FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 29-06-2020, 15:18   #1
Intermedio
 

Pensavo che alla fine è vero che quasi tutti hanno una vita sociale più o meno attiva, ma quanti sono soddisfatti veramente di essa? A cosa serve avere una vita sociale se ci si annoia poi con altre persone?
Vecchio 29-06-2020, 15:28   #2
Esperto
 

io non ho più una vita sociale da tempi biblici, io sto bene così e non cerco nulla perchè non sono all'altezza o mi annoia, sono solo e non mi lamento troppo ma devo riconoscere che è sempre meglio conoscere e frequentare piuttosto che stare soli perchè quando si hanno problemi affrontarli da soli è sempre più difficile
Ringraziamenti da
Masterplan92 (29-06-2020)
Vecchio 29-06-2020, 15:30   #3
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da sparatemi Visualizza il messaggio
io non ho più una vita sociale da tempi biblici, io sto bene così e non cerco nulla perchè non sono all'altezza o mi annoia, sono solo e non mi lamento troppo ma devo riconoscere che è sempre meglio conoscere e frequentare piuttosto che stare soli perchè quando si hanno problemi affrontarli da soli è sempre più difficile
Anch’io sono uguale , da un lato mi piacerebbe ma dall’altro so che così sono più vicino alla mia natura
Vecchio 29-06-2020, 16:01   #4
Principiante
 

Io ho sempre avuto pochissima vita sociale, adesso proprio zero. Da adolescente avevo il mio piccolo gruppetto di amici, non amavamo la vita mondana, preferivamo starcene per conto nostro a giocare a carte o ai videogames e andare in giro nei nostri posti poco frequentati, mi trovavo bene con loro. Ad un certo punto gli altri hanno deciso di uniformarsi ai nostri coetanei, tipo andare a ballare e nei locali, per inserirsi di più nella società, così ci siamo allontanati perché io invece ho preso una strada del tutto diversa, mi sono fatto una famiglia. Pensavo che questo mi avrebbe fatto sentire più realizzato e invece ora sento molta insoddisfazione sociale, già allora la sentivo ma ora maggiormente perché tra lavoro e famiglia ho perso ogni traccia di vita sociale, non ho amici e non esco quasi mai per piacere personale. Spesso guardo invidia i miei coetanei che hanno vite totalmente diverse dalla mia, con tanto tempo libero e divertimento, però so che il tipo di vita mondana che fanno non si addice a me, mi sentirei un pesce fuori d'acqua come è capitato le poche volte che ci ho provato. Quello che mi piacerebbe avere è un gruppetto di amici con cui uscire e coltivare passioni comuni lontano dai luoghi frequentati, proprio come era da adolescente, ma quello fa parte di un tempo passato e dubito riaccadra mai purtroppo.
Vecchio 29-06-2020, 18:24   #5
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da overthinking Visualizza il messaggio
Sarò un po' machiavellico, ma le volte in cui ho avuto vita sociale le ho sempre considerate un mezzo per qualcosa, ma questo anche a vedere come poi si rivelavano le persone a loro volta. Quindi o son stato sfigato da beccare sempre gente così e che mi ha fatto diventare così pure a me (prevenuto più che altro), oppure è tutto uno schifo.
Quanto vorrei un qualcosa di disinteressato..
guarda che quasi tutti fanno così..le usano come mezzo per ottenere alcune cose..
Ringraziamenti da
Ezp97 (29-06-2020), overthinking (29-06-2020)
Vecchio 29-06-2020, 18:28   #6
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Orsobruno Visualizza il messaggio
Io ho sempre avuto pochissima vita sociale, adesso proprio zero. Da adolescente avevo il mio piccolo gruppetto di amici, non amavamo la vita mondana, preferivamo starcene per conto nostro a giocare a carte o ai videogames e andare in giro nei nostri posti poco frequentati, mi trovavo bene con loro. Ad un certo punto gli altri hanno deciso di uniformarsi ai nostri coetanei, tipo andare a ballare e nei locali, per inserirsi di più nella società, così ci siamo allontanati perché io invece ho preso una strada del tutto diversa, mi sono fatto una famiglia. Pensavo che questo mi avrebbe fatto sentire più realizzato e invece ora sento molta insoddisfazione sociale, già allora la sentivo ma ora maggiormente perché tra lavoro e famiglia ho perso ogni traccia di vita sociale, non ho amici e non esco quasi mai per piacere personale. Spesso guardo invidia i miei coetanei che hanno vite totalmente diverse dalla mia, con tanto tempo libero e divertimento, però so che il tipo di vita mondana che fanno non si addice a me, mi sentirei un pesce fuori d'acqua come è capitato le poche volte che ci ho provato. Quello che mi piacerebbe avere è un gruppetto di amici con cui uscire e coltivare passioni comuni lontano dai luoghi frequentati, proprio come era da adolescente, ma quello fa parte di un tempo passato e dubito riaccadra mai purtroppo.
Stessa cosa per me, vorrei una vita sociale ma non andare a ballare e quelle cose standard di oggi, ma magari la domenica andare a prendersi un gelato in una gelateria di borgata dove ci va poca gente, starsene tranquilli a chiacchierare.
Vecchio 29-06-2020, 21:24   #7
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
Non solo noia ma anche fastidio nello stare in compagnia di altre persone, secondo me è una condizione molto comune, nessuno sopporta nessuno, c'è però appunto sul fondo del barile quella necessità di socializzare, molto spesso per la persona media, e quindi tutti sono sempre li a starnazzare e fare teatrini, creare argomenti del giorno, sputtanare a destra e a manca, e poi la sera tutti contenti di levarsi dai coglioni.
Io ho sempre pensato che a nessuno gliene frega una cippa di nessuno, anche quelli che sembrano tanto amici, si fanno foto, si dedicano frasi filosofiche etc...molto spesso sono relazioni false.
Come quelli che stanno da anni insieme alla stessa ragazza per paura della solitudine e perché non saprebbero cosa fare senza un partner, poiché lo vedono come punto “sicuro” per fare le cose.
Ci sono tizi iper insoddisfatti eppure tirano avanti quei rapporti vuoti e privi di sentimenti pur di non provare la solitudine...
Vecchio 29-06-2020, 23:17   #8
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

A me più che altro stanca integrarmi in società..non lo so sento che dovrei per forza fingere per incastrarmici dentro..tendo a starne fuori
Vecchio 30-06-2020, 09:45   #9
Avanzato
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Quote:
Originariamente inviata da Orsobruno Visualizza il messaggio
...
Perdona la domanda. Ti sei sposato che eri molto giovane?
Vecchio 30-06-2020, 10:06   #10
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Ezp97 Visualizza il messaggio
Pensavo che alla fine è vero che quasi tutti hanno una vita sociale più o meno attiva, ma quanti sono soddisfatti veramente di essa? A cosa serve avere una vita sociale se ci si annoia poi con altre persone?
Serve a sopportare lo spettro della solitudine e l'abisso che c'è dentro di noi.
Serve anche ad avere gente con cui uscire, andare a fare gite, vacanze, etc. Da soli è più complicato e visto non molto bene dalla società.

Molti forzano la vita sociale. Anche persone con disturbi di personalità importanti riescono a fare vita sociale, ma devono essere presenti quasi sempre, altrimenti è facile che vengano esclusi, l'ho sentito dire da più di una persona "devo andare a quell'evento, sennò poi non mi invitano più".
Probabilmente non sono persone molto desiderate, e appena non riescono più a tenere botta per un periodo di stanchezza o superlavoro.. o quarantena.. vengono lasciati fuori.

Poi non è che tutti si annoiano con le altre persone, molti ci stanno bene.. benino.. con varie gradazioni.. poi cambiano compagnia.. magari nel gruppo ci sono 1-2 che non ci vanno d'accordo ma compensano con gli altri.
Vecchio 30-06-2020, 14:56   #11
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Black_Hole_Sun Visualizza il messaggio
Perdona la domanda. Ti sei sposato che eri molto giovane?
Sì, io e mia moglie siamo diventati genitori molto giovani (19 anni io e 18 lei) e ci siamo sposati un anno dopo, non è stata una cosa prevista ma meglio sia andata così visto che allo stato attuale la mia famiglia è l'unica cosa che mi fa andare avanti
Vecchio 30-06-2020, 15:11   #12
Intermedio
L'avatar di Astrid
 

Negli ultimi anni mi sono esposta ,ho colto qualsiasi occasione mi capitasse per avere una vita sociale e non ho risolto nulla ,non sto bene in mezzo alla gente ,c è poco da fare .la mia natura mi porterà sempre ad isolarmi . Ho anche notato che espormi significa perdere così tante energie tra ansie etc che alla fine sto peggio di prima . Non so se ne vale la pena forse dovrei rassegnarmi a stare da sola una volta per tutte .
Ringraziamenti da
Delta80 (30-06-2020)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Insoddisfazione sociale?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Insoddisfazione cronica TheProphet SocioFobia Forum Generale 4 24-10-2016 15:36
Insoddisfazione perenne Sabrix Depressione Forum 11 08-09-2016 20:26
Tirare le somme: traguardi, insoddisfazione e dubbi Onizuka SocioFobia Forum Generale 10 03-07-2014 12:22
bisogno di attenzioni e di considerazione e insoddisfazione perenne red dragon Amore e Amicizia 10 24-12-2013 19:02
Insoddisfazione sessuale don_flamingo Forum Sessualità (solo adulti) 31 10-09-2012 14:23



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 09:43.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2