FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Ansia e Stress Forum
Rispondi
 
Vecchio 12-05-2018, 10:54   #21
Avanzato
 

La fobia e levitamento ti fanno fuori da tutto e da tutti
Vecchio 12-05-2018, 11:27   #22
Esperto
 

È interessante quanto ogni profilo psicologico (e dunque anche ogni sfumatura al suo interno, come quelle della sociofobia) determini sia come cambia col tempo, sia il modo in cui interpreta sé stesso e i propri cambiamenti.
Lo scenario complessivo che ne risulta è una vita psichica praticamente del tutto deterministica (e praticamente del tutto non originale), tranne nei rari casi in cui un'acquisizione di consapevolezza introduca la possibilità di scelta.
Ringraziamenti da
Marceline (12-05-2018)
Vecchio 12-05-2018, 12:00   #23
Esperto
L'avatar di Myway
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
infatti queste sono delle cazzate enormi, che oltre a essere cose che non servono a nulla, aumentano pure il senso di colpa (che non ci dovrebbe essere).
e poi c'è da dire un'altra cosa: non è assolutamente detto che buttandosi si sarebbe ottenuto qualcosa, magari qualche amicizia si, ma con le ragazze è possibile anche che ci si butti moltissimo e non si cava un ragno dal buco. succede spesso.

esatto, tutti capaci a criticare, ma nessuno che da indicazioni sul da farsi in modo sereno e pratico.
una specie di guida, una figura di uno psicologo ma che sia anche una guida per la vita reale.

Cmq per esperienza, la fobia sociale diminuisce (te ne freghi di più, la vita ti ha messo già di fronte a dure prove e hai meno paura) ma aumenta la depressione (rimpianti, non c'è più la forza dei 20anni, non ci sono i soldi che servirebbero, fine dei sogni, etc.)
A volte c'è chi lo dice anche qui sopra "esci parla lavati e fai amicizie e incontri che ci vuole...", quindi figurati cosa uno si può aspettare fuori di qua, generalmente solo ste frasi cretine che non servono a niente, se non a far stare peggio chi le sente.
Per ilresto aumenta la rassegnazione perchè dopo tanti anni non ci provi manco più a fare progetti alimentare speranze ecc, solo rabbia resta in genere, non rimpianti perchè come detto i rimpianti si devono avere al limite quando uno aveva la possibilità di fare qualcosa e non l'ha voluta fare per pigrizia o per aver dato priorità ad altro, nel caso dei fobici e tanto timidi non ci son state porprio le occasioni e possbilità generalmente.
Ringraziamenti da
Aliquis (12-05-2018), CryingOnMyMind (12-05-2018), Masterplan92 (12-05-2018), mirko.bianchi (12-05-2018)
Vecchio 12-05-2018, 12:20   #24
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

In peggio
Vecchio 12-05-2018, 12:45   #25
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

sì, ci sono ottimi miglioramenti, si acquista sicurezza ed anche un pò di sano menefreghismo
Vecchio 12-05-2018, 13:52   #26
Esperto
L'avatar di Pablo's way
 

Certamente si cambia ed i cambiamenti sono così tanti che è anche difficile dire se prevalgono gli aspetti negativi o quelli positivi.

Dal punto di vista delle fobie sono migliorato, facendo un po' di esperienza si riescono a "normalizzare" alcuni comportamenti e situazioni, depotenziando quindi il loro effetto ansiogeno.
Sono anche più distaccato da ciò che mi circonda, si è ridotta l'influenza che giudizio e comportamento degli altri hanno su di me.

L'aspetto forse più negativo è il venir meno degli obiettivi, fino ad una certa età la società ti impone una serie di traguardi quasi inevitabili (diploma, patente, laurea, lavoro....) e per uno privo di iniziativa come me, avere una strada tracciata rappresenta comunque un aspetto rassicurante e motivante, ti concentri su quello e provi a farcela.

Poi arrivi ad un punto in cui, raggiunti o meno, gli obiettivi vengono a mancare e ti ritrovi in mano con quello che hai costruito (o non costruito), non sapendo più cosa fare del resto della tua vita, incastrato in un meccanismo che tra l'altro non hai la forza di rompere in alcun modo.

La mancanza di un senso, uno scopo, ha causato anche un appiattimento emotivo, la perdita di interesse generalizzata e un senso di apatia e distacco piuttosto opprimente.
Vecchio 12-05-2018, 13:54   #27
Esperto
 

Dicono che si diventa più stronzi
Vecchio 12-05-2018, 14:36   #28
Intermedio
 

mah, io rispetto a quand'ero ragazzino son un po' meno chiuso e impacciato, ma comunque non posso dire di essere radicalmente cambiato. credo che alla fine o si è sciolti o non lo si è. è questione della natura che si ha in dote.
Vecchio 16-05-2018, 15:28   #29
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Però trovo curioso che ti lamenti dei consigli degli altri ed alla fine i consigli che daresti tu, non solo sono equivalenti al "buttati! socializza!", ma prevedono proprio degli approcci completamente a freddo, e di conseguenza tra i più ansiogeni; penso che neppure le persone mediamente "socionormali" li facciano spesso, io li visti fare solo a persone molto molto disinvolte.
Vecchio 16-05-2018, 15:45   #30
Intermedio
L'avatar di Aliquis
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Però trovo curioso che ti lamenti dei consigli degli altri ed alla fine i consigli che daresti tu, non solo sono equivalenti al "buttati! socializza!", ma prevedono proprio degli approcci completamente a freddo, e di conseguenza tra i più ansiogeni; penso che neppure le persone mediamente "socionormali" li facciano spesso, io li visti fare solo a persone molto molto disinvolte.
Il problema è il processo con cui si acquisiscono tali capacità.
Tutto è frutto di un processo.
Non si può ordinare ad un altro di fare una cosa senza che prima ne abbia acquisito la capacità.

Moowatcher, scordati che io ti dia la possibilità di rintracciarmi.
Vecchio 16-05-2018, 15:59   #31
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da Aliquis Visualizza il messaggio
Il problema è il processo con cui si acquisiscono tali capacità.
Tutto è frutto di un processo.
Non si può ordinare ad un altro di fare una cosa senza che prima ne abbia acquisito la capacità.
Certo, ma questo processo si può spiegare a qualcun altro a parole secondo te?
E, anche se fosse, la spiegazione di questo processo sarebbe sufficiente perché qualcun altro lo metta in pratica?
Io ho l'impressione che i processi mentali non si possano ridurre ad una "ricetta" valida per tutti, non so se ho reso l'idea di quello che volevo intendere.

Quote:
Originariamente inviata da Aliquis Visualizza il messaggio
Moowatcher, scordati che io ti dia la possibilità di rintracciarmi.
Come mai?
Vecchio 16-05-2018, 16:18   #32
Intermedio
L'avatar di Aliquis
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Certo, ma questo processo si può spiegare a qualcun altro a parole secondo te?
E, anche se fosse, la spiegazione di questo processo sarebbe sufficiente perché qualcun altro lo metta in pratica?
Io ho l'impressione che i processi mentali non si possano ridurre ad una "ricetta" valida per tutti, non so se ho reso l'idea di quello che volevo intendere.



Come mai?
1) nel breve spazio di un thread non potevo usare altro che poche parole.
Non intendevo spiegare il processo ma solo rendere l'idea; il succo è non
condannare il fobico (come dire a chi è cieco che ci deve vedere; lo fareste?)

2) per avermi chiesto i dati del mio libro con un messaggio privato.
Vecchio 16-05-2018, 16:28   #33
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da Aliquis Visualizza il messaggio
1) nel breve spazio di un thread non potevo usare altro che poche parole.
Non intendevo spiegare il processo ma solo rendere l'idea; il succo è non
condannare il fobico (come dire a chi è cieco che ci deve vedere; lo fareste?)
Sono più che d'accordo che simili "consigli" facciano più danno che altro.

Per il resto, mi pare tu abbia cambiato idea e non ti vada di spiegarmi il perché, liberissimo di farlo, nel caso invece volessi farlo magari scrivimi in pvt così evitiamo l'ot.
Vecchio 16-05-2018, 16:35   #34
Intermedio
L'avatar di Hallucigenia
 

Io sono peggiorato sensibilmente dai 20 anni in poi,prima ero pressochè normale,invece dopo i 20 e poi ancora di più dai 25 ad oggi c'è stato un progressivo decadimento fisico ed intellettivo (sono nate le fobie e l'ansia) che penso mi porterà ad una demenza precoce o comunque ad una sempre più evidente riduzione del Q.I.

Si cambia,ma nel mio caso solo in peggio.
Vecchio 16-05-2018, 16:44   #35
Esperto
L'avatar di Abuela
 

con l'età sono migliorata in timidezza nei rapporti superficiali, ad esempio non mi viene l'ansia se devo fare la spesa, nella maggior parte dei casi non ho vergogna se devo chiedere qualcosa a qualcuno e soprattutto se qualcuno mi tratta male a uno sportello pubblico potrei pure dirgliene quattro se mi girano. da piccola subivo tutto.

però sono peggiorata nello stringere delle relazioni. fino ai 18 anni ho avuto amicizie quasi normali, anche se molto esclusive, perse tutte nel passaggio all'università. quelle strette durante l'università erano molto risicate, non ho più saputo essere me stessa. dopo l'università chiusura totale verso gli altri.
Vecchio 16-05-2018, 17:12   #36
Esperto
L'avatar di redone
 

Sono diventata molto più cattiva o meglio mi hanno fatto incattivire, 10 anni fa me lo sognavo di essere cosi stronza è una bella sensazione... Peccato aver perso tutto questo tempo, rimpiango di non essermi svegliata prima solo questo!
Vecchio 16-05-2018, 17:50   #37
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

Io noto di essere sempre più insofferente. Sono come i vecchi di 70 anni che se li fai fare qualcosa fuori dall'ordinario si agitano e cominciano a sbuffare una settimana prima.
Vecchio 16-05-2018, 18:29   #38
Esperto
L'avatar di Hazel Grace
 

non è che si cambia ma si migliorano determinati aspetti del proprio carattere forse, oppure si esacerbano dipende dalla persona, comunque la differenza è che vieni a patti con il tuo essere, ti accetti molto di più, diventi più "rassegnato" e stoico nei confronti della vita e magari accetti anche la solitudine, la fai un pò tua amica
Vecchio 16-05-2018, 23:03   #39
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Svalvolato Visualizza il messaggio
Io noto di essere sempre più insofferente. Sono come i vecchi di 70 anni che se li fai fare qualcosa fuori dall'ordinario si agitano e cominciano a sbuffare una settimana prima.
mia madre ha 76 anni ed è molto più elastica. io sono come i vecchi di 100 anni.
Vecchio 17-05-2018, 07:41   #40
Esperto
L'avatar di Jacksparrow
 

Starei bene in mezzo ai vecchi di 80 anni.
Molta saggezza, poche cazzate, molta rassegnazione in attesa dei "giorni migliori".
Disillusione su tutto.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Con l'età si cambia?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Non cambia mai niente ! E a voi ? Bacarospo SocioFobia Forum Generale 37 03-11-2016 14:56
Cambia la tua vita con un click zucchina Forum Cinema e TV 5 09-09-2013 17:05
E' il mio corpo che cambia Martello Disturbi alimentari 4 11-07-2012 19:43
Non cambia nulla... robbiex93 SocioFobia Forum Generale 8 01-02-2009 09:51
come cambia l'amicizia nel tempo cancellato2369 Amore e Amicizia 17 21-12-2008 11:18



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 07:56.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2