FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 23-11-2020, 00:53   #1
Principiante
 

Uno che sul lavoro, magari pure addetto alla gestione, chiede spesso consiglio e chiede tanto a chi è più esperto? A lungo andare f la figura di uno che non sa cavarsela da solo o lo vedete positivamente?
Vecchio 23-11-2020, 01:00   #2
Esperto
 

Sinceramente lo vedo negativamente.
Vecchio 23-11-2020, 07:37   #3
Esperto
L'avatar di claire
 

Detto così, non lo giudico affatto negativamente, anzi.
Vecchio 23-11-2020, 07:46   #4
Esperto
L'avatar di Milo
 

Dipende perchè lo fa....io chiedo sempre il parere dei più esperti ma non tanto perchè non saprei cosa fare ma perchè dove lavoro io ho capito che a loro fa piacere e questo alimenta un clima di collaborazione tra colleghi.
Vecchio 23-11-2020, 07:57   #5
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

A me magari farebbe piacere, se non diventa troppo invadente la cosa. Forse dipende dalla persona, se un tizio è scorbutico non gli si può chiedere nemmeno qualche indicazione stradale e sarà infastidito dalla cosa, a un altro tipo invece gli fa piacere.
Ovviamente se una persona chiede vuol dire che in una certa misura non dispone di certe informazioni che ritiene l'altro abbia, ma non la vedo come una cosa negativa in sé non sapersela sempre cavare da soli.
Se una persona è nuova in un certo ambiente, può capitare che si instaurino dinamiche conflittuali, ma può capitare anche che ai più esperti faccia piacere essere una sorta di guida per il nuovo arrivato.

Ultima modifica di XL; 23-11-2020 a 08:04.
Vecchio 23-11-2020, 08:11   #6
Intermedio
L'avatar di Michiru-1990
 

Dipende da quanto tempo svolge quel lavoro.
Se lo fa da poco non ci vedo nulla di male. Se lo fa da anni e anni allora magari mi darebbe l inpressione di non saper fare il lavoro da solo.
Sarà che,dove sono io, vogliono che io diventi autonoma abbastanza velocemente.
E quindi il nessaggio che a volte passa é dovrei essere in grado di essere autonoma in quello che già ho fatto.
Ringraziamenti da
Bluevelvet93 (23-11-2020)
Vecchio 24-11-2020, 07:19   #7
Esperto
L'avatar di Kitsune
 

Dipende dall'aiuto che chiedi.
Nel mio ufficio se fai domande intelligenti è molto apprezzato, dimostri che vuoi crescere, se fai domande idiote o torni a chiedere cose già chieste è visto male.
Non tanto la frequenza con cui chiedi aiuto ma indovinare il momento giusto in cui chiederlo senza interrompere il lavoro degli altri conta, se tipo hanno una brutta giornata o delle scadenze.
I ragazzi nuovi che stanno sempre zitti arrangiandosi invece che essere visti come indipendenti sono visti male perché danno l'impressione di commettere errori e andare dritti per la loro strada sbagliata mentre magari i colleghi vorrebbero che tu imparassi a fare le cose come le vogliono loro non come pensi sia meglio secondo te.
Però è vero che ci sono cose che devi sapere nel senso che hai avuto tutto il tempo e gli strumenti per impararle e chiedendo su quelle è una brutta figura.
Vecchio 24-11-2020, 08:00   #8
Intermedio
L'avatar di Michiru-1990
 

Comunque è anche vero che, ormai, i posti dove ti formano come Dio comanda sono veramente pochi.
Mia madre mi raccontava che, ai suoi tempi, era perennemente affiancata; adesso ti spiegano le cose (a volte nemmeno bene) e poi di dicono fallo.
Poi dipende che lavoro fai... se è un lavoro ripetitivo al massimo e fai sempre quelle 4 cose ok.
Ma se fai un lavoro con tante casistiche diverse ovvio che ci metti il doppio ad imparare se sei seguito male.
Vecchio 24-11-2020, 09:03   #9
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da shalton Visualizza il messaggio
Uno che sul lavoro, magari pure addetto alla gestione, chiede spesso consiglio e chiede tanto a chi è più esperto? A lungo andare f la figura di uno che non sa cavarsela da solo o lo vedete positivamente?
Dipende, l'unico caso censurabile può essere relativo a fare le stesse domande a livello basico dopo parecchio tempo. In tutti gli altri casi vedo la cosa positivamente perché:

1) Potrebbe essere una persona scrupolosa;

2) Potrebbe aver voglia di imparare anche su cose note, chiedendo dettagli ogni volta diversi su temi collegati a quello di cui si occupa;

3) Potrebbe essere "vittima del sistema". Dobbiamo ricordare che oggi gli annunci sono del tipo "cerchiamo addetto al controllo di produzione delle barre moderatrici per centrali nucleari, età massima 22 anni, laurea a pieni voti con lode in ingegneria e fisica, esperienza di almeno 5 anni nel settore, altri due anni di esperienza come direttore di settore in campo aeronautico, trattamento come consulente esterno a partita IVA, 1200 euro lordi / mese". Forse ho esagerato ma fino a un certo punto, la realtà non è così diversa. E allora la persona che chiede tante cose potrebbe avercela fatta per un pelo ad avere quel posto, magari con un curriculum diverso e gli sono piombate sulle spalle mansioni molto impegnative senza aver maturato la solidità professionale necessaria. Chi è arrivato a passare quel filtro costituito dalle assurde pretese di oggi da parte dell'offerta di lavoro potrebbe essere abbastanza stressato da giustificare questo e altri comportamenti, e meritare aiuto di conseguenza.

Ma dirò di più, potrei vedere positivamente una persona come quella di cui ci stiamo occupando se avesse un carattere di quelli che si fanno voler bene. Potrebbe essere un insicuro patologico ma essere disponibile ad aiutare, non essere il tipo che fa scorrettezze (e quanto è facile trovare bastardi che tentano di fare le scarpe per migliorare la posizione lavorativa) e essere di buona indole. Insomma, mi chiedi da 5 anni se nella bolla di accompagno la data va prima o dopo quella certa riga? Posso anche sbuffare, ma se poi mi inviti a calcetto, vedo che mi consideri una persona a cui essere grato per l'aiuto che ti to, e così via, magari alzo gli occhi al cielo per stupore però anche per la millesima volta ti dico la riga giusta

Ultima modifica di pokorny; 24-11-2020 a 09:09.
Ringraziamenti da
dharma (24-11-2020)
Vecchio 24-11-2020, 14:50   #10
Esperto
 

Io chiedo spesso per insicurezza ma anche per scarsa memoria. Certo, può essere visto come difficoltà ad apprendere o ad intuire la soluzione, ad essere autonomi, a prendersi dei rischi. Ma se non chiedi e poi sbagli ti dicono: "e non potevi chiedere?", e lì passi per quello superficiale, o peggio, dal loro punto di vista, per chi ha problemi a interfacciarsi con gli altri.
Vecchio 24-11-2020, 15:29   #11
Esperto
 

Dipende di che posto di lavoro si tratta , se si ricopre un ruolo dove bisogna essere autonomi su determinate cose chiedere troppo può essere un errore , ma in generale se si chiede quando serve e non troppe volte può essere anche un punto a favore
Vecchio 24-11-2020, 20:25   #12
Esperto
 

da quanto tempo è in azienda? è esperto o sta imparando?
se è un principiante o ha poca esperienza pregressa, non mi sorprende il fatto che possa chiedere, non lo vedo così negativo.
se è un esperto meno, ma bisognerebbe capirne il contesto.
chiede perchè è scrupoloso? chiede perchè è insicuro?
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Come giudicate una persona così?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Giudicate molto le persone? Isil90 Sondaggi 33 05-08-2016 09:07
Non mi giudicate male Mestessa Forum Sessualità (solo adulti) 51 22-11-2012 18:37
giudicate voi TomRogerRobert DOC Forum 20 28-01-2011 16:48
Giudicate voi...Un carissimo saluto Sentenza SocioFobia Forum Generale 4 12-05-2010 22:37
Come giudicate nel complesso la vostra vita? caostotale23 SocioFobia Forum Generale 36 29-12-2009 03:01



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 22:34.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2