FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Disturbo evitante di personalità
Rispondi
 
Vecchio 09-04-2017, 18:05   #1
Esperto
L'avatar di Jacksparrow
 

Dopo una certa età gli amici si sposano e fanno figli quindi si fanno la loro famiglia.
Ovviamente si ritroveranno tra di loro, così i bambini giocano insieme e le mogli o compagne parleranno di pannolini, biberon o della scuola preferita.
Voi eravate parte del gruppo da giovani, ora single e senza una fidanzata/moglie/compagna/figli.
Come interagite con il gruppo dei vecchi amici?
Nel caso non vi trovate in questa situazione, immaginate
di esserne protagonisti .
Vecchio 09-04-2017, 18:13   #2
Esperto
L'avatar di hermit94
 

Non c ho più voglia,spero di ritrovarla
Vecchio 09-04-2017, 18:16   #3
Esperto
L'avatar di Zenfone2
 

Semplice, non interagisco
Vecchio 09-04-2017, 18:23   #4
Esperto
L'avatar di lonely heart
 

Le mie amiche sono fidanzate per cui molte volte mi sono trovata in mezzo a tutte coppie. È una sensazione bruttissima, ci si sente un pesce fuor d'acqua e mi capita di rifiutare gli inviti proprio perché mi mette ansia dovermi ritrovare in quella situazione. Così facendo le mie uscite si riducono ancora di più, ma non posso sempre sopportare di non sentirmi a mio agio. Provo un senso di inferiorità così forte ultimamente che vorrei proprio non uscire più.
Se devo pensare a loro che si sposano e hanno figli beh immagino che mi vedranno ancora meno. Non voglio proprio fare la parte della "zia" zitella
Vecchio 09-04-2017, 18:30   #5
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da lonely heart Visualizza il messaggio
Le mie amiche sono fidanzate per cui molte volte mi sono trovata in mezzo a tutte coppie. È una sensazione bruttissima, ci si sente un pesce fuor d'acqua e mi capita di rifiutare gli inviti proprio perché mi mette ansia dovermi ritrovare in quella situazione. Così facendo le mie uscite si riducono ancora di più, ma non posso sempre sopportare di non sentirmi a mio agio. Provo un senso di inferiorità così forte ultimamente che vorrei proprio non uscire più.
Se devo pensare a loro che si sposano e hanno figli beh immagino che mi vedranno ancora meno. Non voglio proprio fare la parte della "zia" zitella
Pure nel mio gruppo sono tutti fidanzati, e io l'eterno single, direi che ti capisco benissimo. Non è molto stimolante uscire sempre con persone che quando escono sono in compagnia del proprio partner, direi che è proprio questo il brutto, che spessissimo una volta fidanzati da soli sembra che non sappiano più uscire
Vecchio 09-04-2017, 18:37   #6
Esperto
L'avatar di lonely heart
 

Quote:
Originariamente inviata da Zetta89 Visualizza il messaggio
Pure nel mio gruppo sono tutti fidanzati, e io l'eterno single, direi che ti capisco benissimo. Non è molto stimolante uscire sempre con persone che quando escono sono in compagnia del proprio partner, direi che è proprio questo il brutto, che spessissimo una volta fidanzati da soli sembra che non sappiano più uscire
Riesco ancora a vederle separatamente per fortuna, però appunto come dici tu essere "l'eterno single" diventa pesantissimo quando ti ritrovi a dover stare in un gruppo. Quindi se già ci si isola per natura, in queste situazioni si fa pure di peggio...
Vecchio 09-04-2017, 18:46   #7
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

E' uno dei vantaggi di non avere amici, non sei costretto a situazioni imbarazzanti; quando sei adolescente e fai il palo mentre gli amici si sbacucchiano è un conto, a 30 anni un altro.
Nel caso mi ci trovassi penso taglierebbero i ponti con me, anche perché nella stragrande maggior parte dei discorsi io sarei quello che "non può capire".

Ultima modifica di Svalvolato; 09-04-2017 a 18:49.
Vecchio 09-04-2017, 19:14   #8
Banned
 

La situazione non mi pesa, ci ho fatto il callo. Per fortuna i miei piu' cari amici non sono sposati e non hanno figli, percio' non essendoci figli piccoli di mezzo e con fidanzate occasionali c'e' tempo e modo di uscire come si fosse un gruppetto di eterni adolescenti. Con altri amici con prole ho nel tempo tagliato i ponti. I parenti lo stesso, li vedo pochissimo. Tutto sommato la situazione e' buona, ci sono tante convivenze senza figli, gente che vive per i fatti suoi. Inoltre la gente vuole prendere una boccata d' aria di tanto in tanto, per non sentirsi soffocare dalla routine familiare.
Aggiungo.
Per me l' attuale situazione di sfascio della famiglia tradizionale, la crisi economica e le difficolta' sul lavoro (degli altri ) fanno di me un privilegiato; mi sembra pure di essere invidiato. Una bella rivincita per il fobico solitario.

Ultima modifica di no-body; 09-04-2017 a 19:30.
Vecchio 09-04-2017, 20:09   #9
Esperto
L'avatar di The_Sleeper
 

Non c'è nessun gruppo di vecchi amici, semplice.

C'è un amico da una vita con cui mantengo senza sforzo i rapporti, anche dopo periodi che ci sentiamo/vediamo poco e nulla.

C'è chi rimane (pochi) e c'è chi dopo del tempo esce dalla tua vita, e viceversa. C'est la vie.

Ultima modifica di The_Sleeper; 09-04-2017 a 20:26.
Vecchio 09-04-2017, 20:25   #10
Avanzato
 

ho tagliato i ponti con quasi tutti i miei amici in passato, non tanto perchè io non volessi incontrarli o restare in contatto, semplicemente non ci sono state occasioni per vedersi, passa il tempo, ed ognuno ha proseguito la propria strada. le persone che frequento attualmente sono tutte fidanzate, direi che le occasioni per uscire assieme sono rare, anche perchè quando non sei più un adolescente le coppie vogliono stare insieme.. non avere un "terzo" in mezzo..

come interagirei se mi ritrovassi di nuovo nel gruppo.. beh, sarei me stessa e stop.
Vecchio 09-04-2017, 20:31   #11
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Jacksparrow Visualizza il messaggio
Dopo una certa età gli amici si sposano e fanno figli quindi si fanno la loro famiglia.
Ovviamente si ritroveranno tra di loro, così i bambini giocano insieme e le mogli o compagne parleranno di pannolini, biberon o della scuola preferita.
Quote:
Originariamente inviata da Jacksparrow Visualizza il messaggio
Voi eravate parte del gruppo da giovani, ora single e senza una fidanzata/moglie/compagna/figli.
Come interagite con il gruppo dei vecchi amici?
Nel caso non vi trovate in questa situazione, immaginate
di esserne protagonisti .
si, single e tutti i vecchi amici sposati con figli o fidanzati stabilmente.
non ci interagisco, se dovessi farlo mi immagino loro che parlano dell'ultimo suv che hanno acquistato o del mobilio per la nuova casa, e io come a 20 anni ubriaco a dire cazzate e dopo un po' in coma sul divano con loro che mi guardano con uno sguardo misto fra il divertito e il penoso.
Ringraziamenti da
onisco (09-04-2017)
Vecchio 09-04-2017, 20:44   #12
Esperto
L'avatar di Locharb
 

non ci sono arrivato ma è una condanna, una fottuta condanna
Vecchio 09-04-2017, 21:05   #13
Esperto
L'avatar di Boyyy82
 

Quote:
Originariamente inviata da Jacksparrow Visualizza il messaggio
Dopo una certa età gli amici si sposano e fanno figli quindi si fanno la loro famiglia.
Ovviamente si ritroveranno tra di loro, così i bambini giocano insieme e le mogli o compagne parleranno di pannolini, biberon o della scuola preferita.
Voi eravate parte del gruppo da giovani, ora single e senza una fidanzata/moglie/compagna/figli.
Come interagite con il gruppo dei vecchi amici?
Nel caso non vi trovate in questa situazione, immaginate
di esserne protagonisti .
Purtroppo è il "corso" normale della vita, ho 35 anni e ne so qualcosa... diciamo che ho alcuni amici che non sono ancora nella fase bambini e biberon ma già nella fase coppie fisse, convivenze, ecc...
è un argomento che avevo già trattato anch'io su questo forum, diciamo che è inevitabile che tagli quasi del tutto i ponti perchè poi loro si ritrovano a fare cene e uscite tra coppie, a volte mi chiedono ma non mi va proprio di uscire in mezzo a tutte coppie (le poche volte che ci vediamo ancora è perchè non sono accompagnati o per una bevuta veloce, ma ormai le occasioni sono rare).
Preferisco concentrarmi sui pochissimi amici single rimasti, meglio un rapporto "alla pari"... oltre che ad essere fuori luogo mi sentirei molto imbarazzato a uscire con coppie fisse, ma non tanto perchè potrebbero ignorarmi o sbaciucchiarsi davanti a me (questo a dire il vero lo fanno piu gli adolescenti), ma piuttosto perchè mi sentirei "diverso", senza argomentazioni e in ogni caso sarebbe anche noioso dopo un po'...
Vecchio 09-04-2017, 23:38   #14
Esperto
L'avatar di Bostonian
 

Ci sto arrivando... Mi avvicino ormai ai 30 e quasi tutti gli amici (anche perchè non ne ho molti, eh) stanno instraprendendo questo percorso di vita... fidanzamento-convivenza-matrimonio-figli.

Come interagisco?
Quelli che sono "solo" conviventi/sposati, riescono ancora ad organizzarsi per sporadiche uscite con gli amici non accoppiati. A volte si può anche coinvolgere il/la rispettivo/a compagno/a, ma si cerca sempre di evitare situazioni di imbarazzo in cui io sia l'unico "scoppiato".
Mi è anche capitato di recente di essere invitato a cena da un'amica di vecchia data, a cui partecipavano anche altri due cari amici. Insomma, nonostante tutti fossero accoppiati, per me era troppo importante rivedere queste persone dopo tanto tempo e, devo ammetterlo, tutti hanno tenuto un atteggiamento molto maturo, che non mi ha fatto sentire a disagio (ovvero, niente smancerie, no discorsi troppo legati alla vita di coppia, etc.).

Ho poi due amici che hanno recentemente avuto figli. Ovviamente per loro è più difficile concedersi delle uscite... per cui ci si organizza diversamente: di tanto in tanto vado a trovarli a casa loro. Magari mi invitano a cena e io ricambio portando una bottiglia di vino e un regalo per i figli.
In tutta sincerità, sono sempre molto felice di poter vedere dei veri amici realizzati sotto questo aspetto, a cui io tengo moltissimo... la casa, una bella famiglia. Insomma, credo si meritino tutto questo.
Chiaro, ci si vede di meno e piacerebbe anche a me andarli a trovare accompagnato da una compagna, in un futuro non troppo lontano, far giocare insieme i nostri figli, ma molto probabilmente non accadrà mai...

Io mio migliore amico, che ora è sposato da qualche anno ed è pure diventato padre, mi ha detto più volte che gli è mancato moltissimo non aver vissuto con me quelle uscite tipiche da "doppia coppia". Le cene, viaggi, gite...
Lui ha sempre cercato di dedicarmi comunque del tempo, nonostante le nostre vite stessero proseguendo su binari differenti. E spesso ci è riuscito, anche grazie al fatto che la moglie è una persona favolosa.
Però è innegabile che ci si sia frequentati meno di quanto avremmo desiderato.

Ultima modifica di Bostonian; 09-04-2017 a 23:45.
Vecchio 10-04-2017, 20:17   #15
Avanzato
L'avatar di Blackhoney
 

Dopo essermici trovata una o due volte ho capito che le mie amiche una volta fidanzate non sono più in grado di uscire senza il compagno.
Che le persone fidanzate generalmente non escono senza il loro compagno.
Che se escono senza il loro compagno è una piccola uscita breve e innoqua di mezz'ora dove passeggiando poi si ricongiungono col compagno chiedendo pure "ti dispiace?" "no figurati"
Che tante volte è pure il compagno a non permettere loro di uscire da sole (nei casi peggiori)
Non so se desiderare un ragazzo da portarmi per compagnia di coppia tanto per tornare a uscire con le mie amiche come un tempo (ma poi capisco che è impossibile perchè ormai la relazione le ha cambiate e senza che te ne accorgi non sono più chi credevi fossero), oppure non so se il fidanzato è utile in sè anche per uscire, quindi ti scordi le amiche, anche se beh non è proprio uguale. Oppure non so se lasciar perdere pure i fidanzatini perchè dopo un po' tanto mi stufo, magari sono io oppure sono loro oppure chec...ne so boh.

E quindi per tornare in topic dette situazioni le si evita e si risolve il problema.

Ultima modifica di Blackhoney; 10-04-2017 a 20:18. Motivo: aggiunta
Vecchio 10-04-2017, 20:21   #16
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Jacksparrow Visualizza il messaggio
Dopo una certa età gli amici si sposano e fanno figli quindi si fanno la loro famiglia.
Ovviamente si ritroveranno tra di loro, così i bambini giocano insieme e le mogli o compagne parleranno di pannolini, biberon o della scuola preferita.
Voi eravate parte del gruppo da giovani, ora single e senza una fidanzata/moglie/compagna/figli.
Come interagite con il gruppo dei vecchi amici?
Nel caso non vi trovate in questa situazione, immaginate
di esserne protagonisti .
Amici?
Scusa non conosco questa parola. È un neologismi italiano come "petaloso"?
Ahahaha
Vecchio 11-05-2017, 16:01   #17
Principiante
 

Sono anni che ho tagliato i ponti con il mio vecchio gruppo di amici, essendo rimasta l'unica zitella del gruppo mi sentivo come un pesce fuor d'acqua, non mi sentivo a mio agio e loro da bravi amici rincaravano la dose
Vecchio 11-05-2017, 16:09   #18
Esperto
L'avatar di redone
 

Quote:
Originariamente inviata da MidnightMist Visualizza il messaggio
Sono anni che ho tagliato i ponti con il mio vecchio gruppo di amici, essendo rimasta l'unica zitella del gruppo mi sentivo come un pesce fuor d'acqua, non mi sentivo a mio agio e loro da bravi amici rincaravano la dose
Ti capisco,alla fine ci tagliamo fuori da soli ,che rimane da fare...Non certo essere il loro bersaglio!
Vecchio 11-05-2017, 17:24   #19
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Quote:
Originariamente inviata da PrincessGinevra Visualizza il messaggio
ho tagliato i ponti con quasi tutti i miei amici in passato, non tanto perchè io non volessi incontrarli o restare in contatto, semplicemente non ci sono state occasioni per vedersi, passa il tempo, ed ognuno ha proseguito la propria strada. le persone che frequento attualmente sono tutte fidanzate, direi che le occasioni per uscire assieme sono rare, anche perchè quando non sei più un adolescente le coppie vogliono stare insieme.. non avere un "terzo" in mezzo..

come interagirei se mi ritrovassi di nuovo nel gruppo.. beh, sarei me stessa e stop.
situazione simile
Vecchio 11-05-2017, 17:38   #20
Esperto
L'avatar di claire
 

Quote:
Originariamente inviata da Jacksparrow Visualizza il messaggio
Dopo una certa età gli amici si sposano e fanno figli quindi si fanno la loro famiglia.
Ovviamente si ritroveranno tra di loro, così i bambini giocano insieme e le mogli o compagne parleranno di pannolini, biberon o della scuola preferita.
Voi eravate parte del gruppo da giovani, ora single e senza una fidanzata/moglie/compagna/figli.
Come interagite con il gruppo dei vecchi amici?
Nel caso non vi trovate in questa situazione, immaginate
di esserne protagonisti .
I miei "amici" mi coinvolgerebbero,sia quelli con prole che quelli liberi, ma io non mi trovo nè con gli uni nè con gli altri perchè non voglio fare cose esttoverse insieme.Nessuno viene con me a bere un semplice caffè ,quindi non ho amici (solo uno,che fa mille cose ma con me solo caffè al bar)e ciao.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a La difficoltà di avere degli amici
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Avere difficoltà a parlare con un genitore. Alley Storie Personali 11 15-07-2014 18:52
Quanto è importante ai fini di una relazione avere un circolo sociale o degli amici? brio93 SocioFobia Forum Generale 15 27-03-2014 21:33
Non riuscire ad avere degli amici Gocciola SocioFobia Forum Generale 14 17-06-2013 17:49
Ho capito che non riuscirò mai ad avere degli amici scipione96 SocioFobia Forum Generale 36 23-10-2012 23:20
Uff! Quanto è faticoso avere degli amici...! caostotale23 Amore e Amicizia 35 31-01-2010 12:56



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:13.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2