FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 03-11-2009, 10:38   #41
Esperto
L'avatar di new_entry
 

Quote:
Originariamente inviata da Ciko Visualizza il messaggio
Perchè invece non provare a rillassarsi, essere se stessi e ridimensionare il peso che sentiamo rispetto al giudizio degli altri. Cercare di comprendere profondamente perchè abbiamo paura del giudizio degli altri, e comprendere questo giudizio perchè si genera. Quale sono le ragioni che spingono l'altro a giudicarti e perchè siamo così schiavi del giudizio degli altri. Tutto ciò viene alimentato dalle nostre paure, quali sono? Siamo sicuri che anche chi giudica non sia mosso da delle paure. Cerchiamo di comprendere, facciamo questo sforzo, ma sempre rimanendo noi stessi. Più leggeri rimaniamo, meno sovrastrutture di creiamo, meglio è.
Bravo Ciko il saggio.Stra-quoto.
Vecchio 03-11-2009, 15:07   #42
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quote:
Originariamente inviata da Ciko Visualizza il messaggio
Perchè invece non provare a rillassarsi, essere se stessi e ridimensionare il peso che sentiamo rispetto al giudizio degli altri. Cercare di comprendere profondamente perchè abbiamo paura del giudizio degli altri, e comprendere questo giudizio perchè si genera. Quale sono le ragioni che spingono l'altro a giudicarti e perchè siamo così schiavi del giudizio degli altri. Tutto ciò viene alimentato dalle nostre paure, quali sono? Siamo sicuri che anche chi giudica non sia mosso da delle paure. Cerchiamo di comprendere, facciamo questo sforzo, ma sempre rimanendo noi stessi. Più leggeri rimaniamo, meno sovrastrutture ci creiamo, meglio è. Le maschere diventano scomode da portare sempre, solo quando giochiamo a carnevale ci divertono.
Saggio
Vecchio 04-11-2009, 00:24   #43
Esperto
L'avatar di calinero
 

Quote:
Originariamente inviata da Ciko Visualizza il messaggio
Perchè invece non provare a rillassarsi, essere se stessi e ridimensionare il peso che sentiamo rispetto al giudizio degli altri. Cercare di comprendere profondamente perchè abbiamo paura del giudizio degli altri, e comprendere questo giudizio perchè si genera. Quale sono le ragioni che spingono l'altro a giudicarti e perchè siamo così schiavi del giudizio degli altri. Tutto ciò viene alimentato dalle nostre paure, quali sono? Siamo sicuri che anche chi giudica non sia mosso da delle paure. Cerchiamo di comprendere, facciamo questo sforzo, ma sempre rimanendo noi stessi. Più leggeri rimaniamo, meno sovrastrutture ci creiamo, meglio è. Le maschere diventano scomode da portare sempre, solo quando giochiamo a carnevale ci divertono.
ma nessuno mi giudica, sono io che ho paura di non si sa che e anche se lo sapessi non cambierebbe, la catarsi è out
ci vogliono le azioni, il problem solving, le riflessioni da sole non portano a nulla
Vecchio 04-11-2009, 09:10   #44
Intermedio
L'avatar di Ciko
 

Quote:
Originariamente inviata da calinero Visualizza il messaggio
ma nessuno mi giudica, sono io che ho paura di non si sa che e anche se lo sapessi non cambierebbe, la catarsi è out
ci vogliono le azioni, il problem solving, le riflessioni da sole non portano a nulla
Sei sicuro che nessuno ti giudica? E dove mettiamo il giudizio che hai di te stesso? L'autostima (stimare-giudicare se stessi) non è altro che il giudizio che abbiamo e diamo a noi stessi. Il giudizio e l'autostima si basano sulla percezione dell'immagine che abbiamo di noi spesso confrontata con un modello, un'immagine ideale, di quello che dovremmo essere in una certa situazione. Questo continuo pensiero ci preclude di vivere nel presente così come siamo.
E noi siamo sempre cangianti e diversi, in continuo mutamento. Il fatto di confrontarci spesso ad un modello o ad una immagine fissa, credo ci faccia soffrire. Tu pensa a un fiume che scorre che incontra improvvisamente una diga: si scontra, si blocca e perde di vitalità.
Qualè l'immagine che hai di te stesso?

Ultima modifica di Ciko; 04-11-2009 a 09:19.
Vecchio 04-11-2009, 10:12   #45
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da calinero Visualizza il messaggio
Lo dice il padre di dexter nella quarta puntata.

Ed è vero, nella vita è così, soprattutto per un vf.

Mai mostrare i fianchi ai normaloni, o si diventerà il loro zimbello.

Per chi è costretto a viverci ogni giorno, questa è una regola d'oro.

tralla là
Non sono d'accordo, Cali. Fingere è come morire, è come darla vinta agli altri; è come dargli ragione e dirgli:"si sono 1 merda, nn valgo niente". 'Ste cose te le dico in base alla mia esperienza ma dovrebbero valere x tt. Poi, se ci si comporta così, facendosi mettere i piedi in testa dagli altri (almeno da un punto di vista psicologico) poi nn c si deve meravigliare ke la propria autostima sia inesistente!
Da qualke tempo tempo ho fatta mia una frase del chitarrista dei Marduk:"Dimostrarsi un lupo e nn 1 pecora; questa è la mia semplice visione della vita".
Vecchio 04-11-2009, 18:32   #46
Esperto
L'avatar di calinero
 

Quote:
Originariamente inviata da Ciko Visualizza il messaggio
Sei sicuro che nessuno ti giudica? E dove mettiamo il giudizio che hai di te stesso? L'autostima (stimare-giudicare se stessi) non è altro che il giudizio che abbiamo e diamo a noi stessi. Il giudizio e l'autostima si basano sulla percezione dell'immagine che abbiamo di noi spesso confrontata con un modello, un'immagine ideale, di quello che dovremmo essere in una certa situazione. Questo continuo pensiero ci preclude di vivere nel presente così come siamo.
E noi siamo sempre cangianti e diversi, in continuo mutamento. Il fatto di confrontarci spesso ad un modello o ad una immagine fissa, credo ci faccia soffrire. Tu pensa a un fiume che scorre che incontra improvvisamente una diga: si scontra, si blocca e perde di vitalità.
Qualè l'immagine che hai di te stesso?
guarda un tempo ti avrei quotato su sta cosa dell'autostima
e per alcuni e anche per me era così
ma ho avuto un periodo discretamente lungo di successi in ogni campo in cui mi sono cimentato, che l'autostima mi si è gonfiata a 1000, quindi non penso proprio sia quello il problema
l'unica cosa è nell'irrazionalità che potrebbe essere qualcosa di inconscio che mi sfugge, ma dubito che riportandolo a galla smuova qualcosa, serve l'azione, action science
psicologia sociale vs psicologia dinamica
Vecchio 04-11-2009, 18:51   #47
Esperto
L'avatar di uffolo
 

Saggio Ciko.
Vecchio 04-11-2009, 18:58   #48
Esperto
L'avatar di calinero
 

Quote:
Originariamente inviata da infundibolo Visualizza il messaggio
io lo so ma nun te lo dico
strano che un essere figo come te ha lo stesso problema di un essere piccino come me, grande autostima ma lo stesso paura di....
di perdere? ma noooo, è impossibileee
Vecchio 04-11-2009, 21:12   #49
Intermedio
L'avatar di Ciko
 

Quote:
Originariamente inviata da calinero Visualizza il messaggio
guarda un tempo ti avrei quotato su sta cosa dell'autostima
e per alcuni e anche per me era così
ma ho avuto un periodo discretamente lungo di successi in ogni campo in cui mi sono cimentato, che l'autostima mi si è gonfiata a 1000, quindi non penso proprio sia quello il problema
l'unica cosa è nell'irrazionalità che potrebbe essere qualcosa di inconscio che mi sfugge, ma dubito che riportandolo a galla smuova qualcosa, serve l'azione, action science
psicologia sociale vs psicologia dinamica
Si! calinero bravo! L'azione è importante, ma una azione consapevole però. Se no ci ritroviamo a girare iperattivi come criceti nella ruota degli automatismi. L'azione credo comunque derivi sempre dai pensieri che abbiamo su noi stessi e sul mondo che ci circonda. Quindi ciò che pensiamo influenza l'azione. Il Buddha diceva spesso:"Noi siamo quello che pensiamo". È una cosa molto profonda.
Vecchio 04-11-2009, 21:28   #50
Esperto
L'avatar di JohnReds
 

Quote:
Originariamente inviata da Ciko Visualizza il messaggio
Si! calinero bravo! L'azione è importante, ma una azione consapevole però. Se no ci ritroviamo a girare iperattivi come criceti nella ruota degli automatismi. L'azione credo comunque derivi sempre dai pensieri che abbiamo su noi stessi e sul mondo che ci circonda. Quindi ciò che pensiamo influenza l'azione. Il Buddha diceva spesso:"Noi siamo quello che pensiamo". È una cosa molto profonda.
sono daccordo, a volte se si assume consapevolezza di certe cose è come mettere una marcia in più, prima con tanto sforzo si migliorava poco, dopo con poco si fanno passi da gigante

meglio spendere tempo a imparare a usare la frizione, che farmi tutta la strada in prima
Vecchio 05-11-2009, 01:01   #51
Esperto
L'avatar di calinero
 

bè si, ovviamente l'azione è nulla senza controllo (cit.)

io stesso ho affinato le mie azioni dopo anni di riflesioni (rima)

dicevo più che altro che pensare e basta non porta a nulla, errore che qui si fa spesso
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Bisogna imparare a fingere
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Imparare dagli altri MoonwatcherIII SocioFobia Forum Generale 1 29-08-2009 16:22
Fingere non è bello u.u Hatred Trattamenti e Terapie 2 28-01-2009 18:09
Bisogna dichiararsi!!! dottorzivago Amore e Amicizia 11 10-09-2008 14:46
IMPARARE A GESTIRE L'ANSIA... Graziepapi Ansia e Stress Forum 10 15-08-2006 14:51



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:54.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2