FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 11-09-2021, 09:06   #1
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Ieri, non so perché, m'è venuto in mente un mio compagno di università che una volta mi disse: "Io della tal persona [fece un nome] mi fido al 100%!"
La cosa mi lasciò spiazzato.
Ci pensai e mi dissi che probabilmente non riuscivo a concepire qualcosa del genere. Forse perché non mi piacciono gli assoluti o forse perché, più probabilmente, fatico davvero a fidarmi delle persone, che siano (ovviamente) estranei o anche persone con cui ho condiviso un bel pezzo di strada assieme.

Mi chiedo se sono io che sto troppo sulle mie, sulla difensiva (ma ho i miei motivi per farlo), o se sono le persone come quel mio compagno d'università a essere troppo ingenue a dichiarare di fidarsi al 100% di qualcuno.

Voi come siete messi?
Avete o avete avuto qualcuno/a di cui fidarvi al 100%?
E in caso negativo, riuscite a immaginarvi un'ipotetica situazione in cui riuscireste a farlo?
Ringraziamenti da
Desire (11-09-2021)
Vecchio 11-09-2021, 09:07   #2
Principiante
 

Io non mi fido al 100% nemmeno di me stessa
Ringraziamenti da
mercury82 (11-09-2021), Newage (11-09-2021), Scafroglia (12-09-2021), Stasüdedòs (11-09-2021), zoe666 (11-09-2021)
Vecchio 11-09-2021, 09:13   #3
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Quote:
Originariamente inviata da Goh Visualizza il messaggio
Quindi tu non garantiresti la tua fiducia a qualcuno?
Garantire la fiducia è qualcosa che sta molto in là in un rapporto umano, per me è già difficile muovere i primi passi e far reggere un rapporto umano in un arco di tempo ragionevole. Non chiediamo troppo.
Vecchio 11-09-2021, 09:23   #4
Esperto
L'avatar di Blue Sky
 

Bè, quell'assunto è un'estremizzazione. Non me ne preoccuperei molto, è chiaro che non ci si può fidare al 100% di una persona.
Vecchio 11-09-2021, 09:57   #5
Avanzato
 

La fiducia si conquista passo-passo, non è qualcosa che si può inventare dall'oggi al domani, e soprattutto deve essere reciproca.

Io ho solo un paio di amici che so si fidano di me in toto, che mi fanno confidenze e si confrontano anche su temi estremamente delicati, e questo perché con loro mi sono sempre comportato in maniera onesta, trasparente e riservata come inizialmente faccio con tutti. Dico inizialmente perché se poi vedo che la cosa non è ricambiata mi comporto di conseguenza.
Vecchio 11-09-2021, 10:12   #6
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Se lo dicesse con piena coscienza del senso della frase o fosse una specie di iperbole per dire che ha testato l'altra persona a sufficienza per trovarla affidabile anche in situazioni fuori dall'ordinario non so. Spero la seconda perché personalmente credo che una fiducia assoluta non possa esistere. Io per primo vedo di non essere totalmente affidabile su alcune cose in alcuni scenari e mi aspetto di non essere diverso dagli altri esseri umani.

Credo possano esistere persone affidabili nel 99% dei casi anche al di fuori delle circostanze del quotidiano; ci posso credere e un paio ne conosco. Penso che questo possa rispondere al senso della domanda come mi pare di interpretarla. Se però vogliamo davvero andare fino in fondo la risposta ovviamente è no. Ci sono state e ci saranno in questo momento persone che erano amicissime e che si son ritrovate insieme in un campo di concentramento dove vige il "mors tua vita mea". Sono sicuro che ci saranno state molte delusioni sull'affidabilità che ci si aspettava. E senza scomodare scenari così, peraltro mica tanto rari, mi chiedo: se si verificasse una situazione tale che la persona che ritengo affidabile possa impossessarsi di cinque milioni di euro al mio posto (che so, nascondendo un biglietto vincente di una lotteria che credevo di aver perso), come si comporterebbe? Non so, ma se non fossi abbastanza cinico un dubbio ce l'avrei anche se fossi meno pessimista sulla natura umana. E' tutto questione di occasione, una variante del "tutti hanno il loro prezzo".

Ultima modifica di pokorny; 11-09-2021 a 10:14.
Vecchio 11-09-2021, 10:24   #7
Avanzato
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
E senza scomodare scenari così, peraltro mica tanto rari, mi chiedo: se si verificasse una situazione tale che la persona che ritengo affidabile possa impossessarsi di cinque milioni di euro al mio posto (che so, nascondendo un biglietto vincente di una lotteria che credevo di aver perso), come si comporterebbe? Non so, ma se non fossi abbastanza cinico un dubbio ce l'avrei anche se fossi meno pessimista sulla natura umana. E' tutto questione di occasione, una variante del "tutti hanno il loro prezzo".
Ecco, uno dei rapporti di fiducia è nato proprio così, anche se parliamo di cifre decisamente minori (qualche centinaio di euro). Un amico mi aveva chiesto di vendergli degli oggetti, e da una stima iniziale avevo prospettato X e lui era già contento. Alla fine invece la cifra è stata 5X, ma non mi è mai passato nell'anticamera del cervello di nasconderglielo. E sono sicuro avrei fatto lo stesso anche la cifra fosse stata maggiore perché io sono un idealista patologico, e infatti in questo mondo vivo di merda...
Vecchio 11-09-2021, 11:11   #8
Esperto
L'avatar di Barracrudo
 

Sono frasi che si dicono, io non riesco a fidarmi facilmente, ma riconosco che se si tratta di persone che si conoscono e in cui c'è bene reciproco è importante x fare evolvere il rapporto.
Vecchio 11-09-2021, 14:05   #9
Principiante
 

Per fidarsi totalmente bisogna saper reggere il giudizio che potrebbe scaturire da certe confidenze, sperando che l'altro sappia superarlo e comprenderci (la comprensione può aiutare noi stessi a superare il giudizio).
Non è facile ma nemmeno impossibile.

Comunque penso che sia già una buona cosa riuscire ad aprirsi un po' e chiedere sostegno nel momento del bisogno. Già questo è un atto di fiducia, anche se non necessariamente "totale".

Ultima modifica di Purple rain; 11-09-2021 a 19:21.
Vecchio 11-09-2021, 14:58   #10
Esperto
L'avatar di Eracle
 

Fidarsi al 100% di qualcuno? Se si tratta di contesti specifici posso anche dire di sì, ad esempio mi fido di chiedere un aiuto a qualche collega che è disponibile ad aiutare, mi fido a farmi preparare la cena da mia madre perché so che mi vuole bene, mi fido del rispetto che qualche persona ha degli altri e anche di me.
Ma se la questione è di fidarsi in tutto e per tutto di un'altra persona non ha senso, perché siamo tutti limitati e mi fiderei solo di qualcuno di perfetto, che non esiste.
Probabilmente il tuo amico intendeva dire che quella persona di cui si fida non parla male di lui, è disponibile e onesto.
Vecchio 11-09-2021, 15:19   #11
idk
Esperto
L'avatar di idk
 

Può succedere che mi fidi, anche se quel 100% suona un po' ambiguo. Quando succede è perché mi sto fidando della mia intelligenza intuitiva e della mia abilità a valutare l'altro, il resto lo completa una mia naturale attitudine al rischio e saperlo calcolare. L'ultimo atto di fiducia è stato versare sul C/C di un amico una somma (niente di assurdo) che in quel momento mi faceva comodo nascondere. Di inculate in vita mia ne ho prese poche, ritorno ad aggiornare a 40 anni se ci arrivo.
Vecchio 11-09-2021, 15:56   #12
Esperto
 

Suonerà un po’ strano ma per me la fiducia non è una cosa “universale”.

Nel senso che, ad esempio, ho un paio di amici di cui mi fido, ai quali presterei soldi senza nessun problema (ovviamente non si parla di cifre astronomiche, anche perché non le possiedo) ma non ho mai detto loro del mio andare in terapia….

Oppure mi fido della mia famiglia, ma più di tanto non ho mai parlato con loro di cose personali….

Però forse, in questo caso si potrebbe parlare più di vergogna per la propria situazione che di fiducia…. Boh….
Comunque bel topic!!
Vecchio 11-09-2021, 16:38   #13
Principiante
 

In passato sì, mi sono fidata di fin troppa gente. Ad oggi non credo di potermi fidare così tanto. Potrei provarci ma il rischio di farmi del male è troppo alto. L'unica persona di cui vorrei fidarmi al massimo dovrei essere io stessa e su questo aspetto voglio lavorarci. Quindi, riassumendo, vorrei fidarmi di me stessa senza cercare approvazione.
Vecchio 11-09-2021, 18:02   #14
Avanzato
L'avatar di Tortina95
 

No, non mi è mai successo di considerare una persona fidata al 100%.
Secondo me è una cosa che ha detto a caso e senza pensarci molto, magari li per li la pensava ma se ci riflettesse meglio chissà... E poi è pieno di storie dove uno si fida e viene raggirato (amici, famiglia, partner). Fidarsi significa essere ingenui. é brutto da dire ma personalmente è anche per questo che le persone sono tristi, non avere fiducia nel prossimo non aiuta mica nel prendere la vita con positività. Alla fine siamo tutti esseri umani, e volente o nolente commettiamo errori.
Vecchio 11-09-2021, 19:09   #15
Esperto
L'avatar di JR_Reloaded
 

Sono una persona molto paranoica ma paradossalmente mi fido facilmente delle persone questo perchè in primis mi fido di me, non so come spiegare questo concetto, ma è come se, essendo molto fiduciosa delle mie capacità, io mi fidi anche del fatto che nessuno riuscirebbe con semplicità a fregarmi (forse sopravvaluto le mie capacità ma è una cosa che fa parte di me). Questo dipende anche da come percepisco di "apparire" agli altri forse, ho sempre pensato di apparire un pò inquietante agli altri, è sempre stata una mia paranoia ma in fondo aiuta, pensare di non apparire una donzella indifesa mi fa stare più tranquilla, penso che uno per venire a darmi fastidio o cercare di fregare una con la mia faccia dovrebbe essere proprio uno sconsiderato o un vero e proprio criminale di professione. E poi non ho questa idea così nefasta della razza umana, ormai penso di conoscere bene gli esseri umani, so che la maggior parte delle persone sono "buone" in fondo e so che non sono facilmente "fregabile o manipolabile" dalla maggior parte di loro (ripeto, per riuscire a fregarmi uno dovrebbe essere un criminale di professione, diabolico, machiavellico e anche parecchio astuto e con un'intelligenza di molto superiore alla media, praticamente un super cattivo).

Però devo dire che se mi fido a livello "generale" comunque non mi fido a livello emotivo, dal quel punto di vista non mi faccio aspettative proprio perchè conosco bene gli esseri umani e so che hanno delle debolezze, che possono incappare in errori, ferirti, deluderti (ovviamente mi ci metto anche io essendo umana) ecc e va benissimo se mi feriscono o mi deludono, l'importante è che non mi creino problemi reali e concreti (rubarmi denaro, coinvolgermi in casini, attentare alla mia incolumità ecc) e quello è molto difficile.

Ultima modifica di JR_Reloaded; 11-09-2021 a 19:23.
Ringraziamenti da
kels84 (14-09-2021), Newage (11-09-2021)
Vecchio 11-09-2021, 19:13   #16
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Ieri, non so perché, m'è venuto in mente un mio compagno di università che una volta mi disse: "Io della tal persona [fece un nome] mi fido al 100%!"
Io di persone che a parole dicono queste cose ne ho sentite parecchie, poi capita in genere che qualche settimana dopo la persona di cui dicevano di fidarsi al 100% la prenderebbero a coltellate .
"Con la sinistra mai!", "Con i cinque stella mai!" e una settimana dopo si mette in piedi il governo insieme.
Tante persone dicono certe cose per far prendere aria alla bocca.

Alle parole e alle dichiarazioni di molte persone (comprese le proprie) non bisogna dare molto peso, bisogna sempre prendere in considerazione altri elementi.
Preferisco non fare molte promesse a parole ad altri per questo, non sono sicuro io stesso di poterle mantenere in molti casi.
Quando delle persone mi chiedono rassicurazioni sul futuro, io non riesco a dargliele, forse questo mi danneggia pure perché è meglio promettere amore e amicizia eterni ad una persona per rassicurarla, ma come posso fare? Potrei dire che adesso sono bendisposto e innamorato ed esser sicuro, ma poi? Come faccio a saperlo?
Devo costringermi a mentire e affermare decisione là dove non c'è?
E' un bel dilemma.
Non riesco a trasmettere sicurezza, ma alla fine mi sa che molti altri usano solo le parole per trasmetterla ma in sostanza non ce l'hanno nemmeno loro questa sicurezza.

Ultima modifica di XL; 11-09-2021 a 19:30.
Ringraziamenti da
Nightlights (11-09-2021), pure_truth2 (12-09-2021)
Vecchio 12-09-2021, 22:15   #17
Intermedio
L'avatar di spezzata
 

No, non ho nessuno. Ma non ne vedo il problema.
Fidarsi al 100% di qualcuno implicherebbe almeno un minimo di vita sociale, cosa che non ho. Ci sono tutta una serie di passaggi che si hanno con le persone prima di fidarsi al 100%, tra cui passare molto tempo in compagnia e in confidenza... io sono al punto di partenza, anzi, non sono neppure in gara.
Sono una persona che difficilmente s'impegna se un rapporto d'amicizia non implica una certa vicinanza emotiva e fiducia. Non mi interessano le amicizie superficiali, le ho avute tutta la vita..... tutta quella serie di persone che a malapena conosci e che a malapena conoscono te oppure che conoscono solo parti di te e non altre oppure ancora che credono di conoscerti... non mi interessa. Prima o poi dovrei dare fiducia al 100%.... o rimanere sola. Gli assoluti non piacciono pure a me ma in questo caso preferirei avere una o due amicizie profonde che essere circondata da estranei o conoscenti. Anche perché o mi fido oppure non concludo niente. La maggior parte delle volte tanto non si ha nulla in comune: interessi, attività, opinioni, indole.... quindi non mi apro a prescindere e il fidarsi al 100% non si pone.
Prima di aprirsi comunque è bene "sondare" il terreno, così si rischia meno... anche se io sono abbastanza ingenua per queste cose: mi capita spesso di rimpiangere cose che dico dopo averle rivelate e di imprecare contro me stessa per averlo fatto. Mi capita talvolta di pensare: "ma cosa penserà questa persona di me adesso?"

Ultima modifica di spezzata; 12-09-2021 a 22:30.
Vecchio 12-09-2021, 22:20   #18
Esperto
L'avatar di varykino
 

Quote:
Originariamente inviata da Desire Visualizza il messaggio
Io non mi fido al 100% nemmeno di me stessa
si pure io a volte sembro dottor jackill e mr merda , forse so l'ultima persona di cui mi fido , prima di me viene addirittura il tossico in piazzetta
Ringraziamenti da
Desire (12-09-2021)
Vecchio 13-09-2021, 10:14   #19
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da martina_ Visualizza il messaggio
In passato sì, mi sono fidata di fin troppa gente. Ad oggi non credo di potermi fidare così tanto. Potrei provarci ma il rischio di farmi del male è troppo alto. L'unica persona di cui vorrei fidarmi al massimo dovrei essere io stessa e su questo aspetto voglio lavorarci. Quindi, riassumendo, vorrei fidarmi di me stessa senza cercare approvazione.
Io purtroppo non posso fidarmi al 100 % di me stesso, perché per tante cose ho bisogno di un aiuto, anche perché ci sono alcuni argomenti di cui io so poco o nulla.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Fidarsi di qualcuno al 100%
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
E' possibile fidarsi degli altri? SkywalkerJR Amore e Amicizia 16 07-02-2021 22:18
Fidarsi di... nessuno? TheCopacabana Off Topic Generale 28 09-06-2019 14:24
Fidarsi ancora? cancellato17439 SocioFobia Forum Generale 13 27-05-2016 19:57
Fidarsi. Betsy Cherry SocioFobia Forum Generale 31 29-01-2013 15:13
Fidarsi degli altri caliserio SocioFobia Forum Generale 17 04-02-2008 02:29



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:37.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2