FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 11-10-2020, 09:51   #1
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Vi descrivo in breve la mia. In media esco con persone circa una volta al mese. In media, perché può capitare la casualità di uscire due volte in un mese oppure di stare 2 mesi senza uscire.
Amici.. non ne ho. Forse un solo amico vero ma è fidanzato convivente e io sto in fase depressiva.. non ci vediamo mai.
Gli altri sono tutti colleghi conosciuti o recentemente oppure nel passato che appaiono e scompaiono dalla mia vita e si riesce a fare molto raramente un'uscita. Com'è quest'estate, fra parentesi estate socialmente infernale come sempre , in cui però ci sono state 3 uscite.. ma è stato evento raro, ora complice anche il virus credo che per tutto l'inverno non uscirò più.

Vi pesa vivere così? Ci siete abituati? Io in parte ci sono abituato, ma neanche nel peggiori degli scenari pensavo finisse così.
Vecchio 11-10-2020, 10:15   #2
Esperto
 

Mi sembra che comunque provi ad uscire , ci pensi , io invece non esco praticamente da sempre , se si parla di uscite serali poi nemmeno ricordo quando le ho fatte , penso 20 anni fa almeno , comunque non mi pesa perché non ce la farei a fare una vita sociale, però è chiaro che facendo un attimo un analisi questo non va bene , non dovrebbe essere così , più che queste uscite mi manca il non avere un amico con i miei problemi con cui parlare , fare una passeggiata o passare comunque qualche momento
Vecchio 11-10-2020, 10:19   #3
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

E' spesso la stessa vita sociale di molti single over 30. Detto questo però non penso sia solo legato alla situazione sentimentale, ma semplicemente alla scarsa attitudine personale a situazioni di socialità. Detto questo è naturale che quando gli altri cominciano a fidanzarsi e convivere escono di meno, o spesso con altre persone nelle loro "condizioni". Al lavoro io e una mia collega single siamo gli unici a non avere uno straccio di vita sociale, gli altri bene o male accoppiati (anche se 2-3 sono praticamente in rottura) hanno tutti un loro giro.
Vecchio 11-10-2020, 10:40   #4
Banned
 

Io ho meno di 30 anni e tu già esci più di me, se non dovessi suicidarmi prima non mi meraviglierei se facessi questa fine.
Ringraziamenti da
DeadSoul (11-10-2020), Masterplan92 (11-10-2020)
Vecchio 11-10-2020, 10:48   #5
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

In confronto a me..sei l'anima della festa
Ringraziamenti da
syd_77 (11-10-2020)
Vecchio 11-10-2020, 11:01   #6
Esperto
L'avatar di Stasüdedòs
 

Quote:
Vi descrivo in breve la mia vita sociale.
Da quasi-40enne ecco la mia descrizione:

.

.


.


.

.

Fatto
Scusate se ho scritto troppo, la prossima volta farò un riassunto
Vecchio 11-10-2020, 11:12   #7
Esperto
L'avatar di Warner84
 

Alla fine è più o meno la stessa vita che faccio anch'io, anche se sono under 40. Se mi pesa? Si e no, si perché un pochetto di vita sociale in più non mi farebbe male, a patto che fosse di qualità (mi riferisco alla qualità del rapporto con l'altra/le altre persone), no perché non ho più la vitalità di una decina d'anni fa (non che fossi iperattivo, anzi ) e mi risultano faticose e pesanti già quelle poche uscite che ho senza contare che mi sento come un dodicenne in mezzo a degli adulti a causa del gap di esperienze di vita che ho con i miei coetanei (ma anche con quelli più "piccoli" di me!). Ormai mi ci sono abituato, anche se non so se sia un bene oppure no...
Vecchio 11-10-2020, 12:36   #8
Esperto
L'avatar di Saturnino
 

Quest'anno causa emergenza sanitaria, ho trascorso pochissimo tempo assieme ad altre persone. Gli altri anni, pur non avendo una compagnia fissa, in qualche modo delle uscite con altri le facevo..con alcuni utenti del forum..con qualche frequentatore abituale del locale dove andavo a sentire musica live..o sporadicamente, con qualche altro gruppo.

Devo dire che un po' ne sento la mancanza, però la mancanza più grande che sento riguardo quest'anno sono le uscite in altre regioni per conto mio. L'anno scorso ad esempio...Volterra, le ferie in Valle d'Aosta o, a fine anno Venezia (in questa occasione ho anche incontrato alcuni utenti Veneti del forum).
Non posso non sentire una certa insoddisfazione di fondo.....di avere tutte queste difficoltà per la situazione sanitaria...anche perché diventa pesante stare con dei familiari che iniziano di nuovo a essere ossessivi ora che i contagi stanno rapidamente aumentando. L'unica mia soluzione per ora è drogarmi di videogiochi....almeno nei giochi visito posti virtuali ma affascinanti, non c'è nessuno che mi rompe le [email protected] con comportamenti ossessivi...e in qualche modo mi riesco ad immedesimare talmente tanto nel mio alter ego virtuale...come se fossi veramente io il protagonista, non il personaggio che comando nel gioco.

Ultima modifica di Saturnino; 11-10-2020 a 12:38.
Vecchio 11-10-2020, 12:41   #9
Esperto
L'avatar di Milo
 

Io credo che sia normale dopo una certa età uscire poco,nel senso per la maggior parte dei 40 enni a parte la famiglia di solito si frequenta i colleghi magari per qualche sporadico aperitivo/evento,qualcuno ha portato avanti amicizie storiche ma sono un pò una rarità..
Vecchio 11-10-2020, 12:42   #10
Esperto
L'avatar di Architeuthis-
 

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Io credo che sia normale dopo una certa età uscire poco
Il problema è quado non sei mai uscito manco prima
Ringraziamenti da
Guybrush (11-10-2020), Tobia Asociale (11-10-2020)
Vecchio 11-10-2020, 13:30   #11
Esperto
L'avatar di Pablo's way
 

Più o meno così, ma è quasi sempre stato così. Mi pesa? A volte, credo che uscire mi aiuterebbe a tenere la mente lontano da certi pensieri.
Vecchio 11-10-2020, 14:14   #12
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Questa estate sono uscito molto di più
Il motivo principale,ovviamente, è la relazione che ho iniziato con la tipa.
Poi aggiungo anche uscite che sono diventate ormai settimanali con degli amici/conoscenti...sono la ruota di scorta, 2-3 della compagnia hanno appena avuto figli e voler o volare le uscite sono drasticamente diminuite.
Anche a me mancano le uscite di qualità ma nel senso della svago...mi manca andare ad un concerto,al teatro ad una fiera, allo stadio.....e si anche andare in disco!!

I 40enni escono meno? Si....ma escono più di quanto io mi immaginassi....ho una compagna 40enne che a sua volta ha conoscenze e amici che si aggirano anche sui 45.
Le uscite si sono modificate ma ci sono, amano molto di più ritrovarsi in casa. Comunque andando in giro se si è single a 40 anni o più non importa.....la gente si rimette sulla piazza e in giro si fanno vedere eccome
Vecchio 11-10-2020, 15:02   #13
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Pablo's way Visualizza il messaggio
Più o meno così, ma è quasi sempre stato così. Mi pesa? A volte, credo che uscire mi aiuterebbe a tenere la mente lontano da certi pensieri.
si è vero, per una giornata o anche solo 2 ore ti distrai.
Quote:
Originariamente inviata da dottorzivago Visualizza il messaggio
I 40enni escono meno? Si....ma escono più di quanto io mi immaginassi....ho una compagna 40enne che a sua volta ha conoscenze e amici che si aggirano anche sui 45.
Le uscite si sono modificate ma ci sono, amano molto di più ritrovarsi in casa. Comunque andando in giro se si è single a 40 anni o più non importa.....la gente si rimette sulla piazza e in giro si fanno vedere eccome
Si, penso anch'io che sia così. Si vedono in casa.
Vecchio 11-10-2020, 15:26   #14
Esperto
L'avatar di Ezp97
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Vi descrivo in breve la mia. In media esco con persone circa una volta al mese. In media, perché può capitare la casualità di uscire due volte in un mese oppure di stare 2 mesi senza uscire.
Amici.. non ne ho. Forse un solo amico vero ma è fidanzato convivente e io sto in fase depressiva.. non ci vediamo mai.
Gli altri sono tutti colleghi conosciuti o recentemente oppure nel passato che appaiono e scompaiono dalla mia vita e si riesce a fare molto raramente un'uscita. Com'è quest'estate, fra parentesi estate socialmente infernale come sempre , in cui però ci sono state 3 uscite.. ma è stato evento raro, ora complice anche il virus credo che per tutto l'inverno non uscirò più.

Vi pesa vivere così? Ci siete abituati? Io in parte ci sono abituato, ma neanche nel peggiori degli scenari pensavo finisse così.
Alla tua età è piuttosto normale, in quanto i single non frequentano molto spesso quasi nessuno e gli altri ovviamente sono sposati con mutuo, figli, etc...poveri loro. Io non mi gestisco da solo tra un po’, figuriamoci una famiglia.
Vecchio 11-10-2020, 15:27   #15
Esperto
L'avatar di Wrong
 

Ultra 40enne e stessa vita, anzi, molto meno. Le uscite sociali sono meno di una al mese e a dire il vero non mi dispiace: forse dovrei preoccuparmi? Il top è stare al casa, sotto le coperte a guardare la tv o dedicarsi al bricolage.
Vecchio 11-10-2020, 15:52   #16
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Ezp97 Visualizza il messaggio
Alla tua età è piuttosto normale, in quanto i single non frequentano molto spesso quasi nessuno e gli altri ovviamente sono sposati con mutuo, figli, etc...poveri loro. Io non mi gestisco da solo tra un po’, figuriamoci una famiglia.
Tanti single soli, ognuno isolato nella propria bolla.. questo non sono mai riuscito a capire.. poi però ho capito, gli altri le persone con cui uscire le hanno, non molte ma le hanno.
Vecchio 11-10-2020, 16:37   #17
Intermedio
L'avatar di Servo di Yahweh
 

Io ho 12 anni in meno di te e mi trovo nella medesima situazione. Sono rimasto da solo, non ho più ne ragazza ne amici veri. Ogni tanto esco con un "amico" anche se non si comporta come tale, se va bene ci vediamo 3 volte al mese. E quando usciamo vuole subito andarsene e non è nemmeno di molte parole anzi devo sempre iniziare il discorso io. Il sabato e la domenica sono infernali per me, specialmente d'estate, vedere gli altri uscire e tu rimani a casa nel tuo letto a piangere per la solitudine.
Ringraziamenti da
syd_77 (11-10-2020)
Vecchio 11-10-2020, 19:29   #18
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Vi descrivo in breve la mia. In media esco con persone circa una volta al mese. In media, perché può capitare la casualità di uscire due volte in un mese oppure di stare 2 mesi senza uscire.
Amici.. non ne ho. Forse un solo amico vero ma è fidanzato convivente e io sto in fase depressiva.. non ci vediamo mai.
Gli altri sono tutti colleghi conosciuti o recentemente oppure nel passato che appaiono e scompaiono dalla mia vita e si riesce a fare molto raramente un'uscita. Com'è quest'estate, fra parentesi estate socialmente infernale come sempre , in cui però ci sono state 3 uscite.. ma è stato evento raro, ora complice anche il virus credo che per tutto l'inverno non uscirò più.

Vi pesa vivere così? Ci siete abituati? Io in parte ci sono abituato, ma neanche nel peggiori degli scenari pensavo finisse così.
Cosa ti rende motivato ad uscire? Potresti organizzare tu la prossima uscita...

Quote:
Originariamente inviata da Delta80 Visualizza il messaggio
Mi sembra che comunque provi ad uscire , ci pensi , io invece non esco praticamente da sempre , se si parla di uscite serali poi nemmeno ricordo quando le ho fatte , penso 20 anni fa almeno , comunque non mi pesa perché non ce la farei a fare una vita sociale, però è chiaro che facendo un attimo un analisi questo non va bene , non dovrebbe essere così , più che queste uscite mi manca il non avere un amico con i miei problemi con cui parlare , fare una passeggiata o passare comunque qualche momento
Con il tempo ho imparato a lasciare le analisi alle sole attività lavorative che non riescono a smuoversi senza di esse. L'umanità è priva di normalità, ci sono solo modelli comportamentali più diffusi per esempio dai media.

Quote:
Originariamente inviata da Svalvolato Visualizza il messaggio
E' spesso la stessa vita sociale di molti single over 30. Detto questo però non penso sia solo legato alla situazione sentimentale, ma semplicemente alla scarsa attitudine personale a situazioni di socialità. Detto questo è naturale che quando gli altri cominciano a fidanzarsi e convivere escono di meno, o spesso con altre persone nelle loro "condizioni". Al lavoro io e una mia collega single siamo gli unici a non avere uno straccio di vita sociale, gli altri bene o male accoppiati (anche se 2-3 sono praticamente in rottura) hanno tutti un loro giro.
Qui ci vorrebbe una versione sentimentale de "L'erba del vicino è sempre più verde!".

Quote:
Originariamente inviata da Servo di Yahweh Visualizza il messaggio
Io ho 12 anni in meno di te e mi trovo nella medesima situazione. Sono rimasto da solo, non ho più ne ragazza ne amici veri. Ogni tanto esco con un "amico" anche se non si comporta come tale, se va bene ci vediamo 3 volte al mese. E quando usciamo vuole subito andarsene e non è nemmeno di molte parole anzi devo sempre iniziare il discorso io. Il sabato e la domenica sono infernali per me, specialmente d'estate, vedere gli altri uscire e tu rimani a casa nel tuo letto a piangere per la solitudine.
Mi rattrista leggere dei tuoi fine settimana, prova ad apprezzare la solitudine. Per me è molto più insopportabile stare in mezzo a gente che mi fa sentire solo!

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Tanti single soli, ognuno isolato nella propria bolla.. questo non sono mai riuscito a capire.. poi però ho capito, gli altri le persone con cui uscire le hanno, non molte ma le hanno.
Di solito il trend è bolla, aspettative esagerate e agenda stracolma di impegni che il "beviamo una birra?" diventa affare di tre settimane!
Vecchio 11-10-2020, 19:51   #19
Esperto
L'avatar di SoloUnaDonna
 

Io sono 36 anni che non esco mai.. ._.
Ringraziamenti da
Odradek (12-10-2020)
Vecchio 11-10-2020, 20:15   #20
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

La mia situazione é variabile, alterno periodi in cui capita anche di uscire più volte a settimana, ad altri in cui nn esco mai per settimane.
Dipende, quando sono al lavoro esco con dei colleghi, a volte più a volte meno, dipende da chi trovo, i miei colleghi difficilmente quando torno a lavoro sono gli stessi, quindi devo ricominciare ogni volta e non sempre ho voglia di uscire con chiunque, certo se capita qualcuno con cui mi trovo meglio esco di più.
Quando invece non lavoro e sono a casa esco a volte con i miei parenti, ma loro son tutti accoppiati con figli e mi rompo un poco assai a starci insieme.
Altre volte esco con ex colleghi che abitano nella mia stessa zona e sono songle, ma veramente molto raramente, raramente capita che ci troviamo nello stesso periodo senza lavorare e poi di solito mi trovo qualcuna su tinder per uscire, fare cose e passare il tempo.

Il problema mio é non avere un gruppo di single con cui uscire, perché se si tratta di uscire con coppie sposate e bambinomunite mi faccio 2 palle tante.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a La vita sociale dei single over40
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Amo la vita da single e senza amici.... mezzastella Amore e Amicizia 66 08-09-2017 09:02
Ipotesi gruppo per single di fobia sociale Tragopan Amore e Amicizia 171 07-07-2017 20:52
single a vita.... AnimoCosciente Off Topic Generale 797 08-06-2015 21:13
Vita da single vs vita di coppia Jack Ugly Sondaggi 38 05-03-2015 17:14
Destinato a rimanere single a vita.... dottorzivago Amore e Amicizia 26 03-03-2013 19:59



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 10:05.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2