FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Bullismo Forum
Rispondi
 
Vecchio 01-10-2019, 22:33   #41
Principiante
L'avatar di Sinless
 

Se potesse aiutare il seguente pensiero... "queste persone sono utili alla mia vita? alla mia carriera? al mio futuro?"
Se la risposta fosse no, e mi permetto di dire che parrebbe così, forse potresti trovare una piccola porzione di coraggio e fiducia in te stessa
Ringraziamenti da
Epoché (02-10-2019)
Vecchio 10-10-2019, 09:02   #42
Principiante
 

Comunque il bullismo continua, parla con le sue amiche e le sue amiche mi guardano e ridono. La mia gentilezza con loro è inutile.
Vecchio 10-10-2019, 09:05   #43
Principiante
 

Si confonde anche ad altre prese in giro..
Questo mi manda in crisi..
Mi manda davvero in crisi questa compagna.
Vecchio 10-10-2019, 09:30   #44
Esperto
L'avatar di matriX85
 

Io pure andavo spesso controvoglia a scuola, perchè non riuscivo a socializzare quasi con nessuno, e anche se di bullismo ne ho subito poco, ero sopratutto emarginato e non calcolato, per la mia eccessiva fobia o timidezza, ansia ecc.
Poi con il passare degli anni, quando capitava che qualcuno rompeva le scatole ho iniziato a reagire e a difendermi, anche se la cosa non che mi piacesse ma almeno la smettevano di sfottermi, se non volevano stare con me e mi ritenevano inferiore, meglio che mi lasciavano in pace allora, altrimenti se volevano la guerra, gliela davo
Quindi ti posso consigliare di fare cosi, magari non violentemente ma di reagire, perchè poi diventa piu difficile, e le prese in giro aumentano di solito.
Ringraziamenti da
Epoché (10-10-2019)
Vecchio 10-10-2019, 11:46   #45
Esperto
L'avatar di Green Tea
 

Quote:
Originariamente inviata da Epoché Visualizza il messaggio
Si confonde anche ad altre prese in giro..
Questo mi manda in crisi..
Mi manda davvero in crisi questa compagna.
Ti è proprio impossibile cambiare scuola?
Siamo ancora a ottobre, non dovrebbero esserci problemi a trasferirsi e almeno te la eviti per il resto dell'anno. Questa ragazza di certo non cambia, né scuola né atteggiamento..
Ringraziamenti da
Epoché (10-10-2019)
Vecchio 10-10-2019, 18:41   #46
Avanzato
L'avatar di GiveYourPaw
 

Perchè queste situazioni devono sempre succedere sia da me sia da altri? Perchè non ci fosse una sorte di stop che fermi tutto? Perchè non possiamo ritornare indietro nel tempo e risolvere? Perchè non possiamo essere potenti e difenderci? Perchè quello che attacca non prova rammarico? Perchè non dico/diciamo niente avendo il cuore alla gola e i brividi?
Ringraziamenti da
Epoché (10-10-2019)
Vecchio 10-10-2019, 19:17   #47
Principiante
 

Ah cari miei..vi ringrazio come sempre.
Perché non cambio scuola? Perché ho una prof. alla quale voglio tanto bene e con la quale si è creato un buon rapporto (ci scriviamo spesso, mi racconta anche dei suoi malesseri e mi dice che insieme ce la faremo.. pensate che mi cerca e si preoccupa se non mi vede a scuola, etc).. e alcune compagne che spesso mi capiscono. Senza contare che mi trovo in quinta e sarebbe un gran problema, viste le mie difficoltà ad aprirmi, integrarmi in una nuova scuola con nuove persone e professori nuovi.

E comunque questa persona non ce la può fare.. non ce la può fare. Io sono davvero gentile. Per quanto possibile le ho provate tutte. Durante i circle time emergevo con delle riflessioni (su ciò che avevamo studiato in psicologia) che commuovevano persino la prof., ho sempre fatto presente le mie difficoltà affinché potessero cominciare a trattenersi dal parlare a sproposito.
Ho dovuto fare un lavoro in gruppo con queste tre persone, che già mi prendevano un po' in giro, con le quali mi sono ritrovata a fare da guida. Ho fatto delle proposte, unito i nostri power point, le ho cercate. È stato difficile. Loro sino alle 23 di sera del giorno prima di esporlo dovevano ancora terminare la propria parte. Ho fatto pressione, eppure mi sono dimostrata anche molto tollerante: cuoricini e messaggini di incoraggiamento e partecipazione (da parte mia e loro).
Ho provato a chiarire con la ragazza senza coinvolgere la prof. (nonostante sapesse delle prese in giro via WhatsApp), le ho pianto in faccia. Sembrava essersi risolto tutto (nonostante avesse negato e poi fosse intervenuta un'altra dicendo "va be basta, è vero che è successo? Hai chiesto scusa? Se hai chiesto scusa va bene così.. senza farne un dramma e coinvolgere altra gente" e pianti Infiniti perché si sentiva "accusata").
Ringraziamenti da
Green Tea (10-10-2019)
Vecchio 10-10-2019, 22:48   #48
Avanzato
L'avatar di GiveYourPaw
 

Desidero anch'io una persona o un gruppo di persone che mi capisca come sono vermanete e come sto in famiglia. Ma nessuno (neanche in questo forum o al psicologo) riesce a capirlo.
Vecchio 09-11-2019, 19:37   #49
Principiante
 

In tutto questo tempo le prese in giro sono continuate. La mia insegnante di scienze umane ha creato un gruppo su WhatsApp con lei..all'interno del quale ha inserito alcune mie compagne a me più "vicine" (sarebbero quelle con cui parlo di più). Il gruppo era stato creato appositamente per un confronto tra di noi riguardo a queste impressioni. Sono stata molto grata alla mia prof... l'ho ringraziata sempre con lunghi messaggi e complimenti.
Si è poi scoperto che le stesse mie bulle hanno postato un video in cui prendevano in giro la mia insegnante di scienze umane stessa (sorda da quando aveva 3 anni, ha l'impianto cocleare). Nel gruppo abbiamo collaborato, abbiamo parlato delle prese in giro che c'erano state nei confronti della mia professoressa e di una mia compagna con disabilità intellettiva. Io ho dato e sto dando l'anima alla mia professoressa, ascolto i discorsi della ragazza che sembra avercela con lei e glieli riferisco, le mando gli screenshot in cui insulta la prof., ma le do anche il mio supporto emotivo. Così attiva come lo sono ultimamente nessuno mi ha mai vista.
Scrivo con le mie compagne, parlo con loro. Mi confido con loro. E le bulle, con quali ho parlato del mio malessere dovuto alle loro prese in giro, mi hanno vista anche piangere come una disperata. E la risposta è stata "sì ti prendiamo in giro, come tutti prendono in giro, è normale".
Ieri le compagne del gruppo hanno deciso di denunciare le prese in giro delle ragazze nei confronti delle disabilità/diversità all'insegnante di italiano. Una compagna ha agito senza chiedere prima il confronto col gruppo in cui sono inserita e alla fine le altre l'hanno seguita.
Io non sono riuscita ad alzarmi dal posto. La situazione era nuovissima, da parte mia era necessaria molta flessibilità. E, inoltre, ho scoperto di dover parlare con la prof. di italiano sul momento e solo perché due del gruppo ne stavano parlando tra di loro. Poi, vista la prof. in lontanza, le ragazze del gruppo sono uscite correndo ed io sono rimasta seduta al mio posto (mi vergognavo ad alzarmi e correre davanti al resto della classe). Avrei voluto con tutto il cuore parlare anch'io, essere presente.
Sono rimasta molto delusa dai loro comportamenti, è stato come se si fossero completamente dimenticate di me. E menomale che il gruppo era stato creato per le mie difficoltà.
Non appena sono tornata a casa, piangendo e disperandomi, ho scritto all'insegnante di scienze umane (quella del gruppo), l'ho informata di tutto ciò e la sua risposta è stata: "purtroppo non posso entrare nelle vostre dinamiche. Certo, avresti potuto alzarti e seguirle: ognuno decide per sè e a seconda della coscienza. Affrontando anche gli occhi addosso perché non si sta facendo nulla di male. Anzi. Però so che per te è difficile. Fai cosa riesci. Forse ti vedono timorosa e loro hanno già le loro paure e non riescono a gestire anche le tue. Ognuno qua segua propria coscienza. Grazie😘". Dimenticandosi che sono anni che entra nelle nostre dinamiche, e che noi siamo un gruppo ed era stato deciso che insieme saremmo andate a parlare con i professori.
Inutile dire che ho pianto ancora di più. Mi sono sentita più sola di un cane e ho scritto una mail all'insegnante di italiano: "Buongiorno, mi scusi se la disturbo.
Siccome oggi, a causa della disorganizzazione e delle mie difficoltà emotive, non sono riuscita a correre dietro alle mie compagne per parlare con lei (ma è una cosa a cui tenevo molto) le chiedo di darmi la possibilità di parlarle in privato per denunciare anch'io i comportamenti ingiusti di ******.
È possibile?*
Grazie".
Sono seguiti poi messaggi di scuse nei confronti dell'insegnante di scienze umane (per il semplice fatto di averne parlato con lei, assurdo). Le ho espresso anche il mio dispiacere per il suo messaggio, perché non mi sono sentita compresa e anche lei si è scusata.
Oggi ho scritto a due compagne per chiedere se anche loro avevano piacere di parlare con la prof. di italiano, hanno visualizzato entrambe e non hanno risposto.
La prof. di italiano non ha ancora risposto.
Mi sento disperata, sola, stanca, stufa. Vorrei mettermi sul letto, dormire e non tornare mai più a scuola. Non vengo apprezzata, i miei sforzi non si vedono, non si tiene conto delle mie difficoltà.. niente di niente.

Mi sento presa anch'io per una ragazza con disabilità intellettiva. Avrei potuto dare anch'io il mio contributo e non essere presa solo per una "debole" da difendere. E invece si è proferito tagliarmi fuori.. come sempre.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a La mia storia di bullismo
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Bullismo adolescenziale e bullismo adulto clark SocioFobia Forum Generale 12 22-06-2016 19:46
Io e il bullismo Melvin II Storie Personali 16 17-02-2014 04:56
volete una storia d'amore o vi accontentereTe anche di una storia solo di sesso? Black Moon Forum Sessualità (solo adulti) 118 05-02-2012 23:53
Il Bullismo non ha età wonderlust76_return SocioFobia Forum Generale 10 18-11-2011 18:51



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:13.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2