FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 01-05-2021, 15:46   #1
Esperto
 

https://www.ipsico.it/sintomi-cura/d...i-personalita/

Io in molti aspetti mi riconosco, perché di molte cose non mi è mai interessato nulla. E voi?
A me basterebbe una persona che mi accetta per quello che sono, poi di molti aspetti sociali non mi è mai importato nulla o quasi.
Qualcuno si riconosce?
Vecchio 01-05-2021, 16:21   #2
Esperto
 

Chi ha questo disturbo non dovrebbe avere scarso interesse per tutte le relazioni, anche quelle di coppia?
"Trovare una persona che mi accetta per come sono" non rientra nei sintomi descritti, in quanto in questa frase il giudizio altrui interessa molto, e l'interesse relazionale c'è.
Vecchio 01-05-2021, 16:45   #3
Esperto
L'avatar di zoe666
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
https://www.ipsico.it/sintomi-cura/d...i-personalita/

Io in molti aspetti mi riconosco, perché di molte cose non mi è mai interessato nulla. E voi?
A me basterebbe una persona che mi accetta per quello che sono, poi di molti aspetti sociali non mi è mai importato nulla o quasi.
Qualcuno si riconosce?
già un articolo che definisce simili disturbo schizoide e schizofrenia non mi ispira grande fiducia
Vecchio 01-05-2021, 16:57   #4
Avanzato
L'avatar di Ruoppolo
 

Io credo di essere schizoide, con tratti narcisistici.
Fino a qualche anno fa avevo anche tutti i tratti del disturbo schizotipico (forse ce li ho ancora e non me ne rendo conto, boh?) .
Vecchio 01-05-2021, 17:09   #5
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Chi ha questo disturbo non dovrebbe avere scarso interesse per tutte le relazioni, anche quelle di coppia?
"Trovare una persona che mi accetta per come sono" non rientra nei sintomi descritti, in quanto in questa frase il giudizio altrui interessa molto, e l'interesse relazionale c'è.
Meno male che ho specificato che molti aspetti sociali (che non ho elencato ma si sanno), non mi sono mai interessati più di tanto e alcuni mai.
Ora ne elenco qualcuno, visto che è difficile capire cosa dice una persona. Una persona può avere tratti schizoidi verso tutto, o solo verso molte o alcune cose, può essere un problema parziale o totale. Se ho detto che mi piacerebbe trovare una persona che mi accetta per come sono senza per esempio pretese sociali come ballare, uscite con altra gente, feste, comitive, interagire con suoi amici eccetera eccetera, potrebbe significare che molte cose non mi sono mai interessate farle, ma un rapporto semplice e normale e tranquillo senza altre interazioni sociali potrei desiderarlo. Ovviamente alcune delle cose sociali che non mi sono mai interessate si riferiscono magari quando avevo 20,25,28 anni, come ballare e roba simile. L'essere schizoide può toccare parzialmente alcuni aspetti della vita di una persona, non è detto che lo sia al 100%.
Per quanto riguarda cosa dice il link, non è un link inventato da me, e la definizione di disturbo schizoide è uguale anche su altri siti autorevoli nonché quella fatta da psichiatri, dottori esperti.. Per rispondere all'altro utente sotto.
Poi ho chiesto chi si ritiene affine a questo problema, chi eventualmente si riconosce in alcuni aspetti all'essere così...
Non era un invito a usare la discussione per dare un parere su come sono io,era solo una domanda su chi magari si riconosce in tutto o in parte in questo problema.
Invece le due risposte mi sembrano impostate su come sono io.
Comunque fa piacere vedere che alcuni utenti esistono, dopo mesi di silenzio, oppure a volte stanno lì silenti in attesa, come i draghi di komodo, pronti ad attaccare
Vecchio 01-05-2021, 17:11   #6
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
Io credo di essere schizoide, con tratti narcisistici.
Fino a qualche anno fa avevo anche tutti i tratti del disturbo schizotipico (forse ce li ho ancora e non me ne rendo conto, boh?) .
Ecco, io volevo semplicemente sapere chi potrebbe sentirsi in parte, anche minima, con problemi di questo tipo. Questa è una risposta pertinente alla domanda del topic.
Grazie della risposta
Vecchio 01-05-2021, 17:30   #7
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Penso che questo disturbo sia abbastanza preciso e identificabile. è uno dei pochi.
Se uno è interessato anche solo a poche relazioni, o anche solo ad una non è schizoide, è evitante. Non sono un'esperto ma non penso si possa essere schizoidi solo in parte o quasi totalmente. O lo si è o non lo si è. La definizione mi sembra precisa e la diagnosi differenziale con il disturbo evitante è chiara.
Vecchio 01-05-2021, 18:26   #8
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Penso che questo disturbo sia abbastanza preciso e identificabile. è uno dei pochi.
Se uno è interessato anche solo a poche relazioni, o anche solo ad una non è schizoide, è evitante. Non sono un'esperto ma non penso si possa essere schizoidi solo in parte o quasi totalmente. O lo si è o non lo si è. La definizione mi sembra precisa e la diagnosi differenziale con il disturbo evitante è chiara.

Io non sono nemmeno stata così categorica perché non escludo ci possano essere tratti, o che comunque ci siano schizoidi con qualche interesse relazionale, non essendo esperta . Ho fatto una considerazione pienamente in topic, e con rispetto ed educazione.
Ma sono stata considerata aggressiva e mi sono beccata dell'animaluccio esotico.
Però io non mi offendo, nemmeno vittimizzeró in cerca di consolazione dall'onta subíta, è carino il draghetto.
Magari fossi a sangue freddo.
Vecchio 01-05-2021, 18:29   #9
Avanzato
L'avatar di Ruoppolo
 

La personalità schizoide è una condizione relativamente rara che si caratterizza per distacco sociale, mancanza o indifferenza alle relazioni interpersonali e ridotta capacità di espressione delle emozioni. Vi è una modalità pervasiva di distacco da tutti i contesti sociale. La vita delle persone con questo disturbo, infatti, si caratterizza per il forte isolamento sociale (assenza di amici, lavori con ridotto o assente contatto umano, mancanza di relazioni intime o sessuali) e per la tendenza a non trarre alcun piacere nello svolgere qualsiasi attività, preferendo trascorrere il tempo da soli, assorbiti dai propri pensieri e sentimenti. Appaiono lenti e letargici, hanno un eloquio lento e monotono con poca espressione.

Raramente mostrano cambiamenti nell’umore, a dispetto di eventi esterni. Tendono ad avere uno stato d’animo negativo, senza picchi.

La parola chiave per il disturbo schizoide di personalità è “separato”. Queste persone sono, infatti, l’incarnazione della personalità autonoma. Sono disposte a sacrificare l’intimità per preservare la loro autonomia e il loro isolamento, e stanno ai margini della società, diventando anche abbastanza isolati. Si considerano vulnerabili a essere controllati, sminuiti o rifiutati.

Caratteristiche psicologiche del Disturbo Schizoide di Personalità

È utile analizzare le caratteristiche psicologiche degli individui con disturbo schizoide di personalità in termini di visione di se stessi e degli altri, credenze intermedie e profonde, strategie di coping (affrontamento) ed emozioni principali:

Visione di se stessi: si considerano come tipi strambi, che non riescono ad adattarsi socialmente e degli individui solitari. Cercano libertà dalle pressioni delle aspettative sociali e preferiscono evitare del tutto le relazioni
Visione degli altri: vedono gli altri come intrusivi, richiedenti e ostili
Credenze intermedie e profonde: le credenze più profonde sono “sono disadattato”, “le relazioni sono troppo problematiche”, “sono più felice se sto da solo”. Le credenze intermedie sono “bisogna dire no alle richieste”, “scappa via appena possibile”, “non farti coinvolgere”, “devo avere il mio spazio”, “se mi avvicino troppo agli altri, mi derideranno o si imporranno su di me”, “se non ho nulla da offrire, non ha senso provare a connettersi con gli altri”
Strategie di coping: la strategia interpersonale è quella di mantenere le distanze, per quanto possibile, ed evitare il contatto quando ci sono gli altri intorno
Emozioni principali: visto che tengono le distanze, gli individui con personalità schizoide tendono a essere tristi. Se sono costretti a incontri ravvicinati, possono diventare molto ansiosi. Spesso appaiono distanti e senza emozioni

Sintomi della personalità schizoide. Come capire se una persona soffre di Disturbo Schizoide di Personalità:
Se una persona soffre di disturbo schizoide di personalità è probabile che abbia i seguenti sintomi:

Tendenza a preferire attività solitarie che comportano quindi poca interazione con gli altri
Ridotto o assente desiderio sessuale
Indifferenza a critiche e lodi
Sensazione di non provar alcun piacere per la vita e a svolgere qualsiasi attività
Tendenza a essere percepito come privo di senso di umorismo, freddo e distaccato
Incapacità a cogliere segnali sociali apparendo agli altri socialmente inetto e superficiale
Incapacità a esprimere emozioni sia positive che negative, reagendo in modo inappropriato agli scambi sociali e apparendo agli altri noioso o disattento


Demotivazione e assenza di obiettivi
Una persona con il disturbo schizoide di personalità sembra vivere dunque in un “mondo tutto suo” escluso dalla vita degli altri che scorre senza che ne possa prendere parte. Il contatto umano è quasi sempre evitato o comunque limitato al dovere e la scelta ricade in attività che allontanano dalla realtà quotidiana sociale preferendo lavori solitari o che comportano uno scambio pressoché minimo. Possono anche avere una buona carriera se riescono nel tempo a mantenere distanti i rapporti sociali che vivono come invadenti e del tutto inutili.

Personalmente mi ci ritrovo tantissimo in questa descrizione.
Vecchio 01-05-2021, 18:45   #10
Avanzato
L'avatar di Trinacria
 

Io mi riconosco parecchio in questa descrizione. La mia solitudine è dovuta principalmente a me e alle mie scelte. Mi piacerebbe avere qualcuno vicino ma allo stesso tempo questo mi soffoca e preferisco stare da sola.
Ringraziamenti da
Cincinnati90 (01-05-2021)
Vecchio 01-05-2021, 18:58   #11
idk
Esperto
L'avatar di idk
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Penso che questo disturbo sia abbastanza preciso e identificabile. è uno dei pochi.
Se uno è interessato anche solo a poche relazioni, o anche solo ad una non è schizoide, è evitante. Non sono un'esperto ma non penso si possa essere schizoidi solo in parte o quasi totalmente. O lo si è o non lo si è. La definizione mi sembra precisa e la diagnosi differenziale con il disturbo evitante è chiara.
Difficile da capire.
La descrizione pare che sottolinei una indifferenza molto marcata nei confronti dell'altro, che in teoria non significa necessariamente una negazione completa all'altro, forse è una condizione che prefigura pure situazioni di accettazione passiva.
Mi dà l'idea di soggetti che, pur non avendo una vera intenzionalità, possano comunque ritrovarsi per volontà (o senilità) altrui, in mezzo a relazioni mutilate. Lo schizoide attribuirebbe alla "relazione" un valore precario e del tutto borderline rispetto a quello comunemente inteso, qualcosa simile al "oggi ci sei bene, domani non ci sei e va bene comunque" in quanto è del tutto cosciente che il disinteresse è anche il jolly che lo protegge. Giusto speculazioni.
Vecchio 01-05-2021, 19:11   #12
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da idk Visualizza il messaggio
Difficile da capire.
La descrizione pare che sottolinei una indifferenza molto marcata nei confronti dell'altro, che in teoria non significa necessariamente una negazione completa all'altro, forse è una condizione che prefigura pure situazioni di accettazione passiva.
Mi dà l'idea di soggetti che, pur non avendo una vera intenzionalità, possano comunque ritrovarsi per volontà (o senilità) altrui, in mezzo a relazioni mutilate. Lo schizoide attribuirebbe alla "relazione" un valore precario e del tutto borderline rispetto a quello comunemente inteso, qualcosa simile al "oggi ci sei bene, domani non ci sei e va bene comunque" in quanto è del tutto cosciente che il disinteresse è anche il jolly che lo protegge. Giusto speculazioni.
La differenza sostanziale sta fra il soffrire o no dell'isolamento.
No, se è così non mi ci trovo perché do valore alle relazioni che allaccio. poche perché sono e devo essere selettivo, ma quelle poche che ho (avevo) per me valevano.
Vecchio 01-05-2021, 19:14   #13
Esperto
 

Il fatto che mi piacerebbe stare con una persona semplice che non rompe con tutte le pretese sociali eccetera è un dato di fatto, come è un dato di fatto anche che di alcune cose, molte, non mi è mai interessato proprio nulla. Neanche a 20 anni mi è mai fregato nulla di andare a feste e discoteche e stare in mezzo agli altri, questo me lo ricordo bene.
Però avere una persona con cui uscire a mangiare una semplice pizza, io e lei e basta, non mi darebbe fastidio, anzi. Ma di molti aspetti sociali ho sempre pensato come dice la descrizione del disturbo schizoide. Io non ho mai provato piacere a situazioni tipo discoteca, compagnie, compleanni, feste, party. Cioè non è che mi trovavo a disagio in quelle situazioni e non andandoci ne soffrivo. Proprio non mi hanno mai detto nulla quelle situazioni, non mi sono mai realmente interessate. Però mi ha sempre dato fastidio il fatto che rimanendo fuori da quelle dinamiche, che a me non interessano, si viene rifiutati. Quindi, se ho totale disinteresse per quelle situazioni, é una tipica caratteristica schizoide. (verso quelle situazioni specifiche)
Vecchio 01-05-2021, 19:32   #14
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
Visione di se stessi: si considerano come tipi strambi, che non riescono ad adattarsi socialmente e degli individui solitari. Cercano libertà dalle pressioni delle aspettative sociali e preferiscono evitare del tutto le relazioni
Visione degli altri: vedono gli altri come intrusivi, richiedenti e ostili
Credenze intermedie e profonde: le credenze più profonde sono “sono disadattato”, “le relazioni sono troppo problematiche”, “sono più felice se sto da solo”. Le credenze intermedie sono “bisogna dire no alle richieste”, “scappa via appena possibile”, “non farti coinvolgere”, “devo avere il mio spazio”, “se mi avvicino troppo agli altri, mi derideranno o si imporranno su di me”, “se non ho nulla da offrire, non ha senso provare a connettersi con gli altri”
Non lo so se sono schizoide, un probabile disturbo della personalità era stato diagnosticato quando anni fa feci un pò di psicoterapia.
Forse ne ho qualche tratto, perchè nella parte della descrizione che ho quotato mi ci rispecchio parecchio.
Vecchio 01-05-2021, 19:52   #15
Esperto
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

E' facile riconoscersi in molti di questi aspetti, ma come già detto in teoria il soggetto schizoide non soffre l'isolamento perchè non è interessato di natura alle altre persone. Il confine fra fobia sociale, disturbo evitante e persino forme lievi di autismo con il disturbo schizoide è molto sottile, non è facile capire quale sia esattamente il problema. Personalmente ho sempre avuto una struttura depressiva ed eviatnate, e la cosa l'ho sempre sofferta.
Ringraziamenti da
pure_truth2 (02-05-2021)
Vecchio 01-05-2021, 20:27   #16
Esperto
 

Party e discoteche non sono gli unici modi di relazionarsi al prossimo, anzi per assurdo ci vedrei meglio uno schizoide (che magari ci va perché può amare la musica, il cibo e stare fra la moltitudine senza averci troppo a che fare) che qualcuno interessato a relazioni significative.
Uno schizoide secondo me non è interessato all'affettività e alla relazione con l'altro in genere, né amicale né sentimentale, nemmeno prova affetto verso i propri parenti, mancando di quel bisogno secondario di socialità e affezione. Magari rapporti ne ha, perché ha dei genitori, si è sposato per determinismo, ha dei colleghi e gente che conosce praticando hobby. Ma il legame non gli interessa, e infatti non gli interessa nemmeno dell'opinione altrui sul suo conto, mancando del bisogno di accettazione.Percui quando è da solo, non soffre.
Lo penso così lo schizoide, ma magari mi sbaglio.
Non so se ne derivi anche la mancanza di empatia, e sia per questo definito disturbo.
La mancanza di empatia può infatti provocare danni, mentre il disinteresse per le relazioni, di per sé, non è negativo.
Vecchio 01-05-2021, 20:43   #17
Avanzato
L'avatar di Ruoppolo
 

A quanto pare esiste una correlazione fra la personalità INTP e il disturbo schizoide.
Provato a fare il Test delle 16 personalità?

Facendo un test generico sui disturbi ho ottenuto questi risultati (praticamente ce li ho tutti
Vecchio 06-05-2021, 05:39   #18
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Lo schizoide ha comunque desiderio sessuale,non è asessuato.
Vecchio 06-05-2021, 06:04   #19
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Mah... Molti tratti corrispondono con l'introversione, altri no. Coi primi mi riconosco, coi secondi no.
Mi pare che questo schizoide abbia un inferiore bisogno di appartenenza: probabilmente vive meglio di me.
Vecchio 06-05-2021, 10:56   #20
Avanzato
L'avatar di Texas
 

Anche se non sento il bisogno di un gran numero di relazioni sociali (è un eufemismo)
mi sento decisamente evitante più che schizoide.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Chi si riconosce nella descrizione di questo problema?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Qualcuno si riconosce in questa descrizione... Brutton Depressione Forum 29 10-06-2020 12:14
Il mio problema con questo forum utopia? SocioFobia Forum Generale 94 14-05-2019 10:16
Questo è il mio problema.... martotti SocioFobia Forum Generale 4 21-09-2008 00:37



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:31.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2