FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Chiudi la discussione
 
Vecchio 29-11-2012, 11:04   #1
Banned
 

Da piccolo mi vergognavo dei miei genitori. Mia madre è italiana, mio padre invece è africano. Io naturalmente ho preso la carnagione mulatta di mio padre, gli occhi scuri e i suoi capelli ricci. Ero l'unico della mia piccola scuola di collina di origini straniere, non c'era ancora molta integrazione nel 98', ma nonostante questo non avrei potuto chiedere una classe migliore, sono stato sempre rispettato e amato da tutti (almeno fino alle medie). Nonostante questo, mi vergognavo di mio padre. Una volta da piccolo hanno organizzato una cena di classe e ho detto ai miei che i genitori non dovevano venire, una bugia. Se la ricordano ancora oggi, devo avergli dato una grossa delusione. Con il passare del tempo, maturando, ho smesso di vergognarmi di loro e ho cominciato a vergognarmi di me e del mio aspetto. Ho passato le superiori in un ITIS e anche se, come dicevo, in quelle scuole non ci vanno i criminali () comunque ci va gente per molti aspetti ottusa, che non ha faticato a prendermi in giro. Prima per la mia enorme bassezza, ero davvero piccolo fino alla seconda superiore, poi dopo essere sviluppato, per la mia faccia acneica. Bene, facciamo qualche passo in avanti e andiamo a qualche mese fa. Mi sono iscritto a questo forum, ho sentito parlare di belli, di brutti, una mia amica mi ha detto 'ma se hai un colore della pelle bellissimo'...non so cos'è successo ma improvvisamente amo me stesso, amo il mio viso, amo i miei capelli (vabè questi lo ho sempre amati), amo la mia magrezza, amo le mie occhiaie, amo la mia unicitá...mi sento bene...la mia vita non ha ancora uno scopo ma almeno lo scoglio dell'aspetto l'ho superato...credo quasi che potrei elogiare la mia bruttezza e i miei difetti...non so chi devo ringraziare....forse voi....forse me stesso nella sua maturazione psicofisica...non so.
Vecchio 29-11-2012, 11:17   #2
Esperto
L'avatar di lizbon
 

continua così...
Vecchio 29-11-2012, 11:30   #3
ivi
Esperto
L'avatar di ivi
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Mi sono iscritto a questo forum, ho sentito parlare di belli, di brutti, una mia amica mi ha detto 'ma se hai un colore della pelle bellissimo' ...non so cos'è successo ma improvvisamente amo me stesso, amo il mio viso, amo i miei capelli (vabè questi lo ho sempre amati), amo la mia magrezza, amo le mie occhiaie, amo la mia unicitá...mi sento bene...la mia vita non ha ancora uno scopo ma almeno lo scoglio dell'aspetto l'ho superato...credo quasi che potrei elogiare la mia bruttezza e i miei difetti...non so chi devo ringraziare....forse voi....forse me stesso nella sua maturazione psicofisica...non so.
É molto bello quello che dici, soprattutto maturo per la tua etá. Non é da tutti riuscire ad accettare la propria immagine, i difetti (o caratteristiche che dir si voglia) che inevitabilmente ci accompagnano.
Anch'io ho difetti cheho sempre stentato ad accettare, pure l'acne e gli inevitabili segni che questa puó lasciare, ti capisco.
Io ho imparato ad accettarmi e a volermi bene per quello che sono (parlando sempre di involucro), é un passo molto importante.
Vecchio 29-11-2012, 11:32   #4
Esperto
L'avatar di iwannabemade
 

Bel post!

Ci sono dei difetti che ci possono piacere o ci caratterizzano.
A me ad esempio non dispiace avere i due denti davanti un po' separati.
Vecchio 29-11-2012, 11:35   #5
Esperto
L'avatar di Dedalus
 

Spesso per sbloccare qualcosa di buono basta poco, anche un minimo attestato di fiducia, o un semplice scambio a viva voce, vedi il thread di Tino e quello di Clark. È chi vuole convincersi del male che chiede le prove più assurde e rigorosamente annichilenti, per mettersi definitivamente il cuore in pace; e anche questo è indice di un che di salutare: vuol dire che non ci crede fino in fondo.
Vecchio 29-11-2012, 11:43   #6
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Dedalus Visualizza il messaggio
Spesso per sbloccare qualcosa di buono basta poco, anche un minimo attestato di fiducia, o un semplice scambio a viva voce, vedi il thread di Tino e quello di Clark. È chi vuole convincersi del male che chiede le prove più assurde e rigorosamente annichilenti, per mettersi definitivamente il cuore in pace; e anche questo è indice di un che di salutare: vuol dire che non ci crede fino in fondo.
Credo di aver trovato la fede in Dio negli ultimi tempi, grazie a un mio amico che fa filosofia. L'ho trovato proprio cambiato, una volta era ateo come lo ero io, ma mi hanno veramente toccato i suoi discorsi. Amo la luce e il suo calore, mi sento rinnovato.
Vecchio 29-11-2012, 11:47   #7
Esperto
L'avatar di Dylan
 

Edit, ho fatto casini mentre moficavo

Ultima modifica di Dylan; 29-11-2012 a 12:01.
Vecchio 29-11-2012, 11:54   #8
Esperto
L'avatar di Dylan
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Da piccolo mi vergognavo dei miei genitori. Mia madre è italiana, mio padre invece è africano. Io naturalmente ho preso la carnagione mulatta di mio padre, gli occhi scuri e i suoi capelli ricci. Ero l'unico della mia piccola scuola di collina di origini straniere, non c'era ancora molta integrazione nel 98', ma nonostante questo non avrei potuto chiedere una classe migliore, sono stato sempre rispettato e amato da tutti (almeno fino alle medie). Nonostante questo, mi vergognavo di mio padre. Una volta da piccolo hanno organizzato una cena di classe e ho detto ai miei che i genitori non dovevano venire, una bugia. Se la ricordano ancora oggi, devo avergli dato una grossa delusione. Con il passare del tempo, maturando, ho smesso di vergognarmi di loro e ho cominciato a vergognarmi di me e del mio aspetto. Ho passato le superiori in un ITIS e anche se, come dicevo, in quelle scuole non ci vanno i criminali () comunque ci va gente per molti aspetti ottusa, che non ha faticato a prendermi in giro. Prima per la mia enorme bassezza, ero davvero piccolo fino alla seconda superiore, poi dopo essere sviluppato, per la mia faccia acneica. Bene, facciamo qualche passo in avanti e andiamo a qualche mese fa. Mi sono iscritto a questo forum, ho sentito parlare di belli, di brutti, una mia amica mi ha detto 'ma se hai un colore della pelle bellissimo'...non so cos'è successo ma improvvisamente amo me stesso, amo il mio viso, amo i miei capelli (vabè questi lo ho sempre amati), amo la mia magrezza, amo le mie occhiaie, amo la mia unicitá...mi sento bene...la mia vita non ha ancora uno scopo ma almeno lo scoglio dell'aspetto l'ho superato...credo quasi che potrei elogiare la mia bruttezza e i miei difetti...non so chi devo ringraziare....forse voi....forse me stesso nella sua maturazione psicofisica...non so.
Sono felice per te, è bello leggere questi post!
Però stai confermando la mia tesi che ho argomentato in un post qualche giorno fa (le fondamenta della sicurezza, si chiama, se non erro). Ho spiegato che ,secondo me, per essere sicuri di se è necessaria, ma non sufficiente, l'approvazione altrui attraverso complimenti, gesti ecc... E tu la stai confermando, il che è pò triste. In quanto sta sorgendo in me l'idea che molto probabilmente, se mai trovassi una ragazza che mi dicesse che le piaccio e robe del genere buona parte della mia sicurezza/timidezza si attenuerebbe.
Piccolo altro esempio: l'altro ieri sono andato a giocare a calcetto con amici di amici, dopo la partita dei segnori sui 35-45 hanno chiesto a me e un mio amico di fermarci (campo offerto) perchè gli mancavano due. Non ho giocato molto bene causa freddo, la stanchezza dovuta alla partita precedente e l'anno e mezzo di inattività. Verso fine partita sono andato in porta facendo due salvataggi miracolosi, facendo vincere la mia squadra, ricevendo abbracci e complimenti da persone sconosciute e continui elogi negli spogliatoi. Vi giuro che questo ha cambiato il mio umore per due giorni almeno.
Altro esempio: in terza media pur essendo immaturo rispetto adesso e meno esperto ero molto più estroverso e sicuro di me e del mio aspetto, perchè?
Perchè le mie compagne spesso mi facevano dei complimenti per i miei occhi che da un marrone/verde spento con la luce passavano a un verde chiaro intensissimo evidentemente a loro gradevole. Oppure qualcuna mi diceva che avevo un bel culo

Volenti o nolenti abbiamo bisogno delle conferme altrui

Quote:
Originariamente inviata da iwannabemade Visualizza il messaggio
Bel post!

Ci sono dei difetti che ci possono piacere o ci caratterizzano.
A me ad esempio non dispiace avere i due denti davanti un po' separati.
Anche io ho la maledetta fessura (nome tecnico distema) che a differenza tuà però odio a morte
Vecchio 29-11-2012, 11:56   #9
Esperto
L'avatar di Dedalus
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Credo di aver trovato la fede in Dio negli ultimi tempi, grazie a un mio amico che fa filosofia. L'ho trovato proprio cambiato, una volta era ateo come lo ero io, ma mi hanno veramente toccato i suoi discorsi. Amo la luce e il suo calore, mi sento rinnovato.
Non ne dubito, è questo il mestiere della religione. Più che altro occhio che non rimanga qualcosa di non meditato.

Pensavo ora che al bene si accompagna sempre un eccesso di bene: è quell'eccesso che apre alla speranza (e all'eventuale delusione); è quell'eccesso che in fondo si finisce ad odiare, perché ex post ti dirai che t'ha illuso. È solo dal punto di vista del dolore che si vuole un compenso esatto e contario delle proprie sofferenze.

Ultima modifica di Dedalus; 29-11-2012 a 12:26. Motivo: Ripensamento.
Vecchio 29-11-2012, 12:03   #10
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Credo di aver trovato la fede in Dio negli ultimi tempi, grazie a un mio amico che fa filosofia. L'ho trovato proprio cambiato, una volta era ateo come lo ero io, ma mi hanno veramente toccato i suoi discorsi. Amo la luce e il suo calore, mi sento rinnovato.
Wow, questa non me l'aspettavo

Comunque buon per te, Christopher
Vecchio 29-11-2012, 12:07   #11
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da JohnDoe90 Visualizza il messaggio
Wow, questa non me l'aspettavo

Comunque buon per te, Christopher
È stata colpa della scienza, della razionalitá, del dubbio, ecco, soprattutto del dubbio. Il dubbio non è energia, è mancanza di energia, di positivitá, toglie felicitá all'uomo. Dubitare troppo mi ha lacerato l'anima e mi ha fatto cadere nella depressione. Bisogna smettere di dubitare di Jah e del suo amore, che è in tutto, e dell'abbraccio che ci dá con la sua luce.
Vecchio 29-11-2012, 12:16   #12
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Da piccolo mi vergognavo dei miei genitori. Mia madre è italiana, mio padre invece è africano. Io naturalmente ho preso la carnagione mulatta di mio padre, gli occhi scuri e i suoi capelli ricci. Ero l'unico della mia piccola scuola di collina di origini straniere, non c'era ancora molta integrazione nel 98', ma nonostante questo non avrei potuto chiedere una classe migliore, sono stato sempre rispettato e amato da tutti (almeno fino alle medie). Nonostante questo, mi vergognavo di mio padre. Una volta da piccolo hanno organizzato una cena di classe e ho detto ai miei che i genitori non dovevano venire, una bugia. Se la ricordano ancora oggi, devo avergli dato una grossa delusione. Con il passare del tempo, maturando, ho smesso di vergognarmi di loro e ho cominciato a vergognarmi di me e del mio aspetto. Ho passato le superiori in un ITIS e anche se, come dicevo, in quelle scuole non ci vanno i criminali () comunque ci va gente per molti aspetti ottusa, che non ha faticato a prendermi in giro. Prima per la mia enorme bassezza, ero davvero piccolo fino alla seconda superiore, poi dopo essere sviluppato, per la mia faccia acneica. Bene, facciamo qualche passo in avanti e andiamo a qualche mese fa. Mi sono iscritto a questo forum, ho sentito parlare di belli, di brutti, una mia amica mi ha detto 'ma se hai un colore della pelle bellissimo'...non so cos'è successo ma improvvisamente amo me stesso, amo il mio viso, amo i miei capelli (vabè questi lo ho sempre amati), amo la mia magrezza, amo le mie occhiaie, amo la mia unicitá...mi sento bene...la mia vita non ha ancora uno scopo ma almeno lo scoglio dell'aspetto l'ho superato...credo quasi che potrei elogiare la mia bruttezza e i miei difetti...non so chi devo ringraziare....forse voi....forse me stesso nella sua maturazione psicofisica...non so.
molto bello questo post, ma non devi elogiare la tua bruttezza, bensì la tua bellezza....
ma figurati se i tuoi genitori sono rimasti delusi da quell'episodio, ci saranno rimasti male, ma non per colpa tua (che eri un ragazzino, tutti i ragazzini si vergognano dei genitori per i più disparati motivi) ma bensì per la situazione in generale
Vecchio 29-11-2012, 12:44   #13
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
È stata colpa della scienza, della razionalitá, del dubbio, ecco, soprattutto del dubbio. Il dubbio non è energia, è mancanza di energia, di positivitá, toglie felicitá all'uomo. Dubitare troppo mi ha lacerato l'anima e mi ha fatto cadere nella depressione. Bisogna smettere di dubitare di Jah e del suo amore, che è in tutto, e dell'abbraccio che ci dá con la sua luce.
La questione si fa personale qui. Il peso del dubbio è sopportato in grado diverso da persone diverse. Personalmente trovo che l'ignoranza del dubbio, piuttosto che il dubbio ossessivo, e piuttosto che una verità spirituale indiscutibile, sia una scelta abbastanza felice, per quanto mi riguarda.
L'ordine superiore a me semplicemente non interessa più, preferisco cercare spinte positive altrove.
Ma ripeto, sono scelte personali.
Vecchio 29-11-2012, 12:50   #14
Esperto
 

Il problema è che ci si può sentire belli quanto si vuole però poi se non si ricevono,mai e sottolineo MAI,conferme dall'altra parte del muro (avete capito di chi sto parlando),allora tutta la convinzione che si aveva di se stessi si smonta. Scusate per la crudezza ma io la vedo così.
Vecchio 29-11-2012, 13:42   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Dedalus Visualizza il messaggio
Spesso per sbloccare qualcosa di buono basta poco, anche un minimo attestato di fiducia, o un semplice scambio a viva voce, vedi il thread di Tino e quello di Clark. È chi vuole convincersi del male che chiede le prove più assurde e rigorosamente annichilenti, per mettersi definitivamente il cuore in pace; e anche questo è indice di un che di salutare: vuol dire che non ci crede fino in fondo.
Spesso basta un attestato in un senso o in un altro, per avviare circoli virtuosi o viziosi.
A volte per rompere un circolo vizioso (o un sistema che si autosostiene) è necessario una "spinta", quale appunto può essere questo attestato di fiducia. Può essere sensato allora cercare di aumentare le probabilità affinche tale attestato venga riconosciuto, ma poi ci vuole la capacità di capitalizzare il boost momentaneo (e per la sua stessa natura fatuo) al fine di concretizzare nuove occasioni di successo, e cementificare così di volta in volta il proprio edificio dell'autostima.
Essere senza questa capacità di ottenere una spinta positiva da un episodio positivo, è come cercare di cementificare questo edificio senza essersi preoccupati delle fondamenta, e poi domandarsi perché alla minima onda crolla, sistematicamente.
Vecchio 29-11-2012, 13:54   #16
Esperto
L'avatar di Dedalus
 

L'ho scritto poi, infatti:

Quote:
Originariamente inviata da Dedalus Visualizza il messaggio
Pensavo ora che al bene si accompagna sempre un eccesso di bene: è quell'eccesso che apre alla speranza (e all'eventuale delusione); è quell'eccesso che in fondo si finisce ad odiare, perché ex post ti dirai che t'ha illuso. È solo dal punto di vista del dolore che si vuole un compenso esatto e contario delle proprie sofferenze.
Vecchio 29-11-2012, 14:25   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco Russo Visualizza il messaggio
Spesso basta un attestato in un senso o in un altro, per avviare circoli virtuosi o viziosi.
A volte per rompere un circolo vizioso (o un sistema che si autosostiene) è necessario una "spinta", quale appunto può essere questo attestato di fiducia. Può essere sensato allora cercare di aumentare le probabilità affinche tale attestato venga riconosciuto, ma poi ci vuole la capacità di capitalizzare il boost momentaneo (e per la sua stessa natura fatuo) al fine di concretizzare nuove occasioni di successo, e cementificare così di volta in volta il proprio edificio dell'autostima.
Essere senza questa capacità di ottenere una spinta positiva da un episodio positivo, è come cercare di cementificare questo edificio senza essersi preoccupati delle fondamenta, e poi domandarsi perché alla minima onda crolla, sistematicamente.
Hai ragione nell'ultima frase, dev'esserci una catena positiva continua per mantenere questo status ma ottenere l'orgoglio dell'Io, per me, ha rappresentato un grandissimo risultato, io che mi vergognavo del colore della mia pelle e del mio corpo gracile.
Vecchio 29-11-2012, 14:41   #18
Banned
 

Ringrazia e complimentati con te stesso.

E' vero che qui qualcuno porta il proprio pensiero, la propria testimonianza e, in rari casi, fa volontariamente o involontariamente counseling, e questo conta moltissimo MA...

...i processi d'elaborazione e consapevolezza sono solo endogeni.
Il tuo pensiero di oggi rappresenta quello che io chiamo "svegliarsi un bel giorno cambiati".

Complimenti

Ciò nonostante, andrò un briciolo fuori dal coro: prima di considerarti completamente fuori dall'errata visione che avevi, dovrai passar MESI esente da pensieri negativi in tal senso.
Il banco di prova saranno i rischi di ricaduta che avrai nei momenti più difficili: stringi i denti, ricordati del sapore che ha il tuo presente e non dimenticare le conclusioni razionali e sensate che hai tratto; falle tue e non perderle.

Hai capito che l'aspetto esteriore non è tutto nella vita relazionale e sociale e che il giudizio estetico ed il piacere per come si appare è squisitamente soggettivo.
Il passo successivo ora è la capacità di gestire serenamente i propri limiti e le componenti estetiche/esteriori che non piacciono ai più, brutte, perché TUTTI li abbiamo e non abbandonarsi ad alibi, alla ricerca del complimento di conforto, che non fanno altro che allontanare dalla realtà e dalla capacità del rifiuto, dell'essere ritenuti brutti, ecc.
Insieme a ciò, inizia a valorizzare la tua persona nella sua interezza e ad affinare la spontaneità nei rapporti: è la chiave per una vita relazionale e sociale appagante.

Bravo ragazzo!
Vecchio 02-12-2012, 17:20   #19
Banned
 

E fai bene ad amarti! Specie perchè sei originale, avere la pelle mulatta e tanti capelli ricci era sempre un sogno quando ero piccola, lo dico davvero.
Ho sempre visto un certo fascino nelle persone con queste caratteristiche, quindi non ti resta che andarne fiero.
Vecchio 02-12-2012, 17:29   #20
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
E fai bene ad amarti! Specie perchè sei originale, avere la pelle mulatta e tanti capelli ricci era sempre un sogno quando ero piccola, lo dico davvero.
Ho sempre visto un certo fascino nelle persone con queste caratteristiche, quindi non ti resta che andarne fiero.
Grazie Bet<3
Chiudi la discussione
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a La vergogna,la bruttezza e il suo elogio.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Bruttezza oggettiva, cosa ne pensate? Iknowit SocioFobia Forum Generale 4 17-07-2012 14:05
Elogio del fallito Fallitoperenne Off Topic Generale 3 12-08-2011 21:47
CHI SI VERGOGNA DI NOI ? meryoc SocioFobia Forum Generale 24 20-09-2008 23:14
Bellezza/Bruttezza e Pensieri. J4ck Amore e Amicizia 6 18-09-2008 21:25
bruttezza eze Amore e Amicizia 49 01-07-2008 23:48



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:14.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2