FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Storie Personali
Rispondi
 
Vecchio 05-06-2012, 22:24   #1
Esperto
 

Il solito noioso post dove scrivo che mi sento sola?
Sì, probabile.

Ho finito l'università per ora, e ci siamo solo io e i libri, per gli esami.
I contatti umani che ho li perderò lentamente nei giorni.
O sarò in grado di immergermi nello studio e distrarmi da questa situazione, o sarò così giù di morale che non riuscirò a studiare un tubo.

C'era un gruppo di persone con cui uscivo quasi tutti i fine settimana. Ultimamente non son più stata chiamata.
Penso di aver fatto arrabbiare qualcuno, penso che un mio comportamento non sia stato capito. Mi sa che adesso vengo evitata.

C'è una mia suddetta amica (che non rientra in questo gruppo), che invece ha fatto un po' arrabbiare me. Non le ho detto nulla perchè non mi sembrava il caso di litigare. Ma mi sa che un po' di tensione si sentiva.

Ormai è tanto che non ho più contatti con un ragazzo che una volta consideravo la mia anima gemella. Non nel senso "amore della mia vita", nel senso "l'unico che mi abbia compresa".
Ci sono rimasta tanto male. Mi manca. Ma cerco di non pensarci.

Il mio migliore amico (caro amico, persona che vedevo più piacevolmente, chiamatelo come volete) si è fidanzato da un po'. E siccome lui ha sempre tanto da fare tra lavoro e altro, non cerco di fregargli tempo che può passare con la ragazza, ora che finalmente sente che qualcosa nella sua vita sta girando per il verso giusto.
Non voglio abbatterlo con la mia negatività, quindi non lo cerco.
Ci becchiamo a volte, diciamo "ci dobbiamo vedere, dobbiamo fare questo, quello..."... poi alla fine non combiniamo un tubo. Ci scordiamo l'uno dell'altro.
Mi sembra di non conoscerlo in certi momenti.
E so bene di non essere sincera nemmeno io.
Perchè se mi chiede "come stai?", io dico "così così", ma non spiego mai il perchè.
Forse non lo so nemmeno io il perchè.

Oggi ero in treno e guardavo fuori dal finestrino. Mi stava scoppiando la testa con tutto quel rumore, quel caldo, quel movimento di paesaggio tutto intorno...
Non stavo nemmeno troppo bene fisicamente, e mi è presa la tristezza. Tutti quelli che conoscevo andavano a fare qualcosa, io a prendermi il mio fottuto treno.
Mi sentivo la testa incasinata e il cuore desolato.
Quando sono in quei momenti mi salgono dei pensieri super negativi... Parto alla mattina che mi sento carica (più o meno, vabbeh), che mi guardo e dico "stai bene così", che sono felice di andare dalle persone che conosco... Arrivo a metà pomeriggio che sono con la testa contro un cacchio di pannello di plexiglass e penso "no, ma perchè qualcuno dovrebbe volere una come me", "come si fa a essere attratti da me"... e arrivo, scendo dal treno col muso, vado a casa mi guardo e mi vedo orribile. Mi vedo triste. Mi vedo un'altra persona.

Quindi io ho sempre quel pensiero di fondo? Essere desiderata da qualcuno? Piacere a qualcuno? Piacere a me stessa? Trovare l'amore?...
Non faccio altro che dirmi che non voglio un ragazzo, poi, appena crollo un attimo, appena vedo una coppia carina, appena vedo che qualcuno che conosco è fidanzato, o è felice, o altre belle cose... Io salto a questi pensieri.

Così non faccio più nulla. Non studio. Non faccio attività di nessun tipo.
Entro in modalità bradipo e sto lì ad attendere il prossimo attacco di euforia che mi riporti a galla.
Così mi metto a scrivere qui, perchè se non scrivo quello che sento mi corrodo.
E se non lo scrivo qui, non so dove scriverlo perchè qualcuno mi ascolti.

E niente. In questo momento in cui tutti sono a farsi i fatti propri, a gioire, a parlare a stare insieme, a guardare un film... Io mi sento un granello di sabbia insignificante rotolato lontano da gli altri sassi. Un granello di sabbia che vorrebbe essere raccolto e protetto perchè ha paura di essere portato via dal vento.

Buona serata e.... sfogatevi pure qua sotto se anche voi ne sentite il bisogno, per qualche motivo...
Ciao.

Ultima modifica di Jupiter; 05-06-2012 a 22:30.
Vecchio 05-06-2012, 22:28   #2
Esperto
L'avatar di Don Chisciotte
 

Questo topic avrei potuto scriverlo io.

Ti capisco benissimo.
Vecchio 05-06-2012, 22:43   #3
Banned
 

non sei sola e non guardare gli altri..c'e' tanta finta felicita' in giro...arriverà anche per noi...

io vorrei che tutti fossimo felici....
Vecchio 05-06-2012, 22:46   #4
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da farfalla78 Visualizza il messaggio
non sei sola e non guardare gli altri..c'e' tanta finta felicita' in giro...arriverà anche per noi...
Elisa - Una poesia anche per te - YouTube

io vorrei che tutti fossimo felici....
Grazie
Farei anche partire il video se non conoscessi la canzone e non sapessi a prescindere che mi fa piangere xD
Vecchio 05-06-2012, 22:53   #5
Banned
 

Caspita Jupiter, credo di essere in una condizione quasi identica alla tua. Soprattutto per quanto riguarda il vedersi carini e positivi alla mattina e orribili al pomeriggio (chissa perché, è una cosa che non sono mai riuscito a capire). Ho pochi amici, che tra l'altro vedo abbastanza di rado, e una vita sociale in generale molto povera. In quanto a ragazze poi, meglio non parlarne. Non ho mai trovato qualcuna disposta ad amarmi, anche se ho tanto bisogno d'amore. Anche per me è difficile portare avanti lo studio e tutte le altre attività, probabilmente a causa di questo senso di solitudine e di "vuoto" affettivo. Beh, almeno su questo forum ci possiamo sfogare un po'!
Vecchio 05-06-2012, 22:58   #6
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da tellurio Visualizza il messaggio
Anche per me è difficile portare avanti lo studio e tutte le altre attività, probabilmente a causa di questo senso di solitudine e di "vuoto" affettivo. Beh, almeno su questo forum ci possiamo sfogare un po'!
Sì sì, questo lo condivido in pieno. A un certo punto se sei in solitudine, per quante passioni e attività tu possa avere, se non hai amore sembra tutto ugualmente grigio.
Vecchio 05-06-2012, 23:03   #7
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Sì sì, questo lo condivido in pieno. A un certo punto se sei in solitudine, per quante passioni e attività tu possa avere, se non hai amore sembra tutto ugualmente grigio.
approvo finalmente qualcuno che ragiona....
Vecchio 05-06-2012, 23:07   #8
Banned
 

Purtroppo (o per fortuna) l'uomo è un animale sociale. Non si può vivere bene la propria vita senza rapporti appaganti e costruttivi con chi ci sta intorno. L'amore che riusciamo a dare a noi stessi dev'essere per forza integrato con quello che ci possono dare gli altri.
Vecchio 05-06-2012, 23:07   #9
Esperto
L'avatar di Wasted Life
 

Secondo me badi troppo a quello che fanno/sono gli altri. Dici che ti senti un granello di sabbia insignificante...il punto è che lo siamo tutti.
Devi fare chiarezza dentro di te,magari mi sbaglio ma sembri veramente molto confusa riguardo alla tua persona,finchè non trovi un equilibrio personale è anche difficile legare come vorresti con gli altri.
Vecchio 05-06-2012, 23:29   #10
Intermedio
L'avatar di st:3
 

Quote:
Originariamente inviata da Wasted Life Visualizza il messaggio
Secondo me badi troppo a quello che fanno/sono gli altri. Dici che ti senti un granello di sabbia insignificante...il punto è che lo siamo tutti.
Devi fare chiarezza dentro di te,magari mi sbaglio ma sembri veramente molto confusa riguardo alla tua persona,finchè non trovi un equilibrio personale è anche difficile legare come vorresti con gli altri.
Vedere gli altri felici a me fa un'invidia tremenda, so che non fa bene però non posso farci niente, penso sempre a come loro riescono a godersi la vita, anche le piccole cose, al contrario di me che mi sento solo (perchè lo sono).
Vecchio 05-06-2012, 23:35   #11
Banned
 

Tanto uno può cercare di distrarsi quanto vuole e negarlo a se stesso.. ma quello è ciò che vogliono tutti quanti.
E' strano.. nonostante sia una cosa che vogliono tutti, è anche una delle più complicate e difficili da ottenere.. è proprio buffo..
Vecchio 06-06-2012, 00:03   #12
Esperto
L'avatar di Wasted Life
 

Quote:
Originariamente inviata da st:3 Visualizza il messaggio
Vedere gli altri felici a me fa un'invidia tremenda, so che non fa bene però non posso farci niente, penso sempre a come loro riescono a godersi la vita, anche le piccole cose, al contrario di me che mi sento solo (perchè lo sono).
Mah..per molti è solo apparenza. Esistono persone più "felici" come persone più tristi rispetto ad ognuno di noi.
Secondo me è un errore continuare a rapportarsi alla felicità degli altri,estremizzando il mio pensiero,non ha proprio senso la felicità stessa ma questi sono altri discorsi.
E' vero che la solitudine prolungata può stancare,ci possono essere momenti di sconforto ma preferisco la solitudine alla compagnia di persone insulse. Trovare qualcuno di interessante è molto difficile.
Vecchio 06-06-2012, 01:19   #13
Esperto
L'avatar di amarlena
 

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Il solito noioso post dove scrivo che mi sento sola?

------
E niente. In questo momento in cui tutti sono a farsi i fatti propri, a gioire, a parlare a stare insieme, a guardare un film... Io mi sento un granello di sabbia insignificante rotolato lontano da gli altri sassi. Un granello di sabbia che vorrebbe essere raccolto e protetto perchè ha paura di essere portato via dal vento.Ciao.
mi sento anch io cosi
Vecchio 06-06-2012, 06:10   #14
Avanzato
L'avatar di Io, semplice.
 

jupiter, guarda quante persone hai trovato che condividono le tue stesse sensazioni; ed è bastato parlarne sinceramente senza nascondersi, ciò che invece fai, mi pare di aver capito, nei rapporti reali quotidiani. È confortante trovare persone su un forum che possano capirti, ma non è lo stesso che avere fisicamente qualcuno davanti che ti ascolta. Hai scritto che eviti di parlare al tuo migliore amico perché non vuoi assillarlo con i tuoi problemi, che avevi amicizie che non si sono fatte più sentire (e che tu del resto non hai cercato di tua iniziativa), che forse hai fatto arrabbiare qualcuno (ma hai evitato di capire se realmente era così); è in questo modo che si iniziano a perdere i contatti e le amicizie: lasciando correre, pensando che non sia il caso, allontanandosi progressivamente, isolandosi. Ricomincia da queste persone, cercale, parlargli, chiedigli del tempo per te; non c'è nessun motivo per cui dovrebbero rifiutarti..anzi.
Vecchio 06-06-2012, 16:32   #15
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Wasted Life Visualizza il messaggio
Secondo me badi troppo a quello che fanno/sono gli altri. Dici che ti senti un granello di sabbia insignificante...il punto è che lo siamo tutti.
Devi fare chiarezza dentro di te,magari mi sbaglio ma sembri veramente molto confusa riguardo alla tua persona,finchè non trovi un equilibrio personale è anche difficile legare come vorresti con gli altri.
Sicuramente, che non sto bene con me stessa è certo... ma non penso di badare troppo a quello che fanno e sono gli altri... certo lo faccio, ma non di certo apposta. Alla gente ci vivo in mezzo, non posso farci più di tanto.
Vecchio 06-06-2012, 16:44   #16
Intermedio
 

..........

Ultima modifica di hater; 17-09-2012 a 12:17.
Vecchio 06-06-2012, 16:45   #17
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Io, semplice. Visualizza il messaggio
jupiter, guarda quante persone hai trovato che condividono le tue stesse sensazioni; ed è bastato parlarne sinceramente senza nascondersi, ciò che invece fai, mi pare di aver capito, nei rapporti reali quotidiani. È confortante trovare persone su un forum che possano capirti, ma non è lo stesso che avere fisicamente qualcuno davanti che ti ascolta. Hai scritto che eviti di parlare al tuo migliore amico perché non vuoi assillarlo con i tuoi problemi, che avevi amicizie che non si sono fatte più sentire (e che tu del resto non hai cercato di tua iniziativa), che forse hai fatto arrabbiare qualcuno (ma hai evitato di capire se realmente era così); è in questo modo che si iniziano a perdere i contatti e le amicizie: lasciando correre, pensando che non sia il caso, allontanandosi progressivamente, isolandosi. Ricomincia da queste persone, cercale, parlargli, chiedigli del tempo per te; non c'è nessun motivo per cui dovrebbero rifiutarti..anzi.
Già, hai ragione, dovrei cercare le persone...
Io sono terrorizzata dai rifiuti comunque... Penso sia per questo che non mi faccio avanti mai... in amicizia o in altri campi...
A volte mi sembra di avere addosso un perenne senso di colpa. Nel senso... se mi sento da schifo, non mi riesce di parlare con qualcuno, ho l'impressione di dare fastidio... Però tutti, lo fanno, tutti parlano con qualcuno quando hanno bisogno. Perchè io non dovrei? Domanda stupida, il potrei. Ma mi blocco.
Quando parto a parlare di un problema (per esempio con mia madre, che puntualmente sbuffa) poi ce ne collego un altro, e un altro ancora... Non so spiegarti, è come se avessi una specie di tristezza di fondo, fatta di mattoni di piccoli problemi che accumulandosi negli anni sono diventati quello che sono io oggi.
Dovrei vomitare tutti i mattoni addosso a qualcuno. Penso che se mi mettessi a parlare la seppellirei la persona che deve ascoltarmi! xD (sempre metaforicamente, ovvio...)
La gente a volte la sento troppo diversa da me. Non mi viene nemmeno naturale parlargli dei miei problemi. Perchè qualcosa dentro di me da per scontato che non verrò capita.
Ma è una cavolata, perchè tutti siamo diversi e lo so bene, sono io che devo parlare.
E' tanto difficile però. Esporre la propria parte più profonda... Sono emotivamente instabile, mantengo il controllo con una maschera addosso. Non so cosa riuscirei a controllare senza. Odio essere senza controllo.
Vecchio 06-06-2012, 22:00   #18
Esperto
L'avatar di Wasted Life
 

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Alla gente ci vivo in mezzo, non posso farci più di tanto.
Certo,però non dovresti farti opprimere troppo dalla loro presunta felicità.
Vecchio 06-06-2012, 22:16   #19
Banned
 

Ti capisco benissimo...
Però le mie "amiche" le ho piantate in asso IO! Ebbene sì, erano solo pettegole squattrinate e sinceramente mi ero stancata di girare sempre negli stessi posti squallidi riempiti da gente altrettanto squallida.
Eravamo sempre e solo noi 4, una noia!
Ora mi è rimasta un amica ma non le rispondo più al telefono perchè mi ha stufato pure quella....
Mi sa che allontano volutamente le persone a questo punto!
Vecchio 06-06-2012, 22:17   #20
Avanzato
L'avatar di Io, semplice.
 

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Già, hai ragione, dovrei cercare le persone...
Io sono terrorizzata dai rifiuti comunque... Penso sia per questo che non mi faccio avanti mai... in amicizia o in altri campi...
A volte mi sembra di avere addosso un perenne senso di colpa. Nel senso... se mi sento da schifo, non mi riesce di parlare con qualcuno, ho l'impressione di dare fastidio... Però tutti, lo fanno, tutti parlano con qualcuno quando hanno bisogno. Perchè io non dovrei? Domanda stupida, il potrei. Ma mi blocco.
Quando parto a parlare di un problema (per esempio con mia madre, che puntualmente sbuffa) poi ce ne collego un altro, e un altro ancora... Non so spiegarti, è come se avessi una specie di tristezza di fondo, fatta di mattoni di piccoli problemi che accumulandosi negli anni sono diventati quello che sono io oggi.
Dovrei vomitare tutti i mattoni addosso a qualcuno. Penso che se mi mettessi a parlare la seppellirei la persona che deve ascoltarmi! xD (sempre metaforicamente, ovvio...)
La gente a volte la sento troppo diversa da me. Non mi viene nemmeno naturale parlargli dei miei problemi. Perchè qualcosa dentro di me da per scontato che non verrò capita.
Ma è una cavolata, perchè tutti siamo diversi e lo so bene, sono io che devo parlare.
E' tanto difficile però. Esporre la propria parte più profonda... Sono emotivamente instabile, mantengo il controllo con una maschera addosso. Non so cosa riuscirei a controllare senza. Odio essere senza controllo.
Sai, tutto ciò che hai scritto mi appartiene. La paura di essere rifiutata; l'avere così tanto da dire (proprio perché lo si accumula giorno dopo giorno e non lo si tira fuori) e non riuscire a farlo; sentire che, ciò che si prova, per gli altri potrebbe essere fastidioso da ascoltare; farsi mille scrupoli; non voler pesare mai sul prossimo...e via dicendo. Io la soluzione a questo ancora non l'ho trovata, o forse ancora non l'ho messa in atto. Come dici tu, gli altri non si fanno problemi a sfogarsi quando ne sentono il bisogno; non si chiedono, magari, se l'altro non ha voglia di ascoltare; parlano e basta.
A me capita di aver voglia di "far parlare" la mia parte più profonda, capita spesso; ma accadono due cose: la prima è che riesco ad essere estremamente loquace, diretta e comprensibile solo se parlo con me stessa a voce alta; la seconda è che, se anche capita qualcuno che mi ascolta, mi blocco, non trovo più le parole per esprimermi! E' paradossale, ma è così.
Ora io ti offrirei volentieri le mie nobili capacità di ascoltatrice ma ti ripeto, per quanto ti è difficile, cerca di riallacciare i rapporti con le persone reali nella tua vita

Ultima modifica di Io, semplice.; 06-06-2012 a 22:19.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a In questo momento vorrei tanto qualcuno che si occupasse di me.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Come vi sentite in questo momento? trademarko Discussioni inifinite 43307 Oggi 07:29
Come vi sentite in questo momento? ilpatacca86 Amore e Amicizia 23 19-02-2013 23:47
In questo momento su rai tre Lost Amore e Amicizia 7 29-11-2009 04:04
Vorrei tanto essere vicino a Voi cristina Disturbo evitante di personalità 26 30-09-2008 17:54
Vorrei tanto dei consigli formica SocioFobia Forum Generale 6 19-09-2005 08:51



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 23:31.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2