FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 18-05-2017, 22:42   #9341
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Non ho seguito la polemica ma il principio di appendere tutti i fascisti a testa in giù mi sembra corretto.

Comunque, rispondendo ad alcuni post precedenti, è vero che molti attuali governi sono additabili di fascismo benché non si azzardino minimamente a rievocarlo iconograficamente, però farei rientrare nell'etichetta 'fascistoide' anche i partiti di destra vicini alla Le Pen, cito un semplice passaggio dal libro di storia che sto usando a scuola:
"Il nazifascismo è tendenzialmente irrazionalista (si basa su concetti mitici e privi di un riscontro oggettivo quali nazione, sangue, razza, spirito); è antiuniversalista (non si rivolge a tutti gli uomini ma solo agli uomini della razza eletta che ha il compito di affermarsi sulle altre)." Epurandolo dall'estremizzazione nazista, mi sembra un perfetto quadro della dottrina lepenista.

Ultima modifica di Gummo; 18-05-2017 a 22:48.
Vecchio 18-05-2017, 22:49   #9342
Banned
 

Ansiolino ma per te è peggiore Stalin o Hitler?
Vecchio 18-05-2017, 22:57   #9343
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Gummo98 Visualizza il messaggio
Non ho seguito la polemica ma il principio di appendere tutti i fascisti a testa in giù mi sembra corretto.

Comunque, rispondendo ad alcuni post precedenti, è vero che molti attuali governi sono additabili di fascismo benché non si azzardino minimamente a rievocarlo iconograficamente, però farei rientrare nell'etichetta 'fascistoide' anche i partiti di destra vicini alla Le Pen, cito un semplice passaggio dal libro di storia che sto usando a scuola:
"Il nazifascismo è tendenzialmente irrazionalista (si basa su concetti mitici e privi di un riscontro oggettivo quali nazione, sangue, razza, spirito); è antiuniversalista (non si rivolge a tutti gli uomini ma solo agli uomini della razza eletta che ha il compito di affermarsi sulle altre)." Epurandolo dall'estremizzazione nazista, mi sembra un perfetto quadro della dottrina lepenista.
a testa in giù (fascisti) o col cappio alla gola (comunisti e partigiani) è sempre la stessa fine (se è a questo che volevi arrivare, visto che non hai seguito la polemica e quindi il tuo intervento potevi evitarlo)

Quanto a quello che leggi, le uniche cose giuste (riferito ai concetti senza riscontro) sono razza (mescolata in migliaia di anni e quindi per forza di cose non ''pura'') spirito e sangue; non è così per la nazione in quanto ha dei confini ed è stata ''costruita'' da uomini che hanno versato sangue e sudore (lo stesso non si può dire degli stati dell'africa nera visto che nemmeno nei loro periodi senza schiavitù erano ''civili'')
Vecchio 18-05-2017, 23:02   #9344
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Svers0 Visualizza il messaggio
Ansiolino ma per te è peggiore Stalin o Hitler?
perchè mi fai questa domanda? Lo scopo è arrivare ad ottenere ''entrambi erano mostri e nessuno dei due è indifendibile o migliore dell'altro''?
comunque rispondendo secondo logica (ovvero rifacendomi alle citate fonti tanto care al compagno winston) è peggio Stalin visto le morti che ha causato e le barbarie fatte (sia uccisioni che soprusi).


Ora te lo chiedo io però: per te è peggio Stalin o Hitler?
Vecchio 18-05-2017, 23:03   #9345
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
a testa in giù (fascisti) o col cappio alla gola (comunisti e partigiani) è sempre la stessa fine (se è a questo che volevi arrivare, visto che non hai seguito la polemica e quindi il tuo intervento potevi evitarlo)
Nono, volevo solo dire che secondo me è giusto che i fascisti vengano appesi a testa in giù. Comunisti e partigiani, se diligenti, sono da elogiare.

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio

Quanto a quello che leggi, le uniche cose giuste (riferito ai concetti senza riscontro) sono razza (mescolata in migliaia di anni e quindi per forza di cose non ''pura'') spirito e sangue; non è così per la nazione in quanto ha dei confini ed è stata ''costruita'' da uomini che hanno versato sangue e sudore (lo stesso non si può dire degli stati dell'africa nera visto che nemmeno nei loro periodi senza schiavitù erano ''civili'')
I confini della nazione però variano, pensiamo anche a quelli dell'Italia, quante volte sono stati modificati? La nazione è qualcosa di bello purché non travalichi altri valori, non dovrebbe mai portare a discriminazioni o conflitti perché è solo una convenzione supportata da delle leggi (e dalle cartine geografiche).

Ultima modifica di Gummo; 18-05-2017 a 23:05.
Vecchio 18-05-2017, 23:14   #9346
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
perchè mi fai questa domanda? Lo scopo è arrivare ad ottenere ''entrambi erano mostri e nessuno dei due è indifendibile o migliore dell'altro''?
comunque rispondendo secondo logica (ovvero rifacendomi alle citate fonti tanto care al compagno winston) è peggio Stalin visto le morti che ha causato e le barbarie fatte (sia uccisioni che soprusi).


Ora te lo chiedo io però: per te è peggio Stalin o Hitler?
Hitler, secondo me batte Stalin pure come morti se consideriamo la guerra.
Vecchio 18-05-2017, 23:18   #9347
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Gummo98 Visualizza il messaggio
Nono, volevo solo dire che secondo me è giusto che i fascisti vengano appesi a testa in giù. Comunisti e partigiani, se diligenti, sono da elogiare.
è un tuo parere, peccato però per te, che la storia racconti anche di comunisti appesi al collo se non peggio (quindi ripeto, nel caso tu non sappia distinguere, entrambi fanno la stessa fine)

Quote:
Originariamente inviata da Gummo98 Visualizza il messaggio
I confini della nazione però variano, pensiamo anche a quelli dell'Italia, quante volte sono stati modificati? La nazione è qualcosa di bello purché non travalichi altri valori, non dovrebbe mai portare a discriminazioni o conflitti perché è solo una convenzione supportata da delle leggi (e dalle cartine geografiche).
qualche km^2 tolto o preso non fanno una nazione in senso lato...
Se per te una nazione è ''solo'' una convenzione supportata da delle leggi (e dalle cartine geografiche) penso tu non abbia valori, come minimo, morali, ma da come hai risposto sopra confermi la cosa.
Vecchio 18-05-2017, 23:20   #9348
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Svers0 Visualizza il messaggio
Hitler, secondo me batte Stalin pure come morti se consideriamo la guerra.
dici ''pure'', vuol dire che anche come soprusi Hitler batte Stalin? Vaaaaaaaaa bene.
Vecchio 18-05-2017, 23:25   #9349
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Io conosco i valori della dignità di ogni essere umano e della liberazione dalle catene dello sfruttamento, finché la nazione coi suoi valori e le sue tradizioni consegue questi obiettivi per me è oro, altrimenti può anche implodere.

Secondo molte stime Stalin non ha 'mietuto' più di 5 milioni di morti, mentre il solo olocausto ne ha portate al macello almeno il doppio. Comunque devo dire a favore di entrambi che questa corsa a chi ha fatto più morti non è secondo me la più corretta, bisogna guardare anche alle motivazioni dietro queste morti, e per quanto mi riguarda nessun omicidio pareggia in efferatezza uno compiuto solo sulla base di distinzioni razziali.
Vecchio 18-05-2017, 23:27   #9350
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
dici ''pure'', vuol dire che anche come soprusi Hitler batte Stalin? Vaaaaaaaaa bene.
Tieni conto che Stalin ha regnato per un periodo più lungo.
Vecchio 18-05-2017, 23:29   #9351
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Svers0 Visualizza il messaggio
Tieni conto che Stalin ha regnato per un periodo più lungo.
appunto! aveva vinto, che motivo c'era quindi di continuare a tenere prigionieri, uccidere, affamare il popolo?
Vecchio 18-05-2017, 23:34   #9352
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
appunto! aveva vinto, che motivo c'era quindi di continuare a tenere prigionieri, uccidere, affamare il popolo?
Affamare il popolo? Ma lo sai come vivevano le cosiddette 'anime' sotto il regime zarista? Erano schiavi che venivano usurpati dei loro averi e sfruttati come animali. Dopo la rivoluzione, il popolo era dalla parte di Lenin e Stalin, coloro che hanno ridato ai russi la proprietà delle fabbriche e delle terre. Il 'popolo affamato' non è più esistito dalla fine della seconda guerra mondiale, chiunque aveva diritto a cibo, sanità e istruzione. La dittatura era l'unica scelta possibile, la Russia aveva contro praticamente tre quarti di mondo, prima del '49 (rivoluzione cinese) non aveva altro interlocutore comunista che la Corea del nord, sai che aiuto.
Vecchio 18-05-2017, 23:46   #9353
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Gummo98 Visualizza il messaggio
Io conosco i valori della dignità di ogni essere umano e della liberazione dalle catene dello sfruttamento, finché la nazione coi suoi valori e le sue tradizioni consegue questi obiettivi per me è oro, altrimenti può anche implodere.
allora non conosci la storia perchè durante il Fascismo non vi erano sfruttati (almeno in Italia), durante il comunismo (Urss) invece eccome se c'erano!

Quote:
Originariamente inviata da Gummo98 Visualizza il messaggio
Secondo molte stime Stalin non ha 'mietuto' più di 5 milioni di morti, mentre il solo olocausto ne ha portate al macello almeno il doppio. Comunque devo dire a favore di entrambi che questa corsa a chi ha fatto più morti non è secondo me la più corretta, bisogna guardare anche alle motivazioni dietro queste morti, e per quanto mi riguarda nessun omicidio pareggia in efferatezza uno compiuto solo sulla base di distinzioni razziali.
Già, stime che ogni tot anni vengono rettificate al ribasso, come mai? Pensi che si voglia riabilitare il Nazismo o semplicemente raccontare la verità?
Stalin e i suoi generali mandavano l'esercito (contadini obbligati ad arruolarsi e equipaggiati come meglio potevano) allo sbaraglio precedendo i carri per far saltare le mine e per stanare i tedeschi, senza contare comunque tutte le uccisioni, stupri ecc fatte in Germania e durante tutto il periodo al potere (ma tanto che ve lo dico a fare?)
No infatti, è moooolto meglio e benevolo uccidere per motivi politici. Ma fammi il piacere va. E non dimenticare che anche il Tuo ha ucciso gli ebrei, lui perchè lo ha fatto? Perchè erano troppo russi?
Inoltre tu restringi al solo fine razziale lo sterminio degli ebrei quando invece vi era anche un motivo economico (ti dice niente finanza ebraica?).
Vecchio 18-05-2017, 23:51   #9354
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Gummo98 Visualizza il messaggio
Affamare il popolo? Ma lo sai come vivevano le cosiddette 'anime' sotto il regime zarista? Erano schiavi che venivano usurpati dei loro averi e sfruttati come animali. Dopo la rivoluzione, il popolo era dalla parte di Lenin e Stalin, coloro che hanno ridato ai russi la proprietà delle fabbriche e delle terre. Il 'popolo affamato' non è più esistito dalla fine della seconda guerra mondiale, chiunque aveva diritto a cibo, sanità e istruzione. La dittatura era l'unica scelta possibile, la Russia aveva contro praticamente tre quarti di mondo, prima del '49 (rivoluzione cinese) non aveva altro interlocutore comunista che la Corea del nord, sai che aiuto.
Infatti gli abitanti delle nazioni dell'Urss occupate dai nazisti preferivano stare sotto alla Germania perchè sotto la Russia stavano troppo bene e si sentivano in colpa.
e poi scusa, ma ancora sto ridendo, chi ha ridato la proprietà a chi??? ma tu la storia dove l'hai studiata, a casa di Stalin?
Sempre citando le tue idiozie posso anche aggiungere che il popolo italiao e tedesco erano dalla parte di Mussolini e Hitler, allora confermi che erano nel giusto??
Il comunismo visto quello che dici (''Il 'popolo affamato' non è più esistito dalla fine della seconda guerra mondiale, chiunque aveva diritto a cibo, sanità e istruzione.'') perchè si stava troppo bene e per colpa degli invidiosi fascisti!!!!!1!!!1!uno!!!!
Dai su, non sai quel che dici, evita di scrivere cavolate quindi

Ultima modifica di ansiolino; 18-05-2017 a 23:58.
Vecchio 19-05-2017, 00:00   #9355
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Perché, forse i soldati tedeschi non stupravano le russe? E gli americani non stupravano le italiane? E i sei milioni di ebrei uccisi erano tutti finanzieri?
Ti risulta che le fabbriche sovietiche fossero sovraintese da padroni che cercavano il profitto - ammazzando gli operai -, come in Italia, oppure che nelle piantagioni rurali ci fossero caporali che sfruttavano immigrati pagandoli in nero? Nell'URSS la dignità dei lavoratori era garantita perché non era più una dittatura della minoranza ma della maggioranza.
Quando è caduta la dittatura fascista migliaia di persone si sono accalcate desiderose di frantumare la testa a Mussolini, quando è morto Stalin milioni di lavoratori lo hanno pianto in tutto il mondo, tant'è che le popolazioni russe non si sono sollevate contro l'Unione Sovietica stalinista ma contro quella revisionista nata dopo la sua morte, quella votata al mercato, alla coesistenza delle classi e alla convivenza con l'imperialismo. Oggi la maggior parte dei russi vorrebbe il ritorno dell'URSS, non mi risulta lo stesso per il regime fascista e nazista.
Io non mi sono mai permesso di dire che spari cazzate, però a questo punto sono legittimato a dire che le cavolate semmai le stai sparando tu.
Vecchio 19-05-2017, 00:35   #9356
Banned
 

Sto forum è formato dai rossi che minimizzano i crimini dei regimi comunisti e dai neri che minimizzano quelli dei regimi fascisti, poi c'è Winston a metà strada che butta merda ad entrambi i sistemi e si ritrova a flammare con tutti o perché poco comunista o perché troppo comunista a seconda dei punti di vista.

Ultima modifica di Svers0; 19-05-2017 a 00:39.
Vecchio 19-05-2017, 12:34   #9357
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Gummo98 Visualizza il messaggio
Perché, forse i soldati tedeschi non stupravano le russe? E gli americani non stupravano le italiane? E i sei milioni di ebrei uccisi erano tutti finanzieri?
Ti risulta che le fabbriche sovietiche fossero sovraintese da padroni che cercavano il profitto - ammazzando gli operai -, come in Italia, oppure che nelle piantagioni rurali ci fossero caporali che sfruttavano immigrati pagandoli in nero? Nell'URSS la dignità dei lavoratori era garantita perché non era più una dittatura della minoranza ma della maggioranza.
Quando è caduta la dittatura fascista migliaia di persone si sono accalcate desiderose di frantumare la testa a Mussolini, quando è morto Stalin milioni di lavoratori lo hanno pianto in tutto il mondo, tant'è che le popolazioni russe non si sono sollevate contro l'Unione Sovietica stalinista ma contro quella revisionista nata dopo la sua morte, quella votata al mercato, alla coesistenza delle classi e alla convivenza con l'imperialismo. Oggi la maggior parte dei russi vorrebbe il ritorno dell'URSS, non mi risulta lo stesso per il regime fascista e nazista.
Io non mi sono mai permesso di dire che spari cazzate, però a questo punto sono legittimato a dire che le cavolate semmai le stai sparando tu.

no vabbè, tu non sai minimamente quello che scrivi, non ha senso parlare con te e, sono strasicuro che anche winston direbbe lo stesso.
Ti rendi conto delle mega eresie ed errori che scrivi???
Chi ha parlato di stupri?? I russi sfruttavano fino all'osso gli altri popoli facenti parte dell'Urss, li costringevano alla fame (oltre a non avere libertà). Accidenti in poco tempo gli ebrei uccisi sono passati da più di 5 milioni a 6 milioni?? Oltrettutto quando tutti gli storici stanno revisionando al ribasso le stime delle vittime dell'olocausto?
Durante la tua amata Urss le attività erano tutte in mano allo stato e il popolo aveva meno del giusto per campare, altro che dignità del lavoratore!! Chiedi ai turisti russi un pò attempati come si stava sotto il regime...
I veri diritti il lavoratore li aveva con il Fascismo (tanto è vero che, inventate o no dal Regime ma rese costanti da esso, molte istituzioni, leggi, ecc sono ancora vigenti al giorno d'oggi). Tanti si accalcarono per frantumare la testa a Mussolini perchè aveva perso la guerra e non erano comunque la totalità degli italini. Tu pensi quindi che Stalin se avesse perso sarebbe stato amato? O che tutti gli abitanti dell'Urss abbiano pianto per la morte di Stalin???? ahahahahahahah dai su ripigliati.
Se la maggior parte dei russi volesse un ritorno dell'Urss (e gli abitanti degli altri stati??? lo sai almeno cos'è l'Urss??) perchè non vince un partito politico che vuole ciò e lo rifondano??????????? Quanto a nazismo e fascimo pensi davvero che nessuno, soprattutto in questo periodo storico fortemente incerto, vorrebbe il loro ritorno? semplicemente non sono la maggioranza e in più vi sono leggi fatte apposta per impedirne il ritorno.
Tu non ti sei permesso di dire che sparo cazzate perchè fino a prova contraria io non l'ho fatto, ma tu, ne spari a iosa!

Anche a te il solito consiglio: fatti una cultura, studia, leggi, ma non ascoltare chi racconta favole!

Ultima modifica di ansiolino; 19-05-2017 a 12:54.
Vecchio 19-05-2017, 12:37   #9358
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da Svers0 Visualizza il messaggio
Sto forum è formato dai rossi che minimizzano i crimini dei regimi comunisti e dai neri che minimizzano quelli dei regimi fascisti, poi c'è Winston a metà strada che butta merda ad entrambi i sistemi e si ritrova a flammare con tutti o perché poco comunista o perché troppo comunista a seconda dei punti di vista.
mi pare non sia proprio così.
Come ho più volte scritto io ribatto quando per indicare il ''male assoluto'' si punti il dito sempre e solo al nazifascismo credendo che il comunismo sia sinonimo di bontà. E' ovvio che per dimostrare questo vadano fatti esempi e solo a questo punto c'è chi (a voi capire di chi stiamo parlando) tira fuori sempre l'argomento per ''fare a gara a chi è il più brutto e cattivone''
Vecchio 19-05-2017, 12:46   #9359
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
mi pare non sia proprio così.
Come ho più volte scritto io ribatto quando per indicare il ''male assoluto'' si punti il dito sempre e solo al nazifascismo credendo che il comunismo sia sinonimo di bontà. E' ovvio che per dimostrare questo vadano fatti esempi e solo a questo punto c'è chi (a voi capire di chi stiamo parlando) tira fuori sempre l'argomento per ''fare a gara a chi è il più brutto e cattivone''
Ma se hai appena finito di dire che Hitler è meno peggio di Stalin, ma dai.
I tuoi post sono una serie infinita di attenuanti se non proprio difese farlocche del fascismo e del nazismo: si passa da fonti non identificate ("vattele a cercare", della serie "me le sono inventate o le ho trovate su qualche sito di nostalgici"), a fonti di cui vengono distorte le affermazioni (p.es. Falcone a cui viene fatto dire che la mafia è stata eliminata durante il fascismo, senza che dalle sue parole risulti ciò), allo screditamento di tutte le fonti, per quanto numerose e diverse, che osino contrastare la versione del Minculpop. Eggrazie, così son buoni tutti.
Per finire, appunto, con la suprema argomentazione che Stalin era peggio. Come se fosse possibile fare gare tra abomini e come se uno dei due potesse risultare in qualche modo meno intollerabile dell'altro. E questo vale anche per chi dice che era peggio Hitler e che le porcate commesse durante lo stalinismo erano giustificate dall'assedio (?) del resto del mondo all'URSS. Un po' come a parti invertite la CIA che si vantava di difendere "il mondo libero" promuovendo colpi di Stato alla Pinochet: "Eh, ma dobbiamo farlo per non farci accerchiare dai rossi". Ma vaffanculo tutti e due, CIA e KGB, Nixon e Stalin.

Ultima modifica di Winston_Smith; 19-05-2017 a 12:53.
Vecchio 19-05-2017, 12:52   #9360
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
I veri diritti il lavoratore li aveva con il Fascismo (tanto è vero che, inventate o no dal Regime ma rese costanti da esso, molte istituzioni, leggi, ecc sono ancora vigenti al giorno d'oggi).
Diritto di sciopero, do you know?

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
Se la maggior parte dei russi volesse un ritorno dell'Urss (e gli abitanti degli altri stati??? lo sai almeno cos'è l'Urss??) perchè non vince un partito politico che vuole ciò e lo rifondano???????????
C'è già Putin a fare da Stalin in sedicesimo, in Cecenia stanno di nuovo riaprendo i lager per gli omosessuali. Dovresti essere contento che qualcuno segua il luminoso esempio dei tuoi maestri.

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
Quanto a nazismo e fascimo pensi davvero che nessuno, soprattutto in questo periodo storico fortemente incerto, vorrebbe il loro ritorno? semplicemente non sono la maggioranza e in più vi sono leggi fatte apposta per impedirne il ritorno.
E meno male!

Ultima modifica di Winston_Smith; 19-05-2017 a 12:54.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Forum Politica
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Politica e sesso Zanna92 Forum Sessualità (solo adulti) 33 27-06-2019 16:19
''politica'' del forum ansiolino Off Topic Generale 3 14-10-2017 14:43
La politica e la crisi Fantasmino Off Topic Generale 1 04-08-2011 07:31
Politica: L. 180/'78 barclay Off Topic Generale 3 06-01-2011 10:53
la politica salvo-auron Off Topic Generale 30 18-04-2009 23:39



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 09:05.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2