FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Scuola e Lavoro
Rispondi
 
Vecchio 23-06-2022, 16:25   #1
Principiante
 

Ciao a tutti... vi descrivo brevemente la situazione: ho un negozio (dei miei genitori) in cui non voglio andare a lavorare per la mia eccessiva timidezza nel relazionarmi con il pubblico oltre che lo scarso interesse per il settore vendite. Voi mi consigliereste di buttarmi a lavoro(anche se già ci ho provato, con scarsi risultati) o di cercare altro, che non sia a contatto con il pubblico? Per "altro" intendo ricominciare eventualmente l'università (anche se ho più di 30 anni) e trovarmi un lavoro diverso (quale, non so...) Il problema però permarrebbe in questo caso: che fare nel frattempo che cerco altro? E' che ho proprio un rifiuto verso il negozio...
Voi che fareste? Grazie mille...
Vecchio 23-06-2022, 17:58   #2
Esperto
 

Seguirei il mio istinto e basta. Io ero un impiegato, e ho dato le dimissioni
Vecchio 23-06-2022, 18:24   #3
Banned
 

Io avevo un negozio l'ho chiuso in autunno ho avuto anche problemi di salute,ma non era il sogno della mia vita..non ci ero portato..devi fare qualcosa che ti piace e di adatto al mio carattere..
Vecchio 23-06-2022, 18:44   #4
Principiante
 

Ciao grazie per le risposte… ero in dubbio proprio perché molti mi spronano dicendo che stando al negozio la mia timidezza sparirà e starò a mio agio… questo solo perché ad esempio per mia madre è stato così, e quindi mi consiglia di andare al negozio… io però vorrei fare qualcosa di diverso e molti però mi rimproverano il fatto che io non sappia ancora che cosa voglio fare…
Vecchio 23-06-2022, 19:19   #5
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Sarah Visualizza il messaggio
Ciao grazie per le risposte… ero in dubbio proprio perché molti mi spronano dicendo che stando al negozio la mia timidezza sparirà e starò a mio agio… questo solo perché ad esempio per mia madre è stato così, e quindi mi consiglia di andare al negozio… io però vorrei fare qualcosa di diverso e molti però mi rimproverano il fatto che io non sappia ancora che cosa voglio fare…
A volte i genitori sbagliano
Vecchio 23-06-2022, 20:18   #6
Principiante
 

Hai ragione spezzata… inoltre stavo pensando che se mi vogliono al negozio perché temono che rimanga disoccupata, questo significa che non hanno abbastanza fiducia nelle possibilità che io in teoria ho di realizzarmi nella vita… e questo non fa che alimentare la mia sfiducia nelle mie capacità… anche io non vengo spronata né facilitata nel cercare di capire cosa voglio… per loro è importante che io stia al negozio ma a me con tutto il rispetto non va di fare qualcosa per accontentarli né qualcosa che non sento mi appartenga… anche se ancora non so che fare in “alternativa”…
Vecchio 23-06-2022, 20:55   #7
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Sarah Visualizza il messaggio
Ciao a tutti... vi descrivo brevemente la situazione: ho un negozio (dei miei genitori) in cui non voglio andare a lavorare per la mia eccessiva timidezza nel relazionarmi con il pubblico oltre che lo scarso interesse per il settore vendite.
Non me lo dire... è stata una delle cause di rottura con i miei. Ne hanno aperti e chiusi più di uno ed erano fissati che avrebbe comunque dato da mangiare. Invece soldi a palate buttati con i quali potrei campare di rendita per 50 anni e discussioni a non finire, per mio padre soprattutto era quasi una malattia mentale. Per un periodo mio padre pretendeva che ci andassi pure di domenica. Non poteva non sapere che non mi sapevo né mi so ora relazionare ma insisteva, insisteva, insisteva...

Tutto questo per dire che ti capisco anche se non ho soluzioni. Posso solo dire che fare una cosa controvoglia e che vada a toccare questo genere di difficoltà relazionali può generare solo risentimento a palate.
Ringraziamenti da
spezzata (23-06-2022), Tobia Asociale (24-06-2022)
Vecchio 23-06-2022, 21:15   #8
Intermedio
L'avatar di _lalla_
 

Un consiglio contro la maggioranza: resta in negozio. Se è ben avviato hai meno probabilità di avere problemi lì che altrove. Tornare all'università sanza una forte motivazione dopo i 30 anni è molto rischioso. Hanno difficoltà i giovani neolaureati a trovare lavoro...
Vecchio 23-06-2022, 22:31   #9
Esperto
L'avatar di Milo
 

Trovare lavoro dopo i 30 magari senza esperienza? credo ci voglia un miracolo.
Ringraziamenti da
pokorny (23-06-2022)
Vecchio 23-06-2022, 23:09   #10
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Mi sa che tu ed io abbiamo un vissuto simile pokorny [...] programmato da sempre. L'odio nei confronti della mia famiglia e di mio padre in particolare sta solo crescendo a dismisura, più sto a contatto con loro e più sento solo frustrazione.
Non ho mai potuto avere una vita mia. Mai.
Da questo punto di vista non è simile. E' la fotocopia sputata, avrei potuto scrivere anche le virgole.

Ultima modifica di pokorny; 24-06-2022 a 10:04.
Ringraziamenti da
spezzata (23-06-2022)
Vecchio 23-06-2022, 23:22   #11
Esperto
L'avatar di Keith
 

Lascia stare il negozio. L'esposizione non diminuirà la tua timidezza, anzi si andranno a sommare traumi perché i clienti spesso sono indisponenti e maleducati.
Lascia stare anche l'università perché a 30 anni è troppo tardi. Trovati un lavoro manuale o impiegatizio con poche relazioni col prossimo.
Ringraziamenti da
Darby Crash (23-06-2022)
Vecchio 24-06-2022, 12:57   #12
Esperto
 

Ciao Sarah,la tua situazione non è semplice ma non irrisolvibile.
Da quello che ho capito ,l'unica esperienza che hai svolto è stata appunto nel negozio dei tuoi, giusto?. Appurato che il lavoro a contatto con il pubblico ora ,non fa per te e che desideri ricominciare con l'università ,il mio consiglio è quello di provare a trovare un lavoro anche part-time o da remoto. Dipende chiaramente dalle tue capacità(possibilmente dimostrabili) e dalla tua situazione economica.
Vecchio 24-06-2022, 13:08   #13
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da CongaBlicoti_96 Visualizza il messaggio
Ciao Sarah,la tua situazione non è semplice ma non irrisolvibile.
Da quello che ho capito ,l'unica esperienza che hai svolto è stata appunto nel negozio dei tuoi, giusto?. Appurato che il lavoro a contatto con il pubblico ora ,non fa per te e che desideri ricominciare con l'università ,il mio consiglio è quello di provare a trovare un lavoro anche part-time o da remoto. Dipende chiaramente dalle tue capacità(possibilmente dimostrabili) e dalla tua situazione economica.
Ciao… ho svolto anche dei lavori da remoto, ma ora mi risulta difficile persino mettermi a cercare altri lavori del genere… non ho moltissima esperienza in questo senso e in ogni caso ho paura di non riuscire neanche lì… credo che la mia sia una insicurezza cronica che mi condiziona la vita…
Vecchio 24-06-2022, 13:44   #14
Esperto
L'avatar di Varano
 

lavori a poco contatto con il pubblico ce ne sono pochi, bene o male qualche telefonata/appuntamento/riunione/mail devi farle.
Vecchio 24-07-2022, 13:08   #15
Esperto
L'avatar di Antonius Block
 

Nel dubbio fatti un profilo carino su Linkedin
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Lavoro: che fare?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Che lavoro dovrei fare GiveYourPaw SocioFobia Forum Generale 5 02-09-2019 23:36
Il lavoro che mi piacerebbe fare!! Toxy SocioFobia Forum Generale 1 04-08-2016 22:57
Che lavoro potrei fare? Jupiter Forum Scuola e Lavoro 1 16-09-2013 14:45
Che lavoro può fare un Sociofobico? TomRogerRobert Forum Scuola e Lavoro 103 19-03-2013 00:23
Che lavoro vorreste fare? MiRuina Forum Scuola e Lavoro 23 10-06-2009 23:08



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 14:25.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2