FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 15-11-2020, 11:37   #1
Intermedio
L'avatar di Luca97ct
 

Quando avevo 16 anni mio padre lasciò improvvisamente casa dopo che mia madre scoprì che la tradiva e da allora per 1 anno non mi ha dato nemmeno un centesimo, nonostante io gli scrivessi che non avevamo nemmeno soldi per comprare il pane, fu mia madre che si trovò un lavoro e mi mantenne. Dopo 1 anno, vedendo che io non volevo più sentirlo e anche alla luce di ciò che decise il giudice, cominciò a darmi 50 euro alla settimana corrispondenti a 200 euro mensili. Ma a parte questo, quando davvero conta è sempre stato assente. Mi disse di continuare con l'università (io ero disposto a lavorare) e quando gli dissi "Papà, sono riuscito ad entrare, ci vogliono 160 per iscrivermi entro lunedi, 80 li mette la mamma, 80 li devi mettere tu" mi disse "Va bene, domani te li porto" e scomparve nel nulla, non mi rispose nemmeno più ai messaggi, mia madre pagò l'intera somma e dopo la scadenza gli dissi che non ci si comporta cosi e mi disse "Hai ragione ma ho passato un brutto periodo" e robe varie. Da allora gli studi me li sono sempre mantenuti io grazie alle borse di studio che ho preso ogni anno.
Adesso, giovedi mi laureo e lui 1 mese fa mi disse che mi avrebbe regalato il vestito per la laurea (io non chiesi nulla, lui lo disse), dopo qualche giorno ha detto che non aveva la disponibilità economica per comprarlo, quindi per la corona di alloro e vestito ha provveduto mia madre, una parte li ho voluti mettere io avendo soldi della borsa di studio perchè se no avrebbe speso più di 200 euro. In tutto questo, mio padre non mi ha nemmeno chiesto se abbia potuto comprare il vestito e la corona di alloro, mi ha solo chiesto ieri quando mi laureo e giovedi vuole venire a casa mia a festeggiare (ovviamente in piccolo viste le restrizioni) con noi, senza aver uscito nè voler uscire un centesimo e soprattutto senza avermi nemmeno chiesto se io sia riuscito a comprarmi tutto o se avessi bisogno di qualcosa.
Penso di aver descritto tutto, ora il problema è che mia madre non vuole assolutamente che lui venga visto che se non fosse stato per lei nemmeno mi sarei potuto iscrivere all'università e visto che se n'è praticamente fregato e vuole venire solo per fare foto da mandare ai suoi parenti vantandosi che suo figlio si sia laureato. Ovviamente è molto arrabbiata e dice che se viene si litigheranno, e ha ragione da vendere direi.
Ma in tutto questo io cosa devo fare? Pure un evento bello come la laurea nella mia famiglia diventa uno stress. Ovviamente io credo che mio padre non meriti di venire, ma cosa gli dovrei dire? Lui ribatterà dicendo che non ha avuto la disponibilità economica ma non capisce che il problema è il menefreghismo che ha avuto, non i soldi. In tutto questo davvero non vedo l'ora di cominciare a lavorare e svincolarmi da queste dinamiche una volta per tutte.

Ultima modifica di Luca97ct; 15-11-2020 a 11:40.
Vecchio 15-11-2020, 11:40   #2
Esperto
L'avatar di claire
 

Se vuoi dirlo: tuo padre ha davvero problemi economici?
Vecchio 15-11-2020, 11:48   #3
Intermedio
L'avatar di Luca97ct
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Se vuoi dirlo: tuo padre ha davvero problemi economici?
Di lavorare lavora, facendo traslochi è a momenti alterni (ci sono giorni in cui lavora di più e altri in cui lavora di meno), il problema suo è che fuma 2 pacchi di sigarette al giorno e i soldi se ne vanno tutti cosi, ma comunque riesce a provvedere tranquillamente per sè. Ma anche quando li aveva non mi ha mai detto se avessi bisogno di qualcosa, se potessi comprarmi i libri etc etc ed è questa la cosa che più mi fa male, il non chiedere nemmeno se io abbia potuto, non è tanto i soldi perchè comunque io sono riuscito a mantenermi tutto da solo con la borsa di studio.
Quando invece se ne andò quando avevo 16 anni e non mi diede nulla per 1 anno (nonostante gli dicessi che eravamo senza soldi visto che se ne andò improvvisamente e mia madre non lavorava) i soldi li aveva e lo diceva pure lui.
Vecchio 15-11-2020, 12:17   #4
Esperto
L'avatar di claire
 

Certo, hai ragione.
Vecchio 15-11-2020, 12:18   #5
Esperto
L'avatar di Surrounded
 

Capisco che non deve essere stato bello per te superare la sua assenza quando avevi bisogno di lui ma se riesci perdonalo. Lui probabilmente non sa essere un buon padre (non tutti riescono), tu dimostrerai di essere un bravo figlio
Vecchio 15-11-2020, 12:19   #6
Esperto
 

Mandalo a cagare.
Vecchio 15-11-2020, 12:42   #7
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Sono per il compromesso: gli dici che festeggerete un'altra volta perché tu e tua madre siete stanchi e stressati, baci & abbracci, ovviamente la corona d'alloro l'hai appena regalata al collega dopo di te, e tutte le altre scuse che servono. Da come hai narrato gli eventi ovviamente non meriterebbe di fare le foto per vantarsi con i colleghi, ma dietro ogni parola che si scrive qui ci sono decine di ore di vita vissuta, quindi soltanto tu sai come regolarti.

Se non si è capito, in situazioni di questo tipo ritengo che lo scontro frontale non serva a niente se non a peggiorare le cose, accondiscendere è altrettanto sbagliato e una serie di scuse non solo rendono pan per focaccia ma lasciano sempre la porta aperta a possibile e molto eventuale e parziale ricucitura un domani.

PS - onde evitare visite a sorpresa chi sa perché, guarda caso la sessione di laurea è rimandata al giovedì successivo (per lui )
Vecchio 15-11-2020, 13:23   #8
Esperto
 

Io darei un occasione a tuo padre, credo ti voglia bene
Vecchio 15-11-2020, 16:01   #9
Esperto
L'avatar di JR_Reloaded
 

I problemi tra tua madre e tuo padre devono rimanere tra di loro, giustamente tua madre non vuole più avere a che fare con lui perchè è stata tradita ma tu non sei lei, sei suo figlio e sei adulto, hai tutto il diritto, se lo desideri di invitarlo alla tua laurea.

Cerca prima magari di parlare con tua mamma e dirle che vorresti davvero averlo con te quel giorno, chiedile se riesce a fare uno sforzo. Penso che perdonare i genitori anche se ci hanno fatto del male sia il miglior modo per liberarci da dei pesi interiori, guarire da vecchie ferite e andare avanti. C'è chi ovviamente non riuscirebbe mai a riallacciare i rapporti perchè magari ha subito cose devastanti (abusi, violenze fisiche e psicologiche) ma perdonare è sempre la cosa migliore.

Nel tuo caso (non mi permetto di giudicare assolutamente il tuo atteggiamento nei confronti di tuo padre, immagino tu abbia sofferto molto, ognuno vive le cose a modo proprio e solo tu puoi sapere se riesci o meno ad andargli incontro) io penso che potresti non solo perdonarlo ma anche riallacciare i rapporti, è evidente da ciò che racconti che nonostante abbia fatto delle grandi cazzate di voglia molto bene.
Vecchio 15-11-2020, 16:24   #10
Esperto
L'avatar di claire
 

Scusa ma in questo racconto, da cosa si capisce che gli vuole molto bene?
Ringraziamenti da
Lùthien. (15-11-2020)
Vecchio 15-11-2020, 16:44   #11
Esperto
L'avatar di Dahmer
 

Quote:
Originariamente inviata da Luca97ct Visualizza il messaggio
Quando avevo 16 anni mio padre lasciò improvvisamente casa dopo che mia madre scoprì che la tradiva e da allora per 1 anno non mi ha dato nemmeno un centesimo, nonostante io gli scrivessi che non avevamo nemmeno soldi per comprare il pane, fu mia madre che si trovò un lavoro e mi mantenne. Dopo 1 anno, vedendo che io non volevo più sentirlo e anche alla luce di ciò che decise il giudice, cominciò a darmi 50 euro alla settimana corrispondenti a 200 euro mensili. Ma a parte questo, quando davvero conta è sempre stato assente. Mi disse di continuare con l'università (io ero disposto a lavorare) e quando gli dissi "Papà, sono riuscito ad entrare, ci vogliono 160 per iscrivermi entro lunedi, 80 li mette la mamma, 80 li devi mettere tu" mi disse "Va bene, domani te li porto" e scomparve nel nulla, non mi rispose nemmeno più ai messaggi, mia madre pagò l'intera somma e dopo la scadenza gli dissi che non ci si comporta cosi e mi disse "Hai ragione ma ho passato un brutto periodo" e robe varie. Da allora gli studi me li sono sempre mantenuti io grazie alle borse di studio che ho preso ogni anno.
Adesso, giovedi mi laureo e lui 1 mese fa mi disse che mi avrebbe regalato il vestito per la laurea (io non chiesi nulla, lui lo disse), dopo qualche giorno ha detto che non aveva la disponibilità economica per comprarlo, quindi per la corona di alloro e vestito ha provveduto mia madre, una parte li ho voluti mettere io avendo soldi della borsa di studio perchè se no avrebbe speso più di 200 euro. In tutto questo, mio padre non mi ha nemmeno chiesto se abbia potuto comprare il vestito e la corona di alloro, mi ha solo chiesto ieri quando mi laureo e giovedi vuole venire a casa mia a festeggiare (ovviamente in piccolo viste le restrizioni) con noi, senza aver uscito nè voler uscire un centesimo e soprattutto senza avermi nemmeno chiesto se io sia riuscito a comprarmi tutto o se avessi bisogno di qualcosa.
Penso di aver descritto tutto, ora il problema è che mia madre non vuole assolutamente che lui venga visto che se non fosse stato per lei nemmeno mi sarei potuto iscrivere all'università e visto che se n'è praticamente fregato e vuole venire solo per fare foto da mandare ai suoi parenti vantandosi che suo figlio si sia laureato. Ovviamente è molto arrabbiata e dice che se viene si litigheranno, e ha ragione da vendere direi.
Ma in tutto questo io cosa devo fare? Pure un evento bello come la laurea nella mia famiglia diventa uno stress. Ovviamente io credo che mio padre non meriti di venire, ma cosa gli dovrei dire? Lui ribatterà dicendo che non ha avuto la disponibilità economica ma non capisce che il problema è il menefreghismo che ha avuto, non i soldi. In tutto questo davvero non vedo l'ora di cominciare a lavorare e svincolarmi da queste dinamiche una volta per tutte.
Io non lo inviterei e basta.
Se mai mi laureo mia madre non sarà invitata e punto.
Vecchio 15-11-2020, 16:45   #12
Esperto
L'avatar di Dahmer
 

Quote:
Originariamente inviata da Goh Visualizza il messaggio
Raccontata così non sembra che abbia avuto un bel comportamento nei tuoi confronti... boh io generalmente perdono sempre tutti ma lo faccio perché sono debole.
Ci vuole molta forza a perdonare le persone.
Vecchio 15-11-2020, 16:53   #13
Esperto
L'avatar di captainmarvel
 

ma sei sicuro che il rapporto con tuo padre non sia stato alienato con la partecipazione di tua madre o altri familiari che lo hanno allontanato?
Vecchio 15-11-2020, 17:09   #14
Esperto
L'avatar di Pablo's way
 

E' il tuo momento per cui cerca di godertelo e fai quello che pensi sia giusto, se non ce lo vuoi gli dici le cose come stanno senza problemi, se vuoi dargli una chance metti in riga tua madre che la festa è tua e si trattenga per qualche ora.

Cristo sono adulti se non capiscono non è un problema tuo.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Mio padre vuole venire alla mia laurea dopo tanto menefreghismo
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Affrontare rischiando la laurea o rimandare tutto dopo la laurea? Luca97ct SocioFobia Forum Generale 12 23-08-2020 12:12
Litigio con mio padre per motivi futili con tanto di insulti TãoSozinho Storie Personali 2 14-02-2016 15:46
Voglio andare in vacanza, ma nessuno vuole venire, cosa fare? Heisenberg Off Topic Generale 24 06-08-2015 18:48
Ci vuole tanto a cancellare questa discussione? Kross Supporto Web 1 17-12-2012 21:35



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 23:36.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2