FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 13-06-2024, 08:58   #421
Super Moderator
L'avatar di Daytona
 

Quote:
Originariamente inviata da Maffo Visualizza il messaggio
Ma se gli uomini in media vivono 5,5 anni in meno, perché alle donne è concesso andare in pensione prima degli uomini?
Andrebbero ridata un'occhiata a sta cosa in effetti, tradizionalmente perchè le donne si facevano carico di figli, casa e parenti anziani, oggi tra le coppie "giovani", diciamo under 40, non mi sembra più essere così
Vecchio 14-06-2024, 08:51   #422
Intermedio
L'avatar di Tatsuhiro Satō
 

Sarebbe il caso di dire attivismo per i diritti delle persone.
Solo un attivismo del genere ha senso, gli altri attivismi includono nel nome una caratteristica, un genere, una razza e già questo tende a creare divisioni.
Le associazioni creano divisioni se sono rivolte solo ad una parte delle persone questo perchè un'altra parte si sentirà esclusa.
Ringraziamenti da
Daytona (14-06-2024), Norbert (14-06-2024)
Vecchio 14-06-2024, 11:21   #423
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Tatsuhiro Satō Visualizza il messaggio
Sarebbe il caso di dire attivismo per i diritti delle persone.
Solo un attivismo del genere ha senso, gli altri attivismi includono nel nome una caratteristica, un genere, una razza e già questo tende a creare divisioni.
Le associazioni creano divisioni se sono rivolte solo ad una parte delle persone questo perchè un'altra parte si sentirà esclusa.
E perciò si odiano l'un l'altro e per TV si sentono solo omicidi
Vecchio 15-06-2024, 01:47   #424
Esperto
L'avatar di Keith
 

Quote:
Originariamente inviata da Tatsuhiro Satō Visualizza il messaggio
Sarebbe il caso di dire attivismo per i diritti delle persone.
Solo un attivismo del genere ha senso, gli altri attivismi includono nel nome una caratteristica, un genere, una razza e già questo tende a creare divisioni.
Le associazioni creano divisioni se sono rivolte solo ad una parte delle persone questo perchè un'altra parte si sentirà esclusa.
L'attivismo è per i diritti dei maschi.
Perché è evidente che nella attuale società l'uomo vive 6-7 anni in meno della donna. Ha un tasso di suicidio 4 volte superiore, infortuni sul lavoro infinitamente superiori, ed una molto più alta probabilità di finire in rovina economica.

E' ingenuo farsi ingannare dai 100 femminicidi all'anno che la TV ci vuole inculcare. A fronte di una donna maltrattata ci sono 1000 uomini maltrattati psicologicamente, emarginati dalla famiglia tramite il divorzio e costretti a togliersi una parte sostanziosa del loro già magro stipendio per mantenere una tipa che può chiedere il divorzio anche semplicemente perché "si è stancata del marito". Fino a pochi anni fa queste cose erano impensabili.
La donna attualmente è più coccolata dal servizio sanitario nazionale e dallo stato. Attualmente la parte debole è il maschio.
Vecchio 15-06-2024, 06:47   #425
Intermedio
L'avatar di Tatsuhiro Satō
 

Quote:
Originariamente inviata da Keith Visualizza il messaggio
L'attivismo è per i diritti dei maschi.
Perché è evidente che nella attuale società l'uomo vive 6-7 anni in meno della donna. Ha un tasso di suicidio 4 volte superiore, infortuni sul lavoro infinitamente superiori, ed una molto più alta probabilità di finire in rovina economica.

E' ingenuo farsi ingannare dai 100 femminicidi all'anno che la TV ci vuole inculcare. A fronte di una donna maltrattata ci sono 1000 uomini maltrattati psicologicamente, emarginati dalla famiglia tramite il divorzio e costretti a togliersi una parte sostanziosa del loro già magro stipendio per mantenere una tipa che può chiedere il divorzio anche semplicemente perché "si è stancata del marito". Fino a pochi anni fa queste cose erano impensabili.
La donna attualmente è più coccolata dal servizio sanitario nazionale e dallo stato. Attualmente la parte debole è il maschio.
Ecco perchè ci vuole un attivismo egualitario e non sbilanciato da una parte o dall'altra.
È chiaro che l'attivismo femminile che in questi anni va tanto di moda è solo una trovata politica, è come il clima, sono problemi che la politica spinge ma che non ha intenzione di risolvere.
Infatti i problemi sono ancora la e non c'è nessun attivismo che riesce a risolverli.
È chiaro che in tv vengono esaltate notizie riguardanti la violenza di genere sbilanciata in un senso, in quanto è la politica a veicolare i mezzi d'informazione.
Ma la politica come fa a governare i popoli? Dividendoli. e come fa a dividerli? Crea rancori e odio nella popolazione sfruttando i diversi generi, razze, credi ecc...
Perchè secondo te si esaltano notizie che vorrebbero dimostrare che c'è una guerra in atto tra uomini e donne?
Per creare divisioni o risolvere il problema?
Io mi batterei più per un attivismo veramente egualitario che uno che esalta un genere o un altro, farsi la guerra tra poveri avvantaggia solo chi sta sopra.
Qua sopra ho notato che c'è un forte rancore tra persone di diverso sesso, è proprio ciò che vuole chi governa, è il loro gioco.
È chiaro che se uno guarda solo al suo mulino vedrà solo l'acqua che manca e non quella che ha.
Non è che siccome c'è l'attivismo femminile, tutte le donne fanno la vita da nababbi e tutti gli uomini sgobbano nelle miniere, vanno in guerra e vengono sfruttati, così come il contrario.
L'ideale sarebbe togliere questi attivismi di parte, ma la politica non lo permette.
Così facendo tutti quegli sbilanciamento a danno dell'uomo verrebbero livellati.
Se ci fosse un attivismo egualitario, davanti al giudice che ha da decidere su un divorzio, non ci sarebbero i vantaggi che hai detto nè da una parte nè dall'altra, dobbiamo bilanciare, non sbilanciare.

Ultima modifica di Tatsuhiro Satō; 15-06-2024 a 06:54. Motivo: Ho dimenticato una cosa
Ringraziamenti da
BrainStormer (15-06-2024)
Vecchio 15-06-2024, 08:49   #426
Esperto
L'avatar di Maffo
 

Quote:
Originariamente inviata da Tatsuhiro Satō Visualizza il messaggio
Ecco perchè ci vuole un attivismo egualitario e non sbilanciato da una parte o dall'altra.
È chiaro che l'attivismo femminile che in questi anni va tanto di moda è solo una trovata politica, è come il clima, sono problemi che la politica spinge ma che non ha intenzione di risolvere.
Infatti i problemi sono ancora la e non c'è nessun attivismo che riesce a risolverli.
È chiaro che in tv vengono esaltate notizie riguardanti la violenza di genere sbilanciata in un senso, in quanto è la politica a veicolare i mezzi d'informazione.
Ma la politica come fa a governare i popoli? Dividendoli. e come fa a dividerli? Crea rancori e odio nella popolazione sfruttando i diversi generi, razze, credi ecc...
Perchè secondo te si esaltano notizie che vorrebbero dimostrare che c'è una guerra in atto tra uomini e donne?
Per creare divisioni o risolvere il problema?
Io mi batterei più per un attivismo veramente egualitario che uno che esalta un genere o un altro, farsi la guerra tra poveri avvantaggia solo chi sta sopra.
Qua sopra ho notato che c'è un forte rancore tra persone di diverso sesso, è proprio ciò che vuole chi governa, è il loro gioco.
È chiaro che se uno guarda solo al suo mulino vedrà solo l'acqua che manca e non quella che ha.
Non è che siccome c'è l'attivismo femminile, tutte le donne fanno la vita da nababbi e tutti gli uomini sgobbano nelle miniere, vanno in guerra e vengono sfruttati, così come il contrario.
L'ideale sarebbe togliere questi attivismi di parte, ma la politica non lo permette.
Così facendo tutti quegli sbilanciamento a danno dell'uomo verrebbero livellati.
Se ci fosse un attivismo egualitario, davanti al giudice che ha da decidere su un divorzio, non ci sarebbero i vantaggi che hai detto nè da una parte nè dall'altra, dobbiamo bilanciare, non sbilanciare.
Perfetto, belle parole, se pensi che sarebbe più giusto dare risalto ai problemi di tutti indipendentemente dal sesso di appartenenza piuttosto che concentrarsi sui problemi di uomini e donne separatamente, sei assolutamente libero di farlo, ed anzi, mi piacerebbe pure leggere le tue idee.


Dal canto mio, sento che ci sono dei problemi irrisolti che colpiscono esclusivamente o comunque in larga maggioranza il genere maschile e dei quali non si parla quasi mai, come ad esempio il fatto che in quanto uomini abbiamo il 30% di probabilità in meno di riuscire a laurearci, il 1100% di probabilità in più di morire sul lavoro, e il 1500% di probilitá in meno che ci vengano affidati i nostri figli in una causa di divorzio.
Purtroppo è difficile, e non sarebbe nemmeno giusto parlare di questo tipo di problemi senza specificare chi ne è interessato.

Ed ovviamente non possono nemmeno essere ignorati come stanno facendo i massmedia.

Questo è quello che io sento esser importante ed il motivo principale per cui preferisco parlare dei problemi degli uomini, perché sento che spesso vengono ignorati o velocemente dismessi in favore di altro.
Vecchio 15-06-2024, 14:10   #427
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Quote:
Originariamente inviata da Tatsuhiro Satō Visualizza il messaggio
Non è che siccome c'è l'attivismo femminile, tutte le donne fanno la vita da nababbi e tutti gli uomini sgobbano nelle miniere, vanno in guerra e vengono sfruttati, così come il contrario.
L'ideale sarebbe togliere questi attivismi di parte, ma la politica non lo permette.
Così facendo tutti quegli sbilanciamento a danno dell'uomo verrebbero livellati.
Se ci fosse un attivismo egualitario, davanti al giudice che ha da decidere su un divorzio, non ci sarebbero i vantaggi che hai detto nè da una parte nè dall'altra, dobbiamo bilanciare, non sbilanciare.
Ma perché proprio gli sbilanciamenti ai danni dell' uomo e non della donna? Non è che forse perché la parità non c'è e i potenti non la vogliono?
Vecchio 17-06-2024, 13:45   #428
Intermedio
L'avatar di Tatsuhiro Satō
 

Quote:
Originariamente inviata da Warlordmaniac Visualizza il messaggio
Ma perché proprio gli sbilanciamenti ai danni dell' uomo e non della donna? Non è che forse perché la parità non c'è e i potenti non la vogliono?
La parità, così come la giustizia è una chimera, non sono cose che gli umani sono in grado di amministrare, ognuno pensa al proprio orticello.
Si può provare ad ottenerla e ad avvicinarcisi, ma la parità per miliardi di persone non ci sarà mai e i potenti non la vogliono, perchè un popolo in guerra e diviso è molto più governabile di uno coeso.

Ultima modifica di Tatsuhiro Satō; 17-06-2024 a 13:45. Motivo: Errore
Vecchio 10-07-2024, 06:39   #429
Esperto
L'avatar di Maffo
 

Trovata su Reddit, purtroppo non mi fa caricare l'immagine qui perché pesa troppo, vedetevi il link.


Uno dei miei commenti preferiti:
"OH, CHE BELLO, finalmente una pubblicità antiviolenza indirizzata ad entrambi i sessi contemporaneamente, che bella scelta di messag"

leggo le scritte in piccolo

"oh"


https://www.reddit.com/r/Italia/s/Bas6BNtia5
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Attivismo per i diritti degli uomini - condizione maschile
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
I diritti degli introversi Smeraldina Storie Personali 12 13-04-2019 13:09
Lega Italiana per la tutela dei diritti degli introversi orange Supporto Web 54 15-12-2010 20:54
I diritti degli introversi Intro-spettivo Depressione Forum 26 12-01-2010 18:33



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 06:28.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2