FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Libri
Rispondi
 
Vecchio 07-10-2012, 18:38   #21
Super Moderator
L'avatar di Labocania
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Ie mi propongo di leggere "Il giardino segreto" e "David Copperfield"
David Copperfield è un libro di spessore, anche per il suo numero di pagine, temo però che possa risultare indigesto. Non in tutti i lettori le qualità del Dickens umorista, narratore brillante e tratteggiatore impareggiabile di caratteri umani, riescono a rendere sopportabili le numerose scene patetiche, i personaggi troppo insopportabilmente buoni e maltrattati e i cattivi troppo stereotipati.


Il tuo proposito rimane buono .
Vecchio 07-10-2012, 18:43   #22
Esperto
L'avatar di Yumenohashi
 

Quote:
Originariamente inviata da Labocania Visualizza il messaggio
David Copperfield è un libro di spessore, anche per il suo numero di pagine, temo però che possa risultare indigesto. Non in tutti i lettori le qualità del Dickens umorista, narratore brillante e tratteggiatore impareggiabile di caratteri umani, riescono a rendere sopportabili le numerose scene patetiche, i personaggi troppo insopportabilmente buoni e maltrattati e i cattivi troppo stereotipati.


Il tuo proposito rimane buono .
Più che altro il mio obiettivo in questo periodo è capire in che modo è strutturato un libro per ragazzi, nel senso mi interessa molto capire le strategie con cui gli autori cercano di inculcare in una personalità in continuo sviluppo determinati concetti e meccanismi di pensiero.

Però pensandoci, Copperfield è un libro per ragazzi? Perchè da come ne parli mi viene il dubbio
Vecchio 07-10-2012, 18:53   #23
Super Moderator
L'avatar di Labocania
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Più che altro il mio obiettivo in questo periodo è capire in che modo è strutturato un libro per ragazzi, nel senso mi interessa molto capire le strategie con cui gli autori cercano di inculcare in una personalità in continuo sviluppo determinati concetti e meccanismi di pensiero.

Però pensandoci, Copperfield è un libro per ragazzi? Perchè da come ne parli mi viene il dubbio
Sì è considerato un classico per ragazzi così come lo è Oliver Twist e proprio le scene patetiche e altri difetti osservabili da lettore adulto possono non esser e tali per i ragazzi. Per lo scopo che ti prefiggi va benissimo il voluminoso romanzo di Dickens. Il celeberrimo "Canto di Natale" dello stesso autore può essere però ancora più efficace però: è breve ed è facile estrapolarne la strategia dell'autore che mira a dare saldi insegnamenti ai piccoli lettori.

Anche Oscar Wilde ha scritto racconti per bambini.
Vecchio 07-10-2012, 18:58   #24
Esperto
L'avatar di lizbon
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Questo mi fa venire una terribile paura di essere limitata mentalmente, solo io non riesco a farmi venir voglia di leggere libri troppo "pesanti", o perlomeno penso di non riuscirci?
Dovrei leggerli comunque?
secondo me dipende dal motivo per cui leggi. Io ad esempio leggo per evadere, per distrarmi, per farmi quattro risate, quindi leggo cose abbastanza leggere.
Quindi non sei l'unica che non ne ha voglia e già il fatto che ti poni questo problema significa che non sei limitata mentalmente. Sicuramente c'è una serie di libri che sarebbe preferibile aver letto, per non sentirsi dei perfetti ignoranti, ma preferibile non significa necessariamente obbligatorio.

I diritti imprescindibili del lettore di Daniel Pennac:

1 Il diritto di non leggere

2 Il diritto di saltare le pagine

3 Il diritto di non finire il libro

4 Il diritto di rileggere

5 Il diritto di leggere qualsiasi cosa

6 Il diritto al bovarismo

7 Il diritto di leggere ovunque

8 Il diritto di spizzicare

9 Il diritto di leggere ad alta voce

10 Il diritto di tacere
Vecchio 07-10-2012, 19:19   #25
Esperto
L'avatar di Yumenohashi
 

Quote:
2. Il diritto di saltare le pagine
Ecco questa è una cosa che non riuscirei mai a fare!
Vecchio 07-10-2012, 19:19   #26
Esperto
L'avatar di Yumenohashi
 

Quote:
Originariamente inviata da sonoanonimo Visualizza il messaggio
Si, sei costretta a leggerli

Prova a leggere un'opera di ambito economico..magari ti piace, qua c'è in inglese, prova:

http://books.google.it/books?id=xpw-...epage&q&f=true
Mamma mia come sei simpatico
Vecchio 07-10-2012, 19:23   #27
Esperto
L'avatar di lizbon
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Ecco questa è una cosa che non riuscirei mai a fare!
ehe nemmeno io, ma credo che dipenda anche un po' dal tipo di libro. Se leggi un romanzo in cui per per seguire il filo logico, devi necessariamente sapere quel che è successo prima, allora saltare le pagine non è una buona idea.
In altri generi di libri invece puoi anche farlo.
Vecchio 07-10-2012, 22:05   #28
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Dovrei leggerli comunque?
Non tutti, ne basta uno solo

Vecchio 07-10-2012, 22:06   #29
Esperto
L'avatar di Yumenohashi
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Non tutti, ne basta uno solo

AHAHAHAH quello con tutte le scuola che ho cambiato l'ho letto fino alla nausea, non c'è pericolo
E pare lo studierò anche quest'anno tanto per cambiare lol
Vecchio 07-10-2012, 22:23   #30
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
AHAHAHAH quello con tutte le scuola che ho cambiato l'ho letto fino alla nausea, non c'è pericolo
E pare lo studierò anche quest'anno tanto per cambiare lol
Repetita iuvant (cit.)
Vecchio 13-10-2012, 19:34   #31
Intermedio
L'avatar di Eu Khrid
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Prima non ci facevo troppo caso, ma soprattutto da quando sto qui mi sento un po' ignorante.
Io divoro libri su libri su libri ma, sinceramente, non ho mai letto classici o libri di autori molto datati che vengono considerati diciamo dei "Must" per gente un attimino di cultura.
In più ho paura che i linguaggi adottati mi possano risultare alquanto indigesti e dopo un paio di righe ci rinuncerei.
Questo mi fa venire una terribile paura di essere limitata mentalmente, solo io non riesco a farmi venir voglia di leggere libri troppo "pesanti", o perlomeno penso di non riuscirci?
Dovrei leggerli comunque?

Se veramente ti piace leggere è probabile che prima o poi molti classici ti ritroverai a leggerli senza bisogno di importi niente.
Quando mi sono imposto di leggere qualcosa io è sempre stato un fiasco.E' successo ultimanente con Tom Sawyer visto che mi sono deciso a leggerlo con 20 anni di ritardo...oppure con La Nausea di Sartre visto che la mia ragazza mia aveva fatto una testa così...
Vecchio 15-10-2012, 19:45   #32
Esperto
L'avatar di Miky
 

Odio i libri di un certo spessore, non leggo mai oltre i 10mm
uahahahahahahahaha
Vecchio 17-11-2012, 10:37   #33
Esperto
 

Avevo cominciato ANABASI di Senofonte, per darmi un tono. Ho letto il primo capitolo, poi c'ho rinunciato; Senofonte e le sue parasanghe... ma ci riproverò un giorno,lol
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Libri di un certo spessore
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
SEZIONE LIBRI Recensione e libri consigliati mefiori Forum Libri 179 31-05-2021 12:15
Certo che ...SIETE PIGRI miakeli SocioFobia Forum Generale 41 13-06-2012 00:22
Di certo non si può dire che sia fobico sociale Lost Off Topic Generale 10 24-10-2009 01:31
7 messaggi al giorno di certo non ti aiutano Dead Off Topic Generale 10 22-08-2008 20:09
certo che sono strano (una cosetta a 3) osservatore Amore e Amicizia 27 29-12-2007 19:51



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:07.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2