FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 04-08-2022, 09:37   #1
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

Come forse alcuni sapranno sono figlio unico, e figlio di genitori unici. Fondamentalmente la mia famiglia da quando sono nato (ora ho quasi 38 anni) è stata sempre composta da 4 persone: me, i miei e mia nonna. Una famiglia molto unita e solida.

Recentemente mia nonna non è stata bene, ora sembra essersi ripresa, ma ha rischiato parecchio. Oramai però l'età c'è, e a livello famigliare bisogna cominciare a mettersi nell'ottica che potrebbe mancare da un momento all'altro.

Questo mi ha fatto riflettere; abituato a tornare a casa e trovare sempre tre persone, lucide e in salute, come reagirò quando aprendo la porta ne troverò due, e poi una e poi nessuna, magari nel frattempo con un crollo fisico e mentale con tutti gli oneri che questo comporta nel vederli appassire, quando sono sempre state persone mentalmente e fisicamente in forma?

E che sarà di me quando sarò solo? Quando non avrò più nessuno cui appoggiarmi?
Chi di voi come me è figlio unico, o comunque che sa di non avere nessuno al di fuori di quelle 2-3 persone cui sorreggersi? Pensate a questo, soprattutto per chi vede i propri genitori invecchiare giorno dopo giorno e non essere più le persone di un tempo?
Vecchio 04-08-2022, 09:46   #2
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Io avrei una famiglia, con genitori e due sorelle, ma me ne sono allontanato appena ho potuto (quando ho trovato lavoro) perché era un ambiente molto malsano che mi faceva male psicologicamente e moralmente.
Dopo essere andato a vivere da solo per un certo periodo non ho avuto letteralmente alcun contatto con loro, contatti che in seguito però ho ripreso, anche se sono contatti limitatissimi e soprattutto cerco di vederli il meno possibile.
In alcuni momenti mio padre mi ha chiesto se avessi bisogno di sostegno economico, ma ho sempre risposto di no, sia perché effettivamente non ho problemi di denaro sia perché preferisco non avere legami di sorta con la mia famiglia.
Dopo che saranno morti i miei genitori (e penso non manchi molto, essendo loro ormai anziani) immagino che con le mie sorelle non avrò più alcun contatto, e mi va bene così.
Quindi in sostanza è come se fossi già solo, e sono anni ormai che vivo da solo, nel mio appartamento. Sono riuscito bene o male a costruirmi un'indipendenza economica, per quanto precaria, ed emotivamente il cordone che mi legava alla famiglia è come se non esistesse quasi più.
La solitudine a volte morde duramente, a volte mi sembra quasi di essermici abituato.
Vecchio 04-08-2022, 10:09   #3
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Ho vissuto situazione simile, eravamo sei in casa e ora due, più l'altra nonna con cui alla fine avevamo contatti frequenti.

Quindi ho visto svilupparsi questa sensazione di solitudine. Trattandosi di persone tutte altamente disfunzionali per me è stata anche una progressiva liberazione, sempre meno urla e discussioni eccetera. Ora c'è mia madre e come ho detto in inverno circa metà del mio tempo sarei solo salvo le continue telefonate di mia madre.

Quindi sono esposto contemporaneamente a entrambe le sensazioni, o solitudine o irritazione e disagio. Non saprei scegliere.

Così come a un certo punto ho previsto il miglioramento così ora prevedo e so che con la futura dipartita di mia madre per quanto disfunzionale e con tutti i difetti, ci sarà un gradino verso la disperazione della solitudine. È la meno s....a di tutta la famiglia e il legame biologico con la madre salvo eccezioni è sempre fortissimo.

Dato che considero la mia vita un disagio ininterrotto non penso di perdermi niente, la mia preoccupazione è che non ho né avrò abbastanza mezzi per avere aiuto se non sarò fisicamente indipendente e questo sì mi angoscia molto.

Penso che se si ha avuto una famiglia serena e unita, veder mancare familiari uno alla volta sapendo che poi si resterà soli sia una brutta sensazione. Io ricordo solo discussioni e prepotenze ma per altri la sofferenza è sicuramente peggiore.

Non ho soluzioni da proporre e a meno di avere parecchi soldi non credo ce ne siano.
Vecchio 04-08-2022, 10:19   #4
Principiante
 

.
Quote:
Io non ho nessuno a parte i miei e mia nonna quasi centenaria, anche loro tutti figli unici quindi nessun parente diretto, al massimo ho alcuni cari amici di famiglia ma li frequenta mia mamma, io non li sento nè vedo mai.

Quindi il pensiero angosciante a cui penso spesso già da anni anche in assenza di problematiche di salute significative dei miei è proprio quello della solitudine a cui sarò destinato, che sarà ovviamente totale.

Fortunatamente dal punto di vista economico non dovrei avere problemi in quanto figlio unico senza vizi, ma non so se sarò in grado di reggere prima vedere i miei invecchiare progressivamete e avere problemi di salute, poi pensare di essere da solo ad accudirli e vedere la loro sofferenza, poi la loro scomparsa, tutto questo sempre da solo.

Infine ritrovarmi a pensare tutti i giorni alla vita felice precedente e alla fine avrei un esaurimento nervoso con volontà suicidiarie, credo che il finale sarà quello, è inevitabile, senza i miei non riuscirò a stare.
Vecchio 04-08-2022, 10:25   #5
Esperto
 

Fin da bambino la solitudine mi è amica , ho sempre avuto questa forte sensazione, in parte era realtà oggettiva in parte dovuta alla timidezza
Vecchio 04-08-2022, 10:40   #6
Esperto
L'avatar di Demiurgo
 

Sono nella tua situazione circa. 40 anni e la mia famiglia è sempre stata composta dai miei genitori e nonni, il nucleo più stretto.

Ora i miei nonni non ci sono più da un pó. I miei si stanno facendo più canuti.

Sono preoccupato e sgomento.

Ultima modifica di Demiurgo; 04-08-2022 a 15:24.
Vecchio 04-08-2022, 14:06   #7
Intermedio
 

Penso che la rovina più grande è essere cresciuti e vivere in questo genere di famiglie.
Dipendenti e incatenati a esse, avvolti dalla paura o la vergogna, senza le competenze e i mezzi per diventare indipendenti.
Cosa sarà quando non ci saranno più? Niente, si va allo sbaraglio.

Ultima modifica di FolleAnonimo; 04-08-2022 a 14:09.
Ringraziamenti da
obsession (04-08-2022), Rikott (04-08-2022), spezzata (04-08-2022)
Vecchio 04-08-2022, 14:58   #8
Esperto
 

presente! figlio unico, due genitori e senza nonni (ahimè deceduti da prima che nascessi)...anch'io ci penso stesso a questa cosa...i miei iniziano ad avere una certa e il pensiero di ritrovarmi totalmente da solo comincia seriamente a preoccuparmi!!
Vecchio 04-08-2022, 16:28   #9
Esperto
L'avatar di Wrong
 

Non sono figlia unica, avevo una quindicina di zii e quindi un centinaio di cugini (peggio dei conigli :S) ma non ho nessun rapporto con loro, di certi non so manco che faccia abbiano.
Ho paura di finire in ospizio, preferirei la morte in solitudine anzi, meglio quella. Morire di fame, di stenti o di freddo/caldo l'ho messo in conto, nella disperazione andrò alla Caritas se esisterà ancora.
Sono povera quindi il futuro si prospetta miserrimo: qui nel forum alcuni sono molto ricchi, i soldi non sono una garanzia sul futuro ma aiutano molto. Si può scegliere un ospizio di lusso o circondarsi di cicisbei di merda che avranno cura di te in quanto gallina dalle uova d'oro (true story)
Vecchio 04-08-2022, 17:03   #10
Esperto
L'avatar di Barracrudo
 

Niente perché sono abituato e ormai sono maggiorenne da un po', io già vivo come avessi nessuno nel senso ok in giro magari mi vedi insieme a qualcuno x lavori o x scambiare due parole di convenienza ma sostanzialmente io mi sento solo, sia x come modo di pensare che x in senso generale, non su questa terra proprio solo a livello superiore anche al di fuori dell universo ho accettato questa mia sorte
Vecchio 04-08-2022, 17:27   #11
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Barracrudo Visualizza il messaggio
Niente perché sono abituato e ormai sono maggiorenne da un po', io già vivo come avessi nessuno nel senso ok in giro magari mi vedi insieme a qualcuno x lavori o x scambiare due parole di convenienza ma sostanzialmente io mi sento solo, sia x come modo di pensare che x in senso generale, non su questa terra proprio solo a livello superiore anche al di fuori dell universo ho accettato questa mia sorte
Certo, te basta lo sguardo cattivo per disincentivare azioni a te danmose, ma cosa accadrà ai poveri normobruttini sfigati da vecchi, soli e indifesi??? 😣
Vecchio 04-08-2022, 17:36   #12
Esperto
L'avatar di muttley
 

Quote:
Originariamente inviata da Wrong Visualizza il messaggio
qui nel forum alcuni sono molto ricchi, i soldi non sono una garanzia sul futuro ma aiutano molto
Che te ne fai dei soldi quando non hai l'ammore (per te stesso in primis)?
Vecchio 04-08-2022, 17:58   #13
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Che te ne fai dei soldi quando non hai l'ammore (per te stesso in primis)?
Ci si muore in un tranquillo ospizio svizzero per miliardari piuttosto che sotto un ponte. Solo per solo meglio la prima.
Ringraziamenti da
Demiurgo (05-08-2022), Wrong (05-08-2022)
Vecchio 04-08-2022, 18:16   #14
Principiante
 

Credo che non cambierà molto, sono sempre stato solo dalla nascita.
Vecchio 04-08-2022, 18:25   #15
Esperto
L'avatar di Abe's Oddysee
 

La mia é una famiglia altamente disfunzionale, non se ne salva nessuno quindi già per me non esistono
Vecchio 04-08-2022, 18:59   #16
Esperto
L'avatar di muttley
 

Quote:
Originariamente inviata da Abe's Oddysee Visualizza il messaggio
La mia é una famiglia altamente disfunzionale, non se ne salva nessuno quindi già per me non esistono
Da qui nascono i problemi, non dalle donne cattive o dalla società.
Vecchio 04-08-2022, 20:10   #17
Esperto
L'avatar di troll
 

tecnicamente sono solo da due anni e mezzo, da quando è mancata mia madre. Ho solo una zia materna e un cugino che abitano vicini, ma vivo da solo e oramai ci sono abituato, non so se avrò mai una compagna, se arriva meglio, altrimenti pace.
Vecchio 04-08-2022, 20:49   #18
Esperto
L'avatar di SoloUnaDonna
 

Il grosso problema per me non è tanto l'essere sola, che per carità è bruttissimo, ma la possibilità di non essere più sana quando non ci sarà più nessuno a potermi aiutare.. certe malattie invalidanti unite alla solitudine sono una cosa a cui non voglio pensare..
Ringraziamenti da
Wrong (05-08-2022)
Vecchio 05-08-2022, 06:30   #19
Esperto
L'avatar di Wrong
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Che te ne fai dei soldi quando non hai l'ammore (per te stesso in primis)?
È riferito solo alla vecchiaia, un anziano ricco può andare in un ospizio di lusso.
Ringraziamenti da
XL (06-08-2022)
Vecchio 05-08-2022, 06:59   #20
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Anche io sono figlio unico e spero che i miei genitori saranno indipendenti anche da anziani. Non saprei dove andare a sbattere la testa se si ammalassero e avessero bisogno di molte cure, assistenza continua ecc... Forse è questo che mi preoccupa di più oltre al fatto di restare solo.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Che ne sarà di noi quando non avremo più nessuno?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Nel 2030 non avremo nulla, non avremo privacy e saremo felici come Heidi a Francofort captainmarvel Off Topic Generale 50 29-03-2022 10:41
Quando sarà..... DeadSoul Depressione Forum 18 28-08-2019 18:52
Quando sarà tutto finito... Fosco SocioFobia Forum Generale 20 18-12-2017 10:36
quando sarà, soprattutto se sarà viene.y.va Amore e Amicizia 0 21-03-2011 13:47
quando ti sveglierai sara tardi!!!!!!!!!!!!!!!11 tino Timidezza Forum 7 02-05-2009 21:44



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 07:13.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2