FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 14-11-2012, 12:06   #1
Esperto
L'avatar di berserk
 

Leggo(più che intervenire) molte discussioni che vertono sul lavoro,la ragazza/o, il sesso e tantissimi altri elementi che riempiono quella cosa che chiamiamo vita;mi chiedo sempre più se molte di queste cose ci sono precluse perché abbiamo qualcosa che non va o se ,viceversa, il non "includerderle" faccia sì che qualcosa non vada.Certo potrei pensare(come penso) che le due cose si tengano,potrei pensare che mentre affrontiamo i nostri "passeggeri oscuri" si possa anche pretendere di conoscere quegli atomi di vita mai conosciuti;ma per antico vizio(quello che ci porta sempre a creare opposizioni) mi riesce difficile concepire questa strada;ho bisogno di ordine:un prima e un dopo,pur sentendo(non ne ho la certezza) che sia una percorso errato che segue ad un pensiero viziato in partenza(la ricerca della strada giusta).

Esiste la strada giusta?E' qualcosa che vive solo nella nostra mente mentre tutto là fuori si muove?Domande sciatte ,probabilmente ,perché di una banalità atroce; di chi ,veramente ,sente di aver perso la bussola e più non si riesce a trovare.
Vecchio 14-11-2012, 12:11   #2
Banned
 

Cancella tutti i pensieri e gli schemi logici. Tutto ciò che sai o che credi di sapere su come funziona il mondo. E fai solo quello che ti detta il cuore.
Fare ciò che ti detta il cuore non significa fare idiozie stereotipate... significa ascoltarlo prima ben bene.. e fare quello che in questo momento ti senti anche se ti sembra strano o che non porti dove pensi..
Vecchio 14-11-2012, 12:21   #3
Esperto
L'avatar di Phoenix
 

Quote:
Originariamente inviata da Halastor Visualizza il messaggio
Cancella tutti i pensieri e gli schemi logici. Tutto ciò che sai o che credi di sapere su come funziona il mondo. E fai solo quello che ti detta il cuore.
Fare ciò che ti detta il cuore non significa fare idiozie stereotipate... significa ascoltarlo prima ben bene.. e fare quello che in questo momento ti senti anche se ti sembra strano o che non porti dove pensi..
Niente di più sbagliato. Per uscire da questo stato di isolamento ci si deve uniformare alla società, e la società (intesa come maggioranza di persone) non ascolta mai il cuore, ma piuttosto cerca di seguire modelli che le sono imposti da pochi interessati, e che tutti seguono. Certo si può essere anticonformisti, ma questo implica tanti sacrifici e continue delusioni, e soprattutto necessita di una grande fiducia in se stessi
Vecchio 14-11-2012, 13:08   #4
Esperto
L'avatar di Novak
 

Quote:
Originariamente inviata da berserk Visualizza il messaggio
Leggo(più che intervenire) molte discussioni che vertono sul lavoro,la ragazza/o, il sesso e tantissimi altri elementi che riempiono quella cosa che chiamiamo vita;mi chiedo sempre più se molte di queste cose ci sono precluse perché abbiamo qualcosa che non va o se ,viceversa, il non "includerderle" faccia sì che qualcosa non vada.
E' sempre la prima che hai detto.

Es: la mancanza di ragazza/sesso di cui ti accorgi consciamente ti rende la vita difficile.
Però la loro mancanza può derivare da una tendenza inconscia all'evitamento (vuoi per salvaguardarsi dal rifiuto, vuoi per altro) che ti porta a non far nulla per includerla nella tua vita.
Evitare è qualcosa che non va, ed è la causa per la quale non cerchiamo una ragazza, o un lavoro, o rapporti sociali.

In altri, è oggettivamente vero il primo motivo senza neanche starne a discutere (pensa a malati mentali, ma anche altre categorie con problemi evidenti).

C'è sempre un problema interiore dietro il rifiuto della socialità, che causa poi infelicità.

E se per assurdo uno la rifiutasse spontaneamente, in condizioni di piena coscienza e per autentica preferenza personale, allora non potrebbe dispiacersene.
Se se ne dispiacesse, è perchè in realtà ha dei problemi interiori che magari nemmeno vede.

Bisogna avere il coraggio di ammettere che si ha un problema, senza dare la colpa della nostra infelicità a situazioni contingenti.

Molti problemi sono risolvibili ovviamente.


Quote:
Originariamente inviata da Phoenix Visualizza il messaggio
Niente di più sbagliato. Per uscire da questo stato di isolamento ci si deve uniformare alla società, e la società (intesa come maggioranza di persone) non ascolta mai il cuore, ma piuttosto cerca di seguire modelli che le sono imposti da pochi interessati, e che tutti seguono. Certo si può essere anticonformisti, ma questo implica tanti sacrifici e continue delusioni, e soprattutto necessita di una grande fiducia in se stessi
Anche l'anticonformismo è conformismo, ci stanno facendo un sacco di soldi con la cultura hipster e compagnia bella, tutti hanno abboccato.

Comunque la società non può sostituire il cuore e/o la mente di chi ha consapevolezza di sè e di ciò che ha intorno.
Vecchio 14-11-2012, 13:10   #5
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Phoenix Visualizza il messaggio
Niente di più sbagliato. Per uscire da questo stato di isolamento ci si deve uniformare alla società, e la società (intesa come maggioranza di persone) non ascolta mai il cuore, ma piuttosto cerca di seguire modelli che le sono imposti da pochi interessati, e che tutti seguono. Certo si può essere anticonformisti, ma questo implica tanti sacrifici e continue delusioni, e soprattutto necessita di una grande fiducia in se stessi
Quello è la strada dei deboli e codardi..

Ultima modifica di Halastor; 14-11-2012 a 13:16.
Vecchio 14-11-2012, 13:24   #6
Esperto
L'avatar di Phoenix
 

Quote:
Originariamente inviata da Novak Visualizza il messaggio

Anche l'anticonformismo è conformismo, ci stanno facendo un sacco di soldi con la cultura hipster e compagnia bella, tutti hanno abboccato.

Comunque la società non può sostituire il cuore e/o la mente di chi ha consapevolezza di sè e di ciò che ha intorno.
Infatti io parlo di vero anticonformismo, non di un modello predefinito a cui aderiscono anche altri, ma di seguire una personale visione della vita in cui si crede fermamente, soprattutto se questa visione non è accettata dalla massa. Ecco, per me quello è anticonformismo, non di certo vestirsi da metallari, tutti di nero, tutti con le borchie. Quello anche per me è un'omologazione.

Quote:
Originariamente inviata da Halastor Visualizza il messaggio
Quello è la strada dei deboli e codardi..
Diciamo che ci vuole molto coraggio a non seguirla
Vecchio 14-11-2012, 13:43   #7
Esperto
L'avatar di berserk
 

Quote:
Originariamente inviata da Novak Visualizza il messaggio
Bisogna avere il coraggio di ammettere che si ha un problema, senza dare la colpa della nostra infelicità a situazioni contingenti.
Ecco,questo è lo step iniziale che non penso di non aver intrapreso seriamente,nel senso che sono un vero mentitore,diffcilmente mi si riconoscerebbe in una problematica,simulo costantemente il tipo brillante e divertente,il tipo interessato,o spigliato:mi convinco di essere tale finché qualche elemento esterno non mi presenta il conto.Che personaggio orribile!
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a La strada giusta
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Lo ricordate? Condanna giusta? canza Off Topic Generale 49 23-08-2012 20:56
la terapia giusta!! PET TERAPY!!!!! Violette90 Trattamenti e Terapie 51 28-08-2011 14:04
fare la cosa giusta gattasilvestra SocioFobia Forum Generale 10 09-09-2008 10:49
La strategia (mentale) giusta MarcheseDelGrillo Timidezza Forum 13 13-06-2008 13:34
Una giusta valutazione dell'introversione ghostshape SocioFobia Forum Generale 3 12-10-2007 04:54



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 13:49.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2