FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Scuola e Lavoro
Rispondi
 
Vecchio 29-09-2020, 08:13   #121
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
La conoscenza di sé avviene anche e soprattutto attraverso la socialità: capisci in cosa sei bravo e quali sono le tue predisposizioni nel momento in cui interagisci col prossimo.
Secondo me dipende da quali sono le cose in cui sei bravo e in cui hai predisposizioni.
Vecchio 04-10-2020, 08:30   #122
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Molti hanno avuto un percorso lavorativo diverso dal previsto a causa dei problemi psicologici intercorsi.É difficile immaginarsi senza fobie, depressioni e disagi che impediscono, perché li abbiamo da una vita e ci siamo adattati ad essa, scelte e sogni compresi.

Ma siete in grado di dire, se non aveste avuto i problemi limitanti ma solo le vostre risorse e inclinazioni, che lavoro sareste arrivati a fare?
In questo momento sarei in qualche cantiere islandese, norvegese o simil-nord a dirigere i lavori dei progetti da me eseguiti, magari anche un bel ponte strallato da 600 m di luce o un grattacielo da un paio di centinaia di metri, non oltre. Non sarei l'ingegnere alfa (e a maggior ragione l'ingegner Cane) come era mio padre a cui bastava un'occhiata affinché 60 persone facessero quello che lui voleva, ma penso che con altre qualità avrei compensato a sufficienza per "esserci"; non dico rispettato ma sicuramente nemmeno quello "messo sotto": una persona che va lì, fa il suo lavoro, non crea problemi e non ne subisce oltre il limite fisiologico, e finita la giornata se ne torna a casa non troppo incaxxato.

Credo che questi numeri e le valutazioni di cui sopra rappresentino più o meno il limite mentale massimo delle capacità derivanti puramente dalle connessioni neuronali (intendo: non sarei stato mai l'erede spirituale di Morandi o Eiffel) sfruttate al massimo grazie a un carattere "positivo" e con una vita in cui ci sia stata una percentuale preponderante di cose andate bene. Ovviamente quando si hanno problemi strutturali di carattere la compromissione della vita sociale è solo il primo sintomo di qualcosa di più profondo: se si perde la fiducia in sé stessi è chiaro che le capacità con cui uno nasce ne vengono stroncate con effetti valanga di vario genere che tutti conosciamo benissimo.

Ora come ora non sarei capace di calcolare nemmeno un muretto di sostegno. Spero di morire, ora che ci penso

Ultima modifica di pokorny; 04-10-2020 a 08:32.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a La carriera normaloide
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Carriera o affetti TheDutchPhobic SocioFobia Forum Generale 93 21-06-2020 17:42
Carriera con Fobico Svers0 Forum Geek 167 11-09-2017 17:14
Studio/Carriera e volontariato Medea Off Topic Generale 4 29-01-2013 21:03
donne e carriera tino Off Topic Generale 21 20-06-2009 14:59
avanzamento di carriera vs fobia FobicJoe Amore e Amicizia 44 01-05-2009 18:58



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 20:18.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2