FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Libri
Rispondi
 
Vecchio 09-08-2013, 18:49   #1
Banned
 

Nemmeno un'ora fa ho finito questo libro e ho iniziato a farmi un paio di domande.
Il libro l'ho capito e l'ho trovato incredibilmente agghiacciante, l'ho apprezzato davvero molto, ma mi chiedo se non ci sia qualche messaggio di fondo che mi sia sfuggito.
Che ne pensate? Il finale del libro è davvero così secco come potrebbe apparire ad una prima occhiata?
Insomma, spolpiamolo un po'
Vecchio 09-08-2013, 19:11   #2
Banned
 

in realtà internet è già molto peggio
Vecchio 09-08-2013, 19:26   #3
Tim
Intermedio
L'avatar di Tim
 

Quote:
Originariamente inviata da Dianne Visualizza il messaggio
Nemmeno un'ora fa ho finito questo libro e ho iniziato a farmi un paio di domande.
Il libro l'ho capito e l'ho trovato incredibilmente agghiacciante, l'ho apprezzato davvero molto, ma mi chiedo se non ci sia qualche messaggio di fondo che mi sia sfuggito.
Che ne pensate? Il finale del libro è davvero così secco come potrebbe apparire ad una prima occhiata?
Insomma, spolpiamolo un po'
giace sul mio comodino, grazie per avermelo ricordato

mi allontano subito da questo thread x non avere anticipazioni sulla trama.

W il Grande Fratello.
Vecchio 09-08-2013, 19:31   #4
Esperto
L'avatar di Heisenberg91
 

Dopo il caso Snowden appare chiaro che la realtà ha raggiunto la finzione. Facebook è solo la ciliegina sulla torta del Grande Fratello globale made in USA.
Vecchio 09-08-2013, 19:41   #5
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Heisenberg91 Visualizza il messaggio
Dopo il caso Snowden appare chiaro che la realtà ha raggiunto la finzione. Facebook è solo la ciliegina sulla torta del Grande Fratello globale made in USA.
facebook è niente in confronto a google

maddai occorreva snowden per far capire ste cose?
Vecchio 09-08-2013, 19:43   #6
Esperto
L'avatar di Heisenberg91
 

Quote:
Originariamente inviata da reknub Visualizza il messaggio
facebook è niente in confronto a google

maddai occorreva snowden per far capire ste cose?
Sottovaluti l'ignoranza generale. Ancora oggi gran parte della popolazione è convinta di essere libera.
Vecchio 09-08-2013, 19:48   #7
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Heisenberg91 Visualizza il messaggio
Sottovaluti l'ignoranza generale. Ancora oggi gran parte della popolazione è convinta di essere libera.
ma libera lo è

libera in un recinto di preconcetti stabiliti a monte, ma non dico da una società o azienda....
dai nostri stessi preconcetti


ora voglio vedere quanti capiranno questa frase....
Vecchio 10-08-2013, 09:16   #8
Esperto
L'avatar di Rex Brown
 

Quote:
Originariamente inviata da Dianne Visualizza il messaggio
Nemmeno un'ora fa ho finito questo libro e ho iniziato a farmi un paio di domande.
Il libro l'ho capito e l'ho trovato incredibilmente agghiacciante, l'ho apprezzato davvero molto, ma mi chiedo se non ci sia qualche messaggio di fondo che mi sia sfuggito.
Che ne pensate? Il finale del libro è davvero così secco come potrebbe apparire ad una prima occhiata?
Insomma, spolpiamolo un po'
Smisi di leggerlo a 3/4, quando li conducono al ministero dell'amore, poi mi sono scordato di riprenderlo in mano @[email protected] Adesso lo cerco e lo finisco.
Vecchio 10-08-2013, 09:23   #9
Esperto
L'avatar di alice89
 

ho adorato quel libro. non è per nulla "secco". è pieno di spunti di riflessione. ne hanno fatto anche un film, ma nulla in confronto al libro.
Vecchio 10-08-2013, 09:38   #10
Esperto
L'avatar di Weltschmerz
 

All'inizio ci sono rimasta un po' male per il finale ma poi ho realizzato che DOVEVA finire così, è perfetto.
Vecchio 10-08-2013, 11:31   #11
Banned
 

il passo successivo è leggersi il mondo nuovo di aldous Huxley.
Vecchio 10-08-2013, 11:36   #12
Banned
 

per certi tratti leggerei anche Il condominio di Ballard
Vecchio 10-08-2013, 11:58   #13
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da alice89 Visualizza il messaggio
ho adorato quel libro. non è per nulla "secco". è pieno di spunti di riflessione. ne hanno fatto anche un film, ma nulla in confronto al libro.
Secco nel senso, privo di ambiguità.
Senza qualcosa che ti lasci pensare che un po' di speranza sia rimasta.

Inoltre, non ho ben capito se la Confraternità esiste davvero o è una montatura del Partito.
Vecchio 10-08-2013, 12:09   #14
Banned
 

sullo stesso genere, consiglio la penultima verità di philip k. dick e ovviamente fahrenheit 451.
Vecchio 10-08-2013, 12:13   #15
Esperto
L'avatar di alice89
 

Quote:
Originariamente inviata da Dianne Visualizza il messaggio
Secco nel senso, privo di ambiguità.
Senza qualcosa che ti lasci pensare che un po' di speranza sia rimasta.

Inoltre, non ho ben capito se la Confraternità esiste davvero o è una montatura del Partito.
dovrei rileggerlo per poter rispondere correttamente. da quel (poco) che ricordo il finale non lascia molta speranza.
un aspetto positivo è l'amore dei due protagonisti, i quali lottano fino alla fine.
i muse ci hanno scritto su una canzone stupenda:
dove citano pure la "thought police"...
Vecchio 10-08-2013, 12:43   #16
Banned
 

Mai piaciuto. Ricordo che lo comprai ma faticai non poco a finirlo.
Vecchio 10-08-2013, 13:29   #17
Esperto
L'avatar di QuantumGravity
 

bispensiero, stopreato, bianconero.. che bel libro
Vecchio 10-08-2013, 15:17   #18
Esperto
L'avatar di clark
 

Nel 1984 Cindy Lauper si affermò con due grandi hit, che sono rimaste scolpite nella leggenda e rappresentano delle icone degli anni 80, cioè

"Girls just want to have fun" e "Time after time".

Sempre ne 1984 Van Halen ebbe un grande successo con "Jump", che ancora si sente alla televisione a volte ed è un motivetto che simboleggia gli anni 80, anche perché realizzato interamente con la pianola elettrica, che in quegli anni andava per la maggiore e gli Alphaville uscirono con "Big in Japan", la loro migliore canzone, a mio parere.

Inoltre di quell'anno è un grande e riuscitissimo esperimento musicale ad opera di Mike Oldfield dal titolo "Moonlight shadow".

Non ci sono stati Grandi fratelli nè gente che spiava la vita delle persone. Di quello che disse Orwell nel suo celebre libro nemmeno una traccia.

Ultima modifica di clark; 10-08-2013 a 15:21.
Vecchio 16-08-2013, 17:43   #19
Esperto
 

Topic a cui non potevo mancare ^^

Quote:
Originariamente inviata da Dianne Visualizza il messaggio
Che ne pensate? Il finale del libro è davvero così secco come potrebbe apparire ad una prima occhiata?
Non direi. E' senz'altro molto coerente con le impostazioni di base del mondo in cui vive Winston, e del resto un lieto fine posticcio avrebbe fatto perdere molta credibilità a tutto il libro. Il libro termina, in pratica, nel momento in cui Winston diventa pronto per il "proiettile in testa" che dovrà porre fine alle sue sofferenze, avendo accettato il regime del BB non solo da un punto di vista intellettuale, con il bipensiero, ma anche emotivo e inconscio (Ora amava davvero il Grande Fratello è non a caso l'ultima frase del libro). Sembra quindi che il passo successivo non sia altro che la morte, visto che il dissidente non viene giustiziato prima che abbia aderito con convinzione al Partito, ma c'è da dire che lo stesso O'Brien non escludeva, nei suoi colloqui con Winston, la possibilità di lasciare in vita gli "psicocriminali" per un tempo indeterminato, anche dopo la loro "conversione". L'importante era non lasciare letteralmente traccia fisica di pensiero indipendente da quello del Partito, e questo potrebbe essere compatibile con l'esistenza in vita di (ex) dissidenti. La residua speranza, quindi, anche se di ciò nulla viene esplicitamente detto nel libro, è che il processo di "rieducazione" possa essere reversibile, specialmente se l'esistenza della confraternita di Goldstein è reale e non un artificio del Partito.

Quote:
Originariamente inviata da alice89 Visualizza il messaggio
dovrei rileggerlo per poter rispondere correttamente. da quel (poco) che ricordo il finale non lascia molta speranza.
un aspetto positivo è l'amore dei due protagonisti, i quali lottano fino alla fine.
i muse ci hanno scritto su una canzone stupenda:
http://www.youtube.com/watch?v=TPE9uSFFxrI
dove citano pure la "thought police"...
Anche quell'amore, purtroppo, viene sradicato alla fine.
Gli Eurythmics composero addirittura la colonna sonora del film tratto dal romanzo proprio nell'anno 1984 (altro che Cyndi Lauper, come ha detto clark ). Sorprendentemente fu scartata in gran parte in fase di post-produzione del film. Notevole questo pezzo:


Quote:
Originariamente inviata da clark Visualizza il messaggio
Non ci sono stati Grandi fratelli nè gente che spiava la vita delle persone. Di quello che disse Orwell nel suo celebre libro nemmeno una traccia.
Certo, certo

Ultima modifica di Winston_Smith; 17-08-2013 a 17:51.
Vecchio 16-08-2013, 19:52   #20
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da clark Visualizza il messaggio

Non ci sono stati Grandi fratelli nè gente che spiava la vita delle persone. Di quello che disse Orwell nel suo celebre libro nemmeno una traccia.
Vallo a dire alla mia lettrice di tedesco che viene dall'ex DDR
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a 1984
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Enrico Berlinguer 25/05/1922 11/06/1984 morningsheep Off Topic Generale 3 14-06-2009 20:33



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 06:54.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2