FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Cinema e TV
Rispondi
 
Vecchio 22-05-2012, 17:28   #501
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Eccerto, esattamente come Dante non può che essere il Sommo della Letteratura, mica ha fatto Cinema. ^^
Il Sommo è il Sommo e basta. Non ha fatto cinema solo perché non lo avevano ancora inventato, ma per dirne una ha introdotto il piano sequenza con sei secoli di anticipo (toh, beccati questa nota sullo specifico filmico ).

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Ma ho scritto ben 8 post in quel topic, non capisco.
Uff
Vecchio 22-05-2012, 17:39   #502
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Il Sommo è il Sommo e basta. Non ha fatto cinema solo perché non lo avevano ancora inventato, ma per dirne una ha introdotto il piano sequenza con sei secoli di anticipo (toh, beccati questa nota sullo specifico filmico ).
Ma io penso che Dante sia uno degli scrittori più sopravvalutati degli ultimi secoli, e poi non attribuirgli anche cose che non ha fatto solo per innalzarlo dalla sua mediocrità.
Vecchio 22-05-2012, 17:51   #503
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Ma io penso che Dante sia uno degli scrittori più sopravvalutati degli ultimi secoli, e poi non attribuirgli anche cose che non ha fatto solo per innalzarlo dalla sua mediocrità.
Stavo davvero per segnalarti

Comunque dire una boiata del genere è come dire che 2001 è una palla assurda

P.S.: Purgatorio canto II, l'apparizione dell'angelo nocchiero. Piano sequenza con sei secoli di anticipo, prendi e porta a casa
Vecchio 22-05-2012, 18:10   #504
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Comunque dire una boiata del genere è come dire che 2001 è una palla assurda
2001 palloso lo è se si è abituati ai ritmi del cinema normale (ovvero tutto il resto del cinema con l'esclusione di 2001 ). Quindi lo posso riconoscere.

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
P.S.: Purgatorio canto II, l'apparizione dell'angelo nocchiero. Piano sequenza con sei secoli di anticipo, prendi e porta a casa
Quando ci arriveremo lo leggerò, però vabbè tanto nel cinema di K. credo non ci sia un solo pianosequenza, quindi è un formalismo sopravvalutato e inutile se il Sommo preferiva non usarlo.
Vecchio 22-05-2012, 18:33   #505
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Quando ci arriveremo lo leggerò, però vabbè tanto nel cinema di K. credo non ci sia un solo pianosequenza, quindi è un formalismo sopravvalutato e inutile se il Sommo preferiva non usarlo.
Ah ecco, adesso la forma ridiventa secondaria, a seconda della convenienza
Vecchio 22-05-2012, 18:39   #506
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Ah ecco, adesso la forma ridiventa secondaria, a seconda della convenienza
No, parlavo per te, evidentemente per te è secondario e non hai neppure di meglio che citare cose secondarie che Dante avrebbe introdotto... per me è ininfluente dato che il Maestro ha deciso non fosse il caso di usarlo.
Vecchio 22-05-2012, 18:40   #507
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
No, parlavo per te, evidentemente per te è secondario e non hai neppure di meglio che citare cose secondarie che Dante avrebbe introdotto...
Parlavo di forma perché si discuteva di un eventuale specifico filmico nel Sommo dei Sommi e perché in quanto a contenuto non c'è storia, chettelodicoaffare
E anche introdurre cose secondarie con sei secoli di anticipo non è roba da poco
Vecchio 24-05-2012, 23:28   #508
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Ho visto L'onda.
Vecchio 26-05-2012, 00:30   #509
Esperto
 

Visto anch'io L'onda. Ho già un paio di analogie da evidenziare
Vecchio 01-06-2012, 23:18   #510
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

C'è ancora qualcuno che vuol vedere L'onda

Sa' velocizziamo un po' sto cineforum?

Allocco poi apri tu con un minicommentino?
Vecchio 01-06-2012, 23:35   #511
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
C'è ancora qualcuno che vuol vedere L'onda

Sa' velocizziamo un po' sto cineforum?

Allocco poi apri tu con un minicommentino?

Moon, ma ho letto bene? Tutti i film del cineforum si trovano su youtube? Stao cercando L' onda ma non lo trovo ci guardo meglio...
Vecchio 01-06-2012, 23:50   #512
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da irlandese83 Visualizza il messaggio
Moon, ma ho letto bene? Tutti i film del cineforum si trovano su youtube? Stao cercando L' onda ma non lo trovo ci guardo meglio...
Eccolo ici, basta chiedere!

Vecchio 02-06-2012, 09:02   #513
Esperto
L'avatar di Allocco
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Sa' velocizziamo un po' sto cineforum?

Allocco poi apri tu con un minicommentino?
[Allocco sprofonda nel senso di colpa per non aver visto questo thread recentemente]

Duuuuuuuuuuunque..
La terza onda fu un esperimento messo in atto negli anni '60 da un professore di storia contemporanea della California per spiegare come il conformismo e la gerarchizzazione potessero aver generato le apparenti allucinazioni di massa come il nazismo.
La domanda iniziale è: è possibile che le persone fossero tanto irrazionali da non accorgersi delle brutture del movimento?
E soprattutto: oggi, sarebbe possibile ripetere questi errori e ricadere in una forma tale di "cecità collettiva"?

Il film L'onda riprende liberamente i fatti accaduti negli Stati Uniti, in modo da dare un punto di vista più o meno realistico e contemporaneo sulle dinamiche di gruppo e di leadership che potrebbero celarsi dietro molte forme di conformismo e discriminazione.
Senza addentrarmi troppo nei meccanismi specifici.. al professore basta spiegare un progetto, prendere un ruolo di comando e imporre poche semplici regole specificamente improntate al collettivismo e all'annullamento dell'individuo: una divisa, un saluto, un nome e un simbolo collettivi.
Nessun gruppo intra-movimento, le amicizie vengono scardinate mescolando fisicamente i gruppetti. Eliminando la selezione personale, forzando i membri del gruppo che desiderano partecipare a considerarsi una cosa sola, senza distinzioni di alcun tipo all'interno.

Qualche domanda, così per spunto, per chi ha visto il film:
- i personaggi partono da situazioni socio-psicologiche diverse e reagiscono in maniera diversa. In quale vi riconoscete maggiormente? Sapreste descrivere le diverse tendenze che vengono a crearsi?
- trovate analogie, per caso, con movimenti politici di massa recenti e democratici? O con esperienze personali vissute a scuola o altrove nella vostra vita?
- era inevitabile sfociare nella violenza? O ci sarebbero potute essere altre strade? Cosa ha generato la tensione distruttiva? Cosa avrebbe potuto limitarla, se possibile?

(ok, sembra l'introduzione di un dibattito da autogestione... argh! ignorate questo post!!)

Ultima modifica di Allocco; 02-06-2012 a 09:06.
Vecchio 02-06-2012, 20:22   #514
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
- i personaggi partono da situazioni socio-psicologiche diverse e reagiscono in maniera diversa. In quale vi riconoscete maggiormente? Sapreste descrivere le diverse tendenze che vengono a crearsi?
Le diverse tendenze sono differenti sfumature tra chi accetta in moto acritico l'esperimento e chi si ribella, con gli estremi dati dalla ragazza che osteggia l'esperimento e cerca di fare in modo che vi si ponga fine e dal ragazzo che si identifica totalmente nell'Onda, fino a farne l'unica ragione di vita.

Io, boh, molto probabilmente avrei trovato tutto una pagliacciata ma non avrei avuto il coraggio di tirarmene fuori.

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
- trovate analogie, per caso, con movimenti politici di massa recenti e democratici? O con esperienze personali vissute a scuola o altrove nella vostra vita?
Sì, Papi, sostituisco Winston... poi mi faccio scrivere il pamphlet per completare il discorso sulle analogie.

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
- era inevitabile sfociare nella violenza? O ci sarebbero potute essere altre strade? Cosa ha generato la tensione distruttiva? Cosa avrebbe potuto limitarla, se possibile?
Secondo me è stata la presenza di una cellula particolarmente fragile a far sfociare nella violenza. Per il resto, l'esperimento a mio avviso non dimostra tanto che un movimento del genere porta necessariamente alla violenza, ma ne dimostra il potere di controllare le menti degli adepti: se avesse contemplato che si facessero cose violente i partecipanti le avrebbero fatte, se avesse contemplato cose "buone" non si sarebbe sfociati nella violenza. Nell'esperimento reale infatti non c'è stato alcun incidente, esso è stato introdotto nel film inserendo appunto questa cellula impazzita per drammatizzare meglio il tutto.

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
(ok, sembra l'introduzione di un dibattito da autogestione... argh! ignorate questo post!!)
Ma no, è bello, poi il dibattito da autogestione è anche in tema!
Vecchio 02-06-2012, 22:48   #515
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Eccolo ici, basta chiedere!
Grazie come sempre



Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
[Allocco sprofonda nel senso di colpa per non aver visto questo thread recentemente]

Duuuuuuuuuuunque..
La terza onda fu un esperimento messo in atto negli anni '60 da un professore di storia contemporanea della California per spiegare come il conformismo e la gerarchizzazione potessero aver generato le apparenti allucinazioni di massa come il nazismo.
La domanda iniziale è: è possibile che le persone fossero tanto irrazionali da non accorgersi delle brutture del movimento?
E soprattutto: oggi, sarebbe possibile ripetere questi errori e ricadere in una forma tale di "cecità collettiva"?

Il film L'onda riprende liberamente i fatti accaduti negli Stati Uniti, in modo da dare un punto di vista più o meno realistico e contemporaneo sulle dinamiche di gruppo e di leadership che potrebbero celarsi dietro molte forme di conformismo e discriminazione.
Senza addentrarmi troppo nei meccanismi specifici.. al professore basta spiegare un progetto, prendere un ruolo di comando e imporre poche semplici regole specificamente improntate al collettivismo e all'annullamento dell'individuo: una divisa, un saluto, un nome e un simbolo collettivi.
Nessun gruppo intra-movimento, le amicizie vengono scardinate mescolando fisicamente i gruppetti. Eliminando la selezione personale, forzando i membri del gruppo che desiderano partecipare a considerarsi una cosa sola, senza distinzioni di alcun tipo all'interno.

Qualche domanda, così per spunto, per chi ha visto il film:
- i personaggi partono da situazioni socio-psicologiche diverse e reagiscono in maniera diversa. In quale vi riconoscete maggiormente? Sapreste descrivere le diverse tendenze che vengono a crearsi?
- trovate analogie, per caso, con movimenti politici di massa recenti e democratici? O con esperienze personali vissute a scuola o altrove nella vostra vita?
- era inevitabile sfociare nella violenza? O ci sarebbero potute essere altre strade? Cosa ha generato la tensione distruttiva? Cosa avrebbe potuto limitarla, se possibile?

(ok, sembra l'introduzione di un dibattito da autogestione... argh! ignorate questo post!!)
Appena finito di vedere. Un film destabilizzante e sicuramente pieno di spunti.
Angosciante la lezione a scuola in cui si enunciano gli elementi che possono portare alla nascita di un' autocrazia...poverta', disoccupazione...sembra di sentire parlare del nostro paese mamma mia...l' unica critica che posso muovere a questo film e' l' eccessiva semplificazione di alcuni caratteri...il povero Tim si era capito subito dove sarebbe andato a finire...Probabilmente una scelta necessaria per fare si' che il messaggio arrivi..e infatti arriva assordante...

Per rispondere agli spunti del dibattito di autogestione non mi riconosco in nessuno dei personaggi del film...non mi avvicino nemmeno alla politica perché sento che nulla di quello che viene detto in quel contesto mi appartiene...non troverei mai entusiasmo nel sentirmi parte di un gruppo, dove cio' che importa e' l' entità del gruppo e non il pensiero del singolo...dove la personalità viene annientata...e faccio davvero fatica ad accettare che cose del genere siano successe...ma e' evidente che la mia conoscenza dell' essere umano e' alquanto scarna...
Ritengo si' che ci siano alcune basi ideologiche dell' Onda in qualche movimento della politica italiana...senza ovviamente le estremizzazioni del caso...pero' non o se si puo' parlare di politica

E no secondo me non era inevitabile sfociare nella violenza...nel film e' il giusto mezzo con cui far arrivare il messaggio del film...ma come dicevate anche voi non e' successo nulla di simile nell' esperimento originario...piuttosto mi domando seriamente quale sia la nostra posizione..in Italia davvero potrebbe succedere nuovamente? Non abbiamo davvero imparato nulla? Secondo me oramai nella nostra cultura manca alla base quello spirito nazionalistico che diventa fondamento per l' autocrazia..al massimo tiriamo anche noi fuori qualche bandiera per i Mondiali...ma la nostra identità di popolo secondo me non e' molto salda...
Vecchio 03-06-2012, 08:08   #516
Esperto
L'avatar di Allocco
 

E' vero che nell'esperimento originale non ci fu violenza, ma è durato anche pochi giorni.
Il professore (reale) indì un'assemblea promettendo un messaggio nazionale di allargamento dell'"onda". Una rivoluzione nel quale quel movimento avrebbe conquistato il potere che gli spettava.
I resoconti dell'esperimento poi, a quanto ho letto, derivano esclusivamente dagli appunti del professore, i ragazzi non hanno voluto mai parlarne... e non mi è difficile immaginare il perché:

Noi crediamo che non potrebbe mai succedere, che manchi lo spirito nazionalista, o che in noi ci sia una forza che ci manterrebbe all'esterno..
Ma ciò che è davvero interessante di questi esperimenti (mi riferisco anche all'elettroshock Milgram, o al carcere di Stanford..) è che dimostrano come le qualità individuali e il setting generale siano poco rilevanti in fondo.
E' chiaro che ci sono delle persone che si rifiutano di farne parte, ma sono una percentuale talmente misera da permetterci di dubitare di noi stessi.

Anche io credo che me ne sarei tirato fuori... Ma nonostante questo, quando lavoro, e quindi ho un capo, se quello mi dice di ingannare qualcuno io mi autogiustifico, mi deresponsabilizzo, e lo faccio.
Il concetto è identico, o no?
Vecchio 03-06-2012, 09:42   #517
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
Anche io credo che me ne sarei tirato fuori... Ma nonostante questo, quando lavoro, e quindi ho un capo, se quello mi dice di ingannare qualcuno io mi autogiustifico, mi deresponsabilizzo, e lo faccio.
Il concetto è identico, o no?
Credo che dipenda dal fatto che l'essere umano ha un forte ed innato senso del gruppo e delle gerarchie nel suo interno, questo specialmente nel passato preistorico ha permesso la sopravvivenza della nostra specie, e a mio avviso e' talmente radicato nel nostro DNA che non mi sorprendono i risultati di questi esperimenti.
Nel mio piccolo ho subito tutto questo quando sono stata introdotta in una setta, all'eta di 14 anni, mi sono identificata molto in certe situazioni del film.
Vecchio 03-06-2012, 10:07   #518
Banned
 

Ma oltre all' "onda" il cineforum non ha ancora proposto o suggerito alcun film?

bel film btw.

io comunque credo che perché l'esperimento cineforum prosegua sia necessario non incaponirsi su film che si trovano facilmente (es youtube o altro): un modo per trovarli o al massimo noleggiarli c'è sempre.
Vecchio 04-06-2012, 22:33   #519
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Ma come si fa a pensare che possiamo star discutendo da quasi 60 pagine de L'onda?

La lista dei film visti è nel primo post.

Per quanto riguarda la scelta se n'è già discusso ed è risultata la scelta ottimale, d'altronde non vedo come obbligare a noleggiare o cercare in edicola i film (chi vuole intendere intenda...) chi non ha voglia di farlo possa invogliare maggiore partecipazione rispetto ad avere film immediatamente disponibili.

Suvvia se qualcuno ha da proporre proponga altrimenti proseguiamo con Brazil!

Ultima modifica di Moonwatcher; 04-06-2012 a 22:36.
Vecchio 05-06-2012, 17:28   #520
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
se qualcuno ha da proporre proponga altrimenti proseguiamo con Brazil!
Mannaggia, ho il Dvd in Sicilia!
Mi potevi avvertire, no?

Scherzo... scherzo.
Invece mi son portato fin qui il videoclippone di Alan Parker... per non avere poi nessuna voglia di rivederlo
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata




Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:43.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2