FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Altri disturbi di personalità
Rispondi
 
Vecchio 31-12-2020, 18:32   #1
Intermedio
L'avatar di Ruoppolo
 

Leggendo qua e là commenti, aneddoti e lamentele sui narcisisti mi é venuto questo dubbio: ma non é che lo sono anche io e non me ne rendo conto?
Sono una schiappa totale nelle relazioni sociali, non riesco a capire cosa dire o fare, che cosa ci si aspetta da me, cosa vuole chi mi cerca.
Non ho autostima, mi danno tanto fastidio le critiche quanto i complimenti e penso spesso che chi vuole avere un dialogo o creare una relazione con me abbia secondi fini, perché non mi capacito del fatto che possano voler avere a che fare con me.
Non ho certo le caratteristiche del narcisista tipico, diciamo che non mi potrei permettere di esserlo, data la mia situazione 😂.
Sto pensando che tutti i miei dubbi e le mie insicurezze siano dovute al fatto che non posso apparire perfetto agli occhi degli altri e che questo mi fa soffrire e sentire inferiore, per cui non riesco a sentimi a mio agio neanche con chi mi accetta per come sono, perché vorrei fare una bella impressione e non essere accettato con i miei limiti e i miei difetti.
Quando parlo i miei discorsi sono sempre incentrati sulla mia persona, dico sempre "io sono, io penso, io faccio, io..." ed é come se stessi parlando con me stesso più che interloquire con altri.
Avrei bisogno dei vostri pareri, so che é difficile interloquire con me e che spesso le mie risposte non sono molto coerenti, vi chiedo di avere pazienza e di capire che sono un tantino picchiatello.
Tendo sempre a giustificarmi, come ho appena fatto, forse per non assumermi la responsabilità di ciò che dico o faccio, quasi a voler fare il finto tonto (non troppo finto, in realtà) e continuare ad essere cinico o indifferente.
Forse sono troppo concentrato su me stesso perché sono narcisista: é possibile una cosa del genere?
È possibile essere narcisisti e rendersene conto o, perlomeno, avere il dubbio di esserlo?
Vecchio 31-12-2020, 18:39   #2
Intermedio
 

Ti metti troppo in discussione e sei troppo consapevole dei tuoi limiti per poter essere un narcisista. Un narcisista difficilmente si guarda dentro e ammette di avere un problema, anche nella forma "covert". Un narcisista non accetta mai la verita' di avere una bassa autostima: Sono gli altri che non lo capiscono
Ringraziamenti da
claire (01-01-2021), Masterplan92 (01-01-2021)
Vecchio 31-12-2020, 18:42   #3
Esperto
L'avatar di JR_Reloaded
 

Non credo, il narcisista non pensa di avere un problema perchè il disturbo narcisistico consiste proprio in una fragilità dell'Io che la persona tenta in tutti i modi di nascondere, anche a se stessa, quello che il narcisista pensa di se è di essere perfetto, di non commettere errori ed ovviamente di non avere disturbi. Quello che per il narcisista è fondamentale è avere qualcuno che lo "ammiri" per poter avere conferme esterne dall'idea grandiosa che ha di se per cui ammettere di avere un problema lo "screditerebbe" agli occhi degli altri, facendo crollare tutti i costrutti psichici che si è fatto negli anni e ricordiamoci che il narcisismo è una patologia, se questi costrutti crollano la sua psiche implode lasciando il narcisista senza più un'Io definito (infatti io provo pena per queste persone, perchè non sono cattive come molti pensano, soffrono solo di un disturbo psicologico, come tutti noi qui, che può rivelarsi anche distruttivo per la loro identità).

Poi i narcisisti sono manipolativi, il tratto distintivo è che il narcisista sceglie delle "vittime" per avere un approvvigionamento emotivo (molti pensano che il narcisista sia freddo, che non provi particolari sentimenti, invece li prova, è solo "una maschera" quella della freddezza, il narcisismo è molto simile al disturbo borderline di personalità, con la differenza che il borderline non ha un'idea grandiosa di se, per cui i sentimenti li hanno e anche molto forti e tempestosi, provano rabbia, invidia, frustrazione, paura, dolore in modo molto potente, se fossero emotivamente freddi non avrebbero bisogno degli altri, lo schizzoide ad esempio, visto che ha un'emotività un pò piatta non cerca gli altri).

Quando la "vittima" non gli da più quello che cerca inizia a svalutarla e screditarla per poi scartarla (questo si definisce scarto narcisistico) passando ad un'altra vittima. Tu fai questo? Scegli delle persone fragili da manipolare per sentirti meglio con te stesso? Se non lo fai non sei narcisista.

Ultima modifica di JR_Reloaded; 31-12-2020 a 19:00.
Vecchio 31-12-2020, 18:48   #4
Esperto
 

Secondo me è meglio farseli diagnosticare da uno specialista gli eventuali disturbi.
Ringraziamenti da
lisbeth_ (31-12-2020)
Vecchio 31-12-2020, 18:54   #5
Super Moderator
 

Ci sono varie tipologie di narcisisti come i "covert" gli "overt" si possono anche avere solo tratti. Una diagnosi la può dare solo uno specialista.
Vecchio 31-12-2020, 18:57   #6
Esperto
L'avatar di Teach83
 

Se fossi il classico Narcisista da manuale sicuramente non ti faresti quella domanda, ma saresti in giro a manipolare, rovinare persone, oppure a fondare un partito (ogni riferimento a persone o cose è puramente casuale).

Poi in realtà ci sarebbero pure i narcisisti covert, ma anche loro pur avendo quell'aria dismessa e da vittime, non si farebbero tutte queste domande e questi scrupoli. Comunque se hai questi dubbi parlane con uno specialista.
Vecchio 31-12-2020, 19:12   #7
Intermedio
L'avatar di Eracle
 

Più che narcisista dalla descrizione che hai fatto di te stesso potrei dedurre che sei auto-giudicante e che accetti la relazione con gli altri solo se dall'altra parte arriva un giudizio positivo, come a cercare continue conferme di essere "ok".
Anch'io sono così, e l'unico modo per accettarsi è cercare di migliorare se stessi, così, anche se non siamo ancora al livello che vorremmo essere secondo il nostro ideale, almeno sappiamo che ci stiamo impegnando, e questo fa sentire meglio, inoltre cercando di migliorarsi, qualche miglioramento oggettivo dovrebbe arrivare, e con questo anche un giudizio migliore da parte degli altri. In my opinion.
Vecchio 31-12-2020, 19:12   #8
Intermedio
L'avatar di Ruoppolo
 

Grazie per le risposte.
Non sono affatto cosciente dell'immagine che gli altri hanno di me, a volte credo di intuire cosa gli altri pensano ma quasi sempre ciò che immaginavo non coincide con la realtà.
Ovviamente non mi aspetto una diagnosi sul forum, mi interessa sapere che idea si può fare di me chi mi "conosce" anche solo virtualmente e superficialmente, da poco tempo.
Non cerco assolutamente vittime, anzi, tendo ad allontanare (più o meno volontariamente) chi mi si avvicina.
Non farei del male a nessuno, non sono proprio il tipo.
La sofferenza altrui mi preoccupa e sapere che il mio atteggiamento può ferire il prossimo mi fa stare male, ma spesso non capisco dove sbaglio.
So che molti hanno bisogno di attenzioni e cercano costantemente il contatto, anche solo virtuale con messaggi o telefonate, ma io non ho mai il coraggio di chiamare o mandare un messaggio per primo e non so cosa dire, a parte rispondere a delle eventuali domande.
Ho il terrore di dire o fare cose sbagliate, preferisco essere preso per stupido piuttosto che per cattivo, non faccio niente per cattiveria.
Mi rendo conto che il mio atteggiamento viene spesso frainteso, alcune volte mi é stato fatto intendere di essere narcisista o manipolatore.
Quando mi sento ferito o offeso non cerco vendetta, mi limito a tagliare i ponti.
Vecchio 31-12-2020, 19:23   #9
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
Mi rendo conto che il mio atteggiamento viene spesso frainteso, alcune volte mi é stato fatto intendere di essere narcisista o manipolatore.
Lascia perdere quello che la gente pensa, le opinioni, le diagnosi che ti fanno e tutto il resto.
Parla con un professionista serio di questa questione, se questo dubbio sta diventando un problema per te.
Auguri di buon anno.


Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 31-12-2020, 19:46   #10
Esperto
 

Io sono narcisista di sicuro, in quanto ho pensato che con il mio post su "pensate a una persona" ho istigato ad aprire sto topic
Vecchio 31-12-2020, 20:05   #11
Intermedio
L'avatar di Ruoppolo
 

Ahaha, Claire, in qualche modo hai contribuito.
Diciamo che é stata una coincidenza, ho letto ciò che hai scritto e ho preso coraggio per scrivere il topic 😁
Vecchio 31-12-2020, 21:01   #12
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
Ahaha, Claire, in qualche modo hai contribuito.
Diciamo che é stata una coincidenza, ho letto ciò che hai scritto e ho preso coraggio per scrivere il topic ��
Fiuuu non sono narcy
(Invece sì, sempre avuto dei tratti, e nell'ultimo anno ho registrato un importante picco narcisistico)
Vecchio 31-12-2020, 22:35   #13
Esperto
L'avatar di Blue Sky
 

Il narcisismo covert e il disturbo evitante hanno tratti simili. La spiegazione potrebbe stare più nella seconda ipotesi, posto che comunque si tratta di disturbi della personalità e non sono cose da poco, si può averli anche in forma sfumata e non tale da giustificare una diagnosi.
Vecchio 31-12-2020, 23:28   #14
Esperto
 

Io (ops...) credo di essere molto concentrato su me stesso, ma non so se questo significa essere narcisista. In passato ho pensato anche di essere schizoide, che è comunque una condizione in cui si vive in modo molto separato dagli altri e rimanendo molto nel proprio mondo con la tendenza a far risaltare molto se stessi (non in una proiezione univoca su 'buono' o 'cattivo' comunque) rispetto agli altri, ma mi pare che negli ultimi anni gli aspetti più descrivibili di quel quadro non corrispondano granché con la mia situazione. Ovviamente ho sempre preferito l'autodiagnosi alla diagnosi di uno specialista
Vecchio 31-12-2020, 23:41   #15
Esperto
 

Nemmeno io ho la diagnosi, anzi la mia psico non tanto tempo fa mi ha detto che sono "all'opposto del narcisismo", però boh, non sono sempre d'accordo
Vecchio 01-01-2021, 03:40   #16
Esperto
L'avatar di Alakazam
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
Leggendo qua e là commenti, aneddoti e lamentele sui narcisisti mi é venuto questo dubbio: ma non é che lo sono anche io e non me ne rendo conto?
Sono una schiappa totale nelle relazioni sociali, non riesco a capire cosa dire o fare, che cosa ci si aspetta da me, cosa vuole chi mi cerca.
Non ho autostima, mi danno tanto fastidio le critiche quanto i complimenti e penso spesso che chi vuole avere un dialogo o creare una relazione con me abbia secondi fini, perché non mi capacito del fatto che possano voler avere a che fare con me.
Non ho certo le caratteristiche del narcisista tipico, diciamo che non mi potrei permettere di esserlo, data la mia situazione 😂.
Sto pensando che tutti i miei dubbi e le mie insicurezze siano dovute al fatto che non posso apparire perfetto agli occhi degli altri e che questo mi fa soffrire e sentire inferiore, per cui non riesco a sentimi a mio agio neanche con chi mi accetta per come sono, perché vorrei fare una bella impressione e non essere accettato con i miei limiti e i miei difetti.
Quando parlo i miei discorsi sono sempre incentrati sulla mia persona, dico sempre "io sono, io penso, io faccio, io..." ed é come se stessi parlando con me stesso più che interloquire con altri.
Avrei bisogno dei vostri pareri, so che é difficile interloquire con me e che spesso le mie risposte non sono molto coerenti, vi chiedo di avere pazienza e di capire che sono un tantino picchiatello.
Tendo sempre a giustificarmi, come ho appena fatto, forse per non assumermi la responsabilità di ciò che dico o faccio, quasi a voler fare il finto tonto (non troppo finto, in realtà) e continuare ad essere cinico o indifferente.
Forse sono troppo concentrato su me stesso perché sono narcisista: é possibile una cosa del genere?
È possibile essere narcisisti e rendersene conto o, perlomeno, avere il dubbio di esserlo?
C'è un tipo di narcisimo chiamato "covert" o qualcosa del genere che ha effetti molto simili alla fs. Per alcuni tuttavia le due cose hanno gli stessi effetti ma radici diverse. Per altri addirittura dicono che le due cose sono in realtà la stessa cosa (scusa il giro di parole, è tardi).
Vecchio 01-01-2021, 04:52   #17
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

I narcisisti domande come queste non se le potrebbero nemmeno..il solo fatto di pensare di esserlo sarebbe un affronto verso la propria persona
Vecchio 01-01-2021, 04:56   #18
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da JR_Reloaded Visualizza il messaggio
Non credo, il narcisista non pensa di avere un problema perchè il disturbo narcisistico consiste proprio in una fragilità dell'Io che la persona tenta in tutti i modi di nascondere, anche a se stessa, quello che il narcisista pensa di se è di essere perfetto, di non commettere errori ed ovviamente di non avere disturbi. Quello che per il narcisista è fondamentale è avere qualcuno che lo "ammiri" per poter avere conferme esterne dall'idea grandiosa che ha di se per cui ammettere di avere un problema lo "screditerebbe" agli occhi degli altri, facendo crollare tutti i costrutti psichici che si è fatto negli anni e ricordiamoci che il narcisismo è una patologia, se questi costrutti crollano la sua psiche implode lasciando il narcisista senza più un'Io definito (infatti io provo pena per queste persone, perchè non sono cattive come molti pensano, soffrono solo di un disturbo psicologico, come tutti noi qui, che può rivelarsi anche distruttivo per la loro identità).

Poi i narcisisti sono manipolativi, il tratto distintivo è che il narcisista sceglie delle "vittime" per avere un approvvigionamento emotivo (molti pensano che il narcisista sia freddo, che non provi particolari sentimenti, invece li prova, è solo "una maschera" quella della freddezza, il narcisismo è molto simile al disturbo borderline di personalità, con la differenza che il borderline non ha un'idea grandiosa di se, per cui i sentimenti li hanno e anche molto forti e tempestosi, provano rabbia, invidia, frustrazione, paura, dolore in modo molto potente, se fossero emotivamente freddi non avrebbero bisogno degli altri, lo schizzoide ad esempio, visto che ha un'emotività un pò piatta non cerca gli altri).

Quando la "vittima" non gli da più quello che cerca inizia a svalutarla e screditarla per poi scartarla (questo si definisce scarto narcisistico) passando ad un'altra vittima. Tu fai questo? Scegli delle persone fragili da manipolare per sentirti meglio con te stesso? Se non lo fai non sei narcisista.
Da manuale di psicologia..brava veramente
Il borderline è un po' così..credo di averne dei tratti
Vecchio 01-01-2021, 04:58   #19
Esperto
L'avatar di Noradenalin
 

Devi consultare uno specialista, uno psichiatra, se vuoi una diagnosi sicura.

Devi prendere con le pinze le risposte che ti arrivano da parte di sconosciuti che di te hanno letto solo un paio di messaggi su un forum.
Vecchio 01-01-2021, 05:48   #20
Intermedio
L'avatar di Eracle
 

Ma si, andiamo dallo psichiatra ad ogni pensiero fuori dal "normale". Se non ti crea grossi problemi evita di andare dagli psichiatri secondo me, vacci solo se hai problemi seri
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a E se fossi narcisista?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Vittima di narcisista e Ossessiva compulsiva Chiara_1994 Presentazioni 2 10-06-2020 12:17
Madre narcisista DiamondNick92 Altri disturbi di personalità 2 08-12-2016 23:54
Il Narcisista Introverso filosofo SocioFobia Forum Generale 18 06-06-2016 10:35
Il prof narcisista Da'at Bullismo Forum 83 04-02-2016 15:28
Se fossi Stefania90 Off Topic Generale 17 18-10-2014 20:09



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 12:32.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2