FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Presentazioni
Rispondi
 
Vecchio 19-03-2018, 21:17   #1
Principiante
 

Il mio nickname in cirillico potrebbe sconcertare alcuni, quindi mi permetto di spiegarne il motivo in breve, prima di presentarmi.
La letteratura ha un potenziale enorme. Alcuni personaggi fanno scoprire al lettore qualcosa di sé, aspetti della propria persona, che fino a quel momento non avevano mai incontrato. Questo incontrare qualcosa di nuovo di sé stessi nel delinearsi di un personaggio fittizio creato da qualche letterato di due secoli fa' è un qualcosa di sconvolgente, ma di terribilmente terapeutico. La letteratura, inoltre, sopratutto nei momenti più bui, può regalare emozioni che non ci saremmo mai sognati di riprovare. Ed è da qui che voglio ripartire, da Raskol'nikov, protagonista di Delitto e Castigoe dalle sue parole che fanno da titolo a questo post. Perché forse un po' è vero che siamo, molti di noi almeno, dei masochisti dei sentimenti.

Io ho 20 anni, studente, conosco il forum da quando ne avevo 15, una volta mi ero anche iscritto, credo, ma durai poco. Fin da quando ho ricordi, infatti, ho problemi di timidezza, ansia sociale, ovvie difficoltà relazionali e per un periodo attacchi di panico. Non mi è mai piaciuto ammettere di avere un problema, non mi piace farlo neanche adesso a dire il vero, per questo durai poco la prima volta.
Cosa mi spinge questa volta a pensare e a credere di voler stare qui, per raccontare e ascoltare storie? ll fatto che per 2-3 anni ho creduto di essere uscito dalla caverna dove si annidavano e si annidano i miei mostri. Magari ci ero riuscito davvero, ma fatto sta che ci sono più dentro di prima, in modo diverso, con problemi diversi da quelli di un bambino. Ma ci sono dentro fino al collo.

Non andrò oltre, so di aver scritto troppo senza pur dire molto di me, ma spero basti per avere un posto tra voi.
Vecchio 01-04-2018, 17:20   #2
Esperto
L'avatar di Pluvia
 

Ricordi il precedente nick?


Benvenuto!

Qui trovi il regolamento e le modalità di segnalazione delle scorrettezze.

Buona permanenza.
Vecchio 03-04-2018, 19:50   #3
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

benvenuto
Vecchio 03-04-2018, 20:30   #4
Roy
Esperto
L'avatar di Roy
 

Siamo in Italia.
Dostoevskji viene tradotto già da qualche anno... altrimenti esistono siti russi in cui potersi chiamare, normalmente, con nomi russi.
Non è una critica ma un disappunto. Il personaggio è affascinante. Il libro magnifico.
Usa un'altra lingua e nessuno lo capirà.
Vale lo stesso per quanto riguarda le proprie idee. Sappi renderle comprensibili e, se sono valide, verranno apprezzate. Rendile personali e incomprensibili e, per quanto valide, cadranno nell'oblio.

Hai 20 anni. Scegli idee e interlocutori in modo saggio.

Benvenuto
Vecchio 03-04-2018, 22:13   #5
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Pluvia Visualizza il messaggio
Ricordi il precedente nick?


Benvenuto!

Qui trovi il regolamento e le modalità di segnalazione delle scorrettezze.

Buona permanenza.
Grazie! Purtroppo non lo ricordo
Vecchio 03-04-2018, 22:14   #6
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Inosservato Visualizza il messaggio
benvenuto
Grazie
Vecchio 03-04-2018, 22:24   #7
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Roy Visualizza il messaggio
Siamo in Italia.
Dostoevskji viene tradotto già da qualche anno... altrimenti esistono siti russi in cui potersi chiamare, normalmente, con nomi russi.
Non è una critica ma un disappunto. Il personaggio è affascinante. Il libro magnifico.
Usa un'altra lingua e nessuno lo capirà.
Vale lo stesso per quanto riguarda le proprie idee. Sappi renderle comprensibili e, se sono valide, verranno apprezzate. Rendile personali e incomprensibili e, per quanto valide, cadranno nell'oblio.

Hai 20 anni. Scegli idee e interlocutori in modo saggio.

Benvenuto

Il nome russo è semplicemente perché sto studiando la lingua e non credo di essere il solo. Quindi nell'aver usato il cirillico per il nick c'è un po' di me, di quel che sono e non un tentativo di rendere il tutto incomprensibile, non avrei motivato il fatto nella presentazione altrimenti.
In ogni caso, grazie per il commento e del benvenuto!
Vecchio 04-04-2018, 12:31   #8
Roy
Esperto
L'avatar di Roy
 

Quote:
Originariamente inviata da Раскольников Visualizza il messaggio
Il nome russo è semplicemente perché sto studiando la lingua e non credo di essere il solo. Quindi nell'aver usato il cirillico per il nick c'è un po' di me, di quel che sono e non un tentativo di rendere il tutto incomprensibile, non avrei motivato il fatto nella presentazione altrimenti.
In ogni caso, grazie per il commento e del benvenuto!
Hai capito ciò che intendevo.
Molto bello e logico il chiarimento.

Benvenuto.
Ringraziamenti da
Vecchio 04-04-2018, 13:04   #9
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Раскольников Visualizza il messaggio
Il mio nickname in cirillico potrebbe sconcertare alcuni, quindi mi permetto di spiegarne il motivo in breve, prima di presentarmi.
La letteratura ha un potenziale enorme. Alcuni personaggi fanno scoprire al lettore qualcosa di sé, aspetti della propria persona, che fino a quel momento non avevano mai incontrato. Questo incontrare qualcosa di nuovo di sé stessi nel delinearsi di un personaggio fittizio creato da qualche letterato di due secoli fa' è un qualcosa di sconvolgente, ma di terribilmente terapeutico. La letteratura, inoltre, sopratutto nei momenti più bui, può regalare emozioni che non ci saremmo mai sognati di riprovare. Ed è da qui che voglio ripartire, da Raskol'nikov, protagonista di Delitto e Castigoe dalle sue parole che fanno da titolo a questo post. Perché forse un po' è vero che siamo, molti di noi almeno, dei masochisti dei sentimenti.

Io ho 20 anni, studente, conosco il forum da quando ne avevo 15, una volta mi ero anche iscritto, credo, ma durai poco. Fin da quando ho ricordi, infatti, ho problemi di timidezza, ansia sociale, ovvie difficoltà relazionali e per un periodo attacchi di panico. Non mi è mai piaciuto ammettere di avere un problema, non mi piace farlo neanche adesso a dire il vero, per questo durai poco la prima volta.
Cosa mi spinge questa volta a pensare e a credere di voler stare qui, per raccontare e ascoltare storie? ll fatto che per 2-3 anni ho creduto di essere uscito dalla caverna dove si annidavano e si annidano i miei mostri. Magari ci ero riuscito davvero, ma fatto sta che ci sono più dentro di prima, in modo diverso, con problemi diversi da quelli di un bambino. Ma ci sono dentro fino al collo.

Non andrò oltre, so di aver scritto troppo senza pur dire molto di me, ma spero basti per avere un posto tra voi.
Io ho aperto addirittura un topic in cirillico.
Vecchio 05-04-2018, 11:46   #10
Esperto
L'avatar di andrea1979
 

benvenuto
Ringraziamenti da
Vecchio 06-04-2018, 18:51   #11
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Svers0 Visualizza il messaggio
Io ho aperto addirittura un topic in cirillico.

A che proposito? Sono curioso ora
Vecchio 06-04-2018, 18:51   #12
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da andrea1979 Visualizza il messaggio
benvenuto
grazie
Vecchio 06-04-2018, 21:34   #13
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Раскольников Visualizza il messaggio

A che proposito? Sono curioso ora
Di musica russa.

https://fobiasociale.com/a-46257/
Ringraziamenti da
Vecchio 07-04-2018, 00:03   #14
Esperto
L'avatar di TãoSozinho
 

Diciamo che la malinconia è un modo per sopravvivere alla tristezza, tocca provare un po' di piacere nel soffrire sennò non se ne esce vivi.
Ringraziamenti da
Vecchio 10-04-2018, 16:10   #15
Esperto
 

Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a “A volte l’uomo è straordinariamente, appassionatamente innamorato della sofferenza.”
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Mi sono innamorato della mia psichiatra! cancellato9274 SocioFobia Forum Generale 84 24-12-2014 23:14
La propagazione della sofferenza. Milo Amore e Amicizia 20 15-10-2012 11:11
divertirsi della sofferenza altrui giallorossonellanima SocioFobia Forum Generale 13 09-08-2009 01:04
l'uomo della mia vita - ma poi .. un illusione ! meryoc Amore e Amicizia 100 14-02-2009 14:56
le pellicce: il vanto della sofferenza... Jessica2 SocioFobia Forum Generale 53 09-11-2007 17:26



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 09:28.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2