FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Insonnia Forum
Rispondi
 
Vecchio 25-03-2014, 23:46   #1
Principiante
 

Salve a tutti! Sono nuova sul forum e questo è il mio primo post.
Vorrei parlarvi del mio disturbo del sonno perché è una cosa che mi da molti problemi a parecchia frustrazione. Vorrei sapere se qualcuno si è già trovato in una situazione uguale o simile e magari avere qualche consiglio.
Ho iniziato più di un anno fa ad avere sempre più difficoltà a dormire la notte. Ho sempre preferito rimanere sveglia di notte piuttosto che di giorno, mi sentivo più attiva, ma da qualche tempo a questa parte è diventato un vero problema.
Prima riuscivo a dormire, nonostante tutto, ma ora non riesco ad addormentarmi prima delle 4-5 di notte.
Non credo si possa definire propriamente insonnia, perché il mio problema non è che non riesco a dormire, ma che ci riesco solo verso l'orario sopra citato. Mi hanno detto che si tratta di uno spostamento del ritmo sonno-veglia in avanti.
Fin'ora ho provato diverse soluzioni, ma nessuna è riuscita ad aiutarmi.
Verso fine novembre ho iniziato ad assumere 3 mg di melatonina la sera. Riuscivo ad addormentarmi circa dopo 2 ore dall'assunzione e quindi andava abbastanza bene, anche se era evidente che non riuscissi a riposare bene e la mattina e durante il giorno ero comunque molto stanca. Però era meglio di niente.
Successivamente ho deciso di andare dal medico (di base) perché non me la sentivo di continuare a prendere la melatonina senza un parere professionale.
Lui mi ha fatto smettere la melatonina e mi ha "rifilato" della valeriana che non mi ha aiutata per nulla. Non mi faceva effetto e io continuavo ad andare a letto la notte tardi.
A questo punto mi sono decisa a parlarne con i miei genitori (non l'ho fatto prima perché non pensavo che fosse grave e purtroppo sono molto cocciuta: volevo risolvere tutto da sola). Dopo un po' di discussioni siamo arrivati alla conclusione che non avevamo idea su quale medico fosse più adatto a curare un disturbo del sonno, allora ci siamo rivolti a uno psichiatra che mia mamma conosce bene (in passato ha sofferto di attacchi di panico).
La prima volta che ci siamo visti non abbiamo fatto una "seduta" vera e propria. Lui mi ha chiesto quale fosse il problema e io gli ho spiegato i miei "sintomi" : non riuscivo mai a prendere sonno prima delle 4-5 di notte e la mattina mi sentivo sempre molto stanca (chiaramente). Ho anche specificato che, andando a letto a quell'orario riuscivo benissimo a dormire 8 ore e quando mi svegliavo mi sentivo benissimo.
Il medico ha escluso l'insonnia e mi ha dato come medicinale il Control (che è un ansiolitico) dicendomi di prenderne mezza pastiglia e lo Stilnox. Dopo una settimana di siamo risentiti e, non notando miglioramenti, mi ha detto di prendere una pastiglia completa di Control e sospendere lo Stilnox.
Mi disse che comunque ci volevano almeno 3 settimane per riabituare il cervello a un ritmo "normale" e quindi ho aspettato.
Passate le 3 settimane, però, non era cambiato nulla. Al limite andavo a letto alle 3 anziché alle 4 ... ma succedeva molto raramente.
A questo punto mi ha dato da provare l'Efexor (37,5 mg) e dovevo prenderlo la mattina quando mi alzavo.
Anche in questo caso non ci sono stati particolari miglioramenti.
Ieri sono tornata dal dottore e mi ha detto che devo aumentare le dosi di Efexor (passare ai 75 mg).
Questi diciamo sono tutti i rimedi che ho provato.
Il punto, però, è che io sono molto preoccupata sia per le medicine che mi stanno dando, sia per il mio futuro.
Innanzitutto lo psichiatra non mi ha mai detto che il Control è un ansiolitico e l'Efexor un antidepressivo. Io non so se sia "normale", ma queste informazioni le ho trovate su internet perché ero curiosa di sapere che tipo di medicinali mi aveva dato. Sinceramente ci sono rimasta un po' basita, perché mi aspettavo trasparenza dal medico, ma forse è normale in ambito psichiatrico! Non essendo esperta, non lo so ...
Sono preoccupata soprattutto per quanto riguarda l'Efexor che è un antidepressivo. A quanto ha detto lui, lo devo prendere per la serotonina che oltre a essere l'ormone del buon umore sarebbe molto importante anche per il sonno ... eppure io mi sento un po' a disagio a prendere un antidepressivo, soprattutto perché so quali effetti potrebbe avere sul mio organismo.
A parte le medicine, sinceramente non so come fare a salvare la mia situazione. Io ho 18 anni e vado ancora al liceo. Faccio la 4° perché l'anno scorso mi sono ritirata in modo da cambiare indirizzo (e quindi ho perso un anno). Quest'anno a causa di questo problema sono rimasta a casa più giorni del consentito, ma con il certificato dello psichiatra mi è permesso frequentare ancora, a patto che io faccia tutte le verifiche e le interrogazioni. Però a me sembra che il problema sia peggiorato parecchio negli ultimi tempi e non riesco quasi mai ad alzarmi la mattina.
Mi sembra che le medicine non contino per niente e ormai siamo molto avanti con l'anno scolastico.
Inoltre i miei familiari non mi sono per niente d'aiuto : mio padre ha preso il problema sottogamba e mi ha messo un sacco di restrizioni (es "non ti do i soldi per la palestra, il sabato sera non esci più ...") perché dice che così "mi motiva ad andare a scuola", mentre mia madre è costantemente arrabbiata con me perché crede che io non mi sforzi abbastanza a dormire e ad alzarmi.
So che potrebbe sembrare così, ma loro proprio non capiscono ...
Io vado sempre a letto alle 10.30 (stasera no perché ho proprio bisogno di sfogarmi un po', ma negli ultimi 2 mesi sono sempre andata a letto a quell'ora) e rimango nel letto fino alle 4-5 finché non mi addormento. Non so se potete capire che tortura sia! Per un periodo ho seguito il consiglio del medico e non facevo niente (niente tv, niente libri, niente, musica, niente internet ...), ma ultimamente guardo la tv, altrimenti mi viene solo il nervoso a stare 6 ore nel letto a non fare nulla!
Passo tutto il giorno a studiare convinta di andare a scuola il giorno dopo, ma la mattina alle 6.30 sono talmente rincoglionita - passatemi il termine - e ho così tanto sonno che non riesco a fare altro che rimanere a letto.
Alcune mattine riesco a svegliarmi anche se dormo così poco, ma puntualmente dopo 2-3 giorni crollo. Credo sia anche normale se si dormono 2 ore a notte (in più il medico mi ha detto che non posso assolutamente dormire al pomeriggio) ...
Facendo delle ricerche su internet ho trovato una sindrome che corrisponde a tutti i miei sintomi e si chiama sindrome della fase del sonno ritardata (in sigla DSPS) e negli ultimi tempi sono quasi convinta di esserne affetta. Tutte le medicine che ho provato non hanno funzionato e io sono sempre più disperata per il mio futuro ... magari vi sembrerà strano visto che "al limite puoi fare le scuole serali, oppure curarti e ripetere l'anno" e invece non posso, poiché i miei mi hanno detto che se vengo bocciata quest'anno devo trovarmi un lavoro ed essere autonoma!
Sono davvero disperata perché il mio grande sogno era fare l'università e mi pare che si allontani ogni giorno di più.
Non riesco neanche a parlare di queste cose con i miei amici più stretti perché tutte le volte che ci provo loro scherzano dicendo "prendi dei sonniferi" oppure che devo sforzarmi per finire l'anno e cose del genere. L'unico che mi capisce abbastanza è il mio ragazzo, lui mi sta sempre vicino e non mi rimprovera, ma è molto preoccupato per me.
Insomma, scusatemi lo sfogo, ma spero ci sia qualcuno qui che ha passato o sta passando una cosa del genere ... non per cattiveria, ma semplicemente perché vorrei confrontarmi con qualcuno.
Buona serata a tutti!
Vecchio 26-03-2014, 11:04   #2
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Ciao Artemisia, vedo comunque che hai un bel da fare con questo sonno, lo psichiatra con il tuo permesso non ha spiegato la situazione ai tuoi? Mi sembra che questi causano stress con il loro atteggiamento, probabilmente lo faranno per "difesa" per non preoccuparsi e farti preoccupare.

Per quanto riguarda lo specialista in effetti, doveva darti più informazioni è nel tuo diritto averle.

Comunque so che ci sono delle cliniche del sonno, che osservano i pazienti durante la notte per avere più chiara la situazione, però non so dove siano ... l'ho visto alla tv.
Vecchio 26-03-2014, 18:22   #3
Principiante
 

Ciao Noriko!
Lo psichiatra ha spiegato tutto ai miei, anzi mia mamma era sempre presente alle sedute, che, come ho detto, non sono mai state vere e proprie "sedute di terapia" perché sono durate davvero poco e si trattava solamente di spiegare i miei sintomi.
I miei non sono ansiosi, ma semplicemente non riescono a capire il fatto che io sto male per davvero e non faccio sceneggiate "per sport".
Delle cliniche del sonno ho sentito parlare anch'io e penso che ce ne sia una a Bologna (tempo fa ci avevo guardato su internet), ma mia madre è convinta che 'sto psichiatra abbia la "mano santa" e non penso che mi porterebbe in questa clinica.
Lui continua a dire che ho i livelli di serotonina bassi e queste cose qui ... ma boh ... io sono sempre più convinta che sia sindrome della fase del sonno ritardata. Non voglio impuntarmi su 'sta cosa, ma mi pare strano che dopo 3 mesi non si sia arrivati a una "diagnosi" vera e propria e si proceda così a tentoni...
Vecchio 27-03-2014, 05:11   #4
Intermedio
 

non ho letto tutto perchè è abbastanza lungo, cmq, se vuoi un consiglio, per riprendere il ritmo, ti basta solo stancare fisicamente il tuo corpo.

Essendo tu una ragazza, se non sei abituata a fare sport, penso che già 30 minuti di corsa potrebbero bastare, domani se non piove esci e prova

(visto l'orario potresti dubitare del mio consiglio... o forse proprio per questo motivo dovresti seguirlo )
Vecchio 27-03-2014, 06:42   #5
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Artemisia concordo ciò che hai detto sullo psichiatra, in effetti dovrebbe averti dato già una diagnosi.
Per quanto riguarda il tempo delle sedute che in genere si risolvono quando va bene in quindici minuti, maggiormente funzionano così, perché lo psichiatra punta esclusivamente sui sintomi.

Parlane con lo psichiatra dei tuoi dubbi e del sonno che nonostante tutto non hai ancora.

Ciao.
Vecchio 27-03-2014, 09:52   #6
Esperto
L'avatar di berserk
 

Mah, ho sempre saputo che l'antidepressivo si dà per la depressione e nella depressione o si dorme troppo o si dorme poco poiché ti svegli continuamente.

La difficoltà ad addormentarsi non qualifica la depressione,motivo per cui non capisco il senso dell'antidepressivo.

Ovviamente io non sono un medico,porto esperienze.
Vecchio 31-03-2014, 23:27   #7
Principiante
 

Skyler :faccio attività fisica 4-5 giorni la settimana per 2 ore al giorno. Ho già provato il metodo "stancarsi per riprendere il ritmo", ma non ha funzionato. Cioè funzionava 2 giorni, poi tornavo così.
Noriko : ho già provato a riparlarci, ma mi ha rifilato delle analisi del sangue è aumentato l'Efexor che però io sinceramente non mi sento molto di prendere.
Berserk : lo psichiatra ha parlato di serotonina, ed effettivamente è contenuta negli antidepressivi, ma anche io sono perplessa da 'sta cosa perché ho letto su internet che per alzare la serotonina ci sono altri metodi...

Sempre più perplessa, anche perché i giorni passano e io a scuola non vado
Vecchio 01-04-2014, 00:10   #8
Esperto
L'avatar di Altamekz
 

Jet-lag? Come si ripigliano quelli che vanno in aereo in un fuso orario diverso? Da sempliciotto quale sono ti suggerisco una vacanza in America e vedi se li dormi durante la notte.

Ad ogni modo secondo me lo psichiatra è ed ha esagerato, quando non riesci a dormire fai bene a fare altro altrimenti è peggio, devi solo evitare attività che impegnino troppo il cervello
Vecchio 03-04-2014, 01:53   #9
Principiante
 

Altamekz, me li dai tu i soldi per andare in America?
Scherzi a parte, non saprei! Teoria curiosa ...
Vecchio 03-04-2014, 18:58   #10
Esperto
L'avatar di Altamekz
 

Io ho le ferie a giugno, ok per te?

puoi fare una vacanza/lavoro, o uno scambio alla pari, dipende dal tuo livello di fobicità
Vecchio 07-04-2014, 02:20   #11
Principiante
 

Io se ho fortuna a giugno inizio a lavorare
Non soffro di fobia sociale comunque però ora come ora non mi è possibile né sotto forma di vacanza né sotto forma di scambio alla pari!
Magari guarda... cambiare aria mi farebbe solo bene!
Vecchio 06-05-2014, 11:52   #12
Esperto
L'avatar di barrylyndon
 

Regola N° 1:
NON USARE IL PC DI SERA (fonti: il mio medico curante)

Il medico mi ha detto che usare il computer di sera ha effetti devastanti sul cervello quando si tratta dell'addormentamento.

Regola N° 2: produttività.
Riuscire a fare durante il giorno tutte le cose "da fare" (studio, lavoro, questioni domestiche, commissioni, ecc...) senza rimandare nulla aiuta a non rimuginare poi la sera su tutte le cose che rimangono da fare. E' una cosa non da poco.
Vecchio 13-05-2014, 21:08   #13
Principiante
 

Ciao,

si potrebbero usare gli schermi ad inchiostro elettronico? Tipo Kindle ecc.

Si può leggere senza stancare minimamente la vista.

Questi schermi sono opachi, quindi non sono retroilluminati e non producono
riflessi.

La buona notizia è che si può leggere anche la sera senza la controindicazione detta dal medico (vabbè, non sono un medico, meglio chiedere conferme!)...

...E il piacere della lettura è salva
Vecchio 16-05-2014, 09:10   #14
Esperto
L'avatar di barrylyndon
 

E' esatto, il mio medico ha detto che la lettura favorisce la sonnolenza; ad essere dannosa per il sonno è la natura interattiva degli strumenti digitali.
Vecchio 16-05-2014, 09:19   #15
Principiante
 

Ciao,

non so quanti libri ho letto - ogni tanto ancora, per la verità - di notte per questo motivo!
Vecchio 06-06-2014, 19:14   #16
Principiante
 

Sono una scrittrice e una svaligiatrice di librerie : leggere mi eccita, mi emoziona, non riesco mai a staccarmi. Che mi aiuti a dormire e' proprio impossibile ...
E tra parentesi ODIO quegli aggeggi tipo kindle -.- orribile.
Comunque non sto al pc la sera o almeno non ci stavo quando facevo la cura. Poi mi sono rassegnata.
Comunque ora su consiglio di un altro medici ho ricominciato la melatonina .... non sono convinta
Vecchio 06-06-2014, 21:52   #17
Esperto
L'avatar di notime
 

secondo me dovresti affrontare la questione con i tuoi, soprattutto con tua mamma, che mi pare la più convinta della bontà del medico che ti segue.

Cioè fare un discorso del tipo: diamoci un tempo entro il quale eventualmente lasciare perdere questo psichiatra. Se passano tre mesi a partire da oggi (o meglio da quando il medico ti dice che, anche stando larghi, i farmaci dovrebbero aiutarti a dormire più normalmente) e non si notano miglioramenti, bisogna tentare qualcos'altro (e potresti ritirare fuori la storia della clinica del sonno). Così i tuoi non ti possono rimproverare nulla: avrai seguito con scrupolo i consigli del medico, ma se non ne avrai tratto beneficio, non avrebbe alcun senso continuare ad assumere dei farmaci inutili.
Vecchio 06-06-2014, 23:03   #18
Principiante
 

E' gia' passato TROPPO tempo dall'inizio della cura, per questo ho smesso. E comunque parlarne con mia madre e' impossibile : mi ha buttata fuori di casa proprio per questo mio problema, la simpaticona
Vecchio 07-06-2014, 19:43   #19
Esperto
L'avatar di notime
 

allora forse ti conviene prenotarti una visita nella clinica specializzata da te. So che in questi casi il sostegno della famiglia è importante, ma se non c'è non per questo si deve continuare a soffrire del male.
Vecchio 09-06-2014, 17:33   #20
Principiante
 

Si infatti io mi faccio ben pochi problemi se lei non vuole aiutarmi
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Disturbo del sonno : ritmo sonno-veglia alterato
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
la clinica del sonno dentromeashita Insonnia Forum 1 03-02-2014 05:59
vi è mai capitato di avere questo disturbo nel sonno? gomorra Insonnia Forum 5 30-07-2013 01:30
Sonno. Maledetto sonno VyCanisMajoris Insonnia Forum 20 13-11-2012 01:40
sonno lexolas Insonnia Forum 28 11-11-2012 13:57
sonno................. aperonzolo Insonnia Forum 14 14-05-2006 10:55



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 05:14.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2