FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 23-02-2008, 23:55   #1
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Un dei miei migliori amici (o forse ex) lo conosco praticamente da sempre.
HO frequentato il liceo inisme a lui e le elementari.Sono uscito poche volte con lui e la sua compagnia, anni fa per un breve periodo di un anno circa, ma comunque lui è una delle poche persone che ho frequentato costantemente, ogni tanto quando lo vedevo mi invitava qualche volta ad uascire la sera anche dopo anni e anni di miei NO e intanto lo vedevo solo di giorno in situazioni, diciamo un pò più soft per me.
So che il suo era un tentativo per vedermi ma anche per "stanarmi" e sperare di farmi fare amicizia con i suoi amici e farmi aggregare.

Un giorno arrivò una proposta per una vacanza che accettai.Eravamo io lui e un paio di suoi amici.
La vacanza andò male (ho raccontato l'episodio sul forum) io feci la parte del muto asociale ma dentro ero incazzato perche non avevo previsto una vacanza basata solo su alcool-disco-letto.
Nonostante fossi convinto ( e lo sono tuttora) che loro sono persone molto limitate (i due suoi amici, lui lo conosco ma nell'occasione si è adattato) io sono passato da sfigato asociale.


Insomma...dopo questa vacanza questo ragazzo si è fatto vivo pochissime volte.Prima se passavano due settimane era gia un'enormità.Ora è da 3 mesi che non lo vedoe non si fà vivo, ho provato a proporre qualcosa ma poi per motivi di impegno suoi o miei tutto è sfumato.

Io so che lui a me ci tiene....perche li sono simpatico, ci troviamo bene insieme, è una delle poche persone con cui mi sento libero da inibizioni.Ma so anche che lui si vergogna di me....è brutto da dire ma è cosi, dopo l'esperienza delle vacanze non mi porterà mai piu davanti ai suoi amici.NOn me ne frega niente dei suoi amici perchè so che sono persone di poco valore ma questa sua idea mi mette tristezza.

Potrei dire vaffanculo chi se ne frega, si vede che non merita la mia amicizia....ma per me gli amici sono una cosa rarissima e rovinarla per una settimana storta mi pare assurdo.
Potreste pensare che infondo alla fine non era vera amicizia....non lo so ma a lui ci tengo, anche lui non è estroversissimo anche se conduca una vita sociale molto movimentata, ma non ha il coraggio di presentarsi accanto a me.

Questo è assurdo.....davanti ai suoi amici che non capiscono un cazzo......ma in queste occasioni il n° fa la differenza e il coglione sono io perche sono il diverso tra un gruppo di deficenti!
Vecchio 24-02-2008, 00:07   #2
Banned
 

Purtroppo il meccanismo psicologico è chiaro: di fronte ad amici più "fighi", andare in giro con uno "sfigato" fa scendere vertiginosamente la propria quotazione sociale. Anche io avevo un amico d'infanzia, con cui sono restato in contatto fino ai 16/17 anni. poi lui ha cominciato ad andare in discoteca ed ad avere un altro tipo di amicizia e di concezione della vita. Non c'è niente da fare, al massimo si può aspettare che l'amico maturi e capisca..
Vecchio 24-02-2008, 00:23   #3
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Si mi comporto come un cagnolino davanti a loro, me l'hanno fatto notare anche in vacanza.....facevano i loro commenti nono avevano le palle di dirmelo in faccia.

Ma sono talmnete coglioni che mettersi a ragionare e fare discorsi normali è troppo complicato per loro quindi mi sento completamente fuor d'acqua.


Probabilmente dovrà maturare molto, un giorno forse succederà ma è difficile....i suoi amici sono a dei livelli di immaturità stratosferici

Alla fine.....passo da coglione e loro da normali, anzi.....da fighi
Vecchio 24-02-2008, 09:27   #4
X
Principiante
L'avatar di X
 

Non ti resta che frequentare ancora il tuo amico per quei momenti in cui non è con i suoi amici "fighi", e cercartene altri più simili a te per la restante parte del tempo...

Le altre due alternative sono: adeguarti a loro o abbandonare definitivamente la vostra amicizia... ma nessuna delle due mi sembra conveniente.
Vecchio 24-02-2008, 10:13   #5
Esperto
L'avatar di Vento_del_Sud
 

Quote:
Originariamente inviata da dottorzivago
Io so che lui a me ci tiene....perche li sono simpatico, ci troviamo bene insieme, è una delle poche persone con cui mi sento libero da inibizioni.Ma so anche che lui si vergogna di me....è brutto da dire ma è cosi, dopo l'esperienza delle vacanze non mi porterà mai piu davanti ai suoi amici.NOn me ne frega niente dei suoi amici perchè so che sono persone di poco valore ma questa sua idea mi mette tristezza.
Se lui si vergogna di te allora non lo puoi considerare un vero amico...ma, tutt'al più, come una conoscenza che ti è familiare non fosse altro perchè ci hai passato assieme le elementari e soprattutto il liceo...Sapeva benissimo che in vacanza di certo non avresti potuto cambiare repentinamente e comportarti come un estroversone figo e brillante...Un'altra persona si sarebbe disinteressata del tuo comportamento, al massimo ti avrebbe dato qualche consiglio per essere più spigliato...ma di certo non ne avrebbe fatto un requisito per continuare o meno il rapporto
Vecchio 24-02-2008, 12:15   #6
Avanzato
L'avatar di affetto
 

a me sembra che sia tu con tutto il rispetto superficiale...magari disco letto ecc era solo una cosa della vacanza....dovresti magari approfondire la conoscenze ....e magari lui nn t chiama piu xche gli hai dato l impressione d nn star bene con loro di nn avere il piacere....poi nn lamentarti se nn t chiama la gente..le amicizie e il vero conoscere le persone nn si esaurisce in una vacanza ma c vuole piu tempo...chi t dice che queste persone nn abbiano qualcosa in comune con te se manco le conosci bene?....forse sei tu che t fai a priori cattive idee?...secondo me dovresti avere piu fiducia negli altri te lo diko x esperienza...
Vecchio 24-02-2008, 12:46   #7
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da dottorzivago
Un dei miei migliori amici (o forse ex) lo conosco praticamente da sempre.
HO frequentato il liceo inisme a lui e le elementari.Sono uscito poche volte con lui e la sua compagnia, anni fa per un breve periodo di un anno circa, ma comunque lui è una delle poche persone che ho frequentato costantemente, ogni tanto quando lo vedevo mi invitava qualche volta ad uascire la sera anche dopo anni e anni di miei NO e intanto lo vedevo solo di giorno in situazioni, diciamo un pò più soft per me.
So che il suo era un tentativo per vedermi ma anche per "stanarmi" e sperare di farmi fare amicizia con i suoi amici e farmi aggregare.

Un giorno arrivò una proposta per una vacanza che accettai.Eravamo io lui e un paio di suoi amici.
La vacanza andò male (ho raccontato l'episodio sul forum) io feci la parte del muto asociale ma dentro ero incazzato perche non avevo previsto una vacanza basata solo su alcool-disco-letto.
Nonostante fossi convinto ( e lo sono tuttora) che loro sono persone molto limitate (i due suoi amici, lui lo conosco ma nell'occasione si è adattato) io sono passato da sfigato asociale.


Insomma...dopo questa vacanza questo ragazzo si è fatto vivo pochissime volte.Prima se passavano due settimane era gia un'enormità.Ora è da 3 mesi che non lo vedoe non si fà vivo, ho provato a proporre qualcosa ma poi per motivi di impegno suoi o miei tutto è sfumato.

Io so che lui a me ci tiene....perche li sono simpatico, ci troviamo bene insieme, è una delle poche persone con cui mi sento libero da inibizioni.Ma so anche che lui si vergogna di me....è brutto da dire ma è cosi, dopo l'esperienza delle vacanze non mi porterà mai piu davanti ai suoi amici.NOn me ne frega niente dei suoi amici perchè so che sono persone di poco valore ma questa sua idea mi mette tristezza.

Potrei dire vaffanculo chi se ne frega, si vede che non merita la mia amicizia....ma per me gli amici sono una cosa rarissima e rovinarla per una settimana storta mi pare assurdo.
Potreste pensare che infondo alla fine non era vera amicizia....non lo so ma a lui ci tengo, anche lui non è estroversissimo anche se conduca una vita sociale molto movimentata, ma non ha il coraggio di presentarsi accanto a me.

Questo è assurdo.....davanti ai suoi amici che non capiscono un cazzo......ma in queste occasioni il n° fa la differenza e il coglione sono io perche sono il diverso tra un gruppo di deficenti!
Prova un po' a metterti anche nei suoi panni. Questo tuo amico è un essere umano come tutti e se dici che non è nemmeno estroversissimo avrà anche lui la sua buona dose di paure. Accusarlo di essere superficiale o di non tenerci veramente a te, dopo che da parte tua si è beccato dei no per anni, mi sembra un po' ingiusto. Lui adesso ha i suoi amici e se continua a frequentarli significa che a lui piacciono e gli piace la vita che fa assieme a loro. Sperare che in qualche modo cambi, che si "redima" dai suoi amici, che smetta di "adeguarsi" magari per assomigliare un po' più a te, mi sembra molto più egoista come cosa. Anch'io ho avuto persone che si sono stancate di chiamarmi e di cercare di stanarmi, ma non le biasimo per questo, hanno cercato di aiutarmi e io gliel'ho impedito, di chi è la colpa? Ognuno tende ad anteporre la propria felicità a quella degli altri, ed è giustissimo che sia così, non c'è niente di cui vergognarsi. Ricorda che la persona che soffre della sua condizione sei tu. Sei tu quello a cui mancano le competenze sociali, quello che non riesce, attenzione, non ad adattarsi, ma ad imporre la propria personalità all'interno di un gruppo. Pretendere dal tuo amico una sorta di amicizia esclusiva, chiedendogli di rinunciare a cose che, evidentemente, lo fanno stare bene (e fra parentesi non vedo cosa ci sia di male in una settimana di sballo), per avere poi cosa? Che cosa gli offri tu? La vita di cui non sei soddisfatto? Poi ho l'impressione che tu stia un po' idealizzando questo tuo amico, perchè sei insicuro delle tue capacità di trovartene uno nuovo, quindi cerchi di volerlo cambiare per renderlo più adatto a te e risparmiarti la fatica. Cercare di cambiare le persone non funziona mai, è solo un misto di egoismo e paura del nuovo o di essere incapaci di trovare altro nella vita. Accettare le persone, quello si, è la vera sfida.
Vecchio 24-02-2008, 14:09   #8
Avanzato
L'avatar di 88_ThE_BeSt2_88
 

straquoto affetto e bardamu!

dottorzivago....ma grazie al cazzo eh....
Vecchio 24-02-2008, 14:10   #9
Esperto
L'avatar di vetro
 

Il problema a mio parere è che tu sei il peggior nemico di te stesso zivago.Non lo sono gli altri.Devi cominciare ad accettare le tue parti buie i,solo in questo modo avrai un rapporto piu' sereno con le persone che incontrerai.Punti sempre il dito sugli altri che sono superficiali,estroversi,ma non puoi cambiare le persone o il mondo a tuo piacimento.Ti devi adattare tu o se proprio ritieni che quelle non siano persone compatibili con te cerca altrove.
Vecchio 24-02-2008, 14:18   #10
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Quote:
a me sembra che sia tu con tutto il rispetto superficiale...magari disco letto ecc era solo una cosa della vacanza....dovresti magari approfondire la conoscenze ....e magari lui nn t chiama piu xche gli hai dato l impressione d nn star bene con loro di nn avere il piacere....poi nn lamentarti se nn t chiama la gente..le amicizie e il vero conoscere le persone nn si esaurisce in una vacanza ma c vuole piu tempo...chi t dice che queste persone nn abbiano qualcosa in comune con te se manco le conosci bene?....forse sei tu che t fai a priori cattive idee?...secondo me dovresti avere piu fiducia negli altri te lo diko x esperienza...
Andammo in messico 10 giorni, io ero entusiasta di partire, di vedere posti nuovi, una cultura diversa.
Ma le loro giornate erano: sveglia alle 2 del pomeriggio, uscita dall'hotel alle 16, pranzo con panini, alle 17 spiaggia e alle 19 rientro in hotel, cena al sacco in camera per sisparmiare e bevute stratosferiche in camera...uscita verso le 23 e poi in disco.
Andare dall'altra parte del mondo e fare una vacanza cosi ti fa incazzare.....a me lo sballo piace anche ma cosi è troppo.PEr non parlare poi dei loro discorsi e atteggiamenti....comunque trovi tutti i dettagli nei miei messaggi.
E vivere 10 giorni 24 ore insieme a delle persone si conoscono abbastanza.....io ero partito con l'idea anche di apprendere da ragazzi che hanno una vita sociale ottima....ma poi si sono dimostrati dei deficenti....t'assicuro che è difficile che dia un giudizio cosi drastico, di solito non mi lamento mai degli altri!

Quote:

Prova un po' a metterti anche nei suoi panni. Questo tuo amico è un essere umano come tutti e se dici che non è nemmeno estroversissimo avrà anche lui la sua buona dose di paure. Accusarlo di essere superficiale o di non tenerci veramente a te, dopo che da parte tua si è beccato dei no per anni, mi sembra un po' ingiusto. Lui adesso ha i suoi amici e se continua a frequentarli significa che a lui piacciono e gli piace la vita che fa assieme a loro. Sperare che in qualche modo cambi, che si "redima" dai suoi amici, che smetta di "adeguarsi" magari per assomigliare un po' più a te, mi sembra molto più egoista come cosa. Anch'io ho avuto persone che si sono stancate di chiamarmi e di cercare di stanarmi, ma non le biasimo per questo, hanno cercato di aiutarmi e io gliel'ho impedito, di chi è la colpa? Ognuno tende ad anteporre la propria felicità a quella degli altri, ed è giustissimo che sia così, non c'è niente di cui vergognarsi. Ricorda che la persona che soffre della sua condizione sei tu. Sei tu quello a cui mancano le competenze sociali, quello che non riesce, attenzione, non ad adattarsi, ma ad imporre la propria personalità all'interno di un gruppo. Pretendere dal tuo amico una sorta di amicizia esclusiva, chiedendogli di rinunciare a cose che, evidentemente, lo fanno stare bene (e fra parentesi non vedo cosa ci sia di male in una settimana di sballo), per avere poi cosa? Che cosa gli offri tu? La vita di cui non sei soddisfatto? Poi ho l'impressione che tu stia un po' idealizzando questo tuo amico, perchè sei insicuro delle tue capacità di trovartene uno nuovo, quindi cerchi di volerlo cambiare per renderlo più adatto a te e risparmiarti la fatica. Cercare di cambiare le persone non funziona mai, è solo un misto di egoismo e paura del nuovo o di essere incapaci di trovare altro nella vita. Accettare le persone, quello si, è la vera sfida.
Anche l'anno scorso o anni fa eveva i suoi amici che io non frequentavo, pero un paio di pomeriggi al mese ci scappavano sempre, ora questo non succede.
Non ho mai preteso che lui cambiasse che modificasse il suo stile di vita e passare due pomeriggi al mese con lui non mi sembra che sia togliere spazio da dedicare ai suoi amici.
Peccato...in questo momento ho cambiato molte mie idee, l'autostima è aumentata, e tutto è nato da quella vacanza...conoscere certe persone ci fa valorizzare di più
Vecchio 24-02-2008, 14:19   #11
Avanzato
L'avatar di 88_ThE_BeSt2_88
 

Quote:
Originariamente inviata da vetro
Il problema a mio parere è che tu sei il peggior nemico di te stesso zivago.Non lo sono gli altri.Devi cominciare ad accettare le tue parti buie i,solo in questo modo avrai un rapporto piu' sereno con le persone che incontrerai.Punti sempre il dito sugli altri che sono superficiali,estroversi,ma non puoi cambiare le persone o il mondo a tuo piacimento.Ti devi adattare tu o se proprio ritieni che quelle non siano persone compatibili con te cerca altrove.
parole sante!
Vecchio 24-02-2008, 14:32   #12
Intermedio
L'avatar di Korallo
 

Quote:
Originariamente inviata da dottorzivago
Ma le loro giornate erano: sveglia alle 2 del pomeriggio, uscita dall'hotel alle 16, pranzo con panini, alle 17 spiaggia e alle 19 rientro in hotel, cena al sacco in camera per sisparmiare e bevute stratosferiche in camera...uscita verso le 23 e poi in disco.
scopate niente???
Vecchio 24-02-2008, 15:03   #13
Principiante
L'avatar di lukic77
 

é successo anche a me di andare in vacanza a Madrid per una settimana con i miei amici e tutti hanno avuto un atteggiamento che non mi è piaciuto. Invece di essere curiosi come me di visitare la città erano spenti pensavano solo a bere a mangiare e a dormire, andavo a visitare la città da solo. Che tristezza!!! Ti capisco dottor zivago[/quote]
Vecchio 24-02-2008, 16:56   #14
Avanzato
L'avatar di Pride5
 

Quando ero a Barcellona dal RU voleva che io uscissi con lui e con quei coglioni di Teseo e Claudio (che neanche sa comporre musica)...io invece giravo tutto il giorno per la città.Quando volevo andare a "letto" presto,mi diceva:"Qui a Barcellona si vive di notte..."
Poi a Capodanno il RU è andato ad Amsterdam con Teseo e il ragazzo Indiano,che l'hanno portato a puttane tutto il tempo.Quando ha detto che voleva andare a vedere il Museo Van Gogh l'han preso per scemo. :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x
Vecchio 24-02-2008, 18:24   #15
Avanzato
L'avatar di affetto
 

si dottor capisco cio che dici pero cerca un po d accontentarti ...nn penso che facciano solo certe cose ...magari la prossima volta t proporanno d andare al cinema che ne so...e cmq un modo x iniziare x conoscerti e conoscere ...nn rinunciare a nulla e nn essere troppo selettivo perche c e sempre qualcosa d nuovo da scoprire ......io nn ti giudico e soltanto un semplice consiglio xche io c son passato e certe cose le ho pure pensate ma mi son dovuto ricredere ..ero io in difetto....
Vecchio 24-02-2008, 20:02   #16
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Quote:
Originariamente inviata da lukic77
é successo anche a me di andare in vacanza a Madrid per una settimana con i miei amici e tutti hanno avuto un atteggiamento che non mi è piaciuto. Invece di essere curiosi come me di visitare la città erano spenti pensavano solo a bere a mangiare e a dormire, andavo a visitare la città da solo. Che tristezza!!! Ti capisco dottor zivago
[/quote]

La mattina io alle 9 me ne andavo dalla camera,uscivo e facevo lunghissime camminate da solo, la mattina tornavamo alle 5 e 30 ma ero troppo curioso di vedere,visitare e restare a dormire mi sembrava solo tempo perso!
E loro che facevano.....rimanevano a dormire! Il massimo è stato toccato un pomeriggio che pioveva...si svegliarono alle 14 come sempre,fuori pioveva di brutto.
Io ero contento e pensavo "almeno oggi ci facciamo un bel giro" questi cosa fanno? Si mettono a guardare la tv.....fino alle 19!Dopo andiamo io e il mio amico a prendere i panini al fast food da portare in camera, mangiamo beviamo e usciamo alle 23 come sempre!
E dovrei avere una buona impressione di questi elementi?!?!

Quote:
scopate niente???
Macche scopate! le donne non scopano i dementi!I loro rapporto con le donne era questo: sghignazzare e fare complimenti ad alta voce alle ragazze che passavano (che non capivano l'italiano ovviamente), non avevano le palle di farsi avanti per vedere di combinare qualcosa!
Naturalmente neanche io avevo il coraggio ma almeno ero consapevole che con quell'atteggiamento da bambini non si batteva chiodo!
Uno di loro poi riconosco che è un bellissimo ragazzo ma non è riuscito a combinare nulla nonostante ciò....non è assolutamente il modo di rimorchiare quello!

QUando li sentivo parlare in camera in quei lunghissimi pomeriggi pensavo "ma questi come fanno a trovare una donna?! se ci escono cosa gli raccontano....sono troppo idioti!"

Non so se anche ora sono single, sicuramente scopano piu di me.Sono i ragazzi del bar....frequentano il locale piu "trendy" della zona, organizzano mega feste, frequentano locali,si vestono alla moda,sono sempre presenti alla vita mondana del paese,sono un bel gruppo....in questo modo qualche ragazzina la trovano.
Hanno sui 23-24 anni quindi puntano le ragazze under 20, ne trovano disponibili ma col passare del tempo le cose cambieranno....una ragazza un po matura non sta di certo con certi elementi.
Questo è il mio pensiero, che ho riscontrato anche nel mio amico (ha la mia età 25 anni) anche lui ci prova esclusivamente con le ragazze piu giovani con le altre non batte chiodo....e pensare che alle superiori era uno dei piu ambiti.Non è rimbruttito è sempre lo stesso piu o meno pero le donne maturano (spero che il motivo sia questo)
Vecchio 24-02-2008, 20:12   #17
Esperto
L'avatar di vetro
 

Li stai giudicando dal tuo punto di vista.Da una parte invidi il fatto che riescono ad avere una vita sociale dall'altra li denigri perche' li ritieni stupidi e infantili.Se tu hai trovato una tua serenita' e un tuo modus vivendi sarai perfettamente capace di trovare persone piu' compatibili con te.Quindi non ti vedere piu' in rapporto con loro ma viviti serenamente come sei.
Vecchio 25-02-2008, 09:25   #18
Zed
Avanzato
L'avatar di Zed
 

Ragazzi, io spezzerei una lancia a favore di Zivago.
Avessi fatto una vacanza come la tua mi sarei incazzato come una biscia, tanto che fobia o no li varei mandati comunque affanculo :evil:.
Andare in un altro continente per fare le stesse cazzate che puoi fare a Piovarolo mi sembra uno spreco di soldi, tempo ed uno stupro all'intelligenza.
Per quanto riguarda il tuo amico potrebbe avere molte ragioni per non chiamare più..
Che tipo è? Da tanto peso alla stima sociale e quindi dopo la "figuraccia" della vacanza non vuole più avere niente a che fare con te? Oppure è un bravo ragazzo che può essersi rotto di sentirsi rispondere sempre picche o ancora ti ha male interpretato e crede che sei tu che non vuoi più essere invitato?
Nel primo caso personalmente lascerei perdere (non perchè sei "sfigato" ma perchè sono "fighetti" loro), negli altri proverei ad insistere chiamandolo o messaggiandolo per organizzare qualcosa insieme..
meglio ancora se la fobia non te lo impedisce lo puoi incontrare per un chiarimento e vedere se c'è qualcosa che non va tra voi

Vedi tu..

Quote:
Originariamente inviata da vetro
Se tu hai trovato una tua serenita' e un tuo modus vivendi sarai perfettamente capace di trovare persone piu' compatibili con te.
Tra il dire e il fare.. gente che non ragioni come gli amici di Zivago non è mica tanto facile da trovare, specie in giovane età. :?
Però esistono Zivago.. non ti dare per vinto
Vecchio 25-02-2008, 10:35   #19
Principiante
L'avatar di ANTIBES
 

Zivago ti capisco pero' se tu avevi intenzione di fare una vacanza in Messico e volevi (giustamente direi)visitare i posti invece di cazzeggiare in disco, ma perche' non ti sei informato prima sulle intenzioni dei tuoi amici?Chiaro poi che se una compagnia di quattro persone, tre vogliono solo sballarsi e uno no, secondo te chi la spunta?
Poi guarda anche da un altro punto di vista:forse e' il tuo amico che adesso si vergogna di averti fatto passare delle vacanze del cazzo e ora non si osa piu' a farti stare con i suoi amici che magari reputa solo piu' dei coglioni, pero' sti amici che ha gli danno la possibilita' di uscire spesso e di conoscere gente nuova e non e' poco...Magari provare a chiamarlo tu una volta e chiedergli di uscire per una birretta no?considera che gli hai detto un mucchio di volte di no e che magari pensa di essersi fatto una figura di merda presentandoti i suoi amici,non lo hai considerato questo?ciao e in bocca al lupo!
Vecchio 25-02-2008, 10:56   #20
Intermedio
L'avatar di Korallo
 

Quote:
Originariamente inviata da dottorzivago
Macche scopate! le donne non scopano i dementi!I loro rapporto con le donne era questo: sghignazzare e fare complimenti ad alta voce alle ragazze che passavano (che non capivano l'italiano ovviamente), non avevano le palle di farsi avanti per vedere di combinare qualcosa!
Naturalmente neanche io avevo il coraggio ma almeno ero consapevole che con quell'atteggiamento da bambini non si batteva chiodo!
Uno di loro poi riconosco che è un bellissimo ragazzo ma non è riuscito a combinare nulla nonostante ciò....non è assolutamente il modo di rimorchiare quello!
vabbè..qualke signorina disponibile in cambio di un piccolo regalino (ho usato un eufemismo) la potevate pure trovare..

certo è ke i tuoi amici sono proprio strani.. andare in mexico e rimanere tutto il tempo a guardare la tv, andare in spiaggia e disco..ma nn potevate andare a rimini?? :lol:
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a C'era una volta un amico....
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
c'era una volta forum di fobia sociale salvo-auron SocioFobia Forum Generale 23 26-05-2008 09:26
ogni volta come una bambina Anonymous-User SocioFobia Forum Generale 11 15-04-2008 12:59
c'è sempre una prima volta. ayrton Presentazioni 13 11-11-2007 17:46
il mio amico si è fidanzato per la seconda volta.... mariobross Timidezza Forum 16 14-09-2007 16:49
UNA VOLTA X TUTTE octopus SocioFobia Forum Generale 8 12-01-2006 19:12



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:24.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2