FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Ansia e Stress Forum
Rispondi
 
Vecchio 17-02-2021, 16:02   #1
Principiante
 

Stó sempre peggio, ormai la rabbia domina le mie giornate. Ho perso quasi tutta l adolescenza, non ho fatto le esperienze che andavano fatte in quel periodo. Penso che gli anni dell' adolescenza siano i più importanti per la vita di una persona, in quel periodo si forma la personalità e se le cose vanno per il verso giusto certi problemi, tipo la timidezza ad esempio, si risolvono....se le cose vanno male invece si cronicizzano. L altro giorno ne ho avuto la conferma definitiva, stavo aiutando i miei in campagna, mio zio e mio cugino vengono a trovarci (era da un pó di tempo che non li vedevo, ho avuto pochi contatti con loro in tutti questi anni), io accenno in saluto e trovo subito una scusa per allontanarmi....li ho trattati come due sconosciuti, ho fatto una figura di merda...il loro sguardo diceva tutto.
Il passato influenza il presente e il futuro direttamente, come nell' esempio riportato in precedenza e indirettamente...
ogni giorno penso e ripenso al fatto che ho perso gli anni piú belli, non li potró rivivere in nessun modo...mi fà stare malissimo questa cosa...quel poco di motivazione che é rimasta, piano piano stà svanendo. La mancanza di esperienze é un problema anche per stringere nuovi rapporti. Una persona che non ha niente da raccontare non viene vista bene (esperienza personale)...
Ringraziamenti da
DeadSoul (17-02-2021), Inner_Beauty89 (17-02-2021), sconfitto (17-02-2021), sparatemi (19-02-2021)
Vecchio 17-02-2021, 16:07   #2
Principiante
 

Parli di esperienze a livello sentimentale?
Vecchio 17-02-2021, 16:13   #3
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quello che dico sempre pure io, pari pari...
Ringraziamenti da
DeadSoul (17-02-2021)
Vecchio 17-02-2021, 16:16   #4
Intermedio
L'avatar di Trinacria
 

Ti capisco perfettamente.
Le prime storie d'amore adolescenziali, le uscite con gli amici, le gite in comitiva e tutte quelle esperienze tipiche dell'adolescenza che, passate una certa età, sono perse per sempre.
Io qualche piccola esperienza l'ho recuperata. Tu sei ancora giovane quindi non è proprio tutto perduto e puoi ancora provare a recuperare.
Tra l'altro, per stringere un rapporto con una persona non è necessario aver vissuto chissà che esperienze quindi non ti abbattere
Ringraziamenti da
Bluevelvet93 (17-02-2021)
Vecchio 17-02-2021, 16:19   #5
Esperto
L'avatar di Xchénnpossoreg?
 

Per tutta una serie di motivi anch'io non ho vissuto l'adolescenza.
Mettiamola così, sono cresciuta in fretta.

So bene cosa significa non aver fatto tutta una serie di esperienze tipiche della gggioventù e - proprio come te - ritengo di avere delle pecche derivanti proprio da queste mancanze.
Però indugiare nello scoramento serve a poco, il tempo passato non torna più.
Bisogna trovare modo e maniera di vivere il presente, giusto per evitare di completare la collezione Panini "80 anni di rimpianti".
E' difficile ma non vedo altra soluzione..
Vecchio 17-02-2021, 17:20   #6
Intermedio
L'avatar di Michiru-1990
 

Dipende a che esperienze ti riferisci.
Io, ad esempio, prima dei 20 il nulla cosmico mi vergognavo troppo di me.
HO evitato di fare molte cose che invece avrei voluto.
Poi dopo i 20 qualcosa si è mosso; ho iniziato ad impormi di uscire un pò dal mio guscio e con molta fatica, piano piano, ho iniziato a buttarmi in alcune cose che prima mai avrei fatto ... e sorpresa, mi divertivo pure!! (mi sono mangiata tanto le mani per non averle fatte prima come le mie amiche e i miei coetanei).
Nel mio caso parlo sia di esperienze sentimentali che non.
Non so quale sia la tua situazione ma sei ancora giovane eh
Vecchio 17-02-2021, 17:41   #7
Intermedio
L'avatar di Newage
 

Che c'entra con l adolescenza questo evento?! Non riesco a capire 🤔

Non pensare che tutto accada per casualità, vedila come esperienza che ti è servita e ti servirà un domani a comprendere la Verità.
Vecchio 17-02-2021, 18:09   #8
Intermedio
L'avatar di Luca Emmanuel
 

Vero, dopodiché adesso che intendi fare?
Vecchio 17-02-2021, 19:30   #9
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da sconfitto Visualizza il messaggio
che poi non solo l'adolescenza conta, ma anche gli anni tra i 20 e i 30 sono importanti. forse anche un po di più
É una reazione a catena, una volta che uno perde la adolescenza, con molta probabilità perde anche le esperienze tra i 20 -30 anni...me ne stó accorgendo personalmente, oltre ad aver visto la fine che hanno fatto altri.
Vecchio 17-02-2021, 19:33   #10
Intermedio
L'avatar di Luca Emmanuel
 

Quote:
Originariamente inviata da Dark97 Visualizza il messaggio
É una reazione a catena, una volta che uno perde la adolescenza, con molta probabilità perde anche le esperienze tra i 20 -30 anni...me ne stó accorgendo personalmente, oltre ad aver visto la fine che hanno fatto altri.
Già, hai deragliato, non riesci a rimettere il treno sui binari, intanto diventi diverso.
Vecchio 17-02-2021, 19:33   #11
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Luca Emmanuel Visualizza il messaggio
Vero, dopodiché adesso che intendi fare?
Appena avrò uno stato mentale decente, proverò a fare qualcosa...lavoro/ università...adesso non ho voglia di fare niente, zero proprio.
Vecchio 17-02-2021, 19:39   #12
Intermedio
L'avatar di Luca Emmanuel
 

Quote:
Originariamente inviata da Dark97 Visualizza il messaggio
Appena avrò uno stato mentale decente, proverò a fare qualcosa...lavoro/ università...adesso non ho voglia di fare niente, zero proprio.
24 anni... Io ero orizzontale a letto tutto il giorno, mi alzavo la sera, arrivavo a fatica in cucina, accendevo il televisore e iniziavo a mangiare fino all'alba. Non mi lavavo.
Vecchio 17-02-2021, 20:38   #13
Principiante
 

Io invece vado a "fiammate", certe volte ho una rabbia enorme e mi sparo un'ora di corsa oppure pesi...altre volte passo la giornata a piangere. Fino all' anno scorso qualche momento di serenità riuscivo ad averlo, adesso niente. O rabbia o tristezza. Rabbia che é fine a se stessa, perché non riesco a "trasformarla" in motivazione...in queste condizioni non riuscirei ne a lavorare, né tantomeno a studiare. Spero di trovare un minimo di serenità, altrimenti questo schifo durerà per molto tempo. Per adesso non prendo in considerazione lo psichiatra, poi vedremo...
Ringraziamenti da
DeadSoul (17-02-2021)
Vecchio 17-02-2021, 20:46   #14
Esperto
L'avatar di Ezp97
 

Quote:
Originariamente inviata da Dark97 Visualizza il messaggio
Stó sempre peggio, ormai la rabbia domina le mie giornate. Ho perso quasi tutta l adolescenza, non ho fatto le esperienze che andavano fatte in quel periodo. Penso che gli anni dell' adolescenza siano i più importanti per la vita di una persona, in quel periodo si forma la personalità e se le cose vanno per il verso giusto certi problemi, tipo la timidezza ad esempio, si risolvono....se le cose vanno male invece si cronicizzano. L altro giorno ne ho avuto la conferma definitiva, stavo aiutando i miei in campagna, mio zio e mio cugino vengono a trovarci (era da un pó di tempo che non li vedevo, ho avuto pochi contatti con loro in tutti questi anni), io accenno in saluto e trovo subito una scusa per allontanarmi....li ho trattati come due sconosciuti, ho fatto una figura di merda...il loro sguardo diceva tutto.
Il passato influenza il presente e il futuro direttamente, come nell' esempio riportato in precedenza e indirettamente...
ogni giorno penso e ripenso al fatto che ho perso gli anni piú belli, non li potró rivivere in nessun modo...mi fà stare malissimo questa cosa...quel poco di motivazione che é rimasta, piano piano stà svanendo. La mancanza di esperienze é un problema anche per stringere nuovi rapporti. Una persona che non ha niente da raccontare non viene vista bene (esperienza personale)...
Io uscivo tanto ai tempi delle medie e avevo un gruppetto che ho frequentato per poco ma si può dire che sto a zero pure io, da anni ormai.
Che fare? Niente, non puoi farci proprio un bel niente amico mio. O lo accetti e te ne fai una ragione o non so che consigliarti.
Poi dopo i 20 anni tutti prendono una direzione nella vita e non stanno a pensare a te, soprattutto a uno che è solo e senza amici, ti etichettano come sfigato ed è proprio finita.
Lo so che fa schifo una vita così ma ti dico come funziona; o vai avanti su una gamba e ci pensi il meno possibile oppure la rabbia ti porterà a brutti gesti.
Ringraziamenti da
DeadSoul (17-02-2021)
Vecchio 17-02-2021, 20:48   #15
Esperto
L'avatar di Ezp97
 

Quote:
Originariamente inviata da Dark97 Visualizza il messaggio
É una reazione a catena, una volta che uno perde la adolescenza, con molta probabilità perde anche le esperienze tra i 20 -30 anni...me ne stó accorgendo personalmente, oltre ad aver visto la fine che hanno fatto altri.
Concordo al 101%, se andava di merda ieri andrà di merda pure domani probabilmente.
Vecchio 17-02-2021, 20:58   #16
Intermedio
L'avatar di Michiru-1990
 

Quote:
Originariamente inviata da Dark97 Visualizza il messaggio
Io invece vado a "fiammate", certe volte ho una rabbia enorme e mi sparo un'ora di corsa oppure pesi...altre volte passo la giornata a piangere. Fino all' anno scorso qualche momento di serenità riuscivo ad averlo, adesso niente. O rabbia o tristezza. Rabbia che é fine a se stessa, perché non riesco a "trasformarla" in motivazione...in queste condizioni non riuscirei ne a lavorare, né tantomeno a studiare. Spero di trovare un minimo di serenità, altrimenti questo schifo durerà per molto tempo. Per adesso non prendo in considerazione lo psichiatra, poi vedremo...
Perché non la vuoi prendere in considerazione?
Penso che queste situazioni fatichiamo a risolversi "da sole" nel giro di poco tempo... e purtroppo il tempo passa, soprattutto per portare a termine un percorso di studi all'università e ancora di più per il lavoro.
Per esperienza personale ti posso dire che prima cerchi di uscirne alla veloce e meglio è.
Ringraziamenti da
Equilibrium (17-02-2021)
Vecchio 17-02-2021, 21:07   #17
Intermedio
L'avatar di Luca Emmanuel
 

Quote:
Originariamente inviata da Dark97 Visualizza il messaggio
Io invece vado a "fiammate", certe volte ho una rabbia enorme e mi sparo un'ora di corsa oppure pesi...altre volte passo la giornata a piangere. Fino all' anno scorso qualche momento di serenità riuscivo ad averlo, adesso niente. O rabbia o tristezza. Rabbia che é fine a se stessa, perché non riesco a "trasformarla" in motivazione...in queste condizioni non riuscirei ne a lavorare, né tantomeno a studiare. Spero di trovare un minimo di serenità, altrimenti questo schifo durerà per molto tempo. Per adesso non prendo in considerazione lo psichiatra, poi vedremo...
Magari manca l'amore.
Vecchio 17-02-2021, 22:06   #18
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Un' adolescenza non vissuta è una cosa devastante che ti porta ad una situazione di disagio permanente, irrimediabile purtroppo. Anche per me è stata così, io l'adolescenza l'ho vissuta barricata in casa, non ho vissuto niente di niente amore, amicizie nulla di tutto ciò che ruotasse intorno a quella età.
E la situazione si cronicizza e diventa irrecuperabilmente stabile anche nei confronti delle altre persone; se ad esempio da un giorno all'altro diventassi estroversona che vuole fare tutto ciò che ruota alla socialità, per le persone che mi conoscono fin dall'adolescenzia non cambierebbe un cazzo: per loro strana ero e strana lo sarò per sempre, anche cercando di essere normale a tutti costi, fino a quando morirò, perché c'è una bella fetta d'anni di mancanze molto importante.

Quindi è finitissima per me.

Comunque, mi dispiace anch'io sto vivendo e sto provando le tue stesse sensazioni, solidarietà .
Ringraziamenti da
Dark97 (18-02-2021)
Vecchio 17-02-2021, 22:43   #19
Principiante
L'avatar di IljaIlic
 

Anch'io vedo la mia adolescenza come un periodo vuoto e cupo, e i rimpianti per tutto ciò che non ho fatto in quegli anni si sprecano. Poi vengono gli anni dell'università e sono stati ancora peggio. In un primo momento ho reagito cercando di dimenticare tutto, ad esempio ho distrutto qualsiasi ricordo delle scuole superiori, non ho più neanche una foto di classe di quel periodo. E ho cercato di recuperare un po' il tempo perduto, con risultati abbastanza scarsi.
Purtroppo, cambiare il passato è impossibile e lo sappiamo tutti. Ma anche rinverdire le esperienze negative o mancate fa crollare l'umore e condiziona anche il tuo presente. L'unica soluzione che mi sono dato... è cercare di tagliare i rami secchi, cercare di ricordare le cose di ogni età che mi fa piacere ricordare, fossero anche stupidaggini o cose infime (e non mi dite "ma non ce n'era neanche una", perfino chi ha vissuto in un polmone d'acciaio ha qualche bel ricordo).
E per il presente... Sono arrivato al giro di boa della mia esistenza, ormai è chiaro che molte delle cose che volevo provare sono andate, cerco di tirare i remi in barca e di concentrarmi su piccoli obiettivi quotidiani facilmente raggiungibili, sono le piccole soddisfazioni a rendere la vita meno nera.
Ringraziamenti da
pokorny (19-02-2021)
Vecchio 17-02-2021, 22:49   #20
Avanzato
 

anche io sto affrontando le conseguenze di un'intera fase dalla vita persa, la sensazione è simile a ritrovarsi con in mano un pugno di cenere e nientalto. per usare una metafora le esperienze non vissute sono come pagine di un libro che sono rimaste bianche o scaffali di una biblioteca rimasti vuoti. in teoria dovresti assecondare il tuo stato mentale fare le cose che ti dice di fare e incontrare la gente che ti spinge ad incontare. dico in teoria perchè questo ti porterebbe a fare cose o andare in posti che quelli attorno a te non capirebbero e proverebbero ad ostacolarti. alla fine anche il dolore bisogna viverlo alla luce del sole e non nasconderlo, e forse , anche i con i difetti e le mancanze bisognerebbe fare così. trovare il coraggio di ammettere "a se stessi" una certa verità scomoda e dichiararla anche fuori. in più tu essendo maschio considera che le esperienze sessuali (immagino ti riferisci anche a quello) te le devi "conquistare" (salvo miracoli) e nascondendoti non sarà facile. prova a rimetterti in sesto e non nascondere la tua situazione e le tue mancanze perchè io che l'ho fatto non sono rimasto molto soddisfatto

Quote:
Originariamente inviata da Luca Emmanuel Visualizza il messaggio
24 anni... Io ero orizzontale a letto tutto il giorno, mi alzavo la sera, arrivavo a fatica in cucina, accendevo il televisore e iniziavo a mangiare fino all'alba. Non mi lavavo.
anche io ho passato dei periodi così tra i 20 e i 30 ... brutti ricordi. roba che non fa curriculum

Ultima modifica di sconfitto; 17-02-2021 a 23:25.
Ringraziamenti da
Charles D. Ward (18-02-2021)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Le conseguenze di un' adolescenza non vissuta
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Un'adolescenza mai vissuta Escluso Storie Personali 27 15-12-2018 23:59
L'adolescenza non vissuta. Lucernario Ansia e Stress Forum 41 29-05-2018 19:10
L'Emozione Più Forte Vissuta Crystal SocioFobia Forum Generale 27 20-04-2018 18:00
una vita non vissuta ansiolino SocioFobia Forum Generale 41 07-06-2015 08:53
Vita vissuta Vs Vita non vissuta MiRuina SocioFobia Forum Generale 15 21-07-2009 15:49



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 12:49.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2