FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 04-04-2021, 09:15   #1
Avanzato
 

Ricordo una volta la prof ci chiese che lavoro volevamo fare da adulti...ebbene risposi che avrei voluto fare lo psicologo.
Tutti risero ovviamente, inclusa la professoressa che sdrammatizzò con del sarcasmo :
" ah...sono stata da """" nomemio "'" allora sono a posto ", con un gesto volto a sottolineare la battuta.
Vecchio 04-04-2021, 09:25   #2
Esperto
L'avatar di cristinapinti
 

Io lo dissi una volta a una mia compagna e la sua risposta fu: "Ndo cazzo vai? Non parli!" e da allora evitai di ripeterlo per non subire più certe battute xD
Ringraziamenti da
Desire (04-04-2021)
Vecchio 04-04-2021, 09:31   #3
Banned
 

In verità è proprio chi ha sofferto di più che può essere in grado di aiutare gli altri quando soffrono (ovviamente se ha un carattere predisposto all'aiuto ed è capace di far fronte alle sofferenze ed uscirne, è vero che chi sta male non può aiutare gli altri, ma una volta che sta meglio può farlo decisamente meglio di chi è stato sempre bene) medico e psicologo sono due cose diverse, il medico può curare anche senza aver mai avuto la malattia che sta curando, lo psicologo no. Infatti la psicologa dove sto andando io e con la quale finalmente mi trovo bene in passato ha sofferto di anoressia nervosa, sa cosa si prova a sentirsi sbagliati, depressi e quindi può capire cosa provano i suoi pazienti, riconosco in lei una capacità "penetrativa" della mia psiche che non ho mai percepito con nessunaltro terapeuta, mi sento come se mi trovassi davanti alla mia immagine riflessa (tra l'altro mi somiglia anche un pò esteticamente, cosa curiosa ). Penso che anche io sarei molto brava a fare la psicologa proprio perchè ho sofferto molto ma ho un carattere "resiliente" so cosa si prova a soffrire nel modo più atroce possibile per un essere umano ma so anche come si può uscire dalla sofferenza e "rinascere dalle proprie ceneri" perchè l'ho fatto più volte.

Ultima modifica di JR_Reloaded; 04-04-2021 a 09:35.
Vecchio 04-04-2021, 09:41   #4
Esperto
L'avatar di Brutton
 

Quote:
Originariamente inviata da Sitchnatio Visualizza il messaggio
Ricordo una volta la prof ci chiese che lavoro volevamo fare da adulti...ebbene risposi che avrei voluto fare lo psicologo.

Tutti risero ovviamente, inclusa la professoressa che sdrammatizzò con del sarcasmo :

" ah...sono stata da """" nomemio "'" allora sono a posto ", con un gesto volto a sottolineare la battuta.
Avevi gia capito tutto

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 04-04-2021, 14:25   #5
Esperto
 

bella professoressa del bip
Vecchio 04-04-2021, 14:27   #6
Avanzato
 

Quote:
Originariamente inviata da Brutton Visualizza il messaggio
Avevi gia capito tutto

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk
A tuo avviso perché risero e la prof sdrammatizzò?
Ringraziamenti da
Brutton (04-04-2021)
Vecchio 04-04-2021, 14:43   #7
Intermedio
L'avatar di IljaIlic
 

Gli psicologi, dopo la laurea, fanno un lungo tirocinio che ha lo scopo principale di escludere chi ha problemi psicologici di suo (anche perché è un lavoro che che tende a far impazzire un po', gli psicologi anziani sono sempre dei "tipi strani"). Chi soffre di fobia sociale in forma patologica o di depressione penso che difficilmente possa passarlo. Quindi, se è quello che davvero vorrai fare, dovrai prima risolvere i tuoi problemi, o ti ritroverai una laurea presa per hobby.
Ringraziamenti da
lisbeth_ (04-04-2021)
Vecchio 04-04-2021, 14:47   #8
Esperto
L'avatar di cristinapinti
 

Tanto in Italia la prendono quasi tutti per hobby perché lo psicologo non lavora xD
Vecchio 04-04-2021, 14:47   #9
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da JR_Reloaded Visualizza il messaggio
In verità è proprio chi ha sofferto di più che può essere in grado di aiutare gli altri quando soffrono (ovviamente se ha un carattere predisposto all'aiuto ed è capace di far fronte alle sofferenze ed uscirne, è vero che chi sta male non può aiutare gli altri, ma una volta che sta meglio può farlo decisamente meglio di chi è stato sempre bene) medico e psicologo sono due cose diverse, il medico può curare anche senza aver mai avuto la malattia che sta curando, lo psicologo no. Infatti la psicologa dove sto andando io e con la quale finalmente mi trovo bene in passato ha sofferto di anoressia nervosa, sa cosa si prova a sentirsi sbagliati, depressi e quindi può capire cosa provano i suoi pazienti, riconosco in lei una capacità "penetrativa" della mia psiche che non ho mai percepito con nessunaltro terapeuta, mi sento come se mi trovassi davanti alla mia immagine riflessa (tra l'altro mi somiglia anche un pò esteticamente, cosa curiosa ). Penso che anche io sarei molto brava a fare la psicologa proprio perchè ho sofferto molto ma ho un carattere "resiliente" so cosa si prova a soffrire nel modo più atroce possibile per un essere umano ma so anche come si può uscire dalla sofferenza e "rinascere dalle proprie ceneri" perchè l'ho fatto più volte.
Io non sono del tutto d'accordo. La sofferenza dovuta a problemi personali puo' rendere empatici, ma puo' anche renderci autocentrati e poco propensi a capire gli altri.
Un ottimo psicoterapeuta deve avere capacita' interazionali comunicative e carisma, deve essere un leader e avere capacita' di gestire le proprie emozioni. Il percorso per diventare psicoterapeuta prevede psicoterapia individuale per risolvere I propri conflitti e non proiettarli sugli altri.
Io non Sono Una psicoterapeuta ma svolgo una professione d'aiuto e se tornassi indietro farei altre scelte.

Ultima modifica di lisbeth_; 04-04-2021 a 15:28.
Vecchio 04-04-2021, 14:59   #10
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Mi viene in mente una tipa che conoscevo quando ero adolescente, che giudicava la gente con una facilità e cattiveria disarmante e poi è andata a studiare psicopedagogia. Mi auguro che sia cambiata crescendo altrimenti poveri malcapitati pazienti se ha intrapreso quella strada (mai più rivista poi sono passati quasi 15 anni)
Vecchio 04-04-2021, 15:18   #11
Esperto
L'avatar di cristinapinti
 

Quote:
Originariamente inviata da lisbeth_ Visualizza il messaggio
Io non sono del tutto d'accordo. La sofferenza dovuta a problemi personali puo' rendere empatici, ma puo' anche renderci autocentrati e poco propensi a capire gli altri.
Perché spesso chi ha problemi capisce solo fin dove arriva il suo disagio
Ringraziamenti da
lisbeth_ (04-04-2021), Texas (04-04-2021)
Vecchio 04-04-2021, 15:31   #12
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da cristinapinti Visualizza il messaggio
Perché spesso chi ha problemi capisce solo fin dove arriva il suo disagio
Una persona evitante in genere non riesce a interagire apertamente con qualcuno se non si sente accolta. Dati questi presupposti, come puo' uno psicoterapeuta evitante far sentire il paziente accolto se e' il primo a tendere verso la fuga relazionale?

Ultima modifica di lisbeth_; 04-04-2021 a 15:33.
Ringraziamenti da
Texas (04-04-2021)
Vecchio 04-04-2021, 15:40   #13
Avanzato
L'avatar di Texas
 

Quote:
Originariamente inviata da lisbeth_ Visualizza il messaggio
Una persona evitante in genere non riesce a interagire apertamente con qualcuno se non si sente accolta. Dati questi presupposti, come puo' uno psicoterapeuta evitante far sentire il paziente accolto se e' il primo a tendere verso la fuga relazionale?
Verissimo anche questo.
Però solo un appunto, essendo una professione, da evitante sentirei il bisogno di venire accolto meno rispetto una relazione alla pari e fuori da quel contesto.

Avendo il ruolo da psicoterapeuta l'eventuale relazione è mercificata, inoltre è il paziente che cerca lo psicoterapeuta e investe su di lui pagando anche dei soldi. Da questo punto di vista può essere più semplice per un evitante farlo sentire accolto e non sentire il bisogno di fuggire.
Ad ogni modo il tuo è cmq un punto di vista che rimane coerente, secondo me.
Vecchio 04-04-2021, 15:59   #14
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Texas Visualizza il messaggio
Verissimo anche questo.
Però solo un appunto, essendo una professione, da evitante sentirei il bisogno di venire accolto meno rispetto una relazione alla pari e fuori da quel contesto.

Avendo il ruolo da psicoterapeuta l'eventuale relazione è mercificata, inoltre è il paziente che cerca lo psicoterapeuta e investe su di lui pagando anche dei soldi. Da questo punto di vista può essere più semplice per un evitante farlo sentire accolto e non sentire il bisogno di fuggire.
Ad ogni modo il tuo è cmq un punto di vista che rimane coerente, secondo me.
Proprio perche' si tratta di una relazione mercificata vengo pagata per offrire un servizio che deve dare I suoi frutti. Soltanto questo mi basta per mandarmi in ansia e e farmi pensare alle possibilita' di fallimento, sapendo tra l'altro che risultati oggettivi di un percorso di cura in psicoterapia non si possono avere. Vivrei la relazione con l'ansia perenne di essere pagata senza riuscire garantire i giusti benefici, e solo questo basta per sabotare la relazione
Vecchio 04-04-2021, 17:37   #15
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Fossi in te mi iscriverei a psicologia domani mattina
Vecchio 04-04-2021, 17:46   #16
Avanzato
L'avatar di Texas
 

Quote:
Originariamente inviata da lisbeth_ Visualizza il messaggio
Proprio perche' si tratta di una relazione mercificata vengo pagata per offrire un servizio che deve dare I suoi frutti. Soltanto questo mi basta per mandarmi in ansia e e farmi pensare alle possibilita' di fallimento, sapendo tra l'altro che risultati oggettivi di un percorso di cura in psicoterapia non si possono avere. Vivrei la relazione con l'ansia perenne di essere pagata senza riuscire garantire i giusti benefici, e solo questo basta per sabotare la relazione
Ma non dovresti sentirti accettata dal cliente in quanto nel momento in cui bussa alla tua porta di fatto ti sta cercando e accettando.
Io paradossalmente ragionerei diversamente proprio sul fatto che risultati oggettivi è impossibile averne in questo ambito e spesso il percorso di cura si rivela difficile o cmq incompleto, ma al tempo stesso se si ha sviluppato una determinata sensibilità e percezione nell'affrontare i problemi, si potrebbe veramente riuscire a dare una mano a qualcuno.

Cmq detto questo, dico la verità, il tuo discorso lo trovo abbastanza coerente , non me la sento di dire che non sono d'accordo, non avrò mai la controprova, è solo che forse credo che sotto alcuni aspetti un evitante potrebbe riuscire in quella professione. Magari non a 360 gradi, ma penso potrebbe.

Nel mio caso no di sicuro, il mio evitamento mi bloccherebbe agli albori del percorso.
Vecchio 04-04-2021, 17:47   #17
Avanzato
 

Quote:
Originariamente inviata da Masterplan92 Visualizza il messaggio
Fossi in te mi iscriverei a psicologia domani mattina
Successe molti anni fa...
Vecchio 04-04-2021, 18:10   #18
Esperto
L'avatar di Smeraldina
 

Se ti piace perchè no,essere fobici non significa essere dementi,io credo che se ti metti seriamente a studiare puoi farcela alla fine io credo che tu capisca benissimo i concetti che leggi.E poi avendo sofferto puoi anche immedesimarti nei problemi altrui meglio degli altri è un mio parere questo poi.
Vecchio 04-04-2021, 18:55   #19
Esperto
L'avatar di Smeraldina
 

Quote:
Originariamente inviata da Sitchnatio Visualizza il messaggio
Successe molti anni fa...
Scusami non avevo letto questo
Vecchio 04-04-2021, 18:57   #20
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da Sitchnatio Visualizza il messaggio
Successe molti anni fa...
Mi dispiace,capisco bene il dispiacere....comunque per me molti psicologi sono persone che hanno o hanno avuto problemi
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a " Da grande voglio fare lo psicologo ", e tutti risero
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
" Da grande voglio fare lo psicologo "...e tutta la classe a ridere Sitchnatio SocioFobia Forum Generale 43 14-09-2019 19:07
Ogni giorno è un grande/piccolo "reset",capita anche a voi? Daytona SocioFobia Forum Generale 18 29-04-2019 08:12
Chiedo scusa a tutti, per i topic: "Pronto soccorso" e "Seconda nascita e promesse" Introverso Off Topic Generale 20 31-12-2016 14:28
Non so cosa fare da "grande" Heisenberg Forum Scuola e Lavoro 15 19-12-2014 13:00
ancora non so cosa voglio fare "da grande" valina90 Forum Scuola e Lavoro 15 16-11-2013 16:54



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:34.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2