FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 24-01-2006, 13:46   #1
Principiante
L'avatar di Cenzo
 

Premetto che mi sento piu che fobico alquanto controverso con la mia idenentita e con il mio modo di essere......

Ho lavorato molto in questi anni e quest'anno in particolare sono in uno stato di relax e di tranquillità.
Ma al tempo stesso ho una specie di maremato negli strati piu bassi della mia personalità.

Non riseco a prendere consapevolezza delle mie decisioni ( sono praticamente nascoste ) e mi trovo spesso in una situazione di ambivalenza o di sdoppiamento tra la persona voluta e la persona presente..

La persona voluta mi porta a prendere dederminate decisiono e la persona presente mi porta a remare contro...

E una cosa che io reputo estremamente fastidiosa..anche perche a 32 anni ( che mi sono fatto il cosidetto per portarmi bene e per rimanere cmq sempre in gioco ) mi crea non pochi problemi di coerenza sociale e personale..

Premetto che non sono fobico sociale..ho forse lo sono in modalità tutta mia per il momento, ma leggendo attentamente tutte i contributi riportati in questo forum mi sono rispecchiato parecchio..

Voglio dire....la mancanza di tranquilliità sociale...usare le altre persone in modo nocivo verso me stesso...la ricerca di un inserimento sociale che poi e anche arrivato ma ho ritrovato insoddisfacente...

Una cosa che non mi da piu fastidio ammettere, che e poi una delle motrici delle mie insoddisfazioni che e la totale mancanza di una figura femminile...

Premetto che sebbene fossi sicuramente stato un nerd ( se si dice cosi ) al momento ho persino dovuto ammorbidire di molto il mio carattere perche ero troppo arrogante ed agressivo...sempre pronto ad alzare le mani ed ha imporre con qualsiasi persona il mio ordine se questo era leso...( lol )

In pratica ho vissuto un periodo della mia vita in cui ho cercato il rimedio della mia debolezza frequentando assiduamente palestre, arti marziali, e persone anche un po discutibili.
Cosa che tra l'altro ho in pratica ridiscusso ma non abbandonato del tutto ( di fatti ho intenzione di cambiare arte marziale...perche continuo a sentirmi minacciato )...
Confesso che ho passato una giovinezza contrassegnata da un'accanimento a scuola ed al di fuori nei miei confronti....per non parlare della famiglia in cui io ero lo stupido e il pirla di casa...

Quindi potete immaginare da un lato la mia contiinua ricerca di inserimento sociale, da un'altra la volonta di rivalsa e la ricerca di rispetto, e sopratutto la vicinanza di una figura affettuosa in termini di sessualità.

Al momento nonostante abbia cmq avuto un'inserimento sociale ( che ritengo cmq positivo anche se insoffisfacente ), troppe battoste in campo sessuale mi hanno reso di fatto pressoche insensibile o meno all'argomento seppur ne sento un grande bisogno..

Mi sento molto cordiale, ma al tempo stesso guardingo.
Mi sento posato, ma al tempo stesso sprezzante o grezzo..
Mi sento anche affascinante ( ops: ) ma al tempo stesso indisponente..

E potrei continuare per ore..sare che sto attraversando un periodo di profondo cambiamento...

Ma sono seriamente preoccupato per il mio futuro...
Non soffro di attacchi panico ( Ho vinto questo )
Non soffro di Ansia ( ho almeno non come prima)
Non ho paura ( ho almeno non come prima)

Sono diventato razzionale, fresso, cinico, calcolatore, diretto, e spietato...con me stesso e con gli altri...
Insomma mi sento arido..incapace di dare affetto e riceverne....

Ma al tempo stesso avvero un'incessante biosogno di considerazione, parità sociale, affetto, amicizia, valore...

Mi sento veramente ad un bivio....adesso mi trovo alla fine di un percorso fortemente voluto...poiche ho capito gia da tempo che la forza non è nel corpo o nel combattimento ma nella mente. e sto studiando con sucesso all'universita...con grandi gratificazioni e vantaggi dal punto di vista del mio equilibrio emotivo...

Ma continuo a sentirmi un diverso, un emarginato, un limitato, un insoddisfatto cronico..

E sta arrivando anche un po di relax, un po troppo che spero non sia rassegnazione...la rassegnazione non e un qualcosa che mi compote....non l'ho mai avuta da che avete letto su di me poco sopra..

Al momento mi trovo in questo periodo...in un oscurità lancinate di obiettivi, sentimenti e motivazione...

Non riesco piu a mettere motivazione in quello che faccio....ed anche gli studi ne risentono...e la mia media e in pericolo.....

Ho tanta paura che sto mollando proprio ora...proprio ora che ho maturato tutte quelle abilità che tanto ho cercato disperatamente per tutta la vita e che adesso ho in parte o quasi del tutto..

Mi sembra che sto mollando proprio quando sono sulla soglia del mio destino...

Tutto questo mi spaventa....

Adesso mi sento meglio
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a chi sono..cosa voglio...
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ma sono proprio un cesso tale o cosa??? lomarcan77 Amore e Amicizia 88 22-04-2009 13:04
sono un ragazzo....voglio le "pari oppotunità" giova88normalissimo Amore e Amicizia 11 05-04-2009 15:22
cosa è successo,chi sono,chi ero,cosa potrò essere... giova88bannato Amore e Amicizia 25 07-03-2009 20:50
depressione e antidepressivi sono la stessa cosa? devilinside Depressione Forum 11 09-11-2007 22:37



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 12:48.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2