FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 09-01-2021, 00:27   #21
Principiante
 

Per quanto mi riguarda mi è sempre piaciuto stare in casa anche se comunque sono sempre uscito ma tuttora per via delle restrizioni si è messa in evidenza per forza di cose la parte di me 'casalinga';secondo me quando la situazione migliorerà un po sarà difficile per me stesso mi riferisco tornare alla vita sociale.
Vecchio 11-01-2021, 01:57   #22
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Avoja..ma perchè fuori fa schifo,è tutto finto..e no,non sono generalizzazioni..per me è davvero così,lo penso davvero
Ringraziamenti da
Astrid (11-01-2021), DownwardSpiral2 (11-01-2021), Maximilian74 (11-01-2021)
Vecchio 11-01-2021, 02:18   #23
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Non c'è nessun conforto quando ti senti un alieno anche fra le mura della tua casa...
Ringraziamenti da
spezzata (11-01-2021)
Vecchio 11-01-2021, 15:26   #24
Principiante
L'avatar di spezzata
 

Preferisco pure io stare in casa per la maggior parte del tempo. Intendo la mia casa o il mio appartamento (che purtroppo non possiedo).... non quella dove vivo con i miei. In quest'ultimo caso sto bene solo se loro se ne vanno a lavoro o altro e mi lasciano in santa pace. La quarantena è stata (ed è tutt'ora) una tortura visto che se ne sono stati spesso a casa e continuano a fare un parziale smart-working.
Non riesco a coltivare quasi nessun interesse dove vivo: sono sempre a rompere le palle. Per loro quando sto troppo in casa allora si deve uscire, quando sto troppo in camera allora devo trovarmi "qualcosa da fare", se sono al pc o a leggere un libro è "tempo perso" o "non sto facendo un ca**o" quindi posso pure cominciare a pulire per l'ennesima volta o aiutarli in qualcosa di minima importanza che mi pone ancora di più a contatto con persone che voglio evitare, ecc.. Non c'è nulla di peggio di una persona chiusa che non ha i propri spazi (neppure una propria camera nel mio caso), che è sempre sottoposta a un continuo contatto non voluto e che non è libera di fare quello che le pare.
Ringraziamenti da
Ben Sahar (13-01-2021), Edera (12-01-2021)
Vecchio 11-01-2021, 17:53   #25
Esperto
L'avatar di Astrid
 

Mi basta metter piede fuori casa per rendermi conto che il mondo là fuori è orribile . Starei in casa tutto il tempo .
Ringraziamenti da
Noradenalin (13-01-2021)
Vecchio 11-01-2021, 18:23   #26
Esperto
L'avatar di Boyyy82
 

D'inverno mi piace parecchio, poi quando fa presto buio e le giornate sono freddissime come ora in casa si sta più che volentieri.
A parte poi che ho tanti hobby/ interessi solitari, tra cui leggere, guardare film e serie, ecc che ovviamente si coltivano in casa....
Mi piace poi parecchio tornare a casa dopo una giornata di lavoro, non vedo l'ora!
mi pesa molto di più quando per qualche motivo (spesa, commissioni, ecc) devo rimanere ancora fuori per qualche ora....


D'estate invece sono decisamente meno casalingo, nel w.end faccio gite, escursioni, giri in bici ecc.....
mi pesa stare a casa con le belle giornate
Vecchio 11-01-2021, 21:06   #27
Esperto
L'avatar di Brutton
 

Se devi stare a casa (bene o male che sia) e uscire e fare figura di merda ( rimuginarci poi in futuro senza mai smettere), meglio la prima
Vecchio 11-01-2021, 21:31   #28
Esperto
L'avatar di Blue Sky
 

Sono molto legato all'ambiente domestico, è quello dove sto meglio.
E' sempre stata una costante della mia vita, soffro lo sradicamento da casa. Ho sempre mal sopportato i periodi di soggiorno altrove (escluse le vacanze che sono brevi periodi), come durante l'università.
Il lockdown lo ho sofferto pochissimo.

A differenza di alcuni commenti, io non voglio sminuire il mondo esterno, mi piace stare all'aria aperta, e anche interagire con le persone, ma il benessere che ho tra le mie quattro mura non è paragonabile con nulla.
Vecchio 11-01-2021, 22:32   #29
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

se si ha una bella casa e dei passatempi, non vedo dove sia la difficoltà a trovarsi bene in casa.
Il problema è che può diventare una droga e a lungo andare può portare all'isolamento
Vecchio 11-01-2021, 23:07   #30
Esperto
L'avatar di Pablo's way
 

Direi che mi ritrovo in quello che hai scritto, le giornate lavorative esauriscono le mie energie, il resto del tempo preferisco passarlo a casa, ho bisogno di ricaricarmi, io non sto male fuori ma è una questione di autonomia, mi stanco facilmente.

Il periodo delle feste di fine anno poi amplifica notevolmente il mio desiderio di intimità e raccoglimento e quindi di casa.
Vecchio 12-01-2021, 08:05   #31
Esperto
 

Nulla è paragonabile alla sensazione di quando si rientra a casa dopo il lavoro o dopo una passeggiata
Vecchio 12-01-2021, 19:10   #32
Super Moderator
L'avatar di Lùthien.
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
Ciao a tutti. Come da titolo, lo stare a casa è uno dei più grandi piaceri della mia vita. Il tepore dell'ambiente domestico dà ristoro ed intimità. Anche quando andavo a scuola o i primi anni di università, e non ero depresso come adesso, ma ero in condizioni psicologiche accettabili, dopo una giornata passata fuori casa il mio più grande desiderio era di chiudermi tra le mura domestiche. Mi piace uscire per una passeggiata pomeridiana o andare a mangiare una pizza o il sushi una sera, ma la maggior parte delle volte quando ho del tempo libero, preferisco stare a casa a coltivare i miei interessi. Apro questa discussione perchè solitamente la gente (anche persone non più giovani) impazzisce a stare chiusa in casa anche per poche ore al giorno, e cerca sempre delle motivazioni (spesso futili come il caffè al bar, l'aperitivo ai tavolini, fare shopping di cose che in realtà non servono) per uscire. Vorrei sapere cosa ne pensate al riguardo, e se qualcuno tra voi, invece, adora stare nel tepore delle mura domestiche.
Non posso più ringraziare quindi quoto.
Sostanzialmente anche a me piace molto stare a casa, la trovo calda e confortevole ed essendo molto introversa è l'unico luogo in cui trovo pace. Anche se uscire non mi dispiace. Mia madre mi ricorda (io non me lo ricordo) che quando ero appena adolescente ed uscivo il pomeriggio con le compagnette di scuola quando tornavo a casa dicevo "ah finalmente aria di casa" ().
Ora non ho praticamente occasioni per uscire e non mi dispiacerebbe uscire un po' di più e avere qualche occasione, ma sono sicura che passate quelle 2/3 ore in compagnia di qualcuno l'unico desiderio che avrei sarebbe rinfrancarmi tra le mura domestiche.
Vecchio 12-01-2021, 20:42   #33
Principiante
L'avatar di iceboy
 

Quote:
Originariamente inviata da Astrid Visualizza il messaggio
Mi basta metter piede fuori casa per rendermi conto che il mondo là fuori è orribile . Starei in casa tutto il tempo .
in due parole hai descritto perfettamente la realtà
Vecchio 12-01-2021, 20:51   #34
Principiante
L'avatar di iceboy
 

Eppure son convinto che tutti gli utenti del forum, nessuno escluso, descrive l'ambiente di casa confortevole ed ha il piacere di starci per lungo tempo esclusivamente per i disagi emotivi. L'essere umano ha per forza di cose bisogno di interazione sociale (ovviamente positiva ed in armonia); possiamo far finta che da soli stiam bene ma è una gran presa in giro, si tende ad esser ipocriti con se stessi in conseguenza ad un malessere che cerchiamo di nascondere per un istinto di sopravvivenza
Vecchio 12-01-2021, 20:59   #35
Esperto
L'avatar di DownwardSpiral2
 

Quote:
Originariamente inviata da iceboy Visualizza il messaggio
Eppure son convinto che tutti gli utenti del forum, nessuno escluso, descrive l'ambiente di casa confortevole ed ha il piacere di starci per lungo tempo esclusivamente per i disagi emotivi. L'essere umano ha per forza di cose bisogno di interazione sociale (ovviamente positiva ed in armonia); possiamo far finta che da soli stiam bene ma è una gran presa in giro, si tende ad esser ipocriti con se stessi in conseguenza ad un malessere che cerchiamo di nascondere per un istinto di sopravvivenza
Nel mio caso è sicuramente così, fino ai 24 anni a casa ci rimanevo pochissimo. Poi qualcosa si è rotto e il disagio con il mondo esterno è cresciuto in maniera proporzionale all'apprezzamento delle attività e hobby casalinghi. Poi arrivano le mazzate depressive e non riesci a goderti nemmeno le attività casalinghe, ma rimane la memoria viva del disagio all'esterno e resti in zona discomfort. Nel frattempo il divario con il mondo esterno ha raggiunto il suo acme e ti godi le crepe del soffitto senza lamentarti troppo.
Vecchio 12-01-2021, 21:07   #36
Intermedio
 

Che serate sarebbero senza divano e Sheldon Cooper

P.S. Anche young Sheldon non è male!

Ultima modifica di Eracle; 13-01-2021 a 20:14.
Ringraziamenti da
spezzata (12-01-2021)
Vecchio 12-01-2021, 21:50   #37
Esperto
L'avatar di Blue Sky
 

Io credo che una persona non introversa questi piaceri nello stare in casa non riesca proprio ad averli. Probabilmente ne ha altri, certo, ci sono momenti di condivisione emotiva con altre persone, che sono davvero belli, elettrizzanti, e ad un introverso non capita facilmente di averne.

Io ad esempio amo ritagliarmi quelle serate in cui mi ascolto la musica per ore, cucino, mi godo una cena piacevole, mi bevo il mio bicchiere di vino, sono momenti in cui sto davvero bene.

Ultima modifica di Blue Sky; 12-01-2021 a 21:53.
Vecchio 13-01-2021, 12:53   #38
Esperto
L'avatar di Onizuka
 

Concordo in linea di massima su tutto quanto, solo che a volte dopo lunghi periodi in casa (parlo anche di un mese di fila) inizio a sentire il bisogno di vedere qualcuno, di scambiare due chiacchiere, fare discussioni di qualsiasi tipo, fare qualcosa insieme che può essere anche andare in un posto a mangiare qualcosa, o esplorare un nuovo posto, o guardare qualcosa assieme, o tutte quante una dietro l'altra. Sono introverso ma a volte sento questo bisogno impellente di rompere questo circolo di solitudine ogni tot, per qualche giorno, per poi ritornare a stare da solo per ricaricarmi fino alla prossima scarica di socialità.
E se il periodo di solitudine totale si prolunga per due, tre mesi inizio a stare seriamente male, perché mi manca il contatto umano.

Diciamo che per godermi adeguatamente il tempo in casa devo interrompere le attività da solo ogni tot, altrimenti diventano molto ripetitive e pesanti da svolgere. Così la bellezza delle suddette attività si rinnova. E si rinnova anche il piacere di stare con gli altri, se non lo si fa ogni giorno. Bisogna mantenere un buon equilibrio tra le due cose insomma, e al momento la bilancia pende quasi del tutto sulla solitudine purtroppo, ancora non ci siamo.

Ovviamente di contatto umano superficiale non me ne faccio nulla, non mi basta scambiare una parola con la farmacista per considerare interrotto il circolo di solitudine, mi serve qualcosa di sostanzioso, passare del tempo di qualità con qualcuno con cui si possano fare discorsi di tanti tipi senza sentirsi giudicare, dire tutte le stranezze possibili senza freni
Vecchio 13-01-2021, 12:57   #39
Esperto
L'avatar di claire
 

Se non parliamo di ragazzini, la maggior parte della gente introversa o estroversa che sia, in casa ci sta, e non è che tutti smaniano per uscire fuori ogni minuto.
Infatti si fanno le case apposta.
É che poi dentro hanno la gente con cui hanno scelto di stare, e questo fa la differenza.

Dove non c'è scelta, non ci può essere piacere.
Vecchio 13-01-2021, 13:35   #40
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Noradenalin Visualizza il messaggio
Io non saprei cosa dire...per me tra prima e durante il lockdown non è cambiato nulla.

Ho passato gli ultimi dieci anni tra isolamento in casa ed evitamento sistematico, ormai non ci faccio più caso; non so se sia per rassegnazione o abitudine/accettazione.

Certo, capita che stia molto male pure a casa, perché i pensieri ossessivi, l'anedonia e la depressione non guardano in faccia a nessuno, però almeno sono nel mio ambiente, nella mia zona comfort; sempre meglio che star male fuori...
Sostanzialmente quello che avrei scritto io...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Il piacere di stare a casa
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Non traggo più piacere nello stare con gli altri. Masterplan92 SocioFobia Forum Generale 20 08-10-2017 21:47
non posso stare nemmeno a casa... leoleo Ansia e Stress Forum 11 31-07-2013 22:02
Piacere a stare da soli Antares SocioFobia Forum Generale 42 11-08-2012 09:11
Non ce la faccio + a stare a casa Doc SocioFobia Forum Generale 8 23-07-2009 22:12



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:37.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2