FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Altri disturbi di personalità
Rispondi
 
Vecchio 02-01-2021, 16:30   #41
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Eracle Visualizza il messaggio
Ho cancellato il testo di un quote, non so se era quello che volevi cancellare, semmai fammi sapere
Bon bon
Vecchio 02-01-2021, 18:45   #42
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Eracle Visualizza il messaggio
Ma si, andiamo dallo psichiatra ad ogni pensiero fuori dal "normale". Se non ti crea grossi problemi evita di andare dagli psichiatri secondo me, vacci solo se hai problemi seri
Dipende se gli interessa sapere se soffre davvero o no di un dato disturbo (cosa per la quale il parere di perfetti sconosciuti su un forum conta pressoché zero). Se saperlo o meno non gli crea problemi, allora non ha bisogno del parere di uno specialista.
Vecchio 02-01-2021, 18:48   #43
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Dipende se gli interessa sapere se soffre davvero o no di un dato disturbo (cosa per la quale il parere di perfetti sconosciuti su un forum conta pressoché zero). Se saperlo o meno non gli crea problemi, allora non ha bisogno del parere di uno specialista.
Non sono d'accordo poiché ci sono disturbi che danneggiano anche gli altri: se uno ha istinti omicidi, è doveroso farsi vedere, anche se a lui non crea problemi la cosa e non gli interessa.
Per fare un parallelismo, è come per il covid che è diverso da un cancro: per il secondo uno è liberissimo di non farsi fare diagnosi e seguire le prescrizioni , per il primo no perché può essere dannoso per gli altri.
Vecchio 02-01-2021, 18:52   #44
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Non sono d'accordo poiché ci sono disturbi che danneggiano anche gli altri: se uno ha istinti omicidi, è doveroso farsi vedere, anche se a lui non crea problemi la cosa e non gli interessa.
Per fare un parallelismo, è come per il covid che è diverso da un cancro: per il secondo uno è liberissimo di non farsi fare diagnosi e seguire le prescrizioni , per il primo no perché può essere dannoso per gli altri.
Non mi sembra questo il caso e la prima cosa che penso quando sento parlare di istinti omicidi non è "disturbo". Ma non sono uno specialista, quindi può darsi che mi sbagli.
Poi tra l'altro il post a cui rispondevo concludeva con "vacci solo se hai problemi seri", e avere istinti omicidi mi pare uno di quelli.
Vecchio 02-01-2021, 18:57   #45
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Non mi sembra questo il caso e la prima cosa che penso quando sento parlare di istinti omicidi non è "disturbo". Ma non sono uno specialista, quindi può darsi che mi sbagli.
Poi tra l'altro il post a cui rispondevo concludeva con "vacci solo se hai problemi seri", e avere istinti omicidi mi pare uno di quelli.
Ok credevo fosse una considerazione generale.


Le psicosi possono dare pensieri eterolesionistici, infatti a molti killer viene riconosciuta l'infermità mentale, ma non sono esperta nemmeno io.
Vecchio 02-01-2021, 19:15   #46
Intermedio
L'avatar di Eracle
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Dipende se gli interessa sapere se soffre davvero o no di un dato disturbo (cosa per la quale il parere di perfetti sconosciuti su un forum conta pressoché zero). Se saperlo o meno non gli crea problemi, allora non ha bisogno del parere di uno specialista.
Se leggi i post successivi, avevo già ammesso che può essere utile avere l'opinione di un esperto per chiarire la situazione ed eventualmente farsi aiutare
Vecchio 03-01-2021, 17:39   #47
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
Leggendo qua e là commenti, aneddoti e lamentele sui narcisisti mi é venuto questo dubbio: ma non é che lo sono anche io e non me ne rendo conto?
Sono una schiappa totale nelle relazioni sociali, non riesco a capire cosa dire o fare, che cosa ci si aspetta da me, cosa vuole chi mi cerca.
Non ho autostima, mi danno tanto fastidio le critiche quanto i complimenti e penso spesso che chi vuole avere un dialogo o creare una relazione con me abbia secondi fini, perché non mi capacito del fatto che possano voler avere a che fare con me.
Non ho certo le caratteristiche del narcisista tipico, diciamo che non mi potrei permettere di esserlo, data la mia situazione 😂.
Sto pensando che tutti i miei dubbi e le mie insicurezze siano dovute al fatto che non posso apparire perfetto agli occhi degli altri e che questo mi fa soffrire e sentire inferiore, per cui non riesco a sentimi a mio agio neanche con chi mi accetta per come sono, perché vorrei fare una bella impressione e non essere accettato con i miei limiti e i miei difetti.
Quando parlo i miei discorsi sono sempre incentrati sulla mia persona, dico sempre "io sono, io penso, io faccio, io..." ed é come se stessi parlando con me stesso più che interloquire con altri.
Avrei bisogno dei vostri pareri, so che é difficile interloquire con me e che spesso le mie risposte non sono molto coerenti, vi chiedo di avere pazienza e di capire che sono un tantino picchiatello.
Tendo sempre a giustificarmi, come ho appena fatto, forse per non assumermi la responsabilità di ciò che dico o faccio, quasi a voler fare il finto tonto (non troppo finto, in realtà) e continuare ad essere cinico o indifferente.
Forse sono troppo concentrato su me stesso perché sono narcisista: é possibile una cosa del genere?
È possibile essere narcisisti e rendersene conto o, perlomeno, avere il dubbio di esserlo?
Ti capisco, so cosa vuol dire pensare in questo modo. Per spiegarti in cosa sbagli mi servirebbero lunghi dialoghi, ma non vedo la possibilità. L'unica cosa che posso dirti è che ha uno sguardo sulla realtà controproducente e deteriorante e che è possibile avere uno sguardo più positivo ed emozionante sul mondo. Quindi ti consiglierei di parlarne con uno psicologo (come d'altronde ho fatto anche io). Mi è servito molto, spero che possa giovare anche a te
Ringraziamenti da
Ruoppolo (03-01-2021)
Vecchio 06-01-2021, 21:28   #48
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
Leggendo qua e là commenti, aneddoti e lamentele sui narcisisti mi é venuto questo dubbio: ma non é che lo sono anche io e non me ne rendo conto?
Il post contro i narcisisti sembra essere diventato un classico immancabile nelle bacheche sui social delle psicologhe e quasi sempre questo è declinato al maschile, come se ci fossero solo maschi narcisisti.

A giudicare da questi articoli sembra ci sia un'epidemia di narcisismo.

E questo può portare alla creazione di complessi soprattutto in maschi che non hanno una solida autostima, che sono sensibili alle critiche ed hanno dei complessi.

Questa attenzione delle psicologhe al tema è dovuto secondo me al fatto che tra la loro clientela ci sono molte donne insoddisfatte delle loro relazioni e che quindi si lamentano degli uomini.

Tuttavia è un'etichetta esageratamente sovrautilizzata... Secondo wikipedia il disturbo narcisistico di personalità è diagnosticabile solo nell'1% della popolazione secondo una stima, mentre secondo una stima più elevata si parla di un numero tra il 2 e il 4% e in un'altra ancora del 6%.

Sembra invece, da quegli articoli, che per ogni donna insoddisfatta dalle relazioni sentimentali c'è un maschio narcisista. Il che secondo me è un pregiudizio bello grande che non tiene conto di tante altre cose che possono creare insoddisfazione.

Inoltre un certo grado di narcisismo è fisiologico, anzi guai a non averlo.

Ultima modifica di Wyandot; 06-01-2021 a 21:30.
Ringraziamenti da
Angus (06-01-2021), Blue Sky (07-01-2021), Ruoppolo (07-01-2021)
Vecchio 06-01-2021, 22:24   #49
Esperto
L'avatar di DownwardSpiral2
 

Concordo con quanto detto da Wyandot. Ho notato anch'io il diffondersi di questo "fenomeno" negli ultimi anni, insieme alle diffusione di innumerevoli tattiche di contro-manipolazione, vendette, strategie d'allontamento ecc. che mi sembrano proprio comportamenti da narcisisti doc.
Inoltre quasi ogni tipo di comportamento in una relazione viene etichettato come possibile sintomo di narcisismo, anche alcuni completamente opposti tra loro. Se si cercano informazioni sulle dinamiche relazionali di coppia al 99% trovi qualcosa che riguarda il narcisismo.
Mi immagino quante relazioni che magari stavano attraversando un periodo di crisi o di incertezza si siano frantumate dopo aver letto i preziosi consigli di queste maghe/maghi della psicologia spicciola (perchè in diversi casi non sono nemmeno degli psicologhi a parlare di questo tema).


Riflettevo anche sul fatto che se si sommassero le percentuali di diffusione sulla popolazione di tutti i disturbi della personali a questo punto credo che si supererebbe il 100%.

Ultima modifica di DownwardSpiral2; 06-01-2021 a 22:31.
Ringraziamenti da
Desire (07-01-2021), Wyandot (07-01-2021)
Vecchio 07-01-2021, 08:46   #50
Intermedio
L'avatar di Ruoppolo
 

Ultimamente si parla ovunque di narcisisti (a sproposito il più delle volte) soprattutto, come avete detto, dove si discute di amore, relazioni e problematiche correlate.
Il mio dubbio deriva da altro, non mi faccio certo impressionare dai commenti delle donne insoddisfatte dei loro partner, di queste cose a me frega meno di zero 😂.
Ringraziamenti da
claire (07-01-2021), Nightlights (07-01-2021)
Vecchio 07-01-2021, 10:01   #51
Esperto
L'avatar di muttley
 

Perchè la narrazione sul narcisismo patologico è cosi mainstrem e accalappia (guarda caso) pubblico femminile?

Ciò che viene raccontato sul narcisista patologico ha tutte le caratteristiche del classico "uomo stronzo" quello venuto fuori da anni di narrazioni costruite sulla base di stereotipi di genere: l' uomo che non deve chiedere mai nulla, che abbandona la propria donna a piacimento, perchè vive la propria donna come accessorio e che pertanto mette in atto questi meccanismi non perchè sia narcisista patologico ma perchè ha una visione della relazione uomo/donna non paritaria.

Penso che stia sfuggendo una dinamica psicosociale e storica molto importante alla riflessione di tanti colleghi che non fanno altro che alimentare tali stereotipi piuttosto che educare al cambiamento.

Quando leggete post sul narcisismo patologico fate attenzione:
Vengono messe in risalto caratteristiche ed elementi con cui chiunque può identificarsi.
Elementi in cui è possibile che vi siate ritrovate, non perchè il partner era narcisista ma per il semplice fatto che la persona che avevate al vostro fianco aveva una considerazione di voi come donna usa e getta!
Siete vittime di una narrazione di genere ed una conseguente identificazione con un modello di donna che alimenta tali dinamiche:
Sei fragile
Bisognosa di amore
A metà senza un uomo al tuo fianco

Guarda caso chi ha più "successo" narrando di questi fantomatici partner narcisisti non cambia la narrazione da una donna dipendente a una donna libera ma resta in questa stessa narrazione.
Della serie:
"Non con il narcisista, ma con uno che ti tratta bene, alla fine però, sempre con un uomo. Il principe azzurro ti aspetta, tu continua a fare la principessa, che poi arriva quello che ti tratta bene". Aiuto🤮

Nessuno narra che per svincolarsi da tali dinamiche che, ripeto, spesso di patologico hanno il solo fatto di provenire da stereotipi e pregiudizi sulla narrazione del femminile e dell'amore romantico c'è bisogno di una sola cosa!
Educare alla parità di genere.
Educare all'amore sano.
Educare all'indipendenza affettiva.
Ora basta, avete stancato!


Simona Mazzola
Vecchio 07-01-2021, 10:41   #52
Intermedio
L'avatar di Ruoppolo
 

Tutto giusto, ma non é che il narcisismo si esprime solo nelle relazioni sentimentali o sessuali: si esprime in tutte le relazioni sociali, no?
Da ciò che leggo sembra che ci si imbatta in narcisisti solo quando c'é scambio di liquidi 😂.
Ma narcisisti possono essere tuo padre, il tuo datore di lavoro, tua cugina, tua zia o il tuo amico.
In quei casi che si fa?
Ringraziamenti da
claire (07-01-2021)
Vecchio 14-02-2021, 22:57   #53
Intermedio
L'avatar di Ruoppolo
 


Ho trovato un video interessante, mi sento abbastanza simile al tipo di persona descritto in questo video, anche se non sono esattamente così.
Se avete tempo e voglia guardatelo, penso sia molto interessante per chiunque.
Vecchio 14-02-2021, 23:53   #54
Esperto
L'avatar di Angus
 

Bisogna secondo me fare una distinzione.

All'epoca del giovane Werther, andava di moda essere "sensibili", malinconici, un po' depressi; molte donne cercavano quel tipo di giovane uomo, solo per condizionamento, e molti uomini cercavano di impersonarlo, in modo più o meno falso.

Oggi i modelli sono diversi; l'introverso non va più, il "narcisista", l'uomo spregiudicato, padrone di sé, positivamente aggressivo, invece va (ancora) per la maggiore. La dinamica però è la stessa.

Molte donne sono attratte dall'archetipo, come sappiamo, senza sapere bene perché. Molti uomini cercano di impersonarlo.
Di fatto, se nella nostra cultura fosse diffusa un'ammirazione idealistica per i calvi, i ragazzi starebbero tutti a rasarsi a zero, e le ragazze, osservando una palla da bowling, proverebbero quel certo nonsoché, spiegabile attraverso "la chimica" (per chi non ha troppe pretese), "l'evoluzione dei nostri antenati" (versione più à la page) o qualche altra stupidaggine. Fine nota ironica.

Bisogna dunque fare sempre la tara; il nostro narcisismo è effettivo o recitato? Siamo narcisisti o evitanti mascherati da narcisisti? Siamo narcisisti o vorremmo esserlo?
Vecchio 15-02-2021, 00:30   #55
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Quote:
Originariamente inviata da Angus Visualizza il messaggio
Siamo narcisisti o evitanti mascherati da narcisisti?
Siamo evitanti imbruttiti
Vecchio 15-02-2021, 01:29   #56
Esperto
L'avatar di pure_truth2
 

Quote:
Originariamente inviata da Angus Visualizza il messaggio
All'epoca del giovane Werther, andava di moda essere "sensibili", malinconici, un po' depressi; molte donne cercavano quel tipo di giovane uomo, solo per condizionamento, e molti uomini cercavano di impersonarlo, in modo più o meno falso.
Sarei stato un cazzo di play boy 😎😆
Vecchio 15-02-2021, 08:45   #57
Intermedio
L'avatar di Ruoppolo
 

Ok, tutto giusto, ma a me sembra che qua dentro la relazione sentimentale sia tanto agognata: ci si lamenta perché non si riesce a trovare un partner, si desidera una compagna di vita, non si sopporta la mancanza di affetto e intimità (ciò soprattutto da parte dell'utenza maschile).
A me di avere una relazione non frega nulla, non sento bisogno di avere intorno a me persone e anche il sesso non é niente di eccezionale per cui valga la pena sbattersi tanto.
Secondo me si confonde il narcisista con l'uomo sicuro di sé, affascinante e vanitoso, ma non é che tutti quelli che hanno successo nella vita (perlomeno per quanto riguarda gli aspetti economico, sociale, sentimentale e sessuale) sono narcisisti.
Dovreste rivedere la definizione di narcisismo, si può esserlo anche essendo l'ultima ruota del carro.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a E se fossi narcisista?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Vittima di narcisista e Ossessiva compulsiva Chiara_1994 Presentazioni 2 10-06-2020 12:17
Madre narcisista DiamondNick92 Altri disturbi di personalità 2 08-12-2016 23:54
Il Narcisista Introverso filosofo SocioFobia Forum Generale 18 06-06-2016 10:35
Il prof narcisista Da'at Bullismo Forum 83 04-02-2016 15:28
Se fossi Stefania90 Off Topic Generale 17 18-10-2014 20:09



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 21:03.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2