FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 15-11-2014, 12:21   #1
Avanzato
L'avatar di Pulcina
 

Secondo voi è davvero necessario avere una vita sociale?
Percepite mai gli altri come un ostacolo o una tremenda seccatura?
In questo periodo non sopporto davvero nessuno, persino nel virtuale e mi chiedo se abbia senso sforzarsi di avere contatti con le persone se il risultato è solo generarmi malessere.
Vecchio 15-11-2014, 12:34   #2
Esperto
L'avatar di Atraius
 

Ma, non saprei. Io sono un tipo abbastanza solitario e tranquillo, non mi piace la confusione, odio discoteca, carnevale e roba così. Però a volte mi fa piacere fare due chiacchiere, qualche discorso a bischero, con persone tranquille come me. Ci sono momenti in cui vorrei trovarmi su un'isola deserta, altri in cui mi sento solo e vorrei avere compagnia.

Un'altra cosa... il non avere vita sociale (o comunque averne poca), a volte mi fa sentire diverso, non mi sento in sintonia con il mondo attuale, con la maggior parte dei giovani della mia età.
Vecchio 15-11-2014, 12:50   #3
Esperto
L'avatar di Ansiaboy
 

penso che bisogna trovare il giusto compromesso personale..


il mio problema è che poi sto male se non vedo nessuno mesi....
e ho voglia di condivisere battutine con altri esseri umani..


per me l'ideale è uscire tre volte alla settimana per 2-3 ore per volta...

il resto voglio la solitudine più disparata..


poi c'è da dire che vivo in un contesto "di paragone" nel sociale.. capace che se vivessi da solo me ne fregherebbe poco e sarei uno schizoide

in genere passate le tre orette mi stanco di socializzare..
Vecchio 15-11-2014, 12:53   #4
Esperto
L'avatar di Allocco
 

Vecchio 15-11-2014, 13:22   #5
Esperto
L'avatar di utopia?
 

Quote:
Originariamente inviata da Pulcina Visualizza il messaggio
Secondo voi è davvero necessario avere una vita sociale?
Percepite mai gli altri come un ostacolo o una tremenda seccatura?
In questo periodo non sopporto davvero nessuno, persino nel virtuale e mi chiedo se abbia senso sforzarsi di avere contatti con le persone se il risultato è solo generarmi malessere.
L'uomo ha bisogno di acqua, cibo, riparo.
Per procurarsi quella roba, c'è bisogno di denaro.
Per procurarsi denaro, bisogna lavorare.
Per lavorare, si è costretti ad avere a che fare col prossimo.

La società è strutturata in modo che i contatti sociali son relativamente indispensabili.
Siamo incastrati per benino.
Vecchio 15-11-2014, 13:28   #6
Principiante
 

secondo me in teoria si in pratica però mi son sempre ritrovato ha contatto con persone che si ricordano di me solo quando ne anno bisogno percò alla fine mi son deciso a stare il più possibile da solo
Vecchio 15-11-2014, 13:29   #7
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
Vecchio 15-11-2014, 13:32   #8
Esperto
L'avatar di Nimo
 

No, io NON voglio una cosiddetta "vita sociale". Peraltro trovo orrenda questa espressione. Non mi interessa questa "vita sociale", dato che la società mi fa schifo, mi basterebbe avere poche persone con cui andare d'accordo, e magari anche un compagno...

Quote:
Originariamente inviata da utopia? Visualizza il messaggio
Per procurarsi denaro, bisogna lavorare.
Per lavorare, si è costretti ad avere a che fare col prossimo.
Non generalizziamo. Ci sono lavori per cui i contatti sociali sono ridotti al minimo. Per esempio, c'è chi lavora via computer, riceve via mail il lavoro da fare e non deve incontrare nessuno.
Il denaro si può ereditare, si può vincere al gioco, si può acquisire tramite matrimonio, eccetera...

Quote:
Originariamente inviata da Atraius Visualizza il messaggio
il non avere vita sociale (o comunque averne poca), a volte mi fa sentire diverso, non mi sento in sintonia con il mondo attuale, con la maggior parte dei giovani della mia età.
Di questo dovresti essere molto contento!

Ultima modifica di Nimo; 15-11-2014 a 13:35.
Vecchio 15-11-2014, 13:33   #9
Esperto
L'avatar di Allocco
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio


Comunque, per quanto faccia cadere le palle e sia odioso ammetterlo, dice una grande verità:
Gli altri sono davvero necessari.

Detto ciò, non è necessario stare con gli altri.
Anche se consigliato, francamente. ._.
Vecchio 15-11-2014, 13:33   #10
Esperto
L'avatar di utopia?
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio
Una GIF sfiziosa, peccato per il finale esagerato.
Vecchio 15-11-2014, 13:34   #11
Esperto
L'avatar di Drifter
 

Direi proprio che sono necessari, non sono indispensabili per la sopravvivenza come acqua-cibo-aria, ma (almeno parlo per me) all'atto pratico è come se lo fossero. Ad esempio mi è capitato di stare da solo nella casa di vacanza dei miei genitori (è in una valle "vicino" Domodossola in Piemonte), casa completamente isolata (la frazione più vicina è a circa 1Km e sembra di essere in un villaggio Amish); fino a molti anni fa resistevo anche 4-5 giorni da solo, ora non vado su da tre anni e credo che non ci andrò mai più, l'ultima volta che sono andato sono scappato a casa dopo meno di un'ora; i miei adorano quel posto...
Vecchio 15-11-2014, 13:36   #12
Banned
 

Una vita eremitica e da soli, per me, è una vita all'insegna della mediocrità, dell'impoverimento e dall'alienazione e perdita di contatto con la realtà.

Per come la penso io, le uniche necessità sociali che vedo sono una persona accanto nel ruolo di fidanzata/compagna (e partner sessuale), un nucleo di parenti (genitori, fratelli/sorelle, ecc.) e il rapportarsi quotidianamente con persone che si possono definire amiche.

Questo è il minimo sindacale per me.

Poi, sta alla volontà del singolo essere modano, cercare l'assiduità nelle frequentazioni, ecc.

Personalmente cerco assiduità e presenza solo nella sfera sentimentale e sessuale.
Nella sfera amicale mi è indifferente frequentare una persona amica quotidianamente, mensilmente, annualmente, ecc.

Anche nelle dinamiche sociali, mi congedo e le evito quando non ne ho voglia.
Se mi tedia un'uscita la rifiuto.
Se un amico mi annoia in quel periodo, ho altro di meglio da fare, ho altre persone che mi danno di più, lo evito per cercarlo quando mi va ancora di frequentarlo.
Vecchio 15-11-2014, 13:44   #13
Esperto
L'avatar di utopia?
 

Quote:
Originariamente inviata da Nimo Visualizza il messaggio
Non generalizziamo. Ci sono lavori per cui i contatti sociali sono ridotti al minimo. Per esempio, c'è chi lavora via computer, riceve via mail il lavoro da fare e non deve incontrare nessuno.
Sono lavori che mantengono così bene?
Son lavori che, se non hai una cifra di partenza, puoi imparare a fare senza spender troppo?

O son lavori che vanno imparati studiando, e spendendo soldi per studiare?
Se non hai una base da investire, sei fregato comunque.

E più o meno tutti i lavori che ti capitano son lavori "da stare in mezzo alla gente", come si suol dire.

Quote:
Il denaro si può ereditare, si può vincere al gioco, si può acquisire tramite matrimonio, eccetera...
Casi relativamente "eccezionali".
Vecchio 15-11-2014, 14:20   #14
Esperto
L'avatar di Atraius
 

Quote:
Originariamente inviata da Nimo Visualizza il messaggio
...
Di questo dovresti essere molto contento!
Di cosa? Di avere poca, tendente a 0, vita sociale o di sentirmi diverso dalla maggior parte dei miei coetanei?

Il sentirmi diverso, per alcune cose mi va bene e ne sono anche fiero, per altre cose invece non mi piace.
Vecchio 15-11-2014, 14:36   #15
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio


Comunque, per quanto faccia cadere le palle e sia odioso ammetterlo, dice una grande verità:
Gli altri sono davvero necessari.

Detto ciò, non è necessario stare con gli altri.
Anche se consigliato, francamente. ._.
Ahahahahahah mi piace Twilight Zone ma spesso lascia troppa angoscia...
Però mi sembra che il corto dica più cose, ora però non saprei riordinarle tutte

Quote:
Originariamente inviata da utopia? Visualizza il messaggio
Una GIF sfiziosa, peccato per il finale esagerato.
Ma è anche episode-related! Ne cercavo una con un omino che tutto allegro va ad impiccarsi, ma non l'ho trovata.
Vecchio 15-11-2014, 15:37   #16
Banned
 

no. siamo solo noi stessi a dar loro eccessiva importanza e pertanto a farli diventare necessari
Vecchio 15-11-2014, 15:53   #17
Esperto
 

Secondo me si... senza gli altri non potrei realizzare alcune cose, e poi provo un senso di fastidio quando vedo due che si vogliono bene, intendo anche come amici. Quindi amo essere solitario ma non essere solo.
Vecchio 15-11-2014, 16:14   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da liuk76 Visualizza il messaggio
Una vita eremitica e da soli, per me, è una vita all'insegna della mediocrità, dell'impoverimento e dall'alienazione e perdita di contatto con la realtà.

Per come la penso io, le uniche necessità sociali che vedo sono una persona accanto nel ruolo di fidanzata/compagna (e partner sessuale), un nucleo di parenti (genitori, fratelli/sorelle, ecc.) e il rapportarsi quotidianamente con persone che si possono definire amiche.

Questo è il minimo sindacale per me.

Poi, sta alla volontà del singolo essere modano, cercare l'assiduità nelle frequentazioni, ecc.

Personalmente cerco assiduità e presenza solo nella sfera sentimentale e sessuale.
Nella sfera amicale mi è indifferente frequentare una persona amica quotidianamente, mensilmente, annualmente, ecc.

Anche nelle dinamiche sociali, mi congedo e le evito quando non ne ho voglia.
Se mi tedia un'uscita la rifiuto.
Se un amico mi annoia in quel periodo, ho altro di meglio da fare, ho altre persone che mi danno di più, lo evito per cercarlo quando mi va ancora di frequentarlo.
Concordo.
Vecchio 15-11-2014, 16:38   #19
Esperto
L'avatar di Ansiaboy
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio

Ma è anche episode-related! Ne cercavo una con un omino che tutto allegro va ad impiccarsi, ma non l'ho trovata.
si, l'avrei preferita anche io
Vecchio 15-11-2014, 18:19   #20
Esperto
L'avatar di Nimo
 

Quote:
Originariamente inviata da Atraius Visualizza il messaggio
Di cosa? Di avere poca, tendente a 0, vita sociale o di sentirmi diverso dalla maggior parte dei miei coetanei?
Della seconda, ma in fondo anche della prima.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Gli altri sono davvero necessari?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ma siamo davvero meglio degli altri? Walla SocioFobia Forum Generale 44 29-03-2013 12:40
I due ingredienti necessari. Who_by_fire SocioFobia Forum Generale 32 06-09-2011 10:18
Quanti introversi per davvero ci sono orange SocioFobia Forum Generale 71 10-04-2011 22:10
sono davvero tentato di arrenderemi... ragazzosingle SocioFobia Forum Generale 51 08-12-2006 00:23



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 01:08.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2