FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 02-08-2010, 19:28   #1
Banned
 

Ragazzi stavo pensando...se voi vi trovaste in un posto in cui non vi conosce nessuno, avete un bell'aspetto fisico e siete lì per farvi degli amici e una ragazza alla gente che incontrate gli raccontereste la verità (ossia che non avete nessun amico, zero vita sociale ecc) o gli mentireste dicendo che dove vivete voi avete tanti amici, uscite spesso, ragazze ecc...
Considerate come se aveste 18/19 anni e quindi vi dovete rapportare con gente di quell'età....

...e poi con le ragazze che gli direste?? gli direste che non avete amici o gli dite che avete una vita sociale ecc...considerate che qui il target di ragazza è sui 16/17/18 anni...
Vecchio 02-08-2010, 19:29   #2
Banned
 

alla ragazza gli darei una botta di clava in testa e me la trascinerei dietro un cespuglio tale e quale come un neanderthal si trascinerebbe un preda...no skerzo

probabilemte starei zitto vedendo lo svolgersi della situazione e dei contatti... penso che non mentirei.. e poi non penso che ti vengano a chiedere direttamente le cose che non hai....
Vecchio 02-08-2010, 19:30   #3
Banned
 

non dire proprio niente, le ragazze di quella età se stanno in vacanza vogliono solo divertirsi! quindi ke glielo dici a fare?
Vecchio 02-08-2010, 19:34   #4
Banned
 

Se sei in vacanza e non ti conosce nessuno non vedo per quale motivo dovresti raccontare l'intera verità...
Qualche piccola bugia non guasta in certi casi...
Vecchio 02-08-2010, 19:36   #5
Banned
 

No ragazzi non intendo in vacanza...fate conto che dobbiate andare all'università e vi siete trasferiti...e casa vostra è a centinaia di chilometri di distanza..
Vecchio 02-08-2010, 19:38   #6
Banned
 

non mentire Massi. Metti caso che un giorno vengono a scoprire che racconti balle quelli perdono la fiducia in te....
Vecchio 02-08-2010, 19:41   #7
Esperto
L'avatar di Milo
 

Io cercherei di intenerire gli altri con la storia strappalacrime del "io non ho amici"però io non sono un figo....
Vecchio 02-08-2010, 19:42   #8
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da ajMcwill Visualizza il messaggio
non mentire Massi. Metti caso che un giorno vengono a scoprire che racconti balle quelli perdono la fiducia in te....
è lo so...il problema è che però se gli racconti la verità ti prendono per psicopatico e asociale e non vogliono stare con te...purtroppo ho avuto esperienze personali in merito e a quest'età è facile che sia così
Vecchio 02-08-2010, 19:43   #9
Banned
 

tu non sei costretto a raccontare niente... se almeno ti vedono un po' aperto già hai qualcosa dalla tua parte... invece che un asociale potresti sempre essere uno tranquillo che sta per i cazzi suoi...
Vecchio 02-08-2010, 19:47   #10
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da ajMcwill Visualizza il messaggio
tu non sei costretto a raccontare niente... se almeno ti vedono un po' aperto già hai qualcosa dalla tua parte... invece che un asociale potresti sempre essere uno tranquillo che sta per i cazzi suoi...
eh ma metti che un giorno si esce e capita il discorso "cosa avete fatto quest'estate?" o magari dopo capodanno "che avete fatto a capodanno" o si parla di ricordi e uno dice "dove siete stati in gita, che avete fatto?" o "il giorno x vengo dalle tue parti, magari ci incontriamo e così mi presenti anche i tuoi amici..." ecc ecc...
In queste occasioni qualcosa devo dire..devo rispondere e non saprei che dire...
Vecchio 02-08-2010, 19:49   #11
Principiante
L'avatar di DumaKey
 

Io dire che non dovresti dire niente finche non conosci abbastanza bene le persone che hai davvanti. Io quando ho iniziato l'università ho fatto cosi, poi raramente la gente te lo chiede direttamente, poi dipende da che facolta scegli. A ingegneria è pieno di depressi asociali, quindi io mi trovo abbastanza nela norma
Vecchio 02-08-2010, 20:11   #12
Banned
 

ip enso che ti stai facendo troppe paranoie.... quando sono andato all'università si parlava di tutto tranne che di quello...si parlava dell'isegnate, della materia, della tassa da pagare, delle materie che si volevano dare, ma tutte queste paranoie non me le ero fatte.... io penso che devi farti meno seghe mentali.... non devi dimostrare niente a nessuno...
Vecchio 02-08-2010, 20:14   #13
Super Moderator
L'avatar di Labocania
 

Quote:
Originariamente inviata da Massi91 Visualizza il messaggio
eh ma metti che un giorno si esce e capita il discorso "cosa avete fatto quest'estate?" o magari dopo capodanno "che avete fatto a capodanno" o si parla di ricordi e uno dice "dove siete stati in gita, che avete fatto?" o "il giorno x vengo dalle tue parti, magari ci incontriamo e così mi presenti anche i tuoi amici..." ecc ecc...
In queste occasioni qualcosa devo dire..devo rispondere e non saprei che dire...
Devi dire la verità, ma con un giro di parole che la renda il meno imbarazzante possibile
Vecchio 02-08-2010, 20:17   #14
Banned
 

ragazzi ma io non mi riferisco solo all'università in senso stretto...la gente la dovrei incontrare anche fuori dall'uni...ad esempio i miei coinquilini non fanno la mia stessa uni e alcuni nonostante hanno 21/22 anni lavorano percui non posso parlare di università con loro e magari se conosco gente fuori dall'uni o in palestra non posso parlarne nemmeno con loro...in genere con gente al di fuori dell'uni si parla di argomenti più frivoli, leggeri e le esperienze passate, vacanze ecc ci scappano sempre come discorsi...

E con una ragazza stessa cosa...io ho appena compiuto 19 anni e cerco una ragazza sui 16/17/18 anni percui non fa l'università...per parlarci non posso dirgli della mia uni ma devo trovare altri argomenti!
Vecchio 02-08-2010, 20:18   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Labocania Visualizza il messaggio
Devi dire la verità, ma con un giro di parole che la renda il meno imbarazzante possibile
eh lo so ma non so quale sia il modo più sicuro per dirlo senza sembrare sfigato...tu che diresti??
Vecchio 02-08-2010, 21:47   #16
Intermedio
L'avatar di Bulby_86
 

Cerca di arrangiarti come puoi...lo fanno tutti.
Non ti dico di raccontare balle a ripetizione come fa certa gente di mia conoscenza, ma non puoi neppure sbandierare la condizione di disagio che hai nel tuo paese/città di origine. Se lo fai sta' pure sicuro che verrai emarginato e deriso: il mondo (quello giovanile in particolare) è spietato con chi versa in una situazione di disagio sociale.
Se certi discorsi non ti garbano devia con noncuranza e abilità per non far sorgere il dubbio che tu voglia nascondere qualcosa; cerca di far capire per vie indirette e con molta gradualità come sei ed ovviamente solo a persone che ritieni più intelligenti e sensibili della media. Non rivelare mai completamente gli aspetti che ti imbarazzano maggiormente perchè "potranno essere usati contro di te in tribunale" (); con ciò voglio dire che un eccesso di informazioni sul tuo conto potrebbe ritorcersi contro di te in qualsiasi momento, segnatamente se entri in conflitto/disaccordo con chi reputavi degno di fiducia e hai messo al corrente di certi fatti molto personali.
Credo che qualche balla ogni tanto sarà necessaria, tuttavia fa' affermazioni che ritieni sostenibili, ossia sempre difendibili da eventuali tentativi di smascheramento.
Cerca di non esagerare nè col numero nè con l'entità delle balle altrimenti sarai scoperto subito.
Se riuscirai ad inserirti nell'ambiente sarai costretto a mentire sempre meno, anche perchè dopo i primi tempi non credo ti verranno fatte molte domande sul tuo passato. Ad ogni modo, quanto più radicato sarà col tempo il tuo eventuale inserimento tanto meno il tuo passato (anche se trapelato in qualche modo e in una certa misura) avrà incisività sul tuo presente.
L'eccessiva sincerità (almeno con tutti e troppo presto) secondo me non paga; ovviamente ognuno ha la propria opinione.
Mi sono dilungato un po', spero di non averti annoiato

Ultima modifica di Bulby_86; 02-08-2010 a 21:50.
Vecchio 02-08-2010, 21:50   #17
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Massi91 Visualizza il messaggio
E con una ragazza stessa cosa...io ho appena compiuto 19 anni e cerco una ragazza sui 16/17/18 anni percui non fa l'università...per parlarci non posso dirgli della mia uni ma devo trovare altri argomenti!
Perché, 19-20-21 non ti andrebbe bene?
Vecchio 02-08-2010, 23:02   #18
Banned
 

Quote:
Cerca di arrangiarti come puoi...lo fanno tutti.
Non ti dico di raccontare balle a ripetizione come fa certa gente di mia conoscenza, ma non puoi neppure sbandierare la condizione di disagio che hai nel tuo paese/città di origine. Se lo fai sta' pure sicuro che verrai emarginato e deriso: il mondo (quello giovanile in particolare) è spietato con chi versa in una situazione di disagio sociale.
Se certi discorsi non ti garbano devia con noncuranza e abilità per non far sorgere il dubbio che tu voglia nascondere qualcosa; cerca di far capire per vie indirette e con molta gradualità come sei ed ovviamente solo a persone che ritieni più intelligenti e sensibili della media. Non rivelare mai completamente gli aspetti che ti imbarazzano maggiormente perchè "potranno essere usati contro di te in tribunale" (); con ciò voglio dire che un eccesso di informazioni sul tuo conto potrebbe ritorcersi contro di te in qualsiasi momento, segnatamente se entri in conflitto/disaccordo con chi reputavi degno di fiducia e hai messo al corrente di certi fatti molto personali.
Credo che qualche balla ogni tanto sarà necessaria, tuttavia fa' affermazioni che ritieni sostenibili, ossia sempre difendibili da eventuali tentativi di smascheramento.
Cerca di non esagerare nè col numero nè con l'entità delle balle altrimenti sarai scoperto subito.
Se riuscirai ad inserirti nell'ambiente sarai costretto a mentire sempre meno, anche perchè dopo i primi tempi non credo ti verranno fatte molte domande sul tuo passato. Ad ogni modo, quanto più radicato sarà col tempo il tuo eventuale inserimento tanto meno il tuo passato (anche se trapelato in qualche modo e in una certa misura) avrà incisività sul tuo presente.
L'eccessiva sincerità (almeno con tutti e troppo presto) secondo me non paga; ovviamente ognuno ha la propria opinione.
Mi sono dilungato un po', spero di non averti annoiato
ma io difatti vengo a milano proprio per togliermi di dosso la reputazione che ho qui e non vorrei venire a milano, dire a tutti i miei problemi e crearmi la reputazione da sfigato anche qui...
Certe cose io le direi solo alle persone fidate (e per fidarmi delle persone devono passare anni) il problema è che se mi fanno una domanda specifica dovrei deviare o raccontare una balla e non so che dire...
La gente i problemi personali se li tiene per se e non li va a dire in genere e io vorrei fare lo stesso...tempo fa entari su facebook con un contatto di un mio compagno approfittando della sua superficialità nel mettere la password...(mise come password la città in cui vive ossia "arezzo") e mi accorsi che tramite la chat la gente si sparlava dietro in maniera impressionante anche tra gente che se li vedi fuori non penseresti mai che se ne dicono di così grosse dietro quando invece se li vedi insieme scherzono, ridono e fanno gli amici...
Questa cosa mi ha portato a fidarmi degli altri in maniera molto ma molto bassa...percui anch'io sono restio a raccontare la verità al 100% al primo che capita...ho paura che poi al primo litigio mi sputtanino o mi ricattino...

Quote:
Perché, 19-20-21 non ti andrebbe bene?
di solito un ragazzo è sempre un pò più grande della ragazza o almeno questo è quello che vedo...quando andavo a scuola vedevo i miei compagni di 5o fidanzati con ragazze del 1o o del 2o e cmq sia anche altri in genere erano di qualche anno più grandi rispetto alla fidanzata...anche mio padre è più vecchio di mia madre di 6 anni e stessa cosa dicasi per i miei parenti...poi percarità non è una regola ma di solito è così...
Se mi capita una ragazza di 20 anni con cui sto bene è ovvio che mi ci metterei ma principalmente cerco una ragazza più giovane di me...ed io avendo appena compiuto 19 anni cerco una ragazza di 16/17/18 anni...
Vecchio 03-08-2010, 09:35   #19
Esperto
L'avatar di clanghetto
 

Non direi nulla...poi col tempo se riesci a farti amici con quelli più sensibili e seri puoi parlare di qualche cosa. Ma dire così di primo acchito i tuoi problemi li farà scappare...tranne in rarissime occasioni
Vecchio 03-08-2010, 14:04   #20
Intermedio
L'avatar di Bulby_86
 

Quote:
Originariamente inviata da Massi91 Visualizza il messaggio
Certe cose io le direi solo alle persone fidate (e per fidarmi delle persone devono passare anni) il problema è che se mi fanno una domanda specifica dovrei deviare o raccontare una balla e non so che dire...
Per fidarsi occorre tempo, anche se io personalmente non mi fido totalmente di nessuno, pur avendo alcuni amici (tra cui tre di lunga data); ormai mi sono definitivamente liberato di quella concezione "alta" dell'amicizia che reputo un po' ingenua (senza offesa per nessuno). Ho visto quanto le persone sappiano essere false e opportuniste, pertanto faccio con tutti buon viso a cattivo gioco; ovviamente con chi (almeno davanti) si comporta bene, ho un comportamento corretto e rispettoso, ma non abbasso mai la guardia e non mi fido di nessuno (eccezion fatta per i miei familiari).
Per quanto riguarda le scuse non ci sono formule valide a priori, perchè non si possono contemplare in anticipo la varietà e le sfumature delle domande poste: occorre furbizia. Ad esempio, se qualcuno chiede informazioni sulle tue amicizie di Arezzo puoi dire che già erano poche perchè sei un tipo selettivo, poi si sono ulteriormente diradate per via delle diverse università di destinazione; se qualcuno ti dovesse chiedere di passare un week end ad Arezzo potresti dire che in quel periodo la città è vuota e meno interessante del solito; comunque questa eventualità è piuttosto remota all'inizio. Se qualcuno dovesse venire in città a tua insaputa e chiamarti (anche questa probabilità remota all'inizio, che è il periodo per te più critico) potresti dire di trovarti fuori zona, ecc...
Reputo l'inizio della permanenza a Milano il periodo più critico perchè proprio allora le persone che conosci si fanno un'idea di te: insomma, avviene una sorta di "imprinting". Passato un significativo lasso di tempo (per es. uno o due anni) durante il quale tu hai compiuto l'inserimento (essendo stato pienamente accettato e apprezzato in un certo contesto) il passato è ormai poco importante; potresti magari "addolcirlo" dicendo che appena partito avevi alcune amicizie (nemmeno tantissime) che hai gradualmente perso per la lontananza e/o diverbi di vario genere, ecc... Una volta accettato e apprezzato a Milano, gli altri non si chiederanno quali mancanze tu avessi per non trovarti bene ad Arezzo, ma il loro punto di vista si invertirà, essendo la loro riflessione incentrata su quali deficit avesse la tua città d'origine per impedirti di vivere "felice e contento"; almeno secondo me funziona pressappoco così.
Dovrai essere abile a proporti positivamente all'inizio comunque.
Ad ogni modo affronta sereno questa nuova esperienza con la consapevolezza di non essere oggetto di pregiudizi di sorta: questo dovrebbe darti molta carica
Non occorre necessariamente essere un estroversone per essere accettato, ma dovresti aprirti un po' di più magari con persone che reputi in qualche modo compatibili e non superficiali.
Poi hai detto di essere fisicamente piuttosto piacente, per cui ti basterebbe un minimo di spigliatezza in più per trovare anche una ragazza (si sa che l'aspetto fisico aiuta).



[/QUOTE]La gente i problemi personali se li tiene per se e non li va a dire in genere e io vorrei fare lo stesso...tempo fa entari su facebook con un contatto di un mio compagno approfittando della sua superficialità nel mettere la password...(mise come password la città in cui vive ossia "arezzo") e mi accorsi che tramite la chat la gente si sparlava dietro in maniera impressionante anche tra gente che se li vedi fuori non penseresti mai che se ne dicono di così grosse dietro quando invece se li vedi insieme scherzono, ridono e fanno gli amici...
Questa cosa mi ha portato a fidarmi degli altri in maniera molto ma molto bassa...percui anch'io sono restio a raccontare la verità al 100% al primo che capita...ho paura che poi al primo litigio mi sputtanino o mi ricattino...
[/QUOTE]

Purtroppo le persone, talvolta anche quelle apparentemente insospettabili, fanno questo e altro... Fai bene a stare all'erta; ma non chiuderti mai troppo in te stesso.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Voi cosa fareste?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Vi fareste violentare da una donna? FobicJoe Forum Altri Temi per Adulti 149 12-02-2013 00:59
2012: se si avverasse cosa fareste prima di morire? Labocania Forum Altri Temi per Adulti 71 29-03-2010 22:30
che fareste? ninuccio Amore e Amicizia 4 15-11-2009 23:17
cosa fareste voi al posto mio? junior Timidezza Forum 36 17-09-2007 17:51
che fareste al mio posto? julien_cd Amore e Amicizia 3 17-07-2007 18:07



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:34.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2