FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Timidezza Forum
Rispondi
 
Vecchio 23-04-2020, 20:21   #21
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Biancalatte Visualizza il messaggio
Mah, io facevo un lavoretto che mi piaceva ma il compenso era ridicolo e avevo cominciato da soli 3 giorni. Cioé aiuto compiti e gioco con ragazzi problematici in un’associazione.Mi stava piacendo molto, mi piacerebbe fare un corso per lavorare con disabili, ma forse una persona come me non darebbe un’aria di affidabilità. Poi aspetto di fare il colloquio funzionale all’Inps, ho la pensione di invalidità 100%
Ma lo sai che è esattamente il mio lavoro? :ridacchiare
Vecchio 23-04-2020, 20:23   #22
Esperto
L'avatar di Biancalatte
 

Quote:
Originariamente inviata da lisbeth_ Visualizza il messaggio
Ma lo sai che è esattamente il mio lavoro? :ridacchiare
Io lo trovo bellissimo, tu?
Vecchio 23-04-2020, 20:26   #23
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Biancalatte Visualizza il messaggio
Io lo trovo bellissimo, tu?
Se avessi un altro carattere sarebbe bellissimo. Peccato che i ragazzini mi mettano i piedi in testa come niente, non riesco a creare rapporto perché sono fredda, e provoco sempre problemi ai miei colleghi che devono sopperire alle mie mancanze. Ovviamente lo stipendio fa pena ed essendo dentro un'associazione, per lo stato non risultavo nemmeno occupata.

Ultima modifica di lisbeth_; 23-04-2020 a 20:32.
Vecchio 23-04-2020, 20:27   #24
Esperto
L'avatar di Pablo's way
 

Io ho un rapporto veramente strano con il lavoro, non c'è dubbio che mi abbia avvelenato l'esistenza, allo stesso tempo è stato decisivo nel farmi fare un salto di qualità dal punto di vista delle abilità sociali e nel farmi sentire utile e capace, è stata una vera e propria palestra, un corso accelerato per l'incapace che ero prima.

Tutto questo mi è costato la serenità, ma con l'amara consapevolezza che l'avrei persa anche senza potermi mantenere e senza crescere come persona.
Vecchio 23-04-2020, 20:31   #25
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da Biancalatte Visualizza il messaggio
ambienti sani dal punto di vista umano, di solito associazioni appunto umanitarie...
eh ma io mi riferivo ad aziende medio piccole nel settore industriale del triveneto, dove trovare rapporti umani degni di questo nome è un terno al lotto
Vecchio 23-04-2020, 20:32   #26
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Pablo's way Visualizza il messaggio
Per me non potrà mai esserci serenità col lavoro, ma anche senza potrebbe essere complicato.
Hai detto bene. Al lavoro almeno posso scambiare 4 chiacchiere con le persone. Il problema non sono i lavori in se, che per certi versi potrebbero tutti essere belli, il problema grosso sono i colleghi, e neanche tutti.. però basta un 10% di loro a renderlo un'inferno. Questo 10-20% di TDC andrebbe espulso dal lavoro e invece sono quelli che vengono valorizzati di più.

Ultima modifica di syd_77; 23-04-2020 a 20:35.
Ringraziamenti da
Nightlights (23-04-2020)
Vecchio 23-04-2020, 21:01   #27
Intermedio
 

[QUOTE=syd_77;2438542]Concordo in pieno su tutta la linea e penso che il lavoro sia una violenza inaudita verso se stessi.
Però ti chiedo: come pensi di mantenerti in un futuro lontano? Hai un piano o lascerai fare al caso?

Domanda scottante.
Attualmente sto studiando seriamente l'inglese, sperando che un livello di lingua avanzato possa aprirmi strade nuove. Tempo fa aprii un thread a proposito, ma piani veri e propri non ne ho
Vecchio 23-04-2020, 21:14   #28
Esperto
L'avatar di Noradenalin
 

Quote:
Originariamente inviata da Nightlights Visualizza il messaggio
men che meno se non sei in ambienti sani dal punto di vista umano.
Non solo da quel punto di vista; io infatti non credo di essere in grado di lavorare in un ambiente normale.

Ho fatto solo un'esperienza di 3 mesi e mi è bastata per farmi passare ancora di più la voglia di uscire.
Vecchio 24-04-2020, 02:29   #29
Banned
 

Io mi trovo in disaccordo.
Un uomo ha bisogno di lavorare. Il lavoro aiuta a non pensare.
Se invece ti chiudi in casa, subentrano i pensieri e la depressione peggiora, almeno nel mio caso...
Vecchio 24-04-2020, 05:57   #30
Esperto
L'avatar di Kitsune
 

Sì in quarantena sto bene ma trovo pregi e difetti, sarà che faccio meno di un part time, sarà che è un lavoro su misura per me, sarà che ci vado con l'ottica che non è tanto per i soldi(che son pochissimi) ma per la terapia riabilitativa/risocializzante.
Vecchio 24-04-2020, 10:32   #31
Banned
 

Io sono peggiorato..ed era difficile.. è proprio vero che toccato il fondo si può pure scavare
Vecchio 24-04-2020, 11:00   #32
Avanzato
L'avatar di Psico[a]patico
 

Allora, io sul fronte fobia sociale e pigrizia sono molto peggiorato, in mancanza di stimoli.

Il lavoro in linea di massima fa male, sono d'accordo con te, in un mondo ideale, dove si riesce a fare ciò che piace, sarebbe un'altro discorso.
L'unico vantaggio dell'avere un lavoro per me sarebbe "scuotermi" dal mio stadio larvale e rendermi più attivo, ma alla fine non sono mai contento.
Quando lavoravo, mi faceva schifo e contavo i giorni che mi mancavano alla fine dello stage. Odiavo le mansioni, le condizioni lavorative, i colleghi, dover interagire con loro, avere l'obbligo di buttare nel cesso il mio tempo...
Adesso che non faccio niente, sono una mummia apatica che assiste in maniera passiva al trascorrere di giorni tutti uguali.
Vecchio 24-04-2020, 11:55   #33
Banned
 

Ha solo nuociuto alla mia salute psicofisica, senza contare che mi sarei dovuto trasferire altrove e ora non potrò farlo
Vecchio 27-04-2020, 10:34   #34
Esperto
L'avatar di Peste Nera
 

Il lockdown non ha cambiato la mia vita sociale (ero e sono sempre un emarginato) e lavorativa (disoccupato ero e disoccupato sono rimasto).
Vecchio 27-04-2020, 12:27   #35
Esperto
L'avatar di Ogard
 

All'inizio stavo alla grande (primo mese) da una quindicina di giorni sto di merda che di più merda non si può. Non dormo, ho fame ma non riesco a mangiare, odio tutti ma vorrei tanto essere apprezzato. Ho il bisogno che una persona mi prenda dal mucchio e dica "ehi, tu sei il mio preferito". Pensavo fosse successo ma ho solo preso l'ennesimo calcio ai testochili (cit cannarsiana) e questo mi ha un po' ucciso. Poi stare chiuso a casa è un conto, un altro è stare chiuso con i genitori sempre appresso che mi stressano.
Ringraziamenti da
gaucho (27-04-2020)
Vecchio 27-04-2020, 15:40   #36
Banned
 

mi sta distruggendo..se fossi da solo come lo sono sempre stato e senza affetti sarebbe un conto..ma proprio ora no
Vecchio 27-04-2020, 16:01   #37
Esperto
L'avatar di CryingOnMyMind
 

Beneficiare no, però non so neanche peggiorato a causa di questo. Mi sento molto lontano dagli altri, quindi non sento neanche il bisogno di cercare persone
Vecchio 27-04-2020, 16:46   #38
Esperto
 

Io lavoro in fabbrica come operaio. Non ho mai voglia di andare, però almeno avere la busta paga mi evita di addossare le mie spese personali agli altri, macchina, assicurazione, mangiare, benzina, eventuale dentista eccetera. Se dovessi licenziarmi perché sono stufo, e lo sono, altra gente andrebbe sul lastrico perché si troverebbe addosso le mie spese, e non lo trovo giusto. Io me ne sto a casa e gli altri mi pagano le mie cose personali? No, avendo un lavoro almeno questo lo evito. Poi sono d'accordo che non si ha voglia di andare a lavorare, anche io sono fobico ed evitante e non guardo nessuno in fabbrica e loro non cagano me
Vecchio 27-04-2020, 17:52   #39
Avanzato
L'avatar di Davidian
 

io ho retto bene a marzo, anzi quasi mi sono riposato pur lavorando da casa. Pasqua è stato il mio prime limite, ora comincio a essere davvero stanco. Vivo solo in un appartamento non troppo grande e il non poter uscire a camminare o correre in mezzo al verde mi pesa più del previsto. Poi la primavera è l'unica stagione in cui ho un rapporto decente con il sole e mi serve per curare la cazzo di dermatite ( sembra sia la malattia degli esauriti ormai... ) che in questo periodo mi accompagna più del solito. Comincio a provare insofferenza verso le varie misure che prima mi sembravano giustificate. Spero di non finire a guardare rete 4.
Vecchio 27-04-2020, 20:33   #40
Esperto
L'avatar di TãoSozinho
 

Io ho continuato lavorando da casa.
Nonostante l'ansia che mi prendeva a casa durante il lavoro questa non era minimamente paragonabile all'ansia che provo a lavoro.
Mi ero così abituato a stare a casa con i miei tutto il giorno, con i miei amati gatti. Ora che la prospettiva è di tornare a lavoro e anche di stabilirmi in una casa affittata per poter essere più vicino all'ufficio mi fa star male. Mi si riempiono le lacrime agli occhi, lo so, sono stupido.

Questo per dirti che sì: sto meglio a stare a casa senza lavoro o comunque con mansioni ridotte.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata




Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:49.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2