

Detto questo, se una donna vuole fare la stronza, gli attacchi che si possono rivolgere ad un uomo sono altrettanti se non maggiori rispetto a quelli che si possono rivolgere alle donne. Facciamo qualche piccolo esempio, di un'uomo si possono attaccare : le dimensioni del pene ; l'altezza ; la dimensione dei polsi; la corporatura ; la calvizie. In poche parole potremmo dire che, almeno a livello sociale, il body shaming non esiste più se il soggetto che viene deriso è maschile, non esiste neanche lontanamente la stessa condanna, è una cosa innegabile. Sempre in liena ipotetica, se una ragazza dicesse "volevo farci sesso ma era un nano e aveva un pene grande come il mio mignolo" e va a deridere il malcapitato con le amiche, che poi spargono la voce, di certo non è una cosa tanto diversa da quella che racconti tu. Anzi, io direi, che i difetti per cui vengono spesso discriminati gli uomini sono irrisolvibili (se non con chirugie rischiosissime e molto onerose). Una ragazza che ha il corpo tozzo, che si sente grassa, alla fine può comunque andare in palestra e dimagrire, un uomo basso, con il pene piccolo, senza capelli, non ha molte opzioni.
Poi non manca il mare immenso di caratteristiche non fisiche per cui un uomo può essere attaccato. Se ti vesti in un certo modo, se anche per sbaglio ti muovi in un certo modo, è facile che qualcuno ti insulti e ti consideri omosessuale. Qui siamo maturi e siamo contro l'omofobia, ma l'omofobia nel mondo reale purtroppo esiste, e molta gente potrebbe ucciderti o picchiarti in modo molto brutale semplicemente se "sembri" gay.

E' una visione molto limitata del genere maschile, pensare solo ai pochi belli e di successo. Il problema del non sentirsi forti abbastanza, di sapere che di tizi che potrebbero spaccarti la faccia ce ne sono tantissimi e anzi sono la maggioranza, è una cosa che prova la maggioranza degli uomini.

Se vogliamo dare uno sguardo più globale, la mente umana tende quasi sempre al conforto, al mantenere le cose senza fare troppi sforzi. Quindi, se guardiamo i pochi casi di successo, vediamo che, nel particolare, gli uomini possono riuscire a crearsi situazioni ottimali, a vivere vite davvero felici, se sono tanto tanto attivi e tanto intraprendenti. Mentre nel generale, sono le donne ad essere indiscutibilmente messe meglio perchè, senza troppi sforzi possono ottenere risultati che per gli uomini nella media sarebbero incredibilmente più complessi da ottenere (avere un lavoro e sposarsi).
Vecchio 17-02-2023, 21:36   #52
Esperto
L'avatar di Barracrudo
 

Si putroppo questo e il lato oscuro della medaglia se sei poco esperto e conosci poco le donne vieni rigirato come un calzino, spesso con manipolazioni oppure se hai un lavoro stabile e vedono che sei un po' tontolone e inesperto ma cmq le piaci un minimo ti fanno fare un figlio, magari convincendoti o magari di nascosto fanno tutti i modi x cercare la gravidanza "inaspettata", specie se la donna si sta avvicinando ai 40
Vecchio 17-02-2023, 21:40   #53
Esperto
L'avatar di Sheev Palpatine
 

Quote:
Originariamente inviata da cosechenonho Visualizza il messaggio
25 e ti lamenti?! Aspetta di arrivare alla soglia degli anta (o oltre), poi ne riparliamo! Non sei l’unico utente giovane e sfiduciato, mi chiedo quanti anni vi sentiate addosso per fare certi discorsi e trincerarvi dietro l’assioma “ormai è troppo tardi, fanc**o tutti”… non è un’offesa, solo tutto sto pessimismo cosmico non me lo spiego, e non capisco a che vantaggi possa portare nel lungo termine… lungi da me offrire risposte facili o positività tossica, ma i pro quali sarebbero? A che serve fare constatazioni di questo tipo?
Io invece noto che molti, in questo forum come in molti altri posti, sentendosi vecchi e volendo vincere la gara della commiserazione, dicono che sono loro ad essere spacciati a causa della loro età.
Il punto è che, per dirlo come direbbe Seneca, “Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”. Ci siamo persi nella vita, non sapere dove andare, a prescindere dall'età indica un punto morto, puoi trovare una via prima o puoi trovarla dopo. Sicuramente è meglio trovarla prima, ma potrebbe benissimo non arrivare mai in ogni caso... Quindi qual è la via? Non l'ho ancora trovata purtroppo, ma so per certo che aspettare passivamente e aspettare che il vento conduca la nave nella giusta destinazione è alquanto folle. Nel 99% dei casi, non fare niente non cambierà niente
Vecchio 17-02-2023, 21:42   #54
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Nightlights Visualizza il messaggio
Io a 35 comincio a non avere più voglia di andare in cerca, devo essere sincero. Non è per paura ma è proprio che manca la motivazione, la curiosità. Perché sei cresciuto in un certo modo, ti sei assestato a vivere in una certa maniera, il carattere tuo si è formato in un certo modo, insomma 3000 fattori tali per cui hai la sensazione che hai preso quel binario e non lo riesci più a cambiare.
Sei tipo in un altra dimensione non so se riesco a spiegarmi...


Inviato dal mio SM-A137F utilizzando Tapatalk
Basterebbe trovare la voglia di riattivarsi, poi alle cose belle ci si abitua subito, è a quelle brutte che non ti abitui mai.
Ringraziamenti da
Nightlights (19-02-2023)
Vecchio 17-02-2023, 21:43   #55
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da cosechenonho Visualizza il messaggio
25 e ti lamenti?! Aspetta di arrivare alla soglia degli anta (o oltre), poi ne riparliamo! Non sei l’unico utente giovane e sfiduciato, mi chiedo quanti anni vi sentiate addosso per fare certi discorsi e trincerarvi dietro l’assioma “ormai è troppo tardi, fanc**o tutti”… non è un’offesa, solo tutto sto pessimismo cosmico non me lo spiego, e non capisco a che vantaggi possa portare nel lungo termine… lungi da me offrire risposte facili o positività tossica, ma i pro quali sarebbero? A che serve fare constatazioni di questo tipo?
Non sono constatazioni, è come si sente uno in base alla vita che ha fatto. Bisognerebbe andarci piano con liquidare tutto con facili soluzioni tipo il solito "basta la volontà" o cose del genere perché se uno scrive che sta male per x motivi non è che lo fa per mettersi in mostra. Alle volte è già tanto arrivare a parlarne. Perché sennò siamo sempre lì a dire "voi uomini, voi donne, io ho i veri problemi altro che voi, in africa stanno peggio, non volete cambiare" accuse fatte per spronare che fanno solo peggio

Inviato dal mio SM-A137F utilizzando Tapatalk
Vecchio 17-02-2023, 21:45   #56
Esperto
L'avatar di cosechenonho
 

Quote:
Originariamente inviata da Sheev Palpatine Visualizza il messaggio
Capisco la prospettiva, di certo non è piacevole nè è l'ideale. Fai l'esempio del gelato e dell'intolleranza al lattosio. Beh essenzialmente la prospettiva maschile è non mangiarne mai, non avere possibilità di farlo, metaforicamente morire di fame in questo senso. Per me continua ad essere migliore la posizione di chi una scelta la ha, rispetto a chi è completamente impotente, nonostante gli sforzi.



Più che altro, mi urta il fatto di non avere scelta sulla questione. Il fatto che, indipendentemente da quello che faccio, non ho la possibilità né di avere una relazione di sesso occasionale nè una relazione seria.

Ho ben compreso poi il discorso che fai sull'istinto sessuale, di certo l'istinto sessuale lo avverto verso tutte le donne anche quando non mi piacciono particolarmente. Ma non proseguo né manipolo, di certo avrei potuto (come so per certo che hanno fatto e fanno tutt'ora molti ragazzi di certi gruppi telegram) manipolare e sfruttare ragazze problematiche per farci sesso occasionale per poi scaricarle e disprezzarle. Ma questo va contro il mio modo di pensare, contro il mio sistema di valori ecc. I manipolatori, sono parecchi ma non mi pento di essere sempre rimasto fedele ai miei principi.

Detto questo, se una donna vuole fare la stronza, gli attacchi che si possono rivolgere ad un uomo sono altrettanti se non maggiori rispetto a quelli che si possono rivolgere alle donne. Facciamo qualche piccolo esempio, di un'uomo si possono attaccare : le dimensioni del pene ; l'altezza ; la dimensione dei polsi; la corporatura ; la calvizie. In poche parole potremmo dire che, almeno a livello sociale, il body shaming non esiste più se il soggetto che viene deriso è maschile, non esiste neanche lontanamente la stessa condanna, è una cosa innegabile. Sempre in liena ipotetica, se una ragazza dicesse "volevo farci sesso ma era un nano e aveva un pene grande come il mio mignolo" e va a deridere il malcapitato con le amiche, che poi spargono la voce, di certo non è una cosa tanto diversa da quella che racconti tu. Anzi, io direi, che i difetti per cui vengono spesso discriminati gli uomini sono irrisolvibili (se non con chirugie rischiosissime e molto onerose). Una ragazza che ha il corpo tozzo, che si sente grassa, alla fine può comunque andare in palestra e dimagrire, un uomo basso, con il pene piccolo, senza capelli, non ha molte opzioni.
Poi non manca il mare immenso di caratteristiche non fisiche per cui un uomo può essere attaccato. Se ti vesti in un certo modo, se anche per sbaglio ti muovi in un certo modo, è facile che qualcuno ti insulti e ti consideri omosessuale. Qui siamo maturi e siamo contro l'omofobia, ma l'omofobia nel mondo reale purtroppo esiste, e molta gente potrebbe ucciderti o picchiarti in modo molto brutale semplicemente se "sembri" gay.

E' una visione molto limitata del genere maschile, pensare solo ai pochi belli e di successo. Il problema del non sentirsi forti abbastanza, di sapere che di tizi che potrebbero spaccarti la faccia ce ne sono tantissimi e anzi sono la maggioranza, è una cosa che prova la maggioranza degli uomini.

Se vogliamo dare uno sguardo più globale, la mente umana tende quasi sempre al conforto, al mantenere le cose senza fare troppi sforzi. Quindi, se guardiamo i pochi casi di successo, vediamo che, nel particolare, gli uomini possono riuscire a crearsi situazioni ottimali, a vivere vite davvero felici, se sono tanto tanto attivi e tanto intraprendenti. Mentre nel generale, sono le donne ad essere indiscutibilmente messe meglio perchè, senza troppi sforzi possono ottenere risultati che per gli uomini nella media sarebbero incredibilmente più complessi da ottenere (avere un lavoro e sposarsi).
Scusa l’ot, ma tu non eri per la famiglia tradizionale e le radici cristiane e via tutti gli stranieri dal suolo italico? Ora difendi i diritti della comunità lgbtq+ ?
Forse avevo capito male e non sei poi così reazionario, boh però sono discorsi strani.
Vecchio 17-02-2023, 21:47   #57
Banned
 

Shef io ti adoro però hai 22 anni sei scorpione e ti adoro per questo però capisco le tue difficoltà che sono quelle di tanti uomini in Italia però lamentarsi non serve a niente,ma rimboccarsi le maniche,avere 45 anni e diverso,già tra 2 3 anni con degli accorgimenti potresti centrare degli obiettivi..devi pensare a lunga gittata..la pandemia sta finendo....lo scorpione e un segno combattivo determinato..io credo ce la possa fare,non hai molti vizi ed è un gran vantaggio..
Vecchio 17-02-2023, 21:49   #58
Esperto
L'avatar di Sheev Palpatine
 

Quote:
Originariamente inviata da cosechenonho Visualizza il messaggio
Scusa l’ot, ma tu non eri per la famiglia tradizionale e le radici cristiane e via tutti gli stranieri dal suolo italico? Ora difendi i diritti della comunità lgbtq+ ?
Forse avevo capito male e non sei poi così reazionario, boh però sono discorsi strani.
Direi che sono un personaggio fin troppo complesso per essere schematizzato in un semplice pacchetto che include tutto quanto.
In linea di massima sono tradizionalista, sì, ma sono sempre stato contrario alle discriminazioni e alle violenze. Questo però non significa che io approvi il tentativo di promuovere e fare dell'omosessualità un vanto o una cosa da esibire, cosa che invece fanno certi altri.
Ma più che di omosessualità in sè qui si parlava proprio del machismo della mascolinità tossica, delle tantissime cose che tutt'ora sono ben radicate in tutte le società del mondo. E' ridicolo far finta che queste cose non esistano più e dipingere un mondo roseo che è l'opposto della vita reale
Vecchio 17-02-2023, 21:52   #59
Esperto
L'avatar di cosechenonho
 

Quote:
Originariamente inviata da Sheev Palpatine Visualizza il messaggio
Io invece noto che molti, in questo forum come in molti altri posti, sentendosi vecchi e volendo vincere la gara della commiserazione, dicono che sono loro ad essere spacciati a causa della loro età.
Il punto è che, per dirlo come direbbe Seneca, “Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”. Ci siamo persi nella vita, non sapere dove andare, a prescindere dall'età indica un punto morto, puoi trovare una via prima o puoi trovarla dopo. Sicuramente è meglio trovarla prima, ma potrebbe benissimo non arrivare mai in ogni caso... Quindi qual è la via? Non l'ho ancora trovata purtroppo, ma so per certo che aspettare passivamente e aspettare che il vento conduca la nave nella giusta destinazione è alquanto folle. Nel 99% dei casi, non fare niente non cambierà niente
Ma Seneca per te intendeva dire che ci vuole il vento giusto? Questione di sfiga e/o di meteo favorevole? Devi (in teoria) darti una meta, uno scopo, qualcosa, non aspettare che caschi il miracolo dal cielo. Va beh, a ognuno il suo.
Vecchio 17-02-2023, 21:53   #60
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Barracrudo Visualizza il messaggio
Si putroppo questo e il lato oscuro della medaglia se sei poco esperto e conosci poco le donne vieni rigirato come un calzino, spesso con manipolazioni oppure se hai un lavoro stabile e vedono che sei un po' tontolone e inesperto ma cmq le piaci un minimo ti fanno fare un figlio, magari convincendoti o magari di nascosto fanno tutti i modi x cercare la gravidanza "inaspettata", specie se la donna si sta avvicinando ai 40
Ooh sia uomini che donne. E non c'è bisogno di andare solo verso i/le 40enni , che fanno queste belle cosette.

Sono cose che capitano, bisogna stare attenti. Anche il mio ex (non l'ultimo ) aveva detto una frase che mi aveva messo molto a disagio da quel punto di vista. Quando si è giovani bisogna stare utra-attenti a certe dinamiche, perchè è un attimo che ti" rovinano" la vita, donne e uomini. Anche chi si reputa o è più navigato. C'è sempre qualcuno che sta costantemente in crociera , per stare in argomento.

edit; Madonna se dovesse mai leggere questo forum mi ammazza ahahah. Ma comunque gli voglio bene. E' che le donne sono un po' il suo tallone d'Achille e su alcune cose siamo un po' diversi. Ma va beh è un bravo ragazzo. Diciamo che geneticamente sono uscita meglio io forse, perché francamente, deve ancora arrivare il belloccio che mi incastra. Nel senso ; non sono una furba, ma non mi ritengo nemmeno del tutto scema.

Ultima modifica di CongaBlicoti_96; 21-02-2023 a 18:57.
Ringraziamenti da
Barracrudo (17-02-2023)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Non avrò mai una relazione.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Doc da relazione o fine relazione?? Sono depressa! Ross24 Presentazioni 3 29-10-2020 09:39
La certezza che non avrò mai nessuna Masterplan92 SocioFobia Forum Generale 114 08-04-2017 21:34
Come mai avrò pochi amici??? Gocciola Storie Personali 20 21-09-2013 22:07
Non avrò mai la ragazza Supermarco2016 Disturbo evitante di personalità 26 01-08-2011 07:43



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 06:47.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2