FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 03-08-2022, 15:52   #1
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Ciao forum,

Piccolo sfoghetto; niente di importante o soprattutto - e me ne dispiace - che possa apportare qualcosa al forum. Ma ora mi son dovuto stendere sul letto con mal di stomaco perché sto "incassando" da settimane senza avere uno straccio di sfogo.

Come forse ho detto, d'estate la gestione di mia madre da 3 GG a settimana diventa continua. È buona, generosa eccetera ma ex pasionaria politica, più prepotente che assertiva e iperattiva. È un mese che devo sorbirmi tutti i telegiornali su cui commenta con i soli 3 argomenti che conosce, sempre a ripetizione, sempre con livore, sempre le stesse cose. Se non ci sono tg dà sfogo alle sue ossessioni per la pulizia. Già alle 6 del mattino spazza, lava, il tutto in una casa con spazi minuscoli che non consente privacy o distanza. In tutto questo osserva ogni mio movimento e mi dice cosa non va nel mio modo di tenere il cucchiaio e mille altre cose. Se non trova niente da dire inizia a criticare i mariti delle figlie delle sue amiche che secondo lei non lavorano (detto da una che ha lavorato un solo anno in vita sua e in condizioni ottimali). Tra parentesi questo tipo di critica sarebbe ottimo materiale per le solite discussioni del forum: ora che per l'età (quasi 90) i freni inibitori le si sono annullati e senza generalizzare vedo bene cosa si aspetta la tipologia di donna in cui rientra mia madre. Beta provider, scansati. Restano rari momenti in cui potremmo vedere un film ma partono i commenti su quanto sono invecchiati gli attori e poi "questo è quello che mise le corna alla moglie" oppure che quella certa attrice si è goduta la vita con molti uomini (ma la parola più usata da mia madre inizia per zeta). Inutile tentare di vedere un film con questo basso continuo.

Su YouTube ci sono solo tre arrangiamenti scritti da me in diversi anni. Negli ultimi 10 se siamo fisicamente separati mi telefona diverse volte al giorno. Ogni nota sul pentagramma mi costa ore perché i 10 secondi che servirebbero sono seguiti dalle tante ore che mi servono a rasserenarmi dopo aver avuto a che fare con lei. Ho fatto il conto che metà di tutto il mio tempo sono esposto a questo bombardamento. Quattro quinti dell'altra metà mi servono per riprendermi da questo bombardamento e in quel che resta c'è cucinare, tenere ordinata casa, bollette, burocrazia eccetera.

Ecco, adesso a letto col mal di stomaco e la sensazione di una cappa di disagio sul mio animo che mai mi abbandona, mi viene il pensiero "quando c....o si leva dalle p....e?". Lo so è orrendo perché è mia madre, ma è un pensiero che sta diventando ormai fisso.

A voi è mai capitato? Non mi dite che mi devo allontanare da lei, sono 20 anni che lo so in tutta la profondità delle relative implicazioni. Non posso perché se pure è indipendente sulle cose personali le serve assistenza e non vuole badanti o altro. Sa benissimo che nessuno le resterebbe vicino più di un mese e approfitta dell'unica persona che ha sottomano, me. Gli altri parenti conoscendola sono letteralmente emigrati e ci sono solo io. Quindi niente consigli la cui richiesta non è lo scopo del post. Esistesse un modo ammesso dalla legge l'avrei già messo in atto dato che percepisco la situazione come un tentativo più o meno inconscio di annientarmi.

Scusate il post inutile per un problema che è la decima parte di quelli dell'utente medio ma adesso sono veramente giù di morale. Non ho le spalle larghe.

Ultima modifica di pokorny; 03-08-2022 a 15:56.
Ringraziamenti da
Atlas (04-08-2022), CongaBlicoti_96 (04-08-2022), spezzata (03-08-2022), XL (04-08-2022)
Vecchio 03-08-2022, 16:18   #2
Esperto
L'avatar di spezzata
 

La sola cosa che posso dedurre da questo post è che l'inferno è sulla terra non certo quando siamo morti come la chiesa vorrebbe farti credere.
Da quel che ho potuto capire di te (anche dai tuoi precedenti post) è che ti sei annullato completamente per la tua famiglia. Sarà la mia stessa sorte se non m'impicco prima.
Mi dispiace molto.

Ultima modifica di spezzata; 03-08-2022 a 16:24.
Vecchio 03-08-2022, 16:20   #3
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da spezzata Visualizza il messaggio
La sola cosa che posso dedurre da questo post è che l'inferno è sulla terra non certo quando siamo morti.
Da quel che ho potuto capire di te (anche dai tuoi precedenti post) è che ti sei annullato completamente per la tua famiglia. Sarà la mia stessa sorte se non m'impicco prima.
Mi dispiace molto.
Più che altro sono stato annullato essendo l'elemento debole ,😁
Vecchio 03-08-2022, 16:25   #4
Intermedio
 

dille chiaramente e con i dovuti modi ,che è necessario che si dia una calmata, prova !
Vecchio 03-08-2022, 16:26   #5
Esperto
L'avatar di spezzata
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
Più che altro sono stato annullato essendo l'elemento debole ,😁
Vecchio 03-08-2022, 16:32   #6
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da OLAF Visualizza il messaggio
dille chiaramente e con i dovuti modi ,che è necessario che si dia una calmata, prova !
Forse non ho reso abbastanza l'idea che è mezza fuori di testa. Comunque poco dopo aver postato mi ha visto star male sul letto, ha fatto l'ennesima lamentela stavolta su un condomino, le ho detto gentilmente ma fermamente che non ce la faccio più e si è incavolata dicendo che sono intollerante. Questo accade qualche volta l'anno, figurati se non ho provato tutte le strade e quante volte.

Come era mio padre, altro matto ferocemente prepotente, l'unico modo di risolvere i problemi con persone così è che si levino dalle scatole.
Vecchio 03-08-2022, 16:38   #7
Intermedio
L'avatar di Charlie Dev
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
mi viene il pensiero "quando c....o si leva dalle p....e?". Lo so è orrendo perché è mia madre, ma è un pensiero che sta diventando ormai fisso.
Prova a desiderarlo ardentemente, magari si avvera

A parte gli scherzi, come pensiero non lo trovo orrendo, perché da quanti anni è che la subisci e la sopporti? Poi con l'età si sa che alcuni diventano di una pesantezza impressionante, ci vuole una pazienza infinita per starci accanto

Purtroppo non ho consigli validi, posso darti la mia solidarietà e basta
Ringraziamenti da
pokorny (03-08-2022)
Vecchio 03-08-2022, 16:51   #8
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
Forse non ho reso abbastanza l'idea che è mezza fuori di testa. Comunque poco dopo aver postato mi ha visto star male sul letto, ha fatto l'ennesima lamentela stavolta su un condomino, le ho detto gentilmente ma fermamente che non ce la faccio più e si è incavolata dicendo che sono intollerante. Questo accade qualche volta l'anno, figurati se non ho provato tutte le strade e quante volte.

Come era mio padre, altro matto ferocemente prepotente, l'unico modo di risolvere i problemi con persone così è che si levino dalle scatole.
e rispondile " sì, non tollero più il tuo continuo lamentarsi e criticare , dammi pace !"
Vecchio 03-08-2022, 18:21   #9
Esperto
L'avatar di Angus
 

Non è un consiglio ma una curiosità. Hai provato con il metodo spiazzamento? Investendola di attenzioni, gentilezza, presenza, carinerìe.

Resistendo alle sue prime opposizioni implicite, mi chiedo quale sarebbe il risultato.
Vecchio 03-08-2022, 18:28   #10
Esperto
L'avatar di Angus
 

Oppure iniziando a lamentarti ossessivamente e petulantemente anche tu di qualcosa

Ok, dico per scherzare, penso di capire il tuo problema nella sua serietà.
Vecchio 03-08-2022, 18:45   #11
Esperto
 

Io per ora questa cosa non la vivo perché ci sono ancora entrambi. Ma sarà inevitabile che prima o poi ne rimarrà solo uno. Di carattere sono normali, non troppo rompiscatole, ma bisogna vedere quando invecchieranno ancora di più.
Io cmq se serve la badante gliela metto, anche solo mezza giornata. Poi gli starò vicino cmq, anche perché la badante ha le ferie e i gg liberi, ma non ci posso stare sempre, e poi lavorando non potrei proprio.
Però se poi la badante non la vogliono cosa farò? Ritorno a vivere nella mia vecchia casa con uno di loro? Impensabile, spero di non doverlo mai fare, sarebbe la mia pietra tombale.

Tu casomai comprati una di quelle casette in legno prefabbricate e la metti vicino alla sua così gli puoi andare a dare uno sguardo quando vuoi però hai l'indipendenza.
Vecchio 03-08-2022, 21:10   #12
Esperto
L'avatar di Xchénnpossoreg?
 

Quote:
Originariamente inviata da OLAF Visualizza il messaggio
e rispondile " sì, non tollero più il tuo continuo lamentarsi e criticare , dammi pace !"
Non credo sia così semplice.
Tra l'altro parliamo di una persona anziana.. e gli anziani non cambiano.
Ringraziamenti da
pokorny (04-08-2022)
Vecchio 04-08-2022, 08:57   #13
Principiante
 

mi ritrovo in una situazione molto simile purtroppo. i miei sono entrambi costantemente presi da continue discussioni inutili su persone che non conoscono neanche o parenti poco compatibili con la loro mi permetto di definire piuttosto bassa visione delle cose sulla vita. durante il giorno tutti i giorni li sento sbraitare contro qualcuno senza alcun valido motivo e la situazione in anni non è mai cambiata di una virgola. il problema delle pulizie non ce l'ho perché le faccio io anche se a volte ho l'impressione che la cosa li infastidisca in qualche misura e preferiscano vivere nello sporco. io cerco di isolarmi il più possibili dedicandomi alla lettura o a qualche film in camera mia, ma hanno un tono di voce talmente alto che mi è praticamente impossibile ignorare i loro discorsi assurdi. l'unica soluzione sarebbe quella di lavorare e andarmene fuori di casa ma come faccio con questa maledetta ansia che mi attanaglia al solo pensarci. forse dovrei veramente andare in terapia ma non so come potrebbero prenderla i miei, ho paura di un'eventuale risposta che vada oltre la solita foga nel parlare. che peso insopportabile. a volte penso che preferirei ammalarmi di qualcosa di serio e godere della pace del ricovero ospedaliero.
Vecchio 04-08-2022, 09:05   #14
Esperto
L'avatar di vikingo
 

Meglio matti che perfettini ahh
Vecchio 04-08-2022, 09:29   #15
Esperto
L'avatar di Varano
 

io quando non ne potevo più ho comprato al brico delle cuffie anti-rumore da 25-30 decibel e nonostante tutto sentivo ancora dei rumori ma almeno comunicavo che non volevo essere disturbato.
qualcosa facevano, mi sentivo meglio nel mondo ovattato ma avrei voluto cuffie isolanti totalmente dal rumore. il mio desiderio era quello di diventare sordo, perchè a un sordo più di tanto non puoi rompere le palle, e avrei potuto continuare a leggere, a scrivere, ecc.
Vecchio 04-08-2022, 10:08   #16
Esperto
L'avatar di spezzata
 

Quote:
Originariamente inviata da Varano Visualizza il messaggio
il mio desiderio era quello di diventare sordo, perchè a un sordo più di tanto non puoi rompere le palle, e avrei potuto continuare a leggere, a scrivere, ecc.
Nonostante non arrivi neppure più a sopportare le tonalità di voce dei miei genitori (soprattutto quando sono alte), diventare sorda proprio no. Non potrei più ascoltare la musica, e vedere un film senza leggere i sottotitoli. Sarebbe triste. Senza contare che la musica per me è rimasta la sola ancora di salvezza alla quale mi aggrappo ancora, anche se debolmente.

Ultima modifica di spezzata; 04-08-2022 a 10:23.
Vecchio 04-08-2022, 10:34   #17
Intermedio
L'avatar di Impasse
 

Purtroppo questo thread non fa che confermare ciò che ho sempre pensato: per separarsi completamente dai genitori non basta essere solamente indipendenti economicamente, ma bisogna avere anche molto culo. Specie con i genitori anziani, non è facile prendere tutto e andarsene, magari sbattendo anche la porta. A parte che la legge è chiara in merito all'abbandono di anziani, ma poi è ovvio che se uno ha avuto la possibilità di tagliare i ponti con i genitori è perchè se l'è potuto permettere: magari ha fratelli (spesso sorelle) che si occupano loro dei genitori, oppure, per quanto siano stati stronzi questi genitori, hanno avuto almeno la decenza di non oltrepassare un certo limite.
Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
Scusate il post inutile per un problema che è la decima parte di quelli dell'utente medio ma adesso sono veramente giù di morale. Non ho le spalle larghe.
No guarda, alcuni qui non hanno manco idea di cosa significhi vivere una situazione del genere. Anzi, forse danno troppo per scontato la possibilità che hanno avuto.
Ringraziamenti da
spezzata (04-08-2022)
Vecchio 04-08-2022, 11:12   #18
Esperto
L'avatar di spezzata
 

@Impasse

Sì, in parte credo anche io. Cioè io per liberarmi dei miei (almeno in parte) dovrei andare a vivere a ore di distanza. Per liberarmente completamente non basterebbe neppure andare in Giappone. Verrebbero pure là un paio di settimane l'anno e pretenderebbero che li ospitassi in casa mia.

Diverso tempo fa ebbi una conversazione con mia madre non mi ricordo perché arrivammo a quel punto ma dissi: "E se vado a vivere da un'altra parte?", "Eh vorra dire che tutti i settimana o quasi verrai qui ad aiutarmi a fare questo e quello e ad aiutare a portare avanti la nostra seconda attivita", "E se me ne andassi in Germania?", "Eh, prenderai le ferie o verrai nei fine settimana quando ti chiameremo, rimarrai disponibile e tornerai a casa a darmi una mano". Ma già lì si vedeva che il fatto la turbava, il mio andarsene. Sostanzialmente i miei vogliono che io lavori, che lavoro sia non importa, che io giadagni poco uguale, tanto devo star lì con loro mica pagarmi un affitto e farmi una vita mia. D'altronde i miei hanno concepito una persona che deve essere una sottoposta, una badante, non una figlia. Io non so neppure dare un significato alla libertà.... ma ho sempre invidiato chi ce l'ha.
Quando ho fatto il Servizio Civile (l'unico lavoro che ho fatto), secoli fa, i giorni di ferie li sceglievano i miei, non io. E poi mi si chiede pure perché non voglio lavorare... non ho scelta neppure su cosa fare del mio tempo libero. L'unica è andarsene lontano (ma non so come) e mettere dei paletti nel tempo.. una volta andata a vivere a 5 o 6 ore di macchina credo sarà un minimo (un minimo!) più facile. Anche se.. non lo so... mio padre è il tipo che monta in macchina e viene a casa tua senza dirti niente se vuole qualcosa da te... è un incubo. Forse quando non ci saranno più sarò libera? Ma i parenti... anche loro pretendono a volte un braccio o una gamba. Quando moriranno i miei morirò anche io, tanto non lavoro, non ho soldi, non ho niente.... e a quel punto non potrò andare avanti da sola.
Ma penso schiatterò prima che possano morire i miei...sono sempre più stanca di tutto.

Ultima modifica di spezzata; 04-08-2022 a 11:18.
Vecchio 04-08-2022, 11:17   #19
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da spezzata Visualizza il messaggio
@Impasse

Sì, in parte credo anche io. Cioè io per liberarmi dei miei (almeno in parte) dovrei andare a vivere a ore di distanza. Per liberarmente completamente non basterebbe neppure andare in Giappone. Verrebbero pure là un paio di settimane l'anno e pretenderebbero che li ospitassi in casa mia.

Diverso tempo fa ebbi una conversazione con mia madre non mi ricordo perché arrivammo a quel punto ma dissi: "E se vado a vivere da un'altra parte?", "Eh vorra dire che tutti i settimana o quasi verrai qui ad aiutarmi a fare questo e quello e ad aiutare a portare avanti la nostra seconda attivita", "E se me ne andassi in Germania?", "Eh, prenderai le ferie o verrai nei fine settimana quando ti chiameremo, rimarrai disponibile e tornerai a casa a darmi una mano". Ma già lì si vedeva che il fatto la turbava, il mio andarsene. Sostanzialmente i miei vogliono che io lavori, che lavoro sia non importa, che io giadagni poco uguale, tanto devo star lì con loro mica pagarmi un affitto e farmi una vita mia. D'altronde i miei hanno concepito una persona che deve essere una sottoposta, una badante, non una figlia. Io non so neppure dare un significato alla libertà.... ma ho sempre invidiato chi ce l'ha.
Quando ho fatto il Servizio Civile (l'unico lavoro che ho fatto), secoli fa, i giorni di ferie li sceglievano i miei, non io. E poi mi si chiede pure perché non voglio lavorare... non ho scelta neppure su cosa fare del mio tempo libero. L'unica è andarsene lontano (ma non so come) e mettere dei paletti nel tempo.. una volta andata a vivere a 5 o 6 ore di macchina credo sarà un minimo (un minimo!) più facile. Anche se.. non lo so... mio padre è il tipo che monta in macchina e viene a casa tua senza dirti niente se vuole qualcosa da te... è un incubo. Forse quando non ci saranno più sarò libera? Ma i parenti... anche loro pretendono spesso un braccio o una gamba. Quando moriranno i miei morirò anche io, tanto non lavoro, non ho soldi, non ho niente.... e a questo punto non posso andare avanti da sola.
Che situazione soffocante
Gli hai mai fatto notare che non sei di loro proprietà ma hai diritto di vivere una tua vita indipendente?
Vecchio 04-08-2022, 11:20   #20
Esperto
L'avatar di spezzata
 

Quote:
Originariamente inviata da Aurora. Visualizza il messaggio
Che situazione soffocante
Gli hai mai fatto notare che non sei di loro proprietà ma hai diritto di vivere una tua vita indipendente?
Sarebbe inutile purtroppo.
Ringraziamenti da
pokorny (04-08-2022)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Genitori insopportabili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
i vostri genitori che tipo di genitori sono Tortina95 Amore e Amicizia 37 21-05-2021 14:37
Etichette insopportabili Edera SocioFobia Forum Generale 6 27-10-2020 18:19
Genitori insopportabili Satiah SocioFobia Forum Generale 20 03-03-2013 18:05
Rumori insopportabili rocky9 Ansia e Stress Forum 22 29-10-2012 18:32
Le cose insopportabili delle ragazze/donne shycrs Amore e Amicizia 282 20-04-2011 09:24



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 06:54.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2