FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 02-04-2021, 11:38   #1
Esperto
L'avatar di Locharb
 

Come facciamo noi fobici a sopravvivere alla stagione estiva? Scambiamoci consigli. Al solo pensiero dell'arrivo dell'estate mi viene l'ansia. Zona rossa permettendo le persone escono molto di più in estate, c'è gente in giro a tutte le ore, rumore a tutte le ore, schiamazzi e urla a tutte le ore, gente che si atteggia, di sera è difficoltoso uscire perché è pieno di bulletti, ubriachi e gente esaltata, per non parlare poi delle vecchie conoscenze scomode che si vorrebbe evitare con cui hai tagliato i ponti da più di 10 anni.
Se non esci sei uno sfigato, se non vai al mare sei un disadattato, se stai chiuso in casa impazzisci e rimugini sul tempo perso e le giornate non vissute.
Odio l'estate! Da me l'unica cosa che si può fare è andare al mare, e non ho per niente voglia di stare appiccicato a gente e sorbirmi i loro discorsi stupidi sotto il sole cocente. Io non so proprio come fare, ogni anno parto da giugno e faccio il conto alla rovescia fino a settembre. Voi come fate?
Ringraziamenti da
DeadSoul (03-04-2021), gaucho (02-04-2021), TenenteDan (03-04-2021)
Vecchio 02-04-2021, 11:50   #2
Esperto
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Vai in montagna, in campagna, oppure in periferia lontano dal mare dalle feste e dagli schiamazzi.
Vecchio 02-04-2021, 12:22   #3
Intermedio
L'avatar di Dark97
 

Vado in campagna, faccio qualche lavoretto, attività fisica, giri in macchina random. Cerco di non pensare alla situazione schifosa in cui mi trovo, ma certe volte i pensieri sono troppo forti e non posso fare a meno di rimuginare. In effetti l estate é la stagione peggiore per uno che non ha vita sociale.
Ringraziamenti da
DeadSoul (03-04-2021), matriX85 (02-04-2021)
Vecchio 02-04-2021, 13:30   #4
Avanzato
L'avatar di Trinacria
 

A me piace l'estate. Mi piace il sole, la luce, il caldo, i colori dell'estate, la frutta estiva, i gelati, andare al mare. Mi basta andare a nuotare al mare e sentire il suo profumo e il suo suono per stare bene.
Tutto il resto non mi interessa perchè tanto non esco mai.
Trovo decisamente più deprimente l'inverno, il buio, il freddo, quelle giornate grigie e piovose che mi mettono addosso una tristezza infinita.
Ringraziamenti da
Desire (02-04-2021), Equilibrium (03-04-2021), Fobic Fail (02-04-2021), Milo (02-04-2021)
Vecchio 02-04-2021, 13:45   #5
Esperto
L'avatar di gaucho
 

Ne approfitto per allenarmi all’aperto, vado in bici in campagna o in mountain bike, almeno un po’ scarico
Vecchio 02-04-2021, 13:55   #6
Intermedio
L'avatar di IljaIlic
 

L'estate dell'anno scorso me la sono abbastanza goduta, ho fatto un sacco di cose che di solito facevo in inverno (perfino guardare il campionato a luglio!) mentre tutti erano al mare. Quest'estate potrebbe essere anche meglio, visto che certe attività sono ferme da ottobre e dovranno usare l'estate per recuperare, in vista della quasi sicura prossima ondata di covid per l'autunno.
Ringraziamenti da
DeadSoul (03-04-2021)
Vecchio 02-04-2021, 16:00   #7
idk
Esperto
L'avatar di idk
 

Quote:
Originariamente inviata da Black_Hole_Sun Visualizza il messaggio
Vai in montagna, in campagna, oppure in periferia lontano dal mare dalle feste e dagli schiamazzi.
Giusto. Non escluderei nemmeno in toto il mare, esplorate bene e troverete sicuramente spiagge meno battute. Non siamo in Australia ma nemmeno in India.
Vecchio 02-04-2021, 16:58   #8
Principiante
 

Fortunatamente lavorando molto d'estate non ho il problema , altrimenti sarei in difficoltà
Vecchio 02-04-2021, 17:02   #9
Esperto
 

A me l’estate non dispiace , anzi , il problema ce l’ho quando fa troppo caldo , ecco spero non ci siano dei caldi insopportabili , la sera in effetti c’è molto più rumore dall’esterno e a volte questo un po’ mi da fastidio
Vecchio 02-04-2021, 18:42   #10
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Chiusi in casa e condizionatore al massimo..detesto il caldo
Vecchio 02-04-2021, 19:28   #11
Esperto
L'avatar di Saturnino
 

Quote:
Originariamente inviata da Locharb Visualizza il messaggio
Se non esci sei uno sfigato, se non vai al mare sei un disadattato, se stai chiuso in casa impazzisci e rimugini sul tempo perso e le giornate non vissute.
Un buon inizio sarebbe di fregarsene altamente di queste considerazioni che potrebbero fare gli altri su di noi. Ovviamente si devono seguire le norme del governo riguardo la pandemia.
Per il resto...uscire, andare al mare dovrebbero essere una scelta tua per il fatto che queste attività ti possano piacere. Non ci sta proprio farlo a causa del possibile giudizio degli altri. Voglio dire...tanto la tua vita è
quello che fai tu non quello che gli altri pensano di te e se anche qualcuno ti chiedesse cosa farai..dopo pochi minuti se ne sarà già dimenticato.

Fare queste attività per interesse e piacere personale ha molto più senso...(compatibilmente con le disposizioni del governo anti covid ovviamente). Farlo solo per paura del giudizio altrui ti avvelena l'anima ed è una strada sicura verso l'infelicità e l'insoddisfazione.

Ultima modifica di Saturnino; 02-04-2021 a 19:47.
Vecchio 02-04-2021, 19:33   #12
Intermedio
 

Concordo pienamente. Detesto l'estate sia perché odio il caldo e tutti gli altri fenomeni da te descritti. Me ne sto a casa tranquillo in mutande a leggere, ascoltare musica, scrivere il mio diario e vedere film. Se qualche amico affine dovesse chiedermi di uscire esco solo la sera, ma raramente
Ringraziamenti da
Silent Bob (03-04-2021)
Vecchio 03-04-2021, 01:35   #13
Esperto
L'avatar di Noradenalin
 

Anch'io odio l'estate per il caldo, le giornate lunghe, per la luce del sole (dismorfofobia, con tutta quella luce i difetti e le bruttezze sono ancora più evidenti), la movida (vivo in una zona balneare turistica) che d'estate esplode tra spiaggia, feste, locali, discoteche, ricconi e figli di papà che girano con minimo 50 mila euro sotto al culo e si divertono a fare le tirate o le sgommate alle 3 di notte; poi pensare ai miei ex compagni di scuola che magari sono fuori a divertirsi con le compagnie o il loro partner, o quelli che nonostante il chaos riescono a lavorare perché non sono fobici sociali...

E per fortuna abito piuttosto in periferia.

Questa estate si prospetta anche peggio delle altre perché il csm ha voluto affiancarmi un educatore per farmi uscire un po' di casa più giorni alla settimana, ma per me è solo un peso ed una fonte di ansia e stress in più. Inutili passeggiate fini a se stesse che mi causano solo sofferenza e sintomi d'ansia e dissociativi (poi l'ansia con il caldo...dopo 10 minuti fuori sembrerà che abbia corso una maratona di un'ora).


Probabilmente la maggior parte del tempo lo passerò come ho fatto nelle estati degli ultimi dieci anni: chiuso nella mia camera all'ombra, rigorosamente con la serranda abbassata per non far entrare un filo di luce, e la faccia davanti al ventilatore sparato al massimo.
Tanto alla fine sono sempre e comunque a casa a non fare un cazzo, in preda alla depressione e all'anedonia

L'unico piccolo sollievo sono i temporali estivi, quando magari dopo una settimana rovente vedi arrivare i nuvoloni neri, tutto si incupisce, niente più luce, si alza il vento, vedi i fulmini in lontananza che illuminano la notte e poi i tuoni!

Ultima modifica di Noradenalin; 03-04-2021 a 01:44.
Ringraziamenti da
DeadSoul (03-04-2021)
Vecchio 03-04-2021, 08:03   #14
Esperto
L'avatar di Silent Bob
 

Le più belle estati della mia vita le ho trascorse in Scozia: freddo, abbigliamento invernale, pioggia, nuvoloni, piumone a letto e stufa accesa.
Ringraziamenti da
DeadSoul (03-04-2021), gaucho (03-04-2021), matriX85 (03-04-2021), TenenteDan (03-04-2021)
Vecchio 03-04-2021, 08:39   #15
Esperto
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Non mi dispiace troppo l'estate. Con il grande caldo tutto sembra rallentare, la realtà diventa una sorta di catarsi mentre l'esalazione del sole cocente sulle strade crea miraggi, come zolfo sulfureo che scaturisce direttamente dall'inferno.

Non è la luce del sole dolce della primavera, è una pioggia di fuoco che come il gelo dell'inverno ma nel modo opposto annichilisce i sensi e distorce la realtà, e ovviamente più essa e distorta più diventa sopportabile.
Vecchio 03-04-2021, 09:41   #16
Esperto
L'avatar di JR_Reloaded
 

Ti capisco, io mi richiudo in una sorta di bolla fuori dallo spazio-tempo sperando che passi in fretta, non è tanto la questione della gente che esce per me ad essere fastidiosa, perchè ho notato che il movimento nei mesi invernali non mi infastidisce, infatti io amerei vivere in una grande città dove c'è sempre tanta gente in giro, amo perdermi tra la gente, osservare il via vai di vita, è proprio la stagione a non piacermi, l'estate e la primavera con il loro richiamo ancestrale alla terra e alla natura mi costringono a vivere in una dimensione che non mi appartiene. Dovrei, come tutti, amare la natura, il mare, il sole, i prati fioriti ma invece mi fanno stare più male, ad esempio se io vado a fare una scampagnata a fine giornata non torno a casa felice torno più depressa, non ho mai capito il perchè il contatto con la natura mi faccia stare male ma riflettendoci sono giunta alla conclusione che è perchè entrare in contatto con la natura mi riporta a quella parte di me "animale e terrestre" che ormai ho imparato a trascendere.

La psicologa mi ha detto tu sei molto cerebrale, troppo, hai poco contatto con la tua parte "sensoriale", infatti ho notato che io ho quasi perso il senso dell'olfatto, non sento gli odori (ieri c'era puzza di gas in casa e non me ne sono resa conto, stavo per esplodere se non fosse per mio zio che me l'ha fatto notare), per non parlare del senso del tatto, non sono abituata alle sensazioni tattili, mi rapporto al mondo principalmente con l'udito e la vista che sono sensi molto cerebrali. Il sole, il caldo, gli odori della natura, il contatto dei piedi nudi con la terra, sono cose che risvegliano quella parte ancestrale che io non voglio. Quando sto a contatto con la natura sento uno spaventoso senso di vuoto al contrario delle altre persone, si torna a quello stato ancestrale di rapporto con la dimensione terrestre che per me è spaventoso e mi ricorda la finità del nostro essere. La terra, con i suoi fiori e frutti, mi ricorda che un giorno torneremo ad essa, l'acqua del mare con il suo suono ancestrale scandisce in modo pesantissimo lo scorrere del tempo e mi ricorda che è limitato, il sole con la sua luce potente fa bruciare il mio corpo facendomi desiderare di levarmi la corazza di vestiti che mi protegge dal mondo esterno, acceca i miei occhi, mi impedisce di vedere oltre, mi impedisce di vedere l'universo nella sua infinità, crea l'illusione di un cielo vuoto e azzurro, un cielo oltre il quale non c'è nulla e mi da l'impressione di una "cupola-gabbia". Mi fa sentire come un topolino in trappola in questa gabbietta terrestre.

Per carità a volte ho anche bisogno di tornare con "i piedi per terra" e riprendere contatto con quella parte di me che reprimo sempre (infatti a volte impazzisco, prendo e cammino per ore sotto il sole cocente, mi è capitato una volta, mi sono ustionata e presa un'insolazione, sono dovuti venire a prendermi in auto perchè avevo fatto chilometri a piedi senza accorgermene e stavo svenendo) ma non è il mio essere, io più mi estraneo dal mondo materiale meglio sto.

A proposito di pazzia, quanto ho scritto? Scusate, seguo il flusso dei pensieri e scrivo tanto senza accorgerme.

Ultima modifica di JR_Reloaded; 03-04-2021 a 09:57.
Vecchio 03-04-2021, 10:03   #17
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

A me non frega niente se gli altri si divertono, anzi meglio vederli che si divertono che tristi e imparanoiati.
Mi sembra piu questo il problema di molti che passano le estati di merda o forse è un impressione mia

Cmq io non sopporto il caldo, ma cmq l'estate mi piace come l'inverno, mi piacciono tutte le stagioni. e menomale che le stagioni ci sono se no sai che monotonia, poi nn apprezzerei il freddo se non subirei il caldo e viceversa.

Certo odio il trambusto delle spiagge troppo affollate, percio me ne vado in spiagge piu isolate, dove ce poca gente.
Ora che non ho piu il mare me ne andro in montagna e al lago.

La cosa brutta magari posso capire è passare tutti quei momenti da solo senza condividerli con nessuno, capisco anche che da fobico è difficile conoiscere gente con facilità, trovare compagni di viaggio, magari in loco.
Vecchio 03-04-2021, 10:04   #18
Esperto
L'avatar di syd_77
 

La primavera e l'estate mi piacciono perché posso riprendere ad andare al mare che amo molto e fare le camminate nei parchi.
Il caldo mi piace, ma non il caldo torrido che fa qui. Il mio sogno sarebbe trasferirimi in luoghi temperati come la california o le canarie dove le temperature raramente superano i 30°C.
Un grosso problema sono le sere d'estate con le feste all'aperto, i piano-bar, karaoke e menate simili che non ti fanno isolare in silenzio dopo una faticosa giornata di lavoro, e devo stare con le finestre aperte non avendo un sistema di condizionamento efficiente.
Vecchio 03-04-2021, 14:58   #19
Esperto
L'avatar di matriX85
 

Anche io ho sempre odiato l'estate anche da ragazzo, non ho mai sopportato il caldo afoso e il sole cocente che c'è di solito in questo periodo dell'anno, infatti sudando come un maiale mi tocca farmi due o tre docce al giorno e mettere ogni 20 minuti la testa sotto il lavandino per rinfrescarmi, e poi si amplifica notevolmente il mio stato ansioso facendomi aumentare il nervosismo, l' irritabilità, e il senso di confusione mentale e stordimento.
Poi anche riuscire a prendere sonno una fatica anche in altri periodi ma d'estate è ancora peggio, anche perché la maggior parte delle persone organizza qualcosa tipo feste, musica, con un frastuono tremendo fino a tarda notte almeno questo nel periodo precedente al covid, ora forse per fortuna meno speriamo.
Meno male che almeno dura meno rispetto alle altre stagioni.
Vecchio 03-04-2021, 17:31   #20
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Bisogna sopportare, sopportare, sopportare, aspettando che arrivi l'autunno. Anch'io odio l'estate, in una maniera proprio sproporzionata, per gli stessi motivi tuoi e anch'io ho già l'ansia.
Chissà che faccia presto Ottobre!
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Come sopravvivere all'estate da fobico
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Estate 2020, un'estate particolare Tia99 Off Topic Generale 22 01-06-2020 20:09
Sopravvivere strigoi SocioFobia Forum Generale 3 24-02-2018 11:05
Come sopravvivere ad una festa? Nightshade SocioFobia Forum Generale 30 05-12-2015 11:02
SURVIVAL! (sopravvivere). Dylan SocioFobia Forum Generale 6 30-12-2012 21:25



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 05:51.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2