FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Timidezza Forum
Rispondi
 
Vecchio 08-04-2013, 14:24   #1
Esperto
L'avatar di unmalatodicuore
 

Riflettevo recentissimamente su i quesiti posti da alcuni utenti circa il fatto che questo forum fosse o meno alla deriva, che il suo scopo iniziale si sia snaturato.
Sul fatto di quanto in realtà la sociofobia sia una condizione spesso confusa con la timidezza, confusa con altri problemi.

Ebbene devo concordare che, si, effettivamente il forum sia un pò alla deriva, semplicemente perchè di veri sociofobici probabilmente su questo sito sene contano sulle dita di due mani.
Poi penso che se il forum è alla deriva questo è dovuto semplicemente alla natura eterna delle persone, maschi e femmine.
Non avendo il forum una moderazione ferrea (cosa cmq positiva) i problemi dei due sessi sono i tipici problemi: non voglio aprire il solito dibattito, ma diciamo che i maschi tendono a sbracarsi e a parlarne senza problema.
Le femmine tendono a parlarne molto meno e vedono la questione da una prospettiva più ampia.

Ma ora arrivo al dunque.

Credo che per tutti noi sia cmq meglio avere a disposizione uno spazio come questo dove perlomeno trovare un pò, ma anche poco, di conforto, di scambio laddove è possibile.
Cioè gente, onestamente, il forum sarà anche lo specchio della società in cui viviamo, ma se noi veniamo qui a parlare di queste cose ci sarà un motivo?


Il motivo è che fuori non c'è comprensione, non c'è empatia. Si sminuisce, la stragrande maggioranza delle persone, lo dico sinceramente perchè lo penso, credo che ci vorrebbe proprio in dei ghetti, per non dire peggio.
La depressione che nonostante i nostri diversi problemi ci portiamo dietro, cioè, non una barzelletta o un mal di testa, o il fatto che ci hanno bucato la gomma della macchina o che ne so, abbiamo pestato una cacca di cane per strada. È roba seria! Certo roba seria che non ci dovrebbe far piangere addosso o compatirci, ma cazzo se è vera!

Cioè, come posso da disadattato, più che sociofobico, andare da i miei amici più forti di me (perchè purtroppo ho amici che hanno avuto problemi seri ma a differenza di me sono stati in grado di reagire) a raccontargli come mi sento, a spiegare a loro perchè mi sento cosi o cosa, perchè non riesco a fare interessare una ragazza a me nella vita reale?

La cosa brutta è che da queste persone, che hanno magari subito lutti in famiglia precoci, o incidenti invalidanti che se mi fossero successi a me e da mò che mi sarei buttato in Arno(il fiume della mia città), ti aspetteresti che fossero più sensibili, e invece è il contrario!
Nessuno vuole avere a che fare con le tue menate! tele tieni e le succhi da solo! Perchè non si vuole perdere tempo, la tristezza non è contemplata, non c'è spazio per chi stà male!

Come fare a spiegare che sono cose di cui non riesci a liberarti? Che ti ossessionano dalla mattina alla sera? Nemmeno ai miei, che sono largamente responsabili della mia condizione, riuscirei a parlarne...
Lo fatto solo sui forum e con una mia ex, a cui però non ho avuto il tempo di raccontare tutto perchè lei aveva un galassia di problemi peggio dei miei e mi ha mollato.

Cioè se nel mondo la depressione è considerata una macchia, una debolezza, non una sfortuna che può capitarti, come fare a parlare di queste cose con queste persone?
Io non sono un piantagrane, un guastafeste che piagnucola con gli amici quando è con loro, ho imparato fin troppo bene a far finta di nulla...e allora?

Allora io dico viva il forum tutta la vita! Meglio del mondo fuori sicuramente! Lo so io e lo sapete voi!
Vecchio 08-04-2013, 14:30   #2
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da unmalatodicuore Visualizza il messaggio
Riflettevo recentissimamente su i quesiti posti da alcuni utenti circa il fatto che questo forum fosse o meno alla deriva, che il suo scopo iniziale si sia snaturato.
Sul fatto di quanto in realtà la sociofobia sia una condizione spesso confusa con la timidezza, confusa con altri problemi.

Ebbene devo concordare che, si, effettivamente il forum sia un pò alla deriva, semplicemente perchè di veri sociofobici probabilmente su questo sito sene contano sulle dita di due mani.
Ma, per quanto mi ricordi, non è che in passato ce ne siano mai stati tanti di più. Questo è sempre stato il forum della Fobia Sociale e Timidezza.
Per il resto, grosso modo concordo.
Vecchio 08-04-2013, 15:15   #3
Esperto
L'avatar di unmalatodicuore
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Ma, per quanto mi ricordi, non è che in passato ce ne siano mai stati tanti di più. Questo è sempre stato il forum della Fobia Sociale e Timidezza.
Per il resto, grosso modo concordo.
Ora che ci penso avevamo già scambiato una battuta uguale uguale in un topic simile...touchè!
Vecchio 08-04-2013, 15:33   #4
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Questo è sempre stato il forum della Fobia Sociale e Timidezza.
sì ma ma quel "e Timidezza" è uno specchietto per le allodole....è come un manifesto con scritto "8 aprile grande concerto della filarmonica della scala" e sotto "con la partecipazione di marco mengoni ._."
Vecchio 08-04-2013, 15:52   #5
Esperto
L'avatar di unmalatodicuore
 

Quote:
Originariamente inviata da Inosservato Visualizza il messaggio
sì ma ma quel "e Timidezza" è uno specchietto per le allodole....è come un manifesto con scritto "8 aprile grande concerto della filarmonica della scala" e sotto "con la partecipazione di marco mengoni ._."
Quindi timidezza=concetto troppo vago? Oppure di chi è la colpa?
Vecchio 08-04-2013, 15:56   #6
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Inosservato Visualizza il messaggio
sì ma ma quel "e Timidezza" è uno specchietto per le allodole....è come un manifesto con scritto "8 aprile grande concerto della filarmonica della scala" e sotto "con la partecipazione di marco mengoni ._."
E' una proposta di pulizia etnica del forum?
Vecchio 08-04-2013, 15:57   #7
Esperto
L'avatar di Melancholia
 

Allora bisognerebbe usare un termine ancora più vago: "gente che ha problemi a socializzare" (quindi vengono inclusi sociofobici, evitanti, matti e gente che non si lava)
Vecchio 08-04-2013, 15:57   #8
Esperto
L'avatar di Melancholia
 

Quote:
Originariamente inviata da Melancholia Visualizza il messaggio
Allora bisognerebbe usare un termine ancora più vago: "gente che ha problemi a socializzare" (quindi vengono inclusi sociofobici, evitanti, matti e gente che non si lava)
Ah! .... e i timidi!!!
Vecchio 08-04-2013, 16:02   #9
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da unmalatodicuore Visualizza il messaggio
Quindi timidezza=concetto troppo vago? Oppure di chi è la colpa?
ma no dai, non è colpa dei solounpòtimidi, in fin dei conti rappresentano una sorta di anello di congiunzione tra il fobico e l'estro

non c'è colpa, è così, oramai è un concetto che ho ribadito molte volte, secondo me la "deriva" può essere fastidiosa a volte ma deve essere permessa (perchè comunque è un forum, un minimo di libertà è necessaria) così come la reazione di fastidio di chi vorrebbe un forum più "focalizzato" (se espressa in termini non troppo offensivi) va incassata senza troppe lagne dai solounpòtimidi
Vecchio 08-04-2013, 16:09   #10
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Inosservato Visualizza il messaggio
ma no dai, non è colpa dei solounpòtimidi, in fin dei conti rappresentano una sorta di anello di congiunzione tra il fobico e l'estro

non c'è colpa, è così, oramai è un concetto che ho ribadito molte volte, secondo me la "deriva" può essere fastidiosa a volte ma deve essere permessa (perchè comunque è un forum, un minimo di libertà è necessaria) così come la reazione di fastidio di chi vorrebbe un forum più "focalizzato" (se espressa in termini non troppo offensivi) va incassata senza troppe lagne dai solounpòtimidi
Il fatto è che quelli che sono sociofobici sono (per forza di cose) oltre la timidezza, quindi possono anche essere intimiditi dai solounpotimidi, al punto da scegliere il silenzio anche qui.
Parlo per me, ma penso che ce ne siano altri: io ho timore di parlare dei miei problemi più gravi pure su questo forum, l'ho fatto solo in rare occasioni.

Non so se si è capito questo intruglio di parole
Comunque tendenzialmente concordo con te.
Vecchio 08-04-2013, 16:12   #11
Avanzato
L'avatar di in the deepest
 

Quote:
Originariamente inviata da unmalatodicuore Visualizza il messaggio
Riflettevo recentissimamente su i quesiti posti da alcuni utenti circa il fatto che questo forum fosse o meno alla deriva, che il suo scopo iniziale si sia snaturato.
Sul fatto di quanto in realtà la sociofobia sia una condizione spesso confusa con la timidezza, confusa con altri problemi.

Ebbene devo concordare che, si, effettivamente il forum sia un pò alla deriva, semplicemente perchè di veri sociofobici probabilmente su questo sito sene contano sulle dita di due mani.
Poi penso che se il forum è alla deriva questo è dovuto semplicemente alla natura eterna delle persone, maschi e femmine.
Non avendo il forum una moderazione ferrea (cosa cmq positiva) i problemi dei due sessi sono i tipici problemi: non voglio aprire il solito dibattito, ma diciamo che i maschi tendono a sbracarsi e a parlarne senza problema.
Le femmine tendono a parlarne molto meno e vedono la questione da una prospettiva più ampia.

Ma ora arrivo al dunque.

Credo che per tutti noi sia cmq meglio avere a disposizione uno spazio come questo dove perlomeno trovare un pò, ma anche poco, di conforto, di scambio laddove è possibile.
Cioè gente, onestamente, il forum sarà anche lo specchio della società in cui viviamo, ma se noi veniamo qui a parlare di queste cose ci sarà un motivo?


Il motivo è che fuori non c'è comprensione, non c'è empatia. Si sminuisce, la stragrande maggioranza delle persone, lo dico sinceramente perchè lo penso, credo che ci vorrebbe proprio in dei ghetti, per non dire peggio.
La depressione che nonostante i nostri diversi problemi ci portiamo dietro, cioè, non una barzelletta o un mal di testa, o il fatto che ci hanno bucato la gomma della macchina o che ne so, abbiamo pestato una cacca di cane per strada. È roba seria! Certo roba seria che non ci dovrebbe far piangere addosso o compatirci, ma cazzo se è vera!

Cioè, come posso da disadattato, più che sociofobico, andare da i miei amici più forti di me (perchè purtroppo ho amici che hanno avuto problemi seri ma a differenza di me sono stati in grado di reagire) a raccontargli come mi sento, a spiegare a loro perchè mi sento cosi o cosa, perchè non riesco a fare interessare una ragazza a me nella vita reale?

La cosa brutta è che da queste persone, che hanno magari subito lutti in famiglia precoci, o incidenti invalidanti che se mi fossero successi a me e da mò che mi sarei buttato in Arno(il fiume della mia città), ti aspetteresti che fossero più sensibili, e invece è il contrario!
Nessuno vuole avere a che fare con le tue menate! tele tieni e le succhi da solo! Perchè non si vuole perdere tempo, la tristezza non è contemplata, non c'è spazio per chi stà male!

Come fare a spiegare che sono cose di cui non riesci a liberarti? Che ti ossessionano dalla mattina alla sera? Nemmeno ai miei, che sono largamente responsabili della mia condizione, riuscirei a parlarne...
Lo fatto solo sui forum e con una mia ex, a cui però non ho avuto il tempo di raccontare tutto perchè lei aveva un galassia di problemi peggio dei miei e mi ha mollato.

Cioè se nel mondo la depressione è considerata una macchia, una debolezza, non una sfortuna che può capitarti, come fare a parlare di queste cose con queste persone?
Io non sono un piantagrane, un guastafeste che piagnucola con gli amici quando è con loro, ho imparato fin troppo bene a far finta di nulla...e allora?

Allora io dico viva il forum tutta la vita! Meglio del mondo fuori sicuramente! Lo so io e lo sapete voi!


Secondo me non è che "fuori" non ci sia empatia nè comprensione, mentre dentro ad un forum ce ne sia. Secondo me ce n'è in egual numero in entrambi i posti (magari anche poca).
Tutti quelli che bazzicano in internet ed hanno qualche problema sociale sono incappati almeno una volta nell'errore di credere che sul web, nei forum ed in posti simili ci siano delle persone che possano comprenderli o con le quali c'è empatia...invece si ricerca, convincendosi di averlo trovato o di avere maggiore probabilità di trovarlo, quello che vorresti vedere nel reale : è più semplice pensare che determinate persone che non vivi nel quotidiano possano capirti, avere empatia con te ecc..del resto non hai riscontro del contrario in maniera tangibile ed comunque, in molti casi, una cosa che condivide anche l'altro, quello che interagisce con te attraverso un computer.

Ben venga lo sfogo, il tentativo di comprendersi vicendevolmente, ma dopo bisogna affrontare il reale, senza schermi, senza filtri benevoli.
Vecchio 08-04-2013, 16:27   #12
Esperto
L'avatar di Reventon
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
E' una proposta di pulizia etnica del forum?
........

Bel post unmalatodicuore. Mi ha intristito molto questa frase

Quote:
La cosa brutta è che da queste persone, che hanno magari subito lutti in famiglia precoci, o incidenti invalidanti che se mi fossero successi a me e da mò che mi sarei buttato in Arno
Non sminuiamo i problemi di depressione e quanto sono invalidanti per certe persone le paure e le ansie; ma siccome ho avuto a che fare con persone con problemi come quelli che ho quotato, che li hanno affrontati alla grande e che hanno tutta la mia ammirazione, mi sono sentito ancora più inferiore a certe persone. Per questo mi sono intristito

Ultima modifica di Reventon; 08-04-2013 a 16:33.
Vecchio 08-04-2013, 16:29   #13
Esperto
L'avatar di unmalatodicuore
 

Quote:
Secondo me non è che "fuori" non ci sia empatia nè comprensione, mentre dentro ad un forum ce ne sia. Secondo me ce n'è in egual numero in entrambi i posti (magari anche poca).
Tutti quelli che bazzicano in internet ed hanno qualche problema sociale sono incappati almeno una volta nell'errore di credere che sul web, nei forum ed in posti simili ci siano delle persone che possano comprenderli o con le quali c'è empatia...invece si ricerca, convincendosi di averlo trovato o di avere maggiore probabilità di trovarlo, quello che vorresti vedere nel reale : è più semplice pensare che determinate persone che non vivi nel quotidiano possano capirti, avere empatia con te ecc..del resto non hai riscontro del contrario in maniera tangibile ed comunque, in molti casi, una cosa che condivide anche l'altro, quello che interagisce con te attraverso un computer.
Su questo non sono daccordo: io non ho mai trovato persone fuori che stessero a sentire i miei problemi e mi facessero il tentativo di capirmi, cosa che invece io facevo per loro. Sono stato la spalla per molti. Ma si vede che sarò stato sfortunato io, meglio per te se ti è successo il contrario che a me.

Quote:
Ben venga lo sfogo, il tentativo di comprendersi vicendevolmente, ma dopo bisogna affrontare il reale, senza schermi, senza filtri benevoli.
Su questo discorso sono d'accordo: oggi affronto questo problema molto meglio di prima, quando invece prima ero veramente terrorizzato. Certo grossi risultati non ne ho ottenuti, e ho addirittura scoperto che fare certe cose per me sarà impossibile perchè mi vengono gli attacchi di panico. Quindi a questo punto mene faccio una ragione e boh, cerco di guardare avanti
Vecchio 08-04-2013, 16:49   #14
Esperto
L'avatar di eVito Corleone
 

Quote:
Originariamente inviata da unmalatodicuore Visualizza il messaggio
che il suo scopo iniziale si sia snaturato.
Il forum aveva uno scopo iniziale
Vecchio 08-04-2013, 17:52   #15
Esperto
L'avatar di Xchénnpossoreg?
 

Quote:
Originariamente inviata da unmalatodicuore Visualizza il messaggio
La cosa brutta è che da queste persone, che hanno magari subito lutti in famiglia precoci, o incidenti invalidanti che se mi fossero successi a me e da mò che mi sarei buttato in Arno(il fiume della mia città), ti aspetteresti che fossero più sensibili, e invece è il contrario!
In questi casi non è una questione di mancanza di sensibilità.
C'è altro.
Quando viene a mancare un genitore o ti capita di affrontare da vicino una lunga malattia tutto cambia.
E ti prende una rabbia enorme, mista ad un senso d'impotenza.

Mettiti nei panni di chi si è occupato - ad esempio - di un genitore da accudire 24 ore su 24, fine settimana inclusi.
Una persona magari paralizzata e senza l'uso della parola.. da vestire, imboccare, cambiare.

E' un qualcosa di logorante, sfibrante.. ti prosciuga l'anima.
In quel momento (che magari dura anni e anni) non vivi più.
Altro che pensare all'amore, discoteche o altre mancanze... il solo pensiero è un lusso che in certo casi non puoi permetterti.
Anzi, ti ritieni persino fortunata quando qualcuno ti da il cambio e puoi andare dal panettiere o a fare la fila alla posta.
Almeno riesci a respirare.

Non lo dico con cattiveria e non voglio offendere nessuno .. però è così.

Riesci a raggiungere una stanchezza fisica e mentale enorme.

Certe situazioni anche quando si risolvono ti restano dentro.
Ti cambiano.

E per questo vedi il mondo con altri occhi.
Per quanto sbagliato, perché ogni problema ha la sua dignità.. ma è inevitabile.

E ti sale la rabbia quando senti certi problemi e non certo per insensibilità.
Il fatto è che ti sembrano in qualche modo risolvibili mentre tu non avevi la minima possibilità d'intervento.

Personalmente provo la stessa rabbia anche verso me stessa, quando magari mi faccio dei problemi per la solitudine... anche perché rispetto a qualche anno fa vivo comunque una situazione più serena.

.. solo per spiegarti che non sempre è una questione d'insensibilità, dietro a certe reazioni poco empatiche spesso ci sono altre sensazioni.

Ps. ho scritto di getto, per quanto ne so potrebbero esserci mille errori

Ultima modifica di Xchénnpossoreg?; 08-04-2013 a 17:57.
Vecchio 08-04-2013, 19:00   #16
Esperto
L'avatar di Pluvia
 

Quote:
Originariamente inviata da unmalatodicuore Visualizza il messaggio
Le femmine tendono a parlarne molto meno e vedono la questione da una prospettiva più ampia.
Vecchio 08-04-2013, 20:50   #17
Esperto
L'avatar di unmalatodicuore
 

Quote:
Originariamente inviata da Reventon Visualizza il messaggio
Non sminuiamo i problemi di depressione e quanto sono invalidanti per certe persone le paure e le ansie; ma siccome ho avuto a che fare con persone con problemi come quelli che ho quotato, che li hanno affrontati alla grande e che hanno tutta la mia ammirazione, mi sono sentito ancora più inferiore a certe persone. Per questo mi sono intristito
Infatti io non li sminuisco, è propio da queste persone che ti aspetteresti perlomeno più sensibilità, che invece è come se li avesse induriti
Vecchio 08-04-2013, 21:14   #18
Esperto
L'avatar di unmalatodicuore
 

Quote:
Originariamente inviata da dany91 Visualizza il messaggio
Nel senso che noi maschi ci confidiamo in maniera più esplicita e con dovizia di particolari...le ragazze solitamente in maniera più sobria, insistendo su problemi più sostanziali...o forse è solo una mia impressione..
Vecchio 08-04-2013, 21:26   #19
Esperto
L'avatar di unmalatodicuore
 

Quote:
Originariamente inviata da eVito Corleone Visualizza il messaggio
Il forum aveva uno scopo iniziale
Forse si, io sono arrivato solo recentemente però...
Vecchio 09-04-2013, 08:09   #20
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Reventon Visualizza il messaggio
........
Get 'em up against the wall! (cit.)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Forum/non forum-sociofobia/non sociofobia--->Ma meglio comunque il forum!!!
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Diario di bordo.... ovvero forum nel forum SilverHawk Off Topic Generale 11 16-07-2019 19:26
Sociofobia e demoralizzazione Satiah SocioFobia Forum Generale 20 22-01-2013 14:43
Alcolismo e sociofobia Agata Ansia e Stress Forum 61 16-09-2012 16:11
Sociofobia vs indipendenza cancellato2713 SocioFobia Forum Generale 20 17-01-2010 01:34
Fake a Forum (non nel FORUM) Pride3 Off Topic Generale 4 05-05-2009 22:09



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 15:19.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2